Pazzo pazzo diario

Diario di viaggio “dal vivo” di Fiorella (Fiò) con l’amica di molteplici avventure Marina (Mariù) in vacanza in Thailandia per trovare il fratello di quest'ultima, felicemente coniugato con una dolce Thailandesina. Dal vivo significa che le protagoniste hanno tenuto un diario di viaggio “a caldo” descrivendo i momenti principali della...
 
Partenza il: 01/05/1999
Ritorno il: 10/05/1999
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 2000 €

Così restammo in giuggiole fino alle ore 16:00 pomeridiane, ora in cui le nostre eroine decisero fare qualche cosa di attivo e si bardarono con giubbo salvagente più t-shirt bianca x Fiò (che iniziava a sospettare che forse aveva leggermente esagerato col sole). Ci era stato indicato un bel posto per fare snorkeling con osservazione corallifera, bastava fare circa 1 km attraverso qualche roccia vulcanica e poi tuffarsi nel blu! In mattinata avevamo visto delle persone pinnare ma ora non c’era nessuno, chissà perchè.. Presa la direzione barriera corallina dopo un quarto d’ora che le nostre eroine saltellavano di pietra in pietra giungevano quindi al tratto finale, circa 100 metri completamente al sole. Pietra vulcanica, ovvero nera. Qui, con il fisico provato anche dal digiuno (avevano in corpo solamente la colazione: orange-juice per Mariù = quite normal, solo cereals per Fiò = not normal). In breve ci trovammo a dover coordinare: – velocità (1 microsecondo di resistenza della palma del piede prima della graticolazione, con conseguente desquamazione), – intelligenza (programmare i balzelloni di pierotto in pierotto, senza possibilità di errore, e nel tempo suindicato, pena lo slogamento della caviglia). Iniziavo a sentire quasi un odore di gallina bruciata quando alla fine con le membra straziate e i visi rigati dalle lacrime miste a sudore, arriviamo allo specchio d’acqua dove ci tuffiamo all’istante nel mare CORALLINO del quale non apprezzammo subito la bellezza di ‘sti cavolo di coralli della menga’, tutti a pelo dell’acqua, urticanti e, come se non bastasse, con i ricci appesi (avevamo assistito qualche ora prima alle urla disperate e al contorcimento di una tedesca che stava quasi per lasciarci un piede dopo aver beccato una puntura velenosa dei riccetti..)!! Doloranti per le pietre ardenti e terrorizzate dai ricci decidemmo di tornare da dove eravamo partite (e perché cavolo poi eravamo venute fin qua!!), ma via mare, il male minore, visto che mai e poi mai i nostri piedi avrebbero retto ancora al trauma delle pietre roventi! Muovendo solo le bracciette un poco alla volta a pelo dell’acqua, facendoci rigare il corpo e le gambe dai coralli, abbiamo così nuotato per circa una mezz’ora fino al bagnasciuga sabbioso, che ci è venuto spontaneo baciare.. Anche perché non riuscendo subito a metterci in posizione eretta ci è venuto anche semplice .. E almeno le lacrime non si vedevano… Mariù: tornate al resort, dopo una doccia restauratrice (si fa per dire: neanche Michelangelo avrebbe saputo fare qualche cosa di buono…), 8 kg di doposole (mai abbastanza..) e dopo la solita ‘schifosissima’ cena a base di gamberoni al barbecue pescati per noi in giornata , e alla solita onerosa spesa di 13.000 lit., le nostre ustionate eroine (chiamate per l’occasione ‘lobster-mariù’ e ‘treccine-bruciate’), dopo essersi gustate il tramonto, si recano sole ad un bar alla spiaggia per il solito superalcolico prima della nanne.

