Sicilia 2

Una settimana nella Sicilia occidentale
Scritto da: escardicci
sicilia 2
Partenza il: 20/05/2021
Ritorno il: 28/05/2021
Viaggiatori: 2
Spesa: 500 €

20/05/2021

Si riparte! Dopo i mesi di pandemia avevamo una gran voglia di tornare a viaggiare e così iniziamo da casa nostra l’Italia e scegliamo la Sicilia, già visitata nella parte orientale due anni fa . Partiamo da Malpensa , dopo l’annullamento del volo da Torino … si sa viaggiare di questi tempi è complicato, ma la passione per il viaggio supera qualunque contrattempo. Atterriamo a Palermo alle 13.30 con volo Ryanair e ci rechiamo al noleggio della macchina con Goldcar. Procedura veloce ed efficiente , così alle 14 siamo già sulla strada per la nostra prima tappa: Segesta. Segesta è un luogo incantevole dominato dal tempio dorico, subito vicino alla biglietteria e poi da uno splendido teatro greco, sulla cima del Monte Barbaro, da cui si vede il bellissimo golfo di Castellammare. Dopo la visita , riprendiamo la macchina e ci dirigiamo a San Vito Lo Capo, dove passeremo due notti. Cena al ristorante Al Jazira, trovato tramite The Fork, dove iniziamo il tour gastronomico siciliano con caponata, busiate e cannolo! Tutto ottimo.

21/05/2021

Oggi, complice anche il tempo splendido e caldo che per fortuna ci accompagnerà per tutta la settimana, dedicheremo la giornata al mare, precisamente alla Riserva dello Zingaro. La Riserva è un luogo bellissimo, purtroppo andato incontro ad un incendio nell’agosto dello scorso anno e quindi non percorribile interamente. Noi entriamo a San Vito Lo Capo e percorriamo il sentiero che ci porta alle prime tre baie, le uniche accessibili in questo periodo, le altre spiagge sono raggiungibili da Scopello. Il luogo è veramente splendido, complice il periodo e la pandemia siamo pochissimi in tutta la riserva e ci godiamo il mare in solitudine. L’acqua è piacevolmente fresca, cosi facciamo due lunghi bagni e ci rilassiamo sulla spiaggia. Al rientro facciamo sosta nella spiaggia di San Vito, molto lunga e ampia. La cena stasera sarà a base di Cous cous di pesce, la specialita di San Vito e allo scopo abbiamo prenotato al ristorante Shyrah, che non ci delude. Proviamo il cous cous tradizionale e quello al nero di seppia e ricci, uno migliore dell’altro!

22/05/2021

Oggi prima meta Scopello, per una sosta alla spiaggia dei Faraglioni, purtroppo ancora chiusa. Possiamo solo ammirare i faraglioni dall’alto e proseguire per la spiaggia di Guidaloca dove trascorriamo la mattina. Facciamo poi una sosta al borgo di Scopello, molto piccolo e gradevole e poi proseguiamo per Erice. Erice è un borgo medievale abbarbicato su un’altura che domina la vallata sottostante e il mare; capitiamo in una bellissima giornata che permette un’ottima visibilità sul panorama circostante. Lasciata la macchina, percorriamo i vicoli che portano alla parte alta della città e ci fermiamo a mangiare alcuni ottimi dolci alla Pasticceria di Maria Grammatico, una festa per il palato. Nel pomeriggio proseguiamo per Marsala , che visitiamo un po’ frettolosamente la sera prima di cena.

23/05/2021

Oggi faremo un’escursione alle Saline di Trapani, che abbiamo prenotato da Torino. Ci rechiamo all’imbarcadero storico per Mozia e facciamo il giro di un’ora con la compagnia Arini e Pugliese, molto professionali e competenti. Purtroppo non si può scendere a visitare l’isola di Mozia, perchè ancora chiusa, ci accontentiamo delle saline e del giro dell’isola in battello. Proseguiamo poi per Mazara del Vallo ,che visitiamo seguendo un’itinerario che si chiamo ” dei vicoli” e che ci porta alla scoperta della Casbah. Al termine ci rifocilliamo con un’ottimo aperitivo da Mascariia e proseguiamo per la visita di Selinunte. Selinunte è un luogo molto suggestivo, in particolare in questo periodo di scarso turismo. E’ un sito molto vasto, se si vuole si possono utilizzare kart elettrici o il trenino per spostarsi tra le varie parti , noi abbiamo preferito farlo a piedi, un po’ stancante ma sicuramente più soddisfacente. C’è il gruppo dei templi orientali, in particolare il Tempio E che è perfettamente conservato e spicca per la sua maestosità. Siamo poi andati all’Acropoli, bellissimo insieme di templi. Sicuramente uno dei siti archeologici più belli che abbiamo visto in Sicilia. Proseguiamo per Sciacca, dove ci fermeremo a dormire.

24/05/2021

Oggi giornata dedicata al mare, prima sosta a Eraclea Marina e alla sua spiaggia, dove trascorriamo un paio di ore, bella ma niente di eccezionale. Proseguiamo per La Scala dei Turchi, una bellissima falesia di marna. Dal belvedere si gode una vista spettacolare sulla falesia. Purtroppo non è piu possibile scendere lungo la scogliera, quindi dopo le fotografie di rito ci trasferiamo alla vicina Spiaggia di Capo Rossello ,dove passiamo il pomeriggio tra bagni e sole. Alla sera arriviamo ad Agrigento. Cena ottima al Ristorante La Scala, su un piccolo balcone che affaccia sulla strada principale.

25/05/2021

Buona parte della giornata sarà dedicata alla Valle dei Templi, che abbiamo la fortuna di vedere come raramente accade, con pochi turisti. Visitiamo il Tempio della Concordia, il tempio di Giunone , il tempio di Giove ed altri uno più bello dell’altro, ma soprattutto, quello che affascina è la collocazione, in questa ampia valle a soli 3 Km da Agrigento. Stasera abbiamo in programma di andare a Palermo, dove trascorreremo gli ultimi due giorni del nostro viaggio, nel tragitto ci fermiamo a Caccamo, graziosa cittadina dominata dal Castello. Arriviamo a Palermo in serata, cena al Ristorante Pipino rosso, ottimo come sempre. Ma dove si mangia male in Sicilia?

26/05/2021

Oggi visita a Monreale, iniziamo con la visita del Duomo e dei suoi meravigliosi mosaici e proseguiamo con il gradevole Chiostro in stile orientale. Il resto della giornata è dedicata alla Spiaggia di Mondello, la spiaggia di Palermo, in questo momento poco affollata e molto gradevole.

27/05/2021

Oggi visita dei principali monumenti di Palermo, iniziando da Via Mesqeda e dai quattro canti, poi Palazzo Reale e la Cappella Palatina, la Cattedrale , i mercati di Ballarò e della Vucciria e la chiesa della Martorana. Nel giro non manchiamo di fermarci alla Focacceria San Francesco, nella piazza omonima, dove assaggiamo pane, panelle e cazzilli , panino con frittatina di ceci e crocchè di patate. Un goduria!



    Commenti

    Lascia un commento

    Agrigento: leggi gli altri diari di viaggio