Scoprire la Birmania di in completa autonomia

La Birmania custodisce luoghi incantevoli, capaci di stregare il cuore e l’anima di ogni visitatore
 
Partenza il: 27/12/2011
Ritorno il: 14/01/2012
Viaggiatori: 3
Spesa: 2000 €

Pagode dorate che spuntano da ogni dove, monaci ordinatamente in fila per attendere il pasto quotidiano, sorrisi genuini che incrociano il vostro sguardo…il Myanmar è un luogo incredibilmente autentico ed affascinante, povero ma dignitoso, imprigionato dalla dittatura ma fortemente libero di sentimenti. La Birmania custodisce luoghi incantevoli, capaci di stregare il cuore e l’anima di ogni visitatore. Ma l’aspetto unico che distingue il Paese è la sua gente, difficile restare indifferenti rispetto ad una mentalità per noi inverosimile, fatta di semplicità, spiritualità e tradizione.

Non so quanti “mingalarbar” ho pronunciato in questi giorni, credo qualche migliaio! Tutti coloro che incroci sentono il bisogno di salutarti, di darti il benvenuto nella loro terra, di offrirti quel poco che possiedono. I tempi ristretti e frenetici di noi turisti non permettono di cogliere al volo alcuni di questi aspetti, ma nel momento in cui ci si ferma per qualche giorno in un luogo fisso e si riflette su quanto visto e vissuto durante il viaggio, è più facile capire che il nostro bagaglio culturale si è arricchito di un qualcosa di unico, prezioso ed indimenticabile. Per la prima volta in un viaggio, lungo la strada che mi riportava in aeroporto per l’addio al Myanmar, ed osservando alcune scene di vita quotidiana che si sono ripetute in questi giorni, ho provato un senso di nostalgia mista a commozione. Non potrei mai vivere in un posto simile, ma nel contempo mi dispiace lasciarlo.

PIANIFICAZIONE VIAGGIO

Premessa: abbiamo visitato il Myanmar in completa autonomia, senza alcuna guida locale. Nonostante qualche immancabile piccolo disagio, l’esperienza è stata facile e divertente. Sicuramente si perde qualche spiegazione interessante che le guide possono fornire, ma il senso di viaggiare in estrema libertà, senza dipendere da nessuno, per me è impagabile.

Pianificare un viaggio in Myanmar non è facilissimo. Con il senno di poi, sembra sia molto più facile prenotare i vari servizi direttamente sul posto (voli interni e hotel) piuttosto che dall’Italia. Questo è dovuto al fatto che spesso è necessario rivolgersi ad intermediari per ottenere tariffe migliori per quanto riguarda gli hotel, che a volte nemmeno rispondono o propongono prezzi molti alti, ma anche per quanto riguarda i voli si ottiene un servizio migliore, riuscendo a prenotare esattamente i voli richiesti, per quanto riguarda giorni ed orari. Spesso queste agenzie hanno un sistema assurdo di prenotazione: rispondono al preventivo come se l’hotel richiesto fosse disponibile, chiedendo l’autorizzazione a procedere alla prenotazione, mentre quando si invia la conferma ti richiedono l’acconto, ma indicando che verrai messo in lista di attesa. Più seria si è dimostrata l’agenzia con la quale ho prenotato i voli ed i due hotel a Ngapali: Journeys Nature Myanmar. Alla mia richiesta di prenotazione dell’hotel Amata Ngapali per 6 notti, mi ha subito risposto dicendo che l’hotel era disponibile solo per gli ultimi 3 giorni, proponendomi un’alternativa per gli altri 3. Anche i voli richiesti sono stati confermati nel giro di un paio di giorni, anche se poi, all’arrivo in Myanmar, gli orari erano quasi tutti modificati. L’agenzia mi ha richiesto il pagamento del 30% tramite carta di credito su una banca thailandese, con un procedimento lungo e del tutto particolare. Ad ogni modo mi ha inviato chiaramente tutte le istruzioni. Il saldo è poi previsto direttamente all’arrivo a Yangon in contanti. Nonostante abbia più volte detto all’agenzia di inviarmi un rappresentante al mio arrivo in aeroporto per il ritiro dei biglietti, nessuno si è presentato ed ho dovuto andare personalmente in agenzia, non senza difficoltà per trovarla (un vicolo buio senza indicazioni a circa metà strada tra l’aeroporto ed il centro città). L’agenzia mi ha comunque proposto un’ottima tariffa per l’Amata Ngapali, circa 100 euro a notte con colazione per la tripla. Considerando che la tariffa ufficiale dell’hotel solo per il letto aggiunto è di usd 40, il prezzo spuntato è eccellente, vista la qualità della struttura.

Riporto le modalità di prenotazione che sono riuscito a trovare, con i relativi prezzi inclusa la prima colazione (considerate che il letto aggiunto costa circa 30-40 usd nelle strutture più lussuose):

– Yangon, hotel Chatrium, € 85 tripla deluxe. Prenotato online con octopus

– Lago Inle, Amazing Nyaung Shwe, € 55 (incluso extra bed 10 usd), prenotazione con hotel. Acconto ad un rappresentante con appuntamento in hotel a Yangon, saldo in loco.

