Puglia: il tacco della stivale come non l’avevi mai visto

Alla scoperta della Puglia tra storia, mare, cibo!
 

Ciao amici viaggiatori,

mi chiamo Aurora ed oggi voglio portarvi con me nel tacco dello stivale, nella meravigliosa Puglia!

Tappa numero 1

Bari

Da qualsiasi parte d’Italia proveniate, Bari è a mio avviso la città da cui partire perché facilmente raggiungibile con i mezzi di trasporto:

– in aereo (20 euro in mediamente meno due ore di tempo)

– in treno (le ore di viaggio variano in base al costo del biglietto che deciderete di acquistare, generalmente 20 euro per sette ore, 40 euro per cinque ore)

– in autobus (se non vi spaventano le lunghe tratte o amate viaggiare di notte. Personalmente ho raggiunto il capoluogo a soli 5 euro da Bologna)

Dall’aeroporto ci sono taxi e navette che portano in centro, mentre la stazione ferroviaria è centralissima e a soli due minuti dal capolinea degli autobus. Il tour avrà inizio con una tranquilla passeggiata lungo Via Sparano che, assieme a Corso Cavour, rappresentano due delle vie più importanti della città, ricche di vetrine e bar in cui fermarsi per un aperitivo.

Ad aspettarvi c’è poi il quartiere di Bari Vecchia. A fare da padrona è Via dell’Arco Basso, o vicolo delle orecchiette, che d’estate si trasforma in un laboratorio a cielo aperto di orecchiette fatte a mano (che durante il vostro soggiorno potrete assaggiare con le cime di rapa o con le braciole al sugo). A seguire, un tuffo nella storia e nell’arte passando per il Castello Svevo (5 euro con eventuali riduzioni per studenti o famiglie) e la Basilica di San Nicola (gratuita!) dedicata ad un uomo che secondo la tradizione ha resuscitato tre bambini uccisi da un macellaio che li aveva poi messi “sotto sale” per venderne la carne. La festa patronale in suo onore ricorre l’8 Maggio di ogni anno, ma i festeggiamenti durano generalmente dal 7 al 9.

In queste giornate primaverili si respira la vera aria pugliese: la processione in mare, gli artisti di strada, Piazza del Ferrarese illuminata da un apparato che percorre l’intero cammino, street food e fuochi d’artificio che potrete ammirare passeggiando sul lungomare. Per qualcosa di più tranquillo, consiglio di visitare Bari in un weekend qualunque. Potrete in questo modo godervi il tramonto dalla spiaggia di Pane e Pomodoro, magari in compagnia di un buon panzerotto di Cibò (il mio preferito? Mozzarella, pomodoro e carne, a soli 1.50 euro).

Tappa numero 2

Polignano a Mare

Bari – Polignano a Mare.

– in treno (40 minuti, 3.40 euro)

Anche qui, stazione centrale. In circa 10/15 minuti di cammino si giunge alla statua del cantautore nato in questa città, Domenico Modugno. Alle sue spalle, poi, la vastità e la bellezza dell’azzurro mare di Polignano. I più coraggiosi sono soliti tuffarsi per poi risalire attraverso le rocce, per i meno temerari consiglio Lama Monachile (che d’estate è bene raggiungere all’incirca verso le 9 se ci si vuole assicurare un posto). È una spiaggia rocciosa pertanto armatevi di scarpe da scoglio se non volete tornare a casa con i piedi doloranti e, perché no, con qualche piccola ferita: parlo per esperienza diretta, ahimè!

Nel pomeriggio una passeggiata alla scoperta dei vicoli della città. In Piazza Vittorio Emanuele II vi attende l’osteria pizzeria Bella ‘Mbriana, un posto semplice ma molto carino, con piatti alla portata di tutti (anche per vegetariani). Per qualcosa di più intimo, elegante e raffinato (più costoso, senza dubbio) consiglio invece l’hotel ristorante Grotta Palazzese, immerso nelle rocce e affacciato sul mare. Un’atmosfera unica che non vi deluderà. Attenzione però: è richiesto un abbigliamento consono e i più piccoli non sono ammessi.

Tappa numero 3

Monopoli

Polignano – Monopoli

– in treno (10 minuti, 1.10 euro)

Sembrerò ripetitiva, ma: stazione in pieno centro. In pochi minuti potrete immergervi in un’altra grande meraviglia storica e artistica pugliese, quale la Cattedrale (gratuita!). Passeggiando ancora un po’ tra buon cibo e souvenir, scorgerete il porto di Monopoli che vi condurrà verso il Castello Carlo V (dove ho avuto il piacere di visitare una mostra di Juan Mirò a soli 3 euro, essendo spesso sede di esposizioni artistiche).

