Una settimana a Malta in bus

..
 

Innanzitutto i doverosi ringraziamenti a luplay, elle67, mdisoccio,. I cui resoconti, affiancati alla fida LonelyPlanet ci hanno aiutato nell’organizzazione del nostro viaggio.

Ricordate che a Malta guidano “dalla parte sbagliata” e che le prese elettriche a muro sono molto diverse, procuratevi un adattatore.

Sabato 4 giugno

Partiamo da MI Linate con Alitalia e in un paio d’ore siamo a Malta. In aeroporto  [dove non ci  hanno chiesto nulla, né documenti, né il PLF che avevamo diligentemente compilato…] individuiamo. con  facilità l‘ufficio delle linee di bus, dove ( come sapevamo da I-net) con 21 € a testa compriamo  la “Tallinja card” per poter circolare liberamente per una settimana   (Nota: non accettano  pagamenti in contanti, solo Bancomat o c. di credito).  La cartina fornita, con indicati i collegamenti di tutta l’isola è piccolina, ma noi ne avevamo una copia più grande, tratta da I-net e più leggibile. Poi usciamo a cercare un taxi e il primo taxista trovato ci rimanda dentro l’aeroporto per pagare la corsa. L’ufficio è facile da trovare e le tariffe (fisse) sono appese al muro. Per arrivare a Mosta (la cittadina che abbiamo scelto in quanto in posizione centrale rispetto all’isola) ci vanno 24 €.  Troviamo l’alloggio che avevamo prenotato con Booking [600 € per 8 notti] e ci sistemiamo.

Domenica 5 giugno

Andiamo a Marsaxklokk, dove –inframmezzato alle molte bancarelle sempre presenti intorno al porto – c’è anche il mercato (domenicale) del pesce; interessante ma non particolarmente esteso. In rada ci sono molte “luzzu”, le barche-con-gli-occhi, dipinte con colori vivaci, tipiche di qui.

Arrivati in fondo alla passeggiata periportuale, in 40-45 min. a piedi (fa molto caldo) arriviamo  a vedere –in basso- la St. Peter’s bay, che rinunciamo a raggiungere sia per il caldo sia perché (è domenica) ci appare ormai piena di gente. Ritorniamo alla “Rotunda” (chiesa) di Mosta e cerchiamo di tornare al nostro alloggio, vagando per un paio d’ore per i varì “triq” (stradine), visto che la Lonely non  fornisce una cartina “cartacea” della cittadina e navigare con lo schermo piccolo del telefonino in pieno sole  è decisamente poco agevole.

Nei giorni successivi, ormai esperti, imboccheremo con sicurezza il “Triq Bazilika”, a piedi o con il bus giusto e faremo molto prima (i nostri padroni di casa, pur molto disponibili, ci avevano dato indicazioni imprecise, essendo abituati a spostarsi in macchina/scooter).

Lunedì 6 giugno

Oggi Valletta [quasi tutti i bus fanno capolinea nella piazza proprio davanti all’ingresso] ; nella  piazza trovate un Tourist information, uno sportello “bus information” e dei gabinetti. Fotografiamo  la Fontana del Tritone,  il “City gate”, poi giriamo un po’, fotografiamo qualche “gallarija” (balconi chiusi) quindi entriamo al Museo Archeologico (quello delle “donne grasse”) dopo aver comprato non il singolo biglietto ma la tessera per ingressi multipli suggerita dalla LP.

Occhio: confrontate l’elenco dei musei inclusi con il vostro programma di visite, perché la convenienza si ha solo se ne visitate almeno 5 o 6 tra  quelli elencati, non tutti quelli dell’isola sono “convenzionati”. La Co-cattedrale di San Giovanni (NON inclusa nella “card”) è bellissima, molto ricca e decorata; più avanti, se il Palazzo del Gran Maestro è chiuso per lavori, sul retro è visitabile l’armeria. In cima alla penisola il Forte di Sant’Elmo e il War museum, divisi in 6 sezioni, sono interessanti e ben organizzati. In pratica ci si rende conto del fatto che la vita di Malta si è snodata di assedio in assedio. Se ne capisce la ragione guardando sia la sua posizione geografica sia la sua conformazione, ricca di baie profonde, riparate e predisposte alla difesa. Ritorniamo ai bus attraverso Merchant street.

Martedì 7 giugno

Torniamo alla bus station di Valletta, proseguendo per Vittoriosa/Birgu con il bus 2.Il War museum non è compreso nella “card” e lo saltiamo, mentre visitiamo il Palazzo dell’inquisitore, tutto un salire e scendere, scale e scalette, abbastanza interessante.  Ci incamminiamo per la strada “centrale” verso Forte Sant’Angelo (fronteggia il Forte Sant’Elmo) solo per scoprire che l’accesso (come pure al Museo marittimo, purtroppo chiuso anch’esso per lavori) è dalla via lungo il porto.

