Skopelos e il “Mama Mia” tour 2012

Indimenticabile viaggio nella tranquilla verde isola delle Sporadi alla ricerca di relax, divertimento, natura, buona cucina... sulle tracce dei nostri divi... il tutto accompagnato dalle musiche degli Abba, ovviamente
Scritto da: flukerm
skopelos e il mama mia tour 2012
Partenza il: 19/07/2012
Ritorno il: 26/07/2012
Viaggiatori: 5
Spesa: 1000 €

Finalmente, dopo quattro anni di attesa, realizziamo il nostro sogno: fare una vacanza a Skopelos! Colpa del film – Mamma Mia – della mia passione per gli Abba, per il bel mare, la buona cucina e per un certo tipo di isola che non sia presa di mira dalla massa.

Un mix di ingredienti “genuini” che si possono facilmente trovare in questa bella isola delle Sporadi.

Insomma, dopo aver acquistato i biglietti aerei a/r per 164 + 20 euro di bagaglio con Blu Express, aver fatto un bel ripasso del film e acquisito un po’ di informazioni utili per il nostro soggiorno, siamo pronti per l’impresa.

Il giorno previsto per la partenza è il 19 di luglio, ore 6.30 e l’aeroporto è quello di Fiumicino. I 5 fantastici protagonisti di questa avventura sono invece:

Io, cioè Sam, mia moglie (futura) Enrica, cioè Donna, la mia “figlioletta” Gabriella alias Sophie e il suo fidanzato Paco che risponde al nome di Sky e, infine, la più brillante e precisa di tutti – Robertova – nella parte di Tanya… e di quella che perde le cose!

L’euforia e la voglia di partire è tanta; tutti fanno la propria parte per rispettare l’orario di incontro per raggiungere l’aeroporto ma Tanya dimentica di puntare la sveglia e alle 4.15 è ancora a letto!!! Non si sa come, ma alle 5.30 riusciamo a fare il check in e ad imbarcare cinque belle valigie fra le quali una di marca Yamamay color rosa con angoli celesti…

Sembrava quasi impossibile ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Cinque attori a bordo dell’aereo con valigie, guide, creme, vestitini, scarpe con tacco di varie misure ecc. Decollo in orario alle 6.30 e alle 8.10 circa siamo già all’aeroporto di Skyathos. Il tempo di aggiornare i nostri orologi di un’ora avanti per il fuso diverso e di passare al ritiro bagagli che già viviamo la seconda sorpresa: la valigia rosa Yamamay di Tanya non è arrivata!!!! Increduli ma rassegnati espletiamo la formalità della denuncia di smarrimento e ci dirigiamo a piedi verso il porto, visto che avevamo quattro ore da “spendere” dal momento che la nostra nave per Skopelos sarebbe partita alle 14.10 (con le valigie rimaste…).

Una bella passeggiata sotto il sole e dopo quindici minuti giungiamo al porto. Colazione italo/greca ai tavolini del bar (meglio evitare) che sta di fronte al posto dove attraccano le navi ed in cinque spendiamo ben 27 euro per alcuni cornetti, yogurt, caffè scecherato, acqua ecc. ma nulla di così straordinario.

Donna, Sky e Tanya decidono di avventurarsi nelle stradine commerciali della città di Skiathos e tornano con qualche farmaco, magliettina e gadgets in più… e un paio di occhiali in meno! Sempre la nostra Tanya che ha deciso di renderci la vacanza divertente, brillante e precisa!

Arriva l’ora, saliamo sul traghetto Express Pegasus della compagnia Ellenic Seaways con i biglietti precedentemente acquistati via web per 19 euro a/r ed ecco un’altra sorpresa: invece di arrivare a Skopelos town ci fanno scendere a Agnontas a causa (dicono) delle condizioni del tempo; ma la giornata era bellissima e non c’era nemmeno tanto vento. Cosicché, presi i bagagli e gli occhiali rimasti andiamo verso la strada principale dove dopo circa venti minuti prendiamo un bus che per 1,60 euro ci porta finalmente nel capoluogo dell’isola e quindi ancora trecento metri a piedi fino al nostro Hotel Sun Accomodation, precedentemente prenotato tramite Booking.com; doppia pagata 65 euro con colazione compresa.

