Repubblica Dominicana fai da te

Ogni località un'esperieza nuova
 
Partenza il: 13/02/2012
Ritorno il: 23/02/2012
Viaggiatori: 02
Spesa: 2000 €

A Samanà

Arrivati a Samanà di nuovo un taxi per Las Terrenas, costo RD$ 1.350 ( circa 27 € ). La cittadina è molto animata , forse quella più autentica di quelle viste . Si vive molto a contatto con la popolazione locale, si può fare tranquillamente la spesa nei loro negozi, sempre senza alcuna preoccupazione e paura. Sono molto disponibili e sorridenti. Attenzione per i prelievi con carta di credito. Ci hanno spiegato che le banche non hanno molta disponibilità e quindi limitano il prelievo. Spesso abbiamo dovuto girare per le 3 banche presenti prima di trovare quella che elargiva quanto richiesto. La spiaggia di Las Terrenas è molto bella , attrezzata con le sdraio e piena di ristorantini . Noi siamo andati a mangiare presso il Ristorante Moijtos , costo RD$ 750-800 per un pranzo abbondante per due , incluse le bevande.

Abbiamo noleggiato un quad per un giorno al costo di RD$ 1.600 ( circa 32 € ). Mezzo non proprio nuovissimo , ma ci siamo comunque spostati fino alla playa Coson , bella, pranzo da Luis, l’unico, costo circa RD$ 800, incluse bevande, buono, poi siamo andati a playa Moron, molto più difficile da raggiungere. Dovete necessariamente chiedere a chi incontrate perché è veramente persa tra strade non asfaltate, foresta, incroci non visibili. Nulla di particolare , troppo ventilata , ma assolutamente deserta, però il percorso per arrivarci merita sicuramente.

Non siamo riusciti ad arrivare in quad fino a playa Rincon a Las Galeras, perchè tutti dicevano che il percorso era troppo lungo e faticoso e nessuno ci ha accompagnato.

Idem per le escursione a vedere le balene , in quanto non sono giornaliere , ma vengono organizzate solo una/due volte a settimana ( abbiamo sentito tutte le agenzie presenti) e o si era già svolta o si sarebbe svolta il giorno successivo alla ns. partenza. Peccato , sarà per la prossima volta. Attenzione a Samanà, ci sono persone che si offrono di accompagnarti a vedere le balene , ma dispongono di piccole imbarcazioni , che non possono allontanarsi oltre un certo numero di miglia, quindi rischiate di non vederle.

Di nuovo trasferimento verso Boca Chica. Questa volta riusciamo a trovare un autobus, decente , ma stretto, che dalla piazzetta di Las Terrenas arriva a Santo Domingo al costo di RD$ 300 cadauno. Dovendo andare a Boca Chica basta dire al cobrador ( bigliettaio ) la propria destinazione e si viene lasciati all’incrocio che porta anche all’aeroporto. Troverete ad attendervi dei taxi che per la somma di RD$ 800 (€ 16,00) vi portano a Boca Chica (o all’aeroporto al costo di RD$ 600). Grande delusione. Nulla a che vedere con le altre località che più o meno trasmettevano il vivere dominicano. Qui troverete solo prostitute (giovanissime ) e frotte di italiani spesso di età molto avanzata a spasso con ragazze poco vestire , troppo provocanti e molto annoiate. Molto squallido. Anche la spiaggia non offre alcuna attrattiva , troppo stretta , piena di persone insistenti , gente dall’aspetto molto poco rassicurante. Anche il cibo non ha nulla di dominicano, troverete solo pasta, hamburger, patatine fritte , neanche più il riso, ma ti portano il pane , cosa mai successa nei giorni precedenti. Cena RD$ 880 incluse bevande. Da evitare.

Che dire, abbiamo visto posti decisamente diversi l’uno dall’altro. Da evitare secondo noi la capitale ,metropoli caotica , con forte inquinamento atmosferico ed ambientale e Boca Chica. Tutto il resto merita assolutamente di essere visto e vissuto così come si presenta senza cercare di capire o di adattarlo a noi perché troppo diverso , ma sicuramente più vero. Mi preoccupa però la forte presenza di stranieri residenti per lunghi periodi l’anno in Repubblica Dominicana , che nel tempo, può determinare una modifica di usi e costume dei locali , adeguandoli più alle esigenze del turista e snaturando la personalità di una popolazione allegra e solare.

Guarda la gallery
repubblica-dominicana-p6614

SAONA

repubblica-dominicana-sq3gt

PLAYA COSON



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Repubblica Dominicana
    Diari di viaggio
    gli allegri diavoli dei carnevali dominicani

    Gli allegri diavoli dei carnevali dominicani

    Nel mese di febbraio la Repubblica Dominicana mostra la sua faccia più allegra e pittoresca con le celebrazioni del carnevale. Il...

    Diari di viaggio
    una settimana a bayahibe

    Una settimana a Bayahibe

    Atterriamo all'aeroporto di Las Americas e dopo un'ora e mezza siamo arrivati al nostro villaggio, il Viva Wyndham Dominicus Beach. Giorno...

    Diari di viaggio
    crociera ai caraibi 2

    Crociera ai Caraibi 2

    bar e zona massaggi. Dalle recensioni lette mi aspettavo un posto più turistico e affollato. Oggi invece le persone non sono molte e ben...

    Diari di viaggio
    penisola di samanà

    Penisola di Samanà

    Ho passato una settimana in questa parte della Repubblica Dominicana, forse la più autentica in quanto ancora poco toccata dal turismo di...

    Diari di viaggio
    repubblica dominicana 4

    Repubblica Dominicana 4

    REPUBBLICA DOMINICANA: BAVARO E DINTORNI La zona del Bavaro è la punta est dell'isola dove gran parte della costa scorre sull'Oceano...

    Diari di viaggio
    vacanze in crociera 2

    Vacanze in crociera 2

    Eccomi, ora racconto la prima crociera (e forse non sarà l'ultima!). Ero molto scettica sulla formula crociera, ma ero troppo attirata...

    Diari di viaggio
    repubblica dominicana, un paese da scoprire

    Repubblica Dominicana, un paese da scoprire

    popolari sono due: il merengue e la bachata. Sono anche più facili da ballare rispetto alla salsa cubana, ma se avete paura di fare brutta...

    Diari di viaggio
    natale a santo domingo

    Natale a Santo Domingo

    A Lily che lasciandomi libero di essere me stesso riesce laddove i piu' falliscono. A mio figlio Lorenzo che mi ha fatto scoprire un altro...

    Diari di viaggio
    repubblica dominicana: bayahibe e las terrenas

    Repubblica Dominicana: Bayahibe e Las Terrenas

    Questo non vuole essere il solito diario di viaggio che si scrive sulle pagine di turisti per caso, ma una sorta di guida, di impressioni e...

    Diari di viaggio
    santo domingo, un inverno in paradiso

    Santo Domingo, un inverno in paradiso

    Dopo anni di vacanze in Africa, è stato il freddo autunno friulano a spingere me ed il mio compagno Alberto verso il nostro primo viaggio...

    Video Itinerari