Sardegna, i tropici dietro l’angolo

Da Santa Teresa Gallura al Golfo di Orosei, il meglio del Mediterraneo
Scritto da: mardiadei
sardegna, i tropici dietro l'angolo
Partenza il: 12/06/2017
Ritorno il: 26/06/2017
Viaggiatori: 4
Spesa: 1000 €

Giugno 2017, per la terza estate consecutiva si torna in Sardegna, questa volta in Costa Smeralda e più precisamente tra Golfo Aranci e Porto Rotondo. L’intenzione è quella di trascorrere quasi due settimane di relax in alcune delle spiagge più belle del Mediterraneo approfittando del minore affollamento del mese di giugno. Per l’alloggio ci affidiamo ad una formula appartamento più nave che si rivelerà conveniente e funzionale alle nostre esigenze.

Come sempre ribadisco che questo è il mio diario, il quale contiene considerazioni personali, che ovviamente spero siano di aiuto per chi vuole conoscere un po’ questa meravigliosa area prima di partire o confrontare la sua esperienza con la mia.

Di seguito una breve descrizione dei luoghi visitati, con una breve premessa: la Sardegna, e questa parte in particolare, è talmente ricca di spiagge meravigliose che anche due settimane non sono sufficienti per visitarle tutte, anche in considerazione del fatto che alcune ti restano talmente nel cuore che non resisti a… tornarci almeno una volta… poco male, avrò la scusa per riapprodare nuovamente sulla “meravigliosa isola”.

LA RENA BIANCA – SANTA TERESA GALLURA

La nostra vacanza inizia da questa spiaggia che avevamo già visitato lo scorso anno e che ci era rimasta nel cuore. Che dire, la rena bianca si trova proprio ai piedi del caratteristico paese di Santa Teresa Gallura, acqua (come ovunque del resto) limpidissima, sabbia bianca e soffice, con la parte attrezzata che si trova al centro e la possibilità di usufruire della spiaggia libera ai lati. Sulla parte destra si erge la Torre di Longosardo, alla quale si può salire per ammirare gli splendidi panorami sull’arenile e sulla Corsica e per le immancabili foto. Non so come sia questo luogo nelle affollate giornate di alta stagione, ma a giugno, complice anche il bel tempo, l’acqua calda di questa estate e l’assenza di maestrale (che spesso batte queste coste) è un vero e proprio paradiso. Torneremo di nuovo qui durante le vacanze e troveremo una sera anche il concerto dei Tazenda nella suggestiva piazzetta del paese. Continuando a parlare di questa zona, anche se si tratta di un’esperienza dell’anno precedente, consiglio di fare un giro al promontorio di capo testa, dove il granito gallurese crea un paesaggio suggestivo nella Valle della Luna. Noi ci siamo stati in una giornata di forte vento, camminando su e giù tra le rocce ed ammirando gli spruzzi d’acqua… spettacolo assicurato. Per raggiungere il promontorio si passa dalla spiaggia di Capo Testa, che ha la particolarita’ di avere il mare sempre calmo da uno due lati, in quanto è situata proprio sull’istmo.

SPIAGGIA DEL PRINCIPE – ARZACHENA

Tra le più famose della zona, è così chiamata in quanto sembra fosse la preferita del principe Aga Khan. Si scende a piedi dalla sbarra adiacente il parcheggio raggiungibile seguendo le indicazioni per Romazzino. Non so se la spiaggia, che ha forma di mezzaluna ed è circondata da rocce di granito (una costante in questa zona) fosse davvero o no la preferita del principe, ma è assolutamente meravigliosa. Immancabile il giro serale nella mondana porto cervo. Molto caratteristica anche la vicina San Pantaleo.

SPIAGGIA DI CAPRICCIOLI – ARZACHENA

Sempre in zona Porto Cervo, seguendo le indicazioni per Capriccioli si arriva ad una rotonda dove sulla sinistra si trova il parcheggio (ovviamente a pagamento) della spiaggia di Capriccioli. La spiaggia, non molto grande, è divisa in due ed è un luogo stupendo, simile per certi versi alla spiaggia del principe. In alta stagione bisognera’ fare per forza i conti con le dimensioni ridotte ed il conseguente sovraffolamento ma cio’ non toglie che, complice la sabbia bianca, l’acqua trasparente e il meraviglioso colore dei graniti, non faticherete ad immaginarvi alle Seychelles. Dalla spiaggia di Capriccioli è possibile raggiungere anche a piedi, esattamente dall’altra parte del parcheggio, l’altrettanto bella spiaggia della Celvia, di sabbia meno fine ma con acqua altrettanto limpida. Imperdibili entrambe.

SPIAGGIA LISCIA RUJA – ARZACHENA

Conosciuta anche come long beach (ma chiamiamola in sardo che è molto più bello) Liscia Ruja è la spiaggia più grande della zona. Servita da un ampio parcheggio situato su strada sterrata a senso unico è un lungo arenile che offre la possibilità di prendere posto nei lidi organizzati o di usufruire della spiaggia libera. camminando un po’ e posizionandosi in fondo, si può godere di minore affollamento. anche qui acqua meravigliosa e relax garantito. da non perdere.

SPIAGGIA IRA – PORTO ROTONDO

Servita da un comodo parcheggio (uno dei pochi gratuiti della zona) è una bella spiaggia molto organizzata ideale per le famiglie con i bambini, anche grazie al fondale che degrada dolcemente. A me è piaciuta meno di altre ma è comunque consigliatissima, almeno per una giornata. Nella mondana Porto Rotondo una menzione particolare per la sera al Ristorante da Onorio e Donatella, dove abbiamo mangiato un meraviglioso porcetto sardo cotto sulle spade (ovviamente alla brace) e servito su taglieri di sughero, semplicemente divino.

CALA SABINA – GOLFO ARANCI

Meno celebre di altre spiagge della Costa Smeralda è uno dei luoghi che più è rimasto nei nostri cuori. La spiaggia di Cala Sabina, raggiungibile fino a pochi anni fa solo a piedi oppure grazie al piccolo trenino verde a due vagoni che in alta stagione fa la spola tra Golfo Aranci ed Olbia, è un vero e proprio paradiso (almeno in giugno) poco affollamento, acqua trasparente, il profumo del Mediterraneo e quel romantico piccolo trenino verde che ogni tanto passa con i pochi passeggeri che salutano con la mano… cose che restano nel cuore… come la Sardegna del resto.

SPIAGGIA BIANCA – GOLFO ARANCI

Altra spiaggia meno blasonata rispetto ad altre della Costa Smeralda, ma non meno bella, si trova sulla strada tra Golfo Aranci e Olbia. Bella come le vicine Cala Sassari e Sos Aranzos è un’ottima soluzione per trascorrere una bella giornata al mare. Per la sera a Golfo Aranci menzione d’eccellenza per la Pizzeria la Pecora Viziosa, una pizza squisita che non vi farà rimpiangere quelle mangiate a Napoli. Da non perdere.

Guarda la gallery
mare-sjujh

Cala sabina

mare-u7d3n

Spiaggia del Principe

mare-uc922

La Rena Bianca

mare-np572

Cala Mariolu

mare-cz3ee

Cala Goloritzé

mare-ae7rw

Capriccioli

mare-sqpse

Cala Luna



    Commenti

    Lascia un commento

    Arzachena: leggi gli altri diari di viaggio

    Video Itinerari