Il posticino è super romantico: torce in riva al mare e noi sdraiate su cuscini e stuoie nella sabbia con il nostro drink in mano. Fiò mi fa proposte indecenti asserendo che il posticino è troppo poetico per ‘sprecarlo’ (beh le sue poco poetiche parole erano del tipo ‘se tu fossi un uomo ti violenterei’). Foto di rito per i posteri fatta dai soliti amici olandesi, che sicuramente ci avevano scambiato per le due solite lesbiche in cerca di nuove emozioni, e poi nanna!! Domani sarà una lunga giornata, si va Bangkok!! DAY 7 – Addio a Koh Chang Giovedì: Mariù: non finirò mai di stupirmi.. Ho pagato un’intera ananas 15 bat = 750 lire!! Non ho parole.. Ah pure il pompelmo qui è buonissimo! Fiò: neanche io mi stupisco più, sono le 15:30 e ho in corpo solamente un toast e un ananas, in più sopporto in stoico silenzio sia il caldo che la Mariù .. Grazie Thailandia!! Il mio diario dal vivo si conclude qui, dato che, essendo poco amante dei climi caldi umidi, nella metropoli Bangokkiana ho preferito riservare le energie restanti per arrivare a sera senza ‘dare di matto’. Saranno comunque presenti i miei commenti ‘postumi’!! Mariù: abbiamo lasciato l’isola di Koh Chang e pure il resto della company in partenza per l’Italia (con i pianti di addio delle loro thailandesine..) così alla sera io e Fiò finalmente abbiamo cenato in un PIZZA HUT!! Stavamo quasi svenendo dalla gioia per aver trovato finalmente dei carboidrati da inghiottire dopo tanto pesce, frutta e verdura!! A dir la verità, prese da troppo entusiasmo e pressate da un inserviente un po’ troppo ‘TAKENTE’, ci hanno rifilato delle pizze con il ripieno di mozzarella filante e gommosa pure nella crosta, + freddo gelo da aria condizionata, + il fatto che i nostri stomaci non erano più abituati a tali sollecitazioni = ‘ciopposità’ totale! Unica consolazione il fatto di aver già individuato i ‘baracchini’ tattici per lo shopping del giorno dopo! Adidas, Nike, Levi’s, e chi più ne ha ne metta.. Tutto a 5.000/7.000/10.000 lire… Non ho parole! Venerdì Mariù: accompagnate dal nostro autista di fiducia e Chang (la moglie di mio fratello) abbiamo fatto le turiste per Pattaya e siamo andate a vedere il Buddha Gigante disegnato sulla montagna e gli adiacenti giardini tropicali, con lo show di elefanti, mentre il pomeriggio ci siamo dedicate al pazzo SHOPPING!! Verso le ore 15:00 le nostre eroine, con il seguito di borse, borsette, souvenirs etc. Etc., stremate ed incuranti del caldo, sono partite fiere e baldanzose per la vecchia Bangkok!!! Due ore per arrivare sino alla periferia di Bangkok da Pattaya e altre due ore per arrivare in centro dove c’era il nostro albergo per scoprire che avevamo sì la nostra prenotazione, ma solo per una notte!! HELP!! Per fortuna c’era Chang con noi e ci ha portato in un altro albergo ma neanche lì c’era posto!! RI-HELP!! Fortunatamente la stessa catena offriva a 100 metri più avanti una promozione ‘paghi due e prendi tre notti’ e soprattutto c’era posto!! Non potevamo chiedere di meglio.. Ma erano le otto della sera, eravamo sfinite dal caldo, dalla tensione e soprattutto dal traffico (era talmente tanto che non si riusciva nemmeno ad accostare vicino all’albergo). Devo ammettere che ho avuto seri momenti di nervosismo! Troppo caos!! Comunque tutto è bene quel che finisce bene ed alla fine l’Hotel si è rivelato buono, in ottima posizione e servito di tutto!! Dopo aver consumato un pasto decente le nostre eroine filarono diritte in camera per cadere stremate in un sonno a dir poco profondo!!! L’unica cosa che mi è dispiaciuta un po’ è stata quella di non poter salutare meglio Chang (ci aveva accompagnato all’albergo e poi era tornata a Pattaya, dove vive) per la sua cortesia, ma ero talmente stravolta che davo quasi i numeri (già lo faccio di norma!..) Fio: Un dovuto approfondimento sui giardini tropicali, tra i più belli che abbia mai visto, merito anche del clima sempre caldo umido, tra i cui fiori spiccavano magnifiche orchidee (simbolo di questo paese)!! Meno mi è piaciuto lo spettacolo con gli elefanti: la musica era alta e serviva a coprire i lamenti delle povere bestie, spinte a muoversi con dei pali che finivano con un uncino che veniva abilmente usato per pungolarli dietro le orecchie. Con questo sistema un elefante era quasi impazzito e aveva quasi ‘caricato’ pure delle persone sugli spalti. Il resto del viaggio è veramente stato un caos totale, neppure le mie treccine hanno retto e prima della buona notte Mariù è stata costretta ad aiutarmi a scioglierle.. (mezz’ora buona con le mani nei miei capelli, cosa che di norma mai e poi mai avrebbe fatto, ma era talmente rintronata e stanca!!…).



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Bangkok
    Diari di viaggio
    l'arcipelago malese: un viaggio alla scoperta di questa lontana parte di mondo

    L’Arcipelago Malese: un viaggio alla scoperta di questa lontana parte di mondo

    Guardando le foto dell'album mi è venuta voglia di raccontare il mio viaggio. Dal 1 gennaio 2012 al 30 marzo 2012.Malesia 1...

    Diari di viaggio
    2 settimane fai da te in thailandia, tra bangkok, ayutthaya, sukhotai, chiang mai e phuket.

    2 settimane fai da te in Thailandia, tra Bangkok, Ayutthaya, Sukhotai, Chiang Mai e Phuket.

    Dopo un volo della Oman Air (compagnia aerea che consigliamo vivamente) partito da Bologna per Bangkok, con scalo a Muscat, atterriamo in...

    Diari di viaggio
    thailandia, paradiso all'improvviso

    Thailandia, paradiso all’improvviso

    Sono del parere che ci vorrebbero delle ferie per pianificare un viaggio, poi altre ferie per fare la valigia forse con un attimo più di...

    Diari di viaggio
    thailandia e cambogia 2020

    Thailandia e Cambogia 2020

    Scegliere questa meta per il nostro consueto viaggio di febbraio è stato abbastanza semplice: non avevamo a disposizