Shalom Israele

Una Terra tra fede e guerra.. un viaggio tra Gerusalemme, Betlemme, Nazaret, Tel Aviv, Gerico
 
Partenza il: 27/12/2012
Ritorno il: 06/01/2013
Viaggiatori: 2
Spesa: 1000 €

lungo la costa per fare alcune foto. Si riusciva a vedere anche l’altra sponda del mare, quella giordana. Per la notte avevamo già prenotato presso Ein Gedi Beit Sarah Guest house and Youth Hostel ( 92 $ per una notte) dove abbiamo anche cenato, con un ottimo buffet (112 NIS)!

Venerdì 4 gennaio

Dopo un’abbondante colazione, siamo andati a vedere il complesso storico di Masada, una fortezza antica situata in cima a una montagna dalla quale si vede il Mar Morto. Per arrivare in cima abbiamo preso la funivia (108 Nis per due). Il sito è molto bello e ben tenuto e ci sono alcuni resti, come colonne e mosaici, che sono molto interessanti e si può godere di un bellissimo panorama di tutto ciò che ti circonda. Per scendere abbiamo deciso di prendere il Sentiero del Serpente, percorribile solo a piedi, che ti porta direttamente al parcheggio. Ci siamo messi in marcia per Mitzpe Ramon, nel deserto del Negev. Tutto intorno a noi era brullo e roccioso. Abbiamo pernottato presso Desert Shade Econolodge (300 NIS una notte), dove si dorme in piccole capanne fatte di fango e paglia e decorate con bottiglie colorate. Prima del tramonto abbiamo fatto una camminata vicino al cratere Ramon per godere dei bellissimi scorci con una luce surreale. Abbiamo cenato in un locale nella zona industriale il cui nome se non ricordo male è “Haksa”, l’unico che abbiamo trovato aperto, e dove il personale e il cibo sono davvero ottimi (125 NIS)!

Sabato 5 gennaio

Al mattino ci è stata preparata una colazione nomade da Maya, la proprietaria di Desert Shade, e abbiamo assaggiato tutte cose tipiche fatte in casa: tehina (crema di sesamo), formaggio libanese, yoghurt dolce, marmellata, datteri, olive e pane fatto in casa! Da leccarsi i baffi! Dopo questa super colazione, abbiamo deciso di prendere il sentiero che costeggia il cratere. La passeggiata è durata tutta la mattina e abbiamo goduto di un bellissimo panorama, anche se il vento fresco era un po’ insistente! Verso le 14 siamo ritornati al Desert Shade per riprendere l’auto e ci siamo diretti verso Tel Aviv. Arrivati in prossimità della città ha iniziato a diluviare insistentemente. Ci siamo fermati per andare in un supermercato e scesi dall’auto ci siamo inzuppati tutti, sia perché pioveva forte sia perché le strade erano dei veri e propri fiumi. Verso sera, dopo aver cenato, abbiamo riconsegnato l’auto in aeroporto. Abbiamo aspettato tutta la notte girando in qua e in là per l’aeroporto aspettando di partire.

Verso le 2.30 del mattino di domenica 6 gennaio, ci siamo messi in fila per imbarcare le valigie, mentre eravamo in fila gli addetti dell’aeroporto hanno iniziato a farci domande personali, ci hanno controllato i documenti e hanno chiesto se avevamo armi o bombe nella valigia, avevo comprato una bomba a mano qualche giorno prima in Palestina e mi è dispiaciuto moltissimo doverla lasciare in aeroporto… Scherzi a parte, ci hanno fatto una serie di domande una più bizzarra dell’ altra! Ancora adesso ignoro il senso di quelle domande! Al termine del colloquio hanno applicato un etichetta sui nostri bagagli, presumo servisse come riscontro positivo del controllo. Poi le nostre valigie sono state poste dentro allo scanner per controllarne il contenuto, era divertente osservare questo procedimento in quanto le valigie venivano sputate fuori come una pallina da tennis, deve essere stato il sorriso sui nostri volti a spingere il ragazzo addetto, forse un po’ indispettito, a mandare la valigia del mio ragazzo al banco controllo, la mia invece era in regola. Al banco controllo molte valigie venivano fatte aprire e svuotate del loro contenuto ma a quella del mio ragazzo è stata soltanto applicata una etichetta nuova e rimandata allo scanner! Questa volta andava bene, gli oggetti sospettosi che il ragazzo aveva visto prima non c’erano più ora!! Finalmente abbiamo potuto imbarcarle! Al controllo dei passaporti, abbiamo chiesto se era possibile non aver nessun timbro sul passaporto, ma il signore dall’ altra parte del vetro si è rivelato molto poco cortese, ci ha domandato per quale motivo non lo volevamo e se volevamo andare in Iran! Gli abbiamo risposto che non lo volevamo semplicemente per evitare eventuali problemi con altri stati arabi nel caso in cui avessimo voluto andarci in futuro, ma secondo lui non era una motivazione valida, a questo punto il mio ragazzo si è alterato un attimo e cercando sempre di mantenere la calma gli ha ridomandato educatamente di apporre il suo bel timbro da un’altra parte! Richiesta concessa, ridatici i passaporti ce ne siamo andati davvero perplessi per il trattamento riservatoci, a quanto pare il signore in questione ci teneva davvero tanto al suo timbro, ma per fortuna non tutti gli israeliani sono come lui, abbiamo incontrato gente molto cortese e simpatica durante il nostro viaggio, ma come in ogni altro stato del mondo c’ è gente buona e gente meno buona. Il volo è partito alle 5.20 del mattino, e dopo aver fatto scalo a Istanbul, siamo arrivati all’aeroporto di Bologna alle 13.40. È stata una vacanza intensa, sia per le emozioni che ho provato, sia per le bellezze monumentali e naturali che ho visto! Shalom Israel!

