Seychelles fai da te 8

Organizzarsi un viaggio da soli via internet richiede un bel lavoro... ma che soddisfazione quando tutto riesce bene e si risparmia qualcosa, un'esperienza da provare
Scritto da: vincenzinazoe
seychelles fai da te 8
Partenza il: 20/10/2015
Ritorno il: 02/11/2015
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €
Incomincio con le notizie pratiche:

VOLO

Biglietti via internet dopo aver comparato gli orari di partenza/arrivo e la durata dello scalo, ogni giorno le proposte variavano di costo. Ho scelto un volo notturno di andata con scalo tecnico di 2/3 ore e un volo diurno di ritorno con stesso tempo di scalo tecnico spendendo per due 1387euro. Ho volato con Emirates ottimo servizio; interpellati danno informazioni dettagliate, a Malpensa con ceck in elettronico si ha accesso riservato, sull’aereo sono gentilissimi il cibo abbondante e buono pochi i film in italiano e l’audio è pessimo questa l’unica nota negativa. Scalo a Dubai 3 ore mi sembravano tante invece mi sarei fermata volentieri di più c’è così tanto da vedere e poi è organizzato benissimo in questo aeroporto non ci si perde neanche a mettersi d’impegno quindi uno scalo più lungo è meglio e si risparmia anche sul volo sarà per la prossima volta.

SPOSTAMENTI INTERNI

Volo interno Mahè/ Praslin prenotato via internet a 126 euro x due vale la pena; aerei da10/12 posti vista spettacolare. Il terminal è accanto all’aeroporto arrivi internazionali si raggiunge a piedi occorre arrivare 1 ora prima e se c’è posto vi fanno imbarcare prima del vostro orario. Attenti se chiedete voi l’imbarco anticipato vi chiedono 10 euro a persona se avete tempo aspettate e il più delle volte vi imbarcano prima del previsto.

Traghetto Praslin/ la Digue partenze frequenti molto veloce si fanno i biglietti all’imbarco la spesa èsui 30 euro x due.

Traghetto La Digue/Mahé servizio svolto da cat cocos con scalo a Praslin e trasbordo di passeggeri e valigie. A Mahé c’é la navetta per l’aeroporto va pagata quando si fa il biglietto alla Digue sul porto e il costo non è morbido circa 172 euro x due con navetta. Il viaggio dura un paio di ore e con il mare mosso è un incubo inoltre la consegna bagagli a Mahè è un caos indescrivibile.

Taxi da/per aeroporto sono costosi noi a Mahè abbiamo pagato aeroporto/ anse Beuleau 40 euro per 20 minuti e 30 euro al ritorno se potete affittate un’auto.

Bus, guidano come pazzi soprattutto a Mahè e le attese sono lunghe i biglietti hanno un costo irrisorio.

Automobili: l’abbiamo presa a Praslin a 35 euro/giorno la benzina costa come da noi. Ce l’hanno consegnata dove si soggiornava e l’abbiamo lasciata al porto dove ci siamo imbarcati per La Digue.La guida a sinistra non è un problema bisogna prendere la mano poi va ma le strade sono strette occorre fare attenzione.

Biciclette: indispensabili a La Digue praticamente ve le infilano tra le gambe al vostro arrivo.I prezzi variano da uno all’altro ciò che non cambia è il mezzo non fanno nessuna manutenzione per cui i cambi non cambiano i manubri sono svirgoli insomma occorre un po di fai da te; noi abbiamo speso 56 euro 2 bici per 4 giorni.

GUESTHOUSE

A Mahè eravamo a villa Bethlehem ad anse Beuleau prenotata con Booking ( 80 eu. a notte con prima colazione) una buona soluzione disponibilità dei gestori mezzi pubblici davanti all’abitazione spiaggia vicinissima tranquilla e balneabile ma intorno alla casa non c’è nulla un solo ristorantino e alcuni piccoli market se si sceglie di stare qui è bene affittare un auto prima di arrivarci.

