Scenari Croati

Una vacanza da vivere all'avventura
 
Partenza il: 06/08/2012
Ritorno il: 22/08/2012
Viaggiatori: 4
Spesa: 1000 €

In queste righe vi racconterò passo per passo e il più sinteticamente possibile, tutti i nostri spostamenti, le spese, i posti dove abbiamo mangiato e dormito, le fregature e le emozioni di un viaggio organizzato all’ultimo minuto in una terra tutte da scoprire.

Siamo due coppie, io e il mio compagno, mia sorella con il marito, unitisi in questo viaggio due giorni prima della partenza.

6/8/12

Valige pronte si parte alla volta di Ancona senza nessuna prenotazione e per fortuna troviamo un posto auto e 4 passaggi ponte per Zara alle h22 con la compagnia Jardolija. Ci accampiamo sui divanetti del bar passando una notte insonne per la scomodità e il chiasso di un gruppo di ragazzi insonni.

7/8/12

Ore 6, sbarco a Zara e controllo passaporti. Fare colazione è un’impresa, non c’è un bar che faccia il caffè e che serva cornetti. Impariamo subito a comprare i cornetti in pasticceria e a consumarli al bar davanti un bel cappuccino. Visita mattutina di Zara deserta e ricerca di un alloggio. La costa non è un granché e scendiamo fino a Sibenik cittàdina grande. Non ci ispira, ricerchiamo i caratteristici e raccolti paesini di pescatori e ritorniamo a Vodice e non trovando nessuno al centro accomodation che ci indichi appartamenti liberi, pernottiamo nel hotel Orion 30€/p anche se non ci accolgono con grande cortesia. Pomeriggio in spiaggia a Tribunj, che spiaggia non è, ma lastre di cemento da cui ci tuffiamo in un’ acqua limpida e calda. Ceniamo a Zaton da Porat. Pesce fresco e buono 25€/p

8/8/12

Colazione e pranzo al sacco in hotel. trasferimento Tribunj in appartamento. Si va alle cascate krka, ingresso 95kn/p. Passeggiamo tra ruscelli e ricca vegetazione fino a tuffarci sotto le cascate, c’è tanta gente, sembra l’acqua fan ma l’acqua è inaspettatamente calda e lascia la pelle idratata grazie ai componenti minerali contenuti in essa. Pranzo al sacco gentilmente sottratto all’hotel Orion e pomeriggio in spiaggia lungo la costa. Dal ponte di Sibenik si lanciano con il bungee jumping. Ci fermiamo a guardare qualche temerario che si lancia nel vuoto e torna con le gambe tremanti per l’adrenalina. Ci dirigiamo a Murter per organizare l’escursione che faremo il giorno dopo. Decidiamo di cenare da Fabro su consiglio del giornale, ma la Cena non è ottima, 30€/p per un antipasto e un primo. Si alza un forte vento che fa volare bicchieri e tovaglie. Giriamo per il paese molto carino, piccolo ma con una bella movida.

9/08/12

Partenza per Plitvice: dopo 2,30h di autostrada arriviamo alla meta dove ci aspetta una lunga fila per il biglietto di 110kn. Decidiamo di scegliere il percorso più lungo H di 6h. prendiamo il Trenino che in 30min ci porta al punto di partenza. Sosta per il pranzo al sacco comprata prima di arrivare al parco e inizio camminata tra una natura fitta attraversata da passerelle in legno con scenari mozzafiato, acqua cristallina blu cobalto, cascate, ruscelli e pesci. Dopo 2h di passeggiata troviamo una lunga fila per il battello che ci porterà alla Big watherfall, durante la quale diverse persone si intrufolano maleducatamente per tagliare la fila, ma l’attesa vale la pena perchè lo scenario che incontreremo è favoloso, se dovessi immaginare il paradiso terrestre lo immaginerei così. Al ritorno al parcheggio ci rinfreschiamo in stile campeggiatori improvvisati e ci dirigiamo al paese più vicino dove ci rifocilliamo con ottimo maiale al girarrosto e grigliata mista al Bistro Marina spendendo 10€ a testa ma forse con un errore sul conto a nostro favore. Comunque a conti fatti si sarebbero spesi 15€/p. Un consiglio per la gita al parco: arrivare muniti di acqua e viveri ed evitare di comprare in loco, tutto caro, per esempio l’ acqua 27KN.

10/08/12

Ore nove, escursione in barca alle kornati, 35€7px, con partenza da Murter. Arriviamo giusto in tempo ed il battello è tutto pieno, o meglio… i posti ci sarebbero per tutti ma diverse persone si stendono sulle panche e quindi rimangono solo posti in piedi. tira un gran vento. Il viaggio dura 1h30 fino all’ingresso del parco durante il quale servono aperitivo che consiste in un bicchiere di grappa a stomaco vuoto. Gli unici a gradire sono solo un gruppo di russi e di tedeschi. Iniziamo ad osservare la costa delle varie isole, ma lo scenario che si presenta consiste in piccole colline in mezzo al mare con 4 sassi e qualche cespuglio. Arriviamo al paese dei pescatori dove ci aspetta il pranzo. Sgombro alla griglia con verza e pomodoro. L’aspetto non è invitante ma il sapore buonissimo. Un’ora di sosta e poi via alla baia per fare il bagno. 1h30 su ciottoli sporchi di catrame, sotto il sole cocente, pieno di gente che va e viene dalle altre imbarcazioni, però l’acqua è bellissima e il fondo è di sabbia bianca. Il ritorno dura un’eternità, 3h! Fortunatamente troviamo un angolo a poppa dove riusciamo a fare un pisolino. Attracco alle h.18 a Murter. Gelato in piazza e doccia a casa. Per cena decidiamo di far la pazzia e tornare a Zara. Ceniamo da konoba Trata, una trattoria con un cortile interno molto bello sorto su dei resti romani. anche se non c’è molta scelta il pesce è fresco e ottimo per 22€/p. 4 passi lungomare fino all’ organo, che sensazione incredibile sedersi sulle gradonate e sentir suonare il mare, le onde entrano sotto la banchina e attraverso degli sfiati ripruducono le note e suona melodie rilassanti. Subito accanto una pavimentazione di pannelli fotovoltaici crea continue variazioni cromatiche. I bambini si divertono a correre sopra inseguendo i giochi luminosi ed anche noi adulti rimaniamo affascinati.