– Mandalay City Hotel, € 56 (incluso extra bed 10 usd), direttamente con l’hotel che non ha chiesto alcun acconto

– Bagan ,The Hotel @ Tharabar Gate, € 98 (incluso extra bed di ben 40 usd), prenotato incredibilmente con booking.com (l’unico hotel proposto in Birmania)

– Bayview Ngapali, € 135 con Journeys Nature. (incluso extra bed 40 usd)

– Amata Ngapali, € 100 con Journeys Nature. (incluso extra bed 40 usd)

Voli Air Bagan e Air Mandalay prenotati tutti con Journeys Nature, le tariffe sono più o meno simili a quelle riportate sui siti ufficiali delle compagnie aeree. La comodità di prenotare tramite un’agenzia locale è che si ottengono più facilmente le conferme, si procede con un solo pagamento di acconto e si ritirano tutti i biglietti in un’unica agenzia.

Volo internazionale: considerata l’altissima stagione, il volo Malpensa Bangkok l’ho prenotato con quasi 1 anno di anticipo con Egyptair, ad un prezzo praticamente di bassa stagione (€ 640).

Volo Bangkok – Yangon con Air Asia, anche qui un’ottima tariffa, € 70 a persona a/r incluso supplemento bagaglio e posto riservato.

Informazioni di viaggio

Visto: è necessario procurarsi il visto d’ingresso in anticipo, anche se è previsto un Visa on Arrival ma che sembra piuttosto complicato e senza dubbio costoso. Dopo aver contattato la gentilissima Ambasciata del Myanmar a Roma ho ricevuto un’email con tutte le istruzioni, ho spedito i passaporti con corriere (spedire web al costo di 7 €) allegando assegno circolare. L’ambasciata vi chiamerà per informarvi che il visto è pronto (tempo circa 3 settimane) e basterà inviare nuovamente un corriere per il ritiro. Totale costo del visto € 25 a persona. Per informazioni scrivete a: [email protected] [email protected]



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Bagan
    Diari di viaggio
    bhutan e myanmar, tra natura e spiritualità

    Bhutan e Myanmar, tra natura e spiritualità

    VIAGGIO IN BHUTAN E MYANMAR ottobre 2019 Visitammo il Tibet nel 2013, e ne rimanemmo affascinati, dalla cultura, dalla religiosità,...

    Diari di viaggio
    myanmar wow

    Myanmar WOW

    PREMESSA - Il mio intento è quello di condividere l'esperienza e provare a dare spunti nella costruzione di un possibile itinerario e dare...

    Diari di viaggio
    viaggio nel cuore della birmania: terra di spiritualità, autenticità e cultura

    Viaggio nel cuore della Birmania: terra di spiritualità, autenticità e cultura

    Sono appena tornata da uno splendido viaggio nel cuore della Birmania ed ho subito pensato di condividere la mia esperienza. Di seguito...

    Diari di viaggio
    meravigliosa birmania
    Ama

    Meravigliosa Birmania

    Preparazione viaggio 1986-2016, 30 anni di matrimonio: perché non festeggiarli con bel viaggio. Le mete prescelte erano Polinesia...

    Diari di viaggio
    magic myanmar e isole malesi

    Magic Myanmar e isole malesi

    01/08-02/08 Partenza prevista da Milano Malpensa verso le 22:30, ma ci sono delle lungaggini nelle operazioni d'imbarco che ci faranno...

    Diari di viaggio
    una vecchia mappa, un turista e una missione

    Una vecchia mappa, un Turista e una Missione

    Mary Anne Radmacher disse: “Non sono la stessa persona dopo aver visto la luna splendere dall’altra parte del mondo” Il mio viaggio...

    Diari di viaggio
    myanmar, un balzo indietro nel tempo

    Myanmar, un balzo indietro nel tempo

    È la fine di ottobre 2015 quando arriva una mail di Singapore Airlines con delle offerte per volare in Oriente. Sento la mia amica...

    Diari di viaggio
    myanmar, il paese dei sorrisi

    Myanmar, il paese dei sorrisi

    mettendosi in posa per le foto. Verso mezzogiorno rientriamo in Hotel e dopo avere fatto un bel bagno nelle acque azzurre del golfo del...

    Diari di viaggio
    capodanno in myanmar

    Capodanno in Myanmar

    Alcune INDICAZIONI GENERALI prima di passare al racconto delle singole giornate:1. In termini di sicurezza, il Myanmar ci è...

    Diari di viaggio
    la birmania, un paese che ti lascia un segno nel cuore

    La Birmania, un Paese che ti lascia un segno nel cuore

    21/12/2014 A distanza di 11 mesi dalla prenotazione del volo intercontinentale Milano-Bangkok e quindi di un lunghissimo conto alla...