Praslin: la guesthouse villagaiarda l’ho trovata su turisti per caso leggendo i diari ed è un’ottima sistemazione servizio impeccabile ricca prima colazione pulita disponibilità dei proprietari; si trova a dieci minuti a piedi dalla spiaggia cotè d’or, una della più belle, e dal paese. Morena ci ha dato parecchie indicazioni ci ha fatto arrivare l’auto da loro ci ha organizzato l’escursione a Courieuse prenotato l’ingresso ad anse Georgette fornito di cartine insomma ci si sente come a casa.Il prezzo a notte con prima colazione non è basso ma mi sento di consigliarla a tutti per il servizio impeccabile; per contattarla dovete andare sul loro sito.

La Digue: ho soggiornato da Chez Marston 10 minuti a piedi dal porto di sbarco appena dopo l’ospedale. E’ una buona sistemazione spartana pulita con personale molto disponibile vicinissima a La passe e alle spiaggie più belle.Marston è un veterano delle Sey e vi risolve qualunque problema inoltre non è costosa e la prima colazione è veramente abbondante

RISTORANTI

A Mahè abbiamo mangiato in famiglia sempre dell’ottimo pesce, a Praslin abbiamo provato Lauriel senza infamia ne lode non è a buon prezzo; Da luca buono il gelato, il ristorante propone pochi piatti di qualità e la pizza prezzi tra i 15/30 a testa.

A La Digue ottimo il buffet da Zerof lo propongono una volta a settimana;chez Marston ha un buon ristorante piatti ben presentati buoni ed abbondanti;take way Kwen Ideal prezzi onesti qualità buona;pizzeria Da Gregorio tempi di attesa lunghissimi pizza solo accettabile e costosa.

SPIAGGE ED ESCURSIONI

Le spiagge sono tutte belle ampie con sabbia finissima e poco popolate ma pochissime balneabili a causa delle forti correnti e delle onde. A Praslin e Mahé per raggiungere le spiagge serve l’auto o il bus a La Digue basta la bicicletta e la voglia di pedalare comunque ci si può servire anche di camion/taxi o taxi o automobili elettriche. I famosi carri coi buoi sono ormai scomparsi io in 4 giorni di soggiorno ne ho visto passare uno avanti e indietro per due volte sempre lo stesso e sempre senza passeggieri mentre di veicoli a motore ne ho visti troppi.

Noi abbiamo fatto una sola escursione da Praslin siamo andati all’isola di Courieuse (tartarughe in libertà) San pierre e San paul (snoorkling magnifico) con Boat Charter Ziblo di Elena e Stephen e devo dire che ci ha molto soddisfatti.Elena è italiana molto disponibile a dare informazioni ha molte conoscenze sulle tartarughe è molto attenta ai suoi ospiti ci ha preparato un pranzetto niente male apparecchiando la tavola con gusto Stephen parla francese e inglese ha cucinato un pescione alla griglia che era ottimo e durante lo snoorkeling non ci ha mai persi di vista pur dandoci la libertà di muoverci, con loro mi sono sentita sicura.Il prezzo che chiedono è leggermente più alto di quello che chiedono i vari rasta ma li vale alla grande.

VARIE

Alle Seychelles il circuito Maestro/Cirrus è quasi inesistente funzionano Mastercard e Visa quindi con il bancomat si hanno difficoltà a prelevare e se lo si fa con la carta di credito la commissione è salata.

Prelevate ogni volta l’equivalente di 100 euro circa 1500 rupie se richiedete importi più alti vi bloccano la carta e dove potete pagate con la carta di credito l’accettano in molti.

Per entrare ad anse d’argent pagate circa 7 euro a testa perchè è un parco all’interno trovate anche uno spaccio dove vendono ottime spezie.

Non perdetevi la passeggiata alla val du may per vedere i coco de mer costa 20 euro a testa ma è spettacolare.

CONCLUSIONE

Le Seychelles sono belle, la popolazione ospitale la natura travolgente ma non ho visto nella popolazione un gran rispetto per essa. Per me sono un po sopravalutate esistono luoghi meno costosi ed altrettanto belli, parlando con chi ci era andato solo uno o due lustri fa ho capito che sono molto cambiate purtroppo non in meglio e questo mi ha lasciato un po di amaro in bocca.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi anche