Girelliamo per il forte, che è anche sede dell’attuale Sovrano Ordine Militare di Malta, tutto ciò che resta degli antichi Cavalieri. Riprendiamo il bus 2  torniamo alla bus station e cerchiamo i Barrakka gardens. Per arrivarci bisogna passare alle spalle dell’edificio del  Parlamento ma poi notiamo che ci si può arrivare anche salendo da una scaletta vicina ai settori “B” e “C” del terminal degli autobus.   Aspettiamo le 16 per la salva della “saluting battery”.

Mercoledì 8 giugno

oggi tocca a GOZO. ¾ d’ora di bus (linee 41 e 42, da Mosta a Cirkewwa), 20 min. di traghetto e  oplà siamo al porto di Mgarr    Come avevamo programmato –visto il poco tempo a disposizione e la lentezza nello spostarsi con i bus-  saliamo sul “Sightseeing”  sfruttando sulla possibilità di scendere e risalire sul successivo, a piacimento.

Nota: sarebbero stati 18 € a testa, ma il tizio che ci ha abbordato appena scesi dal traghetto è poi sceso –negoziando- a 15.

A parte la Cittadella /Kastell di Rabat e i Gigantija  da veder c’è soprattutto il paesaggio. Ritorno con traghetto e bus come al mattino.

Giovedì 9 giugno

Direzione Mdina & Rabat. Prendiamo il bus 182 alla “Rotunda” di Mosta, che ci scarica al capolinea nella piazza che confina con gli Howard gardens vicino all’ingresso di Mdina, la parte fortificata dell’insieme. Ci incamminiamo verso le Catacombe di S. Paolo e le visitiamo sfruttando la buona organizzazione del complesso, compresa audioguida. Ritornando (abbiamo assaggiato la “ftira” comprata in  un takeaway lungo la strada), rinunciamo a vedere la chiesa di S. Paolo (non compresa nel nostro “pass” multimusei); attraversiamo i giardini adiacenti la piazza dei bus ed entriamo in Mdina.

Prima sosta, al Museo di storia naturale (discreto), poi passiamo alla Cattedrale di S. Paolo e al suo museo : 16 € in 2 –con la riduzione over 60- ben spesi. Girelliamo un po’ per Mdina, ma visto che il cielo si imbrusca riprendiamo il bus per Mosta.

Guarda la gallery
img_2442

img_2401_vecchio_autobus_ancora_in_servizio_

img_2429_tomba_del_carafa

img_2445



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Malta
    Diari di viaggio
    a malta in primavera

    A Malta in primavera

    Alcune indicazioni generali prima di passare al racconto delle singole giornate:1. Il periodo da noi scelto, l’inizio di giugno, è...

    Diari di viaggio
    una settimana a malta in bus

    Una settimana a Malta in bus

    Innanzitutto i doverosi ringraziamenti a luplay, elle67, mdisoccio,. I cui resoconti, affiancati alla fida LonelyPlanet ci hanno aiutato...

    Diari di viaggio
    malta 2

    Malta 2

    Primo giornoIl nostro volo parte da Pescara in perfetto orario e arrivati all’aeroporto internazionale di Malta il nostro...

    Diari di viaggio
    agosto tra vilnius, riga e la valletta con bimba a seguito di vol. 2

    Agosto tra Vilnius, Riga e la Valletta con bimba a seguito di Vol. 2

    Cosa fai per le vacanze?.... Agosto tra Vilnius, Riga e la Valletta con bimba a seguito - Vol.2Giorno 6-20/08/19Secondo Giorno di...

    Diari di viaggio
    agosto tra vilnius, riga e la valletta con bimba a seguito di vol. 1

    Agosto tra Vilnius, Riga e la Valletta con bimba a seguito di Vol. 1

    Cosa fai per le vacanze?.... Agosto tra Vilnius, Riga e la Valletta con bimba a seguito - Vol.1Stanchi del 15 Agosto passato in riva...

    Diari di viaggio
    malta: vacanza comoda, purtroppo corta, senza spendere una fortuna

    MALTA: vacanza comoda, purtroppo corta, senza spendere una fortuna

    Poi ci si chiede perché le presenze turistiche straniere non sono al livello di quanto il nostro paese possa ambire stante le attrattive...

    Diari di viaggio
    malta e i ragazzi con il doblo

    Malta e i ragazzi con il Doblo

    piccola isola, con il nostro Dobloo ci siamo spostati in lungo e in largo visitando il più possibile ora è il momento di raggiungere...

    Diari di viaggio
    malta in 3 giorni in febbraio

    Malta in 3 giorni in febbraio

    Io consiglio la macchina a noleggio ma attenzione perché le strade non sono ottime, c’è molto traffico e vista la guida a sinistra si...

    Diari di viaggio
    malta low cost a san valentino

    Malta low cost a San Valentino

    S. Valentine Idea... Malta lowcost in Famiglia! Ebbene si il black friday ha dato i suoi frutti, volo a.r. da Catania per Malta (dal...

    Diari di viaggio
    un ponte per malta

    Un ponte per Malta

    Un lungo ponte autunnale, un ottimo prezzo per il volo e il desiderio di una meta che potesse regalare un ultimo scampolo d'estate sono...

    Video Itinerari