Guarda la gallery
mar-morto-wz1u8

Negev

mar-morto-bgdvy

Tel Aviv

mar-morto-gmqrp

Cesarea

mar-morto-hucg8

Deserto del Negev

mar-morto-8wrmc

Cupola della Roccia

mar-morto-k3a5h

Gerusalemme

mar-morto-g6wcj

Muro del Pianto

mar-morto-qzt1u

In preghiera

mar-morto-ytyp2

Bagno nel Mar Morto

mar-morto-c39sm

Il morto nel Mar Morto



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Betlemme
    Diari di viaggio
    un viaggio di inaspettato in terra santa

    Un viaggio di inaspettato in Terra Santa

    Quante volte abbiamo sentito al telegiornale che nel territorio israeliano la situazione era molto tesa? Ora provate ad immaginare quando...

    Diari di viaggio
    medio oriente fai da te: i contrasti di israele e le bellezze della giordania

    Medio Oriente fai da te: i contrasti di Israele e le bellezze della Giordania

    Introduzione Questo racconto sarà così organizzato: all'inizio raccoglierò una serie di consigli utili per coloro che vogliono...

    Diari di viaggio
    israele zaino in spalla, le mie!

    Israele zaino in spalla, le mie!

    Vorrei iniziare con una premessa propedeutica al diario vero e proprio, che racchiude in essa modesti pensieri, notizie e domande per...

    Diari di viaggio
    come organizzare un viaggio in israele: consigli pratici dalla a alla z

    Come organizzare un viaggio in Israele: consigli pratici dalla A alla Z

    paese sicuro? Escludendo ovviamente le zone calde come la Striscia di Gaza, dove comunque non è nemmeno così facile avvicinarsi, in...

    Diari di viaggio
    viaggio in terra santa sulle orme di gesù di nazareth

    Viaggio in Terra Santa sulle orme di Gesù di Nazareth

    Quest'estate ho deciso di partecipare a un pellegrinaggio in Terra Santa, organizzato dalla parrocchia di mia sorella. In verità si tratta...

    Diari di viaggio
    israele e petra on the road 2

    Israele e Petra on the road 2

    Partenza da Orio il 12 agosto, prima tappa Gerusalemme a cui arriviamo direttamente dall’aeroporto Ben Gurion con un pullman di linea che...

    Diari di viaggio
    gerusalemme express
    pil

    Gerusalemme express

    alcune donne avvolte in scialli. Nei pressi dell’entrata si passa di fronte alla Moschea di al-Aqsa, il sito musulmano più importante di...

    Diari di viaggio
    giordania e israele fai da te 2

    Giordania e Israele fai da te 2

    Giordania e Israele dal 9 al 21 Novembre 2017 09 NOVEMBRE 2017: PARTENZA DA MALPENSA PER AMMAN Ecco ci siamo: con il solito ampio anticipo...

    Diari di viaggio
    il nostro israele, la nostra palestina: consigli e riflessioni

    Il nostro Israele, la nostra Palestina: consigli e riflessioni

    bellissima e animatissima via pedonale di Ben Yehuda. Abbiamo cenato due volte e ci si siamo trovati bene, dagli antipasti ai primi, al...

    Diari di viaggio
    avventuroso viaggio fai da te in medio oriente

    Avventuroso viaggio fai da te in Medio Oriente

    15 ottobre 2017 Partenza da Cagliari con volo Alitalia per Roma Fiumicino, da dove prenderemo un volo Aegean Airlines (compagnia di...

    Video Itinerari