Spagna: I parte Camino del Norte + Palencia, Salamanca, Segovia

I parte del Camino del Norte (da Hondarribia a Santander) seguita dalla visita di Palencia e le meravigliose Salamanca e Segovia
Scritto da: derek
spagna: i parte camino del norte + palencia, salamanca, segovia
Partenza il: 14/07/2017
Ritorno il: 02/08/2017
Viaggiatori: 2
Spesa: 1000 €

(luglio – agosto 2017)

Biglietti aerei acquistati ad ottobre dell’anno precedente per 2: Roma Fiumicino – Barcellona – San Sebastian (2 tratte, con notte intermedia) 159,96€ e Madrid Barajas – Roma Fiumicino 79,98€, entrambi con Vueling Airlines.

Documenti: Spagna è in area Schengen, quindi CI o Passaporto per l’aereo e per eventuale identificazione, passaporto e permesso di soggiorno per cittadini extra Ue.

Valuta: Euro, carta di credito prepagata Mastercard e carta bancomat.

Itinerario “Camino de Santiago del Norte” dall’aeroporto di San Sebastian a Santander, più la visita di alcune città turisticamente famose; queste le località dove abbiamo pernottato:

14-15 luglio aeroporto di Barcellona, 15-16 Pasajes San Juan, 16-17 San Sebastian, 17-18 Zarautz, 18-19 Kalbario, 19-20 Markina, 20-21 Mendata, 21-22 Larrabetzu, 22-23 Bilbao, 23-24 Pobeña, 24-25 Castro Urdiales, 25-26 Laredo, 26-27 Güemes 27-28 Santander, 28-29 Palencia, 29-31 Salamanca, 31 luglio-2 agosto Segovia.

Importante è procurarsi, prima di partire o il prima possibile lungo il percorso, la Credenziale del Pellegrino. Serve per alloggiare nelle strutture pubbliche, per sconti in diversi siti e, se si arriva fino a Santiago de Compostela, per ottenere appunto la Compostela mostrando i timbri a prova degli ultimi 100 km percorsi a piedi o 200 in bici. Sul web si trova come usarla e dove procurarsela già in Italia (confraternitadisanjacopo.it/Credenziale/indexcredenziale.htm).

Acquisti e/o prenotazioni prima della partenza (online con carta di credito prepagata Mastercard).

Dall’Italia ho preventivamente prenotato 6 alloggi ed acquistato 5 tratte in pullman.

Alloggi: Prenotazioni dei pernottamenti, eseguite ad ottobre e poi modificate nei mesi precedenti la partenza via via che trovavo delle occasioni (tosto soprattutto per San Sebastian e poi Santander, mentre per Bilbao più scelta), tramite booking.com (che offre anche parecchi ostelli, non richiede anticipo e si può annullare/cambiare spesso anche fino a pochissimi giorni prima), le ho effettuate in ostelli per i 3 principali centri abitati di questo tratto del Camino del Norte (perché le recensioni degli albergues de peregrinos nelle 3 città erano davvero negative) e poi per le successive località da visitare durante il giro turistico in coppia:

– 16.07 San Sebastian – Pension Goiko (pensiongoiko.com), posto letto in dormitorio a 29,40€ senza colazione, prenotato per 1 notte;

– 22.07 Bilbao – Ganbara Hostel (ganbarahostel.com), posto letto in dormitorio da 4 a 19,75€/letto con colazione, prenotato per 1 notte;

– 27.07 Santander – Santander Central Hostel (santandercentralhostel.com), posto letto in dormitorio a 25€/letto con colazione, prenotato per 1 notte;

– 28.07 Palencia – Hotel Don Rodrigo (hotelessuco.com/hotel-hotel-don-rodrigo.htm), stanza doppia con bagno a 34,20€ senza colazione (supplemento 5€/pax), prenotato per 1 notte;

– 29 e 30.07 Salamanca – Hotel Reyes Catolicos (hotelreyescatolicossalamanca.com), stanza doppia con bagno a 44,50€/notte senza colazione, prenotato per 2 notti;

– 31.07 e 01.08 Segovia – Hostal Don Jaime (hostaldonjaime.com), stanza doppia con bagno a 40€/notte senza colazione, prenotato per 2 notti.

