Profumo di Azzorre

Le Azzorre, arcipelago di 9 isole a ovest del Portogallo, regalano un viaggio indimenticabile tra natura incontaminata, vegetazione rigogliosa, deserti, vulcani e tanta bellezza da scoprire.
Scritto da: elvira-1
profumo di azzorre
Partenza il: 13/08/2021
Ritorno il: 22/08/2021
Viaggiatori: 3

In viaggio dal 13/08 al  22/08 (9 notti)

13/08 Volo NAP – PDL con scalo a Lisbona. Arrivo a Furnas 13-15/08 (2 notti) Terra Nostra Garden Hotel e Cena a base di cocido Terra Nostra

14 Agosto 

La cittadina di Furnas con le fumarole e le sorgenti termali rende la nostra passeggiata sempre più surreale. Sulla riva del lago è stato creato il Centro di monitoraggio e ricerca di Furnas con lo scopo di divulgare le attività ecologiche di Lagoa das Furnas. Una curiosità sono i personaggi fiabeschi e animali scolpiti nel legno e sparsi nel bosco (wood carving) quasi a proteggere la foresta.

In seguito raggiungiamo il Lagoa das Furnas, una caldeira ancora molto attiva con geyser, vapore e getti di fango bollente. Il vapore bollente delle Caldeiras ci ricorda l’origine vulcanica dell’isola. L’acqua ribolle e sembra di stare all’inferno. Gli abitanti del luogo sfruttano questo calore naturale per cucinare le pietanze in appositi forni conficcati nel terreno.

All’interno il magnifico Parque Terra Nostra, giardino ricco di vegetazione esotica mista ad altra tipica dei paesi freddi. Consiglio una visita al Parque Terra Nostra, con il suo meraviglioso giardino botanico e la grande vasca di acqua calda ferruginosa nonché una sosta prolungata alla Poça da Dona Beija, con il suo bel percorso rigenerante tra vasche e getti d’acqua calda, entrambi i centri pulitissimi ed attrezzati con bagni, docce e spogliatoi. Gli ingressi sono a pagamento e è possibile trattenersi per 1,5/2 ore.

Un bellissimo colpo d’occhio sull’intera valle di Furnas può essere goduto dal “miradouro” di Pico do Ferro che si affaccia audacemente sulla “Lagoa”. Da non perdere. Si raggiunge in pochi minuti risalendo da Furnas. Cena a base di cocido da A Quinta

15 Agosto: Marina Vila Franca do Campo da Furnas 21 km

  • Terra Azul escursione balene anche da Marina Vila Franca do Campo 4 9680-187 São Miguel Island Azores Islands – PortugalBookings: +351 913 453 030 Tel: +351 296 581 361 Email: [email protected]
    Osservazione delle balene e tour in barca dell’isolotto durata 3 ore ore 8.30 Marina di Vila Franca do Campo rinviata a causa del brutto tempo al 16/08 pm
  • Caldeira Velha (parco) 19 km
    Molto bello il sito di Caldeira Velha, sulla strada che da Ribeira Grande porta alla Lagoa do Fogo, con le sue due pozze di acqua minerale immerse tra alberi e felci giganti: la più piccola caldissima, la seconda, tiepida, ed alimentata da una deliziosa cascata. Una cascata di acqua calda ferruginosa che si trova a nord del lago Fogo. Le rocce sono rosse di ferro e qualcuno è già in acqua. Più avanti troviamo la piscina con la cascata alta una ventina di metri che si tuffa nell’acqua. I colori sono splendidi e sembra di essere su un set cinematografico.
  • Mirador do santa iria

Nel pomeriggio ci dirigiamo verso Ribeira Grande, piccolo villaggio di pescatori con spiagge riparate e pescherecci tradizionali:

Spiaggia di Santa Barbara Tukátulá Bar cena al tramonto ore 20.00 e poi soggiorno a Ponta Delgada 15-18/08 Quintas do 10 splendide ville con piscina e jacuzzi esterna

