Relax a Lampedusa

Una breve fuga d'amore in questo selvaggio e stupefacente lembo di terra nel Mediterraneo
Partenza il: 18/07/2017
Ritorno il: 21/07/2017
Viaggiatori: 2
Spesa: 500 €

Da qualche anno io e il mio compagno abbiamo deciso di conoscere meglio la nostra Sicilia e le sue isole, scegliendola come meta per delle brevi vacanze estive. Quest’anno è toccato a Lampedusa e anche stavolta ci abbiamo lasciato un pezzo di cuore.

PRIMO GIORNO

Il nostro viaggio comincia il 18 luglio da Palermo. Prendiamo la compagnia Mistral Air, che non avevo mai sentito nominare prima che iniziassi a cercare i collegamenti per Lampedusa e che scopro appartenere al gruppo Poste Italiane. L’aereo è piccolino, da 90 posti, ma per poco meno di un’ora va più che bene. Ci hanno offerto anche una bevanda e delle caramelle che oggi, in tempi di low cost che fanno pagare anche l’aria che respiri, sembra quasi insolito! Arriviamo intorno a mezzogiorno a Lampedusa e la vista dall’alto ce la presenta in un modo che non mi aspettavo: una specie di tavolone così piatto da sembrare quasi finto con scogliere sul lato nord interamente a picco sul mare! L’aereo passa sopra l’isola e ci fa uno spoiler del mare cristallino dell’isola dei conigli!

Ad attenderci all’aeroporto vi è il servizio navetta incluso nel noleggio dello scooter di Edonoleggio (molto gentili e disponibili!) che si trova proprio di fronte la nostra casa vacanze, nella zona del porto vecchio e alle spalle della strada principale. L’appartamento che abbiamo affittato ha la zona giorno purtroppo un po’ angusta, ma ha frigo, aria condizionata e balcone, che erano le cose per noi indispensabili insieme alla location, considerato anche il costo contenuto a cui ci è stato proposto.

Il tempo di indossare il costume e si parte alla volta della costa est! Fra le spiagge che avevo segnato come imperdibili vi era Cala Calandra, che i locali chiamano Mare Morto perché l’acqua è sempre calma. Imbocchiamo la strada in direzione Cala Creta e seguiamo le indicazioni che ci portano fino al Mar Morto, che si trova nello stesso golfetto di Cala Creta. Queste due cale sono rocciose e con un mare turchese e piattissimo con vari pesci che ti sfiorano in tutta tranquillità. Il primo bagno è rigenerante e anche se veniamo da Palermo avvertiamo subito che il sole picchia! Decidiamo di non strafare e di non superare le due ore di esposizione per il primo giorno. Risalendo intravediamo il faro di Capo Grecale e decidiamo di andare a dare un’occhiata. Siamo praticamente all’inizio della scogliera a picco sul mare del versante nord che avevamo intravisto dall’aereo e la vista è mozzafiato: il mare blu sotto di noi provoca un misto di vertigini e maestosità. Con queste sensazioni uniche facciamo rientro. Passiamo prima dal supermercato e con pochi euro compriamo affettati, frutta, acqua e bevande: i beni di prima necessità qui non costano tanto quanto nelle altre isole. Ci fermiamo anche al panificio a prendere pane e focacce e facciamo uno spuntino che visto l’orario è ormai quasi una cena. Ci riposiamo un po’ e ci prepariamo per una passeggiata.

La sera la gente si ritrova per lo più lungo la strada principale, la via Roma, che non ha nulla di caratteristico a livello architettonico (un po’ come tutto il centro abitato) rispetto ad esempio allo stile eoliano che rende inconfondibile Salina, Stromboli e co. Ma la strada è piena di vita, con negozietti che vendono prodotti tipici dalle spugne naturali ai capperi e con tanti bar e ristoranti da avere l’imbarazzo della scelta. Essendo ancora un po’ sazi dai panini, optiamo per un gelato e ci sediamo al Bar Isola delle Rose, dove assaggio il gelato al pistacchio più buono della storia e anche la granita al limone non è niente male! Si va a dormire: domani ci aspetta l’isola dei conigli.

