Salisburgo e dintorni 4

Mozart e la sua città Durante la vacanza in Austria, ho visitato la splendida Salisburgo. Tra i vari “mezzi” per conoscerla, oltre alla classica camminata, al romantico giro in calesse, c’è anche la gita in battello sul fiume Salzach! Questo fiume è l’origine della ricchezza della città ed anche del suo nome; infatti dalle miniere...
Partenza il: 04/08/2008
Ritorno il: 18/08/2008
Viaggiatori: fino a 6
Spesa: 2000 €

Mozart e la sua città Durante la vacanza in Austria, ho visitato la splendida Salisburgo.

Tra i vari “mezzi” per conoscerla, oltre alla classica camminata, al romantico giro in calesse, c’è anche la gita in battello sul fiume Salzach! Questo fiume è l’origine della ricchezza della città ed anche del suo nome; infatti dalle miniere delle zone circostanti, in passato arrivavano enormi carichi di “oro bianco”, cioè di sale. Al sabato, lungo la riva del fiume si svolge un pittoresco mercatino che mostra quanto Salisburgo sia una città internazionale: sulle bancarelle si trovano gioielli e manufatti provenienti da molte parti del mondo. Passeggiando per le strette vie, si “respira “ l’atmosfera musicale e non si può fare a meno di pensare al più illustre cittadino: Mozart! Tra i vicoli vicino al Duomo e nelle meravigliose Residenz Platz e Capital Platz, gruppi di giovani musicisti suonano a tutte le ore brani delle sue opere più celebri. Ogni giorno centinaia di persone visitano la piccola casa natale del celebre musicista che si trova lungo la famosa Getreidegasse, la “via delle insegne”. E’ molto interessante anche la visita dell’abitazione in cui Mozart ha vissuto da bambino, quando ha iniziato a suonare esercitandosi per ore ed ore sul clavicembalo, l’antenato del pianoforte. All’interno della casa si trovano quadri, oggetti, spartiti musicali appartenenti al genio austriaco e per finire un filmato racconta la breve vita dell’artista, spiegando i lunghi e faticosi viaggi compiuti dal ragazzo, insieme alla sorella Nannerl e al padre-manager Leopold. Mozart purtroppo non ha amato Salisburgo, perché non si sentiva apprezzato né dall’arcivescovo, né dai cittadini e dopo aver suonato nelle principali corti di tutta Europa, preferì stabilirsi a Vienna. Da non perdere assolutamente è il panorama della città dall’alto, ovvero dalla fortezza di Hohensalzburg. Visitando questo castello sembra di ritornare all’epoca in cui gli arcivescovi si rifugiavano durante le guerre e gli assedi!!! Per gli amanti dei prodotti ortofrutticoli merita la vista del mercato …, mentre gli appassionati di fiori non possono perdersi i giardini della residenza di Mirabell, con fiori di ogni tipo e colore. Salisburgo mi rimarrà sempre nel cuore, per le stradine ricche di negozi di ogni tipo, da quello “tutto natalizio”, a quello che espone migliaia di ovette dipinte di ogni tonalità per abbellire le tavole egli alberi durante la Pasqua e soprattutto per le ricche pasticcerie che offrono una vasta varietà di dolci, il più famoso dei quali è la mitica “sacher”, una vera e propria bomba calorica tutta di cioccolato con un sottile strato di marmellata al centro! LE MINIERE DI SALE DI HALLSTATT In una zona impervia ( difficilmente raggiungibile) del Salzkammergut, vicino ad uno splendido lago alpino, si trova una delle più antiche miniere del sale d’Europa. La visita alla miniera di Hallstatt dura più di due ore, si parte con la cremagliera e poi si percorre un lungo tratto in salita che conduce alla miniera, durante il quale attraverso l’audioguida si ascolta la spiegazione sulla civiltà dell’alta valle di Hallstatt; la visita continua all’interno della miniera ed è molto interessante perché si trovano reperti degli uomini primitivi e delle antiche tecniche di estrazione del sale ed è anche molto divertente perché si fanno due discese sugli scivoli di legno che usavano i minatori per calarsi velocemente in profondità.


Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo

Fuerteventura: due settimane di primavera a Novembre

Nonostante la pandemia Covid, in ambito europeo ci si può muovere sia pure con qualche...

Festival degli aquiloni

festival degli aquiloni

Patrizio Roversi e Chef Hiro

Slow Tour Padano, 6 puntata: passato e futuro

Nella sesta ed ultima puntata di Slow Tour Padano, in onda sabato 4 dicembre alle 15.35...

Leggi i Diari di viaggio su Austria
Diari di viaggio
Duomo di Santo Stefano a Vienna

VIENNA, LA CITTA’ IMPERIALE A MISURA DI BAMBINO

Atterriamo nell'aeroporto (flughafen in tedesco) di Vienna-Schwechat (20 chilometri sud-est della cittadina) a pomeriggio inoltrato con un...

Diari di viaggio

LA TRAVERSATA LONGITUDINALE DELLA ALPI: da Trieste a Nizza in bicicletta

24/07/21 Inizia una nuova avventura in sella. Oggi giornata dedicata al trasferimento da casa a Trieste in treno. Pedaliamo fino alla...

Diari di viaggio
Michaelertor

Vienna e Praga… un tour guidato

1° Giorno 26 Dicembre 2018: Montefiascone – Empoli – Siena – Padova. Quest’anno doppie ferie!!! Dopo 6 anni ferie...

Diari di viaggio

Navigando lungo il Danubio…

L'esperienza di navigare su un fiume importante, l'avevo già provata quando da Mosca la motonave aveva terminato il suo viaggio a San...

Diari di viaggio
8-Vienna- Hofburg

Viaggio nella vecchia Europa

VIENNA e BRATISLAVA (18-23 luglio 2019) Vienna.. .e ti salta subito in testa il famoso Congresso, il Radetzky, la Cinque...

Diari di viaggio
la sacher

Vienna imperiale

Per il ponte del 1 novembre ci rimettiamo finalmente in viaggio e scegliamo questa aristocratica città del nord Europa. Questa volta,...

Diari di viaggio

3 giorni a Vienna – appunti pratici

VOLO Volo con Wizz air da Roma. La compagnia è piuttosto ingannevole perché alla tariffa che appare sul sito bisogna poi aggiungere...

Diari di viaggio
Vista da Torre Ufo

Vienna + Bratislava

Sono partita alla volta di Vienna da Bologna sabato 27 aprile alle 9.50 e, dopo un'oretta di viaggio, sono atterrata all'aeroporto...

Diari di viaggio

Cracovia, Varsavia, Vienna e Bratislava

Come sempre nel mio diario di viaggio non vi racconterò cosa ho visitato, ma cercherò semplicemente di darvi dei consigli pratici,...

Diari di viaggio

L’imperialissima Vienna

Piccola doverosa premessa: Per me scrivere di viaggi è trasferire in parole la passione e le emozioni che viaggiare, appunto, mi dà... e...