16 Agosto: Ponta da Ferraria da PDG 26km

A Ponta da Ferraria (estremità occidentale dell’isola), invece, le sorgenti termali si mescolano all’acqua del mare ed è possibile bagnarsi, se le onde lo consentono, nelle sue calde piscine naturali (piscinas). L’area si raggiunge facilmente seguendo le indicazioni per il vicino stabilimento termale ed è attrezzata con bagni, docce e spogliatoi oltre che con facilitazioni per l’ingresso in acqua. Ponta da Ferraria, una spa a cielo aperto frequentata sin dal XV secolo, dove è possibile fare un bagno terapeutico anche ai giorni nostri. I punti dove fare il bagno nell’oceano sono chiamate piscine naturali (piscinas) perché le formazioni di roccia lavica formano delle aree protette dalle onde, che peraltro a volte superano la protezione entrando nella piscina creando l’effetto di una piscina con le onde L’acqua vulcanica emerge in superficie e si mischia con quella dell’oceano. L’acqua è nera a causa delle rocce laviche sul fondo e tutt’intorno. Alcune corde sono tese sull’acqua e ci si aggrappa volentieri come scimmie perché le onde dell’oceano entrando nella “piscina” ci travolgono e si mischiano all’acqua sorgiva termale calda, col risultato che facciamo il bagno in acqua tiepida molto piacevole e tonificante.

Alle 15.00 appuntamento con le balene!!! Terra Azul escursione

Cena Tasquinha ore 21.00

17 Agosto: Escursione bagno con i delfini (un’esperienza unica)

Natação com golfinhos na ilha de São Miguel – Meio Dia

Terça-feira,

Futurismo Azores Adventures

Portas do Mar, loja 26

9500-771, Ponta Delgada, Azores – Portugal

(+351) 296 628 522 |

(+351) 967 805 101

Dopo, puntiamo sulla Lagoa das Sete Cidades passando dal Miradouro da Vista do Rei da cui la visuale è magnifica e i due colori diversi dei laghi si notano nettamente. Il paesino di Sete Cidades è carino così come la chiesa di San Nicola Il Miraduoro do Camino Novo, uno dei tanti Miradouro presenti lungo la strada prima di arrivare a destinazione. La miglior vista in assoluto sui due laghi di Sete Cidades la si può apprezzare dal Miraduro del Rei, ovviamente sempre molto affollato. Sao Miguel offre panorami da cartolina, ma siamo lontani dall’atmosfera rarefatta di Faial. Il Lagoa Verde e Lagoa Azul sono laghi vulcanici le cui acque hanno un colore caratteristico verde e azzurro, circondati da un paesaggio di un verde intenso.

Il Lagoa de Sete Cidades è il lago più famoso dell’isola, sono due laghi divisi solamente da un ponte ma hanno la particolarità di essere uno azzurro e uno verde e dal punto panoramico Vista Do Rei si può ammirare in tutto il suo splendore. Un altro punto panoramico ancora più bello ed emozionante è il Pico do Carvao raggiungibile con un sentiero sulla cresta della montagna da cui si ha una vista da cartolina sul lago, i laghetti limitrofi, la vegetazione verdissima e sullo sfondo il blu del mare si fonde con l’azzurro del cielo. In centro all’isola invece c’è il lago che noi abbiamo ritenuto il più bello dell’isola, il Lagoa Do Fogo. Osservare questo lago è come prendere uno smeraldo tra le mani e guardarci attraverso, le pareti a strapiombo e gli alberi a ridosso delle piccole spiagge danno questo bellissimo colore al lago non semplice da raggiungere. Vicino a questo lago c’è anche una piccola oasi naturale con una cascata di acqua calda e una piscina termale dove rilassarsi. Tutti i laghi sono balneabili ma in pochi si avventurano a fare il bagno, forse per non disturbare la pace e la tranquillità di questi posti incantati



    Commenti

    Lascia un commento

    Pico: leggi gli altri diari di viaggio