Peppe&Stefy Oslo

Inizio il mio racconto come sempre specificando la motivazione della scelta della meta....offerta Ryanair 90e A/R Roma Oslo (Torp)Stavolta partiamo in 8. 1girono: ore 6.30 partenza Roma Ciampino arrivo a Torp ore 10.00 cambio € in NOK 400€=3263 Nok. Compriamo l’Oslo pass NOK 430=52€ ma con la carta studenti otteniamo 20%di sconto ci è...
Scritto da: harissa
peppe&stefy oslo
Partenza il: 02/01/2009
Ritorno il: 07/01/2009
Viaggiatori: in gruppo
Spesa: 500 €

Inizio il mio racconto come sempre specificando la motivazione della scelta della meta….offerta Ryanair 90e A/R Roma Oslo (Torp)Stavolta partiamo in 8. 1girono: ore 6.30 partenza Roma Ciampino arrivo a Torp ore 10.00 cambio € in NOK 400€=3263 Nok. Compriamo l’Oslo pass NOK 430=52€ ma con la carta studenti otteniamo 20%di sconto ci è stato utile perkè ci ha permesso di prendere tutti i trasporti pubblici metro bus entrare in tutti i musei e in più avevamo degli sconti in alcuni ristoranti. Prendiamo il bus ke da Torp ci porta ad Oslo 1h.30 costato 260NOK=31€ A/R Giunti alla stazione centrale il bus(30-31 tram 12-13-17) che ci porta all’ostello Hanker Hotel. Prendiamo due camere da 4 con fornelli e bagno privato costate €25 al giorno a testa.Poichè il ceckin era alle 15 mentre gli altri erano nella sala comune io e Peppe ci avventuriamo tra le stradine appena fuori l’Hanker.Troviamo un supermarket ma usciamo allucinati quando vediamo e compriamo 4 birre in lattina da 33cl e una busta di patatine alla paprika €12.50. Poco più avanti vedo un pub e decidiamo di entrare anche per renderci conto un po’ se davvero era così cara. Prendiamo una pinta di birra NOK39=4,77€ da quel momento anche se ancora non lo sapevamo ,avremmo fidelizzato in quel pub. Torniamo in ostello prendiamo possesso delle camere un po’ di relax in serata usciamo tutti e 8 insieme. Andiamo verso il centro e cerchiamo un posticino dove cenare a buon mercato perché tra il pagamento anticipato dell’ostello l’Oslo pass il bus da/per l’aeroporto eravamo un po’ spiazzati di quanto ci sarebbe costata,infatti per cena ci dividiamo noi andiamo al Friday’s sul viale principale della città,chi salmone chi hamburger cotto nel wiskey facciamo una bella cena accompagnata da birre per un totale di 20€ a testa. 2giorno: Visita ai musei Munchmuseum che ospita quadri dell’artista norvegese- Naturhistory museum cioè museo geologico e zoologico appartenente all’università. Io e Peppe lasciamo il gruppo e andiamo verso la zona dei pub Mucho mas- Akara Akara ,in serata ancora divisi prendiamo un kebab e una coca cola NOK55 e andiamo in un pub dove io conosco dei ragazzi italiani accompagnati da coreani francesi etc . Per loro era l’ultima sera e decidiamo di accodarci poiché sicuramente più pratici di noi poiché erano lì da una settimana. Ci portano Al BLa un bel locale grande ma soprattutto pieno di gente,c’era un gruppo pazzo che faceva musica dal vivo tutti che ballavano e si divertivano ed anche per noi è stata una piacevole serata. 