Guarda la gallery
Mare Morto

Mare Morto

Faraglione a forma di vela presso Albero Sole

Faraglione a forma di vela presso Albero Sole

Isola dei conigli

Isola dei conigli

Tramonto a Capo Ponente

Tramonto a Capo Ponente

Cala Pisana

Cala Pisana

il paesaggio tipico all'interno dell'isola

il paesaggio tipico all'interno dell'isola

Scogliera a strapiombo - Capo Ponente

Scogliera a strapiombo - Capo Ponente



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
Il piccolo Borgo di San Vittore Terme, piccolo, silenzioso e quasi incantato

Il piccolo Borgo di San Vittore Terme, piccolo, silenzioso e quasi incantato

La stazione dei treni di San Vittore Terme è minuscola, circondata dal verde intenso...

Patrizio incontra Dellino Farmer, agro rapper

Patrizio incontra Dellino Farmer, agro rapper

Nell’immaginario collettivo il contadino è legato al liscio, ma oltre alla transizione...

Il viaggio dei viaggi: fino al circolo polare in auto

Il viaggio dei viaggi: fino al circolo polare in auto

Il primo grande viaggio, il viaggio dei viaggi, da Parma a Napapijri. Amici...

Leggi i Diari di viaggio su Isole
Diari di viaggio
Minorca: l'isola della pace

Minorca: l’isola della pace

PRIMO GIORNO: Partiamo da Malpensa il 27 agosto di buon mattino: alle 7:00 il volo Easyjet decolla e alle 8:25 atterriamo puntualissimi...

Diari di viaggio
A Gili Meno persi tra la bellezza naturale di questa bella isola indonesiana

A Gili Meno persi tra la bellezza naturale di questa bella isola indonesiana

Tre le isole principali che compongono l'arcipelago delle isole Gili, adagiato nel mezzo dello stato indonesiano, distante da Bali solo due...

Diari di viaggio
Maiorca, un piccolo paradiso a due passi da casa

Maiorca, un piccolo paradiso a due passi da casa

di uno dei panorami più incredibili di tutta Maiorca. Se non siete ancora stanchi di andare in giro e non vi pesa macinare un po' di...

Diari di viaggio
Isole Faroe: Patagonia del Nord

Isole Faroe: Patagonia del Nord

Ormai si sa: a noi piacciono i climi “patagonici”. A Nord o a Sud, non fa differenza. Quei posti dove il vento scolpisce il paesaggio,...

Diari di viaggio
Estate tra Tinos e Andros

Estate tra Tinos e Andros

Tinos e Andros agosto 2017 Partecipanti: Gianluca, Claudia e la piccola Cristina a Tinos. Ad Andros raggiunti da Davide e Roberta, Marco e...

Diari di viaggio
Alla scoperta delle Isole Orcadi

Alla scoperta delle Isole Orcadi

Prima parte... Un ricordo molto bello del nostro viaggio in Scozia nel 2014 è stato il Maxi Day Tour delle Isole Orcadi. Partenza da...

Diari di viaggio
La dolce e tranquilla Limnos

La dolce e tranquilla Limnos

erge la chiesetta di Zoodochos Pighì con annessa fonte sacra. Oltre a 3 taverne di pesce e qualche studios non c'è altra traccia di altra...

Diari di viaggio
Immersioni in Indonesia

Immersioni in Indonesia

Una Indonesia ancora da scoprire al turismo moderno, ma cambia in fretta Siamo a marzo 2017 e per vari motivi non abbiamo ancora...

Diari di viaggio
Andros: isola greca e dei greci

Andros: isola greca e dei greci

Come tutte le estati la mia vacanza è mare e per me mare significa Grecia. Mio marito "subisce" questo mio amore e già a gennaio mi...

Diari di viaggio
Relax a Lampedusa

Relax a Lampedusa

Da qualche anno io e il mio compagno abbiamo deciso di conoscere meglio la nostra Sicilia e le sue isole, scegliendola come meta per delle...