Tutti alloggi ottimi, ben posizionati e con personale molto gentile ed affabile (unica eccezione, ma da competizione, uno scostante receptionista all’hostel di Santander, un vero campione di antipatia e scortesia). Gli altri alloggi del viaggio sono stati procurati arrivando di volta in volta nelle località del Camino, usando gli ostelli dei pellegrini gestiti da comunità di volontari oppure da privati, alcuni con donativo ed altri con tariffa più o meno modica. Per le regole degli albergues del peregrino vedere il mio racconto sul Camino de Santiago – I parte del 2015.

Trasporti: Acquisti delle tratte bus tramite alsa.es eseguiti a gennaio i primi due (fruendo della tariffa online, dell’acquisto anticipato 120 giorni prima e di alcune offerte), a luglio tramite avanzabus.com altri due e lasepulvedana.es l’ultimo. Le cifre riportate sono finali /pax incluse tasse e commissioni (il biglietto assegna un posto, stare in stazione 10’-15’ prima):

– 28.07 Santander 9:30 – Palencia 12:30, bus a 9,98€;

– 29.07 Palencia 11:45 – Salamanca 14:00, bus a 9,73€;

– 31.07 Salamanca 6:15 – Avila 7:45, bus a 7,60€;

– 31.07 Avila 15:15 – Segovia 16:10, bus a 6,25€;

– 02.08 Segovia 13:15 – Madrid Moncloa 14:05 a 9,39€.

Tutti i prezzi indicati nel diario giorno per giorno sono da intendersi /pax, se non specificato diversamente. Come D donativo io ho dato sempre 5€/pax.

14 e 15.07.2017

Partiamo da Roma Fiumicino alle 21:05 ed atterriamo alle 23:00 a Barcellona, dormiamo in uno spiazzo fuori il terminal ed il mattino dopo ripartiamo alle 6:50 per atterrare a San Sebastian (l’aeroporto è a HONDARRIBIA, alla frontiera con la Francia, proprio da dove parte il Camino del Norte!) alle 8:00. Rieccoci sul Camino, ma con due novità: stavolta lasciamo il Camino Francese o Storico, che abbiamo già percorso quasi tutto da Somport (Camino Aragonese) a Santiago, optando per quello del Norte, lungo la costa nord della Spagna; siamo in 4, avendo con noi un’amica ed una sua conoscente. Iniziamo a camminare subito dal terminal aeroportuale perché il Camino del Norte parte proprio da questa località, quindi in poche centinaia di metri raggiungiamo il percorso e la prima freccia gialla. Sosta in alto al Santuario de Guadalupe, da dove la vista spazia fino al confine, e per sentieri circondati da boschi arriviamo all’albergue de peregrinos (D) di PASAJES SAN JUAN. Aspettiamo che apra, ci sorbiamo il burbero gestore che in sostanza ci invita a proseguire per la città (è usuale farlo, ma io voglio, prima di tutto, iniziare il Camino con una tappa non troppo lunga e, secondo, dedicare domani con calma a San Sebastian e non il ritaglio di una giornata faticosa) e poi gironzoliamo per il paesino stretto tra la montagna ed il braccio di mare che s’insinua tra le due coste abitate, quindi per 0,70€ prendiamo la barca che ci trasporta a PASAJES SAN PEDRO, di fronte, dove prendiamo delle tapas, non speciali ma sono le prime! Al tramonto rientriamo in barca a PASAJES SAN JUAN, passeggio ed a nanna. Oggi 16,7 km a piedi.

16.07.2017

Facciamo colazione con calma in paese perché oggi è domenica e la prima barca (0,70€) per PASAJES SAN PEDRO salpa alle 7:45 (normalmente alle 6:30). Subito inizia la scalinata per salire il Monte Ulìa sopra al quale, spesso con bei panorami sulla costa, vedremo dall’alto e poi raggiungeremo SAN SEBASTIAN a metà mattina. Fortunatamente oggi è una giornata di pieno sole e ne approfitteremo per girare la città, stenderci sulla sabbia e bagnarci in una delle sue incantevoli ma superaffollate spiagge ed infine assaporare la sua magnifica gastronomia che tra tapas, pintxos e bocadillos (non posso non citare la memorabile cremosità del bocadillo con tortilla de patata da “Juantxo”) ci accompagnerà tardo pomeriggio e sera. Oggi solo 8,1 km a piedi.



    Commenti

    Lascia un commento

    Spagna: leggi gli altri diari di viaggio