Dopo circa 13 ore dal nostro risveglio arriviamo in camera e ci sistemiamo. Non si può certo dire che non ci piaccia l’avventura!

Ci infiliamo il costume e poi subito in piscina per il meritato relax e refrigerio in acqua. La nostra Vacanza era finalmente cominciata.

La sera andiamo verso il porto dove si susseguono una serie di ristoranti e taverne. Il menù è pressoché uguale per tutti ed i prezzi piuttosto contenuti. Scegliamo la taverna Kahmatapia che ha una bella terrazza verso il porto ed assaporiamo tzaziki, moussaka, insalata greca, souvlaki di pollo, vino retzina, saganaki ecc. uscendo belli pieni e soddisfatti… Spendendo solo 15 euro a testa! Ogni posto, inoltre, offre in genere ai propri clienti frutta (anguria o melone) o piccoli gelati ricoperti o liquore.

Piccolo giro di approccio con i negozi dello shopping nelle strette caratteristiche vie del paese e poi a nanna!

20 LUGLIO – PANORMOS

Dopo un’abbondante colazione greca decidiamo la nostra prima destinazione… Panormos. Come indicato nei racconti di altri viaggiatori di TPC si può girare l’isola anche con i bus, ma essendo in cinque troviamo più comodo noleggiare un’auto e viaggiare più tranquilli e sereni senza dipendere dagli orari altalenanti dei mezzi pubblici greci. Noleggiamo pertanto una Hyundai I10 a 175 euro per cinque giorni c/o Ioannis Malamakis che sta di fronte alla spiaggia di Skopelos a 200 metri dal porto e ci dirigiamo dall’altra parte dell’isola. Incredibile la bellezza di questa baia; la vegetazione rigogliosa arriva quasi a toccare il mare. L’acqua è trasparentissima mentre la spiaggia è costituita da piccoli sassi bianchi. Un paio di file di ombrelloni, musica gradevole diffusa a giusto volume dai pochi bar presenti e tanta tranquillità per il nostro meritato relax. Ma c’è di più! I lettini e gli ombrelloni sono offerti gratuitamente dalle strutture (qui come in altre spiagge dell’isola) in cambio di un’eventuale consumazione.

Dopo cinque minuti siamo già tutti in acqua dove passeremo gran parte della giornata. Con la nostra piccola imbarcazione (materassino di gomma gonfiabile) raggiungiamo a nuoto e a spinta il lato destro della baia dove i colori delle rocce, del mare, degli alberi caduti, dei fondali sono eccezionali e scattiamo una settantina di foto. Entusiasti dell’escursione torniamo alla base ed alle 16 facciamo uno “spuntino” alla taverna Linarakia che ci ha gentilmente offerto i lettini. Insalate greche, Skopelos pies al formaggio e alle verdure, birre, tzaziki ecc. e spendiamo a testa circa 12 euro. Niente!!! E tutto buonissimo! Dopodiché assistiamo incuriositi ad un matrimonio ortodosso che si svolge proprio a pochi metri dal nostro bar, accanto alla piscina e prendiamo appunti per il nostro che si svolgerà domenica.

Guarda la gallery
mare-55t33

VERSO SKOPELOS

mare-ckgj4

PANORMOS BEACH

mare-1nvby

AGIOS IOANNIS

mare-zbf8x

SOPHIE E SKY

mare-74ygn

KASTANI BEACH

mare-fzapr

PANORMOS

mare-jcuz7

PAOLO SAM

mare-px874

SUN ACCOMODATION SKOPELOS



    Commenti

    Lascia un commento

    Grecia: leggi gli altri diari di viaggio

    Video Itinerari