La peculiarità di Monopoli è data dalla presenza di numerose spiagge (Cala Cozze, Cala Porto Rosso, Cala Porto Verde, Cala Porto Nero) alcune raggiungibili camminando, altre in macchina o in bicicletta. Erroneamente sottovalutata, Monopoli possiede un mare cristallino, scogli, sabbia, e tranquillità.

Tappa numero 4 – Lecce

Lecce

Se ancora non è giunto il momento di tornare a casa, partiamo e raggiungiamo Lecce!

– in treno (un’ora e quindici all’incirca, 8.50 euro)

Devo dirlo, ma prometto che è l’ultima volta: stazione in pieno centro. Lecce, come Bari, è ricca di storia e arte. In Piazza Sant’Oronzo troverete ad esempio l’Anfiteatro Romano (2 euro) che vi lascerà a bocca aperta. Ma non solo.

Con un biglietto cumulativo (9 euro) avrete la possibilità di visitare i più importanti siti d’interesse della città: il Duomo e la sua Cripta, il MuDAS (Museo d’Arte Sacra), le Chiese di San Matteo e di Santa Chiara, e la Basilica di Santa Croce che costituisce un capolavoro d’arte barocca. Siete stanchi e avete bisogno di rifocillarvi? Ci pensa la Pasticceria Natale! Provate il pasticciotto, uno dei più buoni di Lecce, e non ve ne pentirete (in alternativa, anche il gelato è davvero molto buono).

Guarda la gallery
monopoli_2_

bari_61_

bari_77_

bari_81_

lecce_14_

monopoli_1_

polignano_11_

polignano_8_



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Bari
    Diari di viaggio
    puglia: il tacco della stivale come non l'avevi mai visto

    Puglia: il tacco della stivale come non l’avevi mai visto

    Ciao amici viaggiatori,mi chiamo Aurora ed oggi voglio portarvi con me nel tacco dello stivale, nella meravigliosa Puglia!Tappa...

    Bari: cosa fare nel capoluogo pugliese

    Basilica di San Nicola La Basilica si trova nel quartiere vecchio della città ed è stata realizzata secondo i criteri dello stile...

    Puglia: cosa fare in 2 settimane

    Se volete visitare i must della Puglia e avete a disposizione 2 settimane allora non vi resta che continuare a leggere!Abbiamo creato...

    Diari di viaggio
    itinerario in puglia tra le cattedrali romaniche

    Itinerario in Puglia tra le cattedrali romaniche

    Cattedrali romaniche di Puglia, sconfinando poi in Basilicata. Il filo conduttore di un itinerario così, nato quasi per caso, mettendo...

    Diari di viaggio
    6 giorni tra la puglia e matera

    6 giorni tra la Puglia e Matera

    La squadra è sempre la stessa, piccola, affiatata e spensierata: io e mio marito che dopo la pausa covid abbiamo deciso di riprendere a...

    Diari di viaggio
    a caccia di esoterismi nella città dei trulli di alberobello

    A caccia di esoterismi nella città dei trulli di Alberobello

    anche dei numerosi pellegrini che ogni anno, soprattutto per la fine di Settembre arrivano qui ad omaggiare i due santi, in occasione della...

    Diari di viaggio
    matera e bari: due fantastiche bellezze del nostro sud

    Matera e Bari: due fantastiche bellezze del nostro sud

    Partecipanti: un gruppo di sette amiche PRIMA DI PARTIRE Il 2019 è l’anno di Matera capitale della cultura: per questo motivo, un...

    Diari di viaggio
    kotor, santorini, corfù e creta in crociera, con msc opera

    Kotor, Santorini, Corfù e Creta in crociera, con MSC Opera

    Scrivo questo diario di viaggio dedicato ai crocieristi alle prime armi che hanno bisogno di informazioni, che sono quelle che avrei...

    Diari di viaggio
    weekend lungo a matera e bari

    Weekend lungo a Matera e Bari

    Weekend lungo a Matera (e Bari). Il 16 febbraio festeggio il mio cinquantacinquesimo compleanno e mi viene in mente un bel weekend lungo a...

    Diari di viaggio
    da crema a bari, tra sacro e profano

    Da Crema a Bari, tra sacro e profano

    Arrivano le vacanze invernali, qualche giorno di meritato riposo, e la consueta voglia di fare la valigia e partire per una nuova meta,...

    Video Itinerari