11/07/12

Chiudiamo le valige e dopo una bella tazza di latte e caffè al bar Sydney, yogurt, biscotti e cornetti acquistati alla pasticceria di fronte, ci dirigiamo verso Trogir. Lungo il percorso scogliere e calette con acqua cristallina e poi l’incontro con Primosten, incantevole paese incastonato su una piccola penisola. Decidiamo di pernottarvi, e con 15€/p troviamo un appartamento panoramico dove consumiamo aperitivi e colazioni in completo relax, vento incluso. Preparati i panini un bel tuffo dalla famosa spiaggia di Mala Raduca ma nel pomeriggio un gran vento ci spinge dall’ altro lato della spiaggia dove l’ombra ha già conquistato tutto lo spazio. Nonostante tutto schiacciamo un pisolino e poi 4 passi in paese pieno d turisti che affollano le bancherelle e i negozi d souvenir. Consigliati da un negoziante ceniamo da Torkul, la nostra prima fregatura. Servizio lento, cucina pessima, da evitare, 698 kn per un risotto al nero di seppia acquoso e una frittura moscia e unta. Dopo le 23:30 scopriamo che nonostante sia sabato la movida termina. che peccato! ma dove vanno tutti? forse a nanna per godersi già dal mattino presto il mare.

Guarda la gallery
parco-nazionale-di-plitvice-chpwb

bol

parco-nazionale-di-plitvice-mby7a

krka

parco-nazionale-di-plitvice-64224

orsi a plitvice

parco-nazionale-di-plitvice-b4sbq

zara

parco-nazionale-di-plitvice-j327p

primosten

parco-nazionale-di-plitvice-b687z

bol

parco-nazionale-di-plitvice-5b77s

plitvice

parco-nazionale-di-plitvice-wpt5y

kornati

parco-nazionale-di-plitvice-emfqm

Korkula

parco-nazionale-di-plitvice-rncmw

saluto al sole Zara



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Brac
    Diari di viaggio
    tour completo della croazia in macchina

    Tour completo della Croazia in macchina

    Vivendo in un posto dove si può andare in spiaggia tutto l'anno, quest’anno ho deciso di lasciare indietro questa necessità,...

    Diari di viaggio
    agosto in croazia

    Agosto in Croazia

    CROAZIA 11 agosto – 29 agosto 2017 Partenza ore 3 della notte fra giovedì 10 e venerdì 11 agosto e arrivo a Rastoke alle ore...

    Diari di viaggio
    viaggio fuori dagli schemi in dalmazia

    Viaggio fuori dagli schemi in Dalmazia

    attrae maggiormente il jet set, ma anche il turismo di massa. Una gran parte dei villeggianti è calamitata da sole, spiagge, gite in barca...

    Diari di viaggio
    isola di brac in camper e vespa di in croazia

    Isola di Brac in camper e vespa di in Croazia

    1210 km in camper e 250 in vespa, 1259 foto, 6 giorni, 2 persone. Dovevamo andare in Liguria per fine maggio, invece tutti i campeggi erano...

    Diari di viaggio
    croazia easy e low cost

    Croazia easy e low cost

    La Croazia è una nazione meravigliosa... tutta da scoprire. È low cost ed è a meno di un’ora di volo, può essere l’ideale per...

    Diari di viaggio
    maki e l'isola di  brač

    Maki e l’isola di Brač

    Ciao, siamo Marco e Chiara e vogliamo raccontarvi il nostro viaggio in Croazia sull'isola di Brac con un po di cosigli e suggerimenti...

    Diari di viaggio
    dalmazia e belgrado

    Dalmazia e Belgrado

    SPALATO Volo da Malpensa a Spalato con Easyjet. Arrivata a Spalato ho raggiunto l’ostello che avevo prenotato l’Hostel Emanuel, molto...

    Diari di viaggio
    makarska, dalmazia, croazia

    Makarska, Dalmazia, Croazia

    Siamo due coppie e per le vacanze estive (dal 12 al 22 Agosto) decidiamo di andare in Dalmazia, ispirati sia dai prezzi, che dal mare che a...

    Diari di viaggio
    scenari croati

    Scenari Croati

    In queste righe vi racconterò passo per passo e il più sinteticamente possibile, tutti i nostri spostamenti, le spese, i posti dove...

    Diari di viaggio
    hvar, un girone dell'inferno...

    Hvar, un girone dell’inferno…

    Dopo aver girato e apprezzato negli anni molte mete croate quest'anno decidiamo di esplorare Hvar, un'isola molto rinomata del Sud della...

    Video Itinerari