3giorno: Dedicato ai Vichinghi…Framm museum dedicato alla nave polare Fram- Vikingskipshuset museo delle navi vichinghe in migliori condizioni al mondo- HL sentiero è un centro di ricerca sull’Olocusto e gli ebrei norvegesi. In serata invece ci diamo a qualcosa di più frivolo e divertente ICEBAR bellissimo…16 euro cn drink alcolico tutto servito e contornato da ghiaccio. All’ingresso ci danno un trench imbottito di pelliccia e guanti impermeabili sedie di ghiaccio soffitto di ghiaccio è stato molto divertente. Da lì ormai carichi andiamo al “nostro”pub dove al bancone c’erano delle ragazze completamente ubriache scambiamo qualche battuta cantiamo coralmente happybirthaday quando improvvisamente la più “fatta” si scaglia contro uno dei nostri compagni di viaggio lo aggredisce prima verbalmente e poi a testate schiaffi pugni lui cerca di tenerla senza farle male,al che interviene la fidanzata di questo nostro amico ma nulla da fare,era indemoniata l’hanno sbattuta fuori dopo 20minuti di lotta con il proprietario del bar e altre persone presenti,ha avuto uno scontro anche con il tassista che la doveva riportare a casa al che è intervenuta la polizia noi ovviamente abbiamo aspettato che finisse tutto lo show molto divertente per chi guardava dall’esterno e poi siamo andati via. 4giorno: Come non ricordare l’avvenimento della sera precedente,siamo stati testimoni della brutalità dei vichinghi anzi della VICHINGA!CI separiamo i ragazzi approfittano dell’oslo pass e gratutitamente usufruiscono della sauna e della piscina a disposizione e noi ragazze invece facciamo un giro in centro. Facciamo colazione in un bellissimo bar pasticceria con delle cose freschissime cioccolata calda etc andiamo al palazzo reale dove all’13.30 c’è il cambio della guardia e assistiamo a questo andirivieni di giovanotti indigeni.faciamo un giretto al Pleet il centro commerciale dopodichè ci rincontriamo con i nostri Omini per andare insieme al NAtional museum. Bene abbiamo fatto perché c’erano delle opere meravigliose Picasso- Monet- Rubens- Munch- tra cui il mio primo quadro di Modiglioni. La sera ceniamo in camera e poi un giretto tra l’Hard rock cafè e altri pub meno commerciali. 5giorno: Gita fuori porta,prendiamo la metro e scendiamo all’ultima fermata (20’)prendiamo il bus e andiamo a Holmenkollen dove c’è il trampolino simbolo della città di Oslo,il freddo era terribile volevamo affittare gli slittini ma era impossibile (per noi ,c’era tanta gente su slittini bob e sci tranquillamente)ci rifugiamo meglio dire mi rifugio in una baita risto cafè e poi a seguire vedo tutto il resto della ciurma lì. C’era la possibilità di mangiare a selfservice e prendiamo un piatto a base di polpette purea di piselli e patate intere bollite con della marmellata classica pietanza che vende anche IKEA surgelata 2birre €20 altri prendono strudel di mele con panna altri salmone insomma era l’ultimo giorno potevamo farlo. La sera ormai stanchissimi ci imponiamo di uscire per salutare la gelida Oslo andiamo in un pub inglese che aveva i tabelloni per le freccette facciamo diverse partite e beviamo tanto per consumare tutte le corone rimaste,torniamo al “nostro pub” quello della rissa, un nostro compagno forte nel gioco delle carte sfida un norvegese indigeno a poker e gli va bene infatti vince. 6giorno rientro: Alle 10,30 aereo per Ciampino,alle 7,10 bus da Oslo a Torp ultimi acquisti in aeroporto il troppo conservare mi aveva fatto avanzare delle corone ma in aeroporto non era più possibile fare il cambio.Arriviamo a Roma provo a cambiare questi soldi per non tenerli inutilmente nel cassetto mi danno 72€ bene è stato meglio cambiarli!!! Quindi spesa complessiva 330€vitto alloggio+90€ volo A/R totale 420 Bye Bye Oslo,è stato bello….. Peppe&Stefy prox meta…febbraio a Lisbona



    Commenti

    Lascia un commento

    Norvegia: leggi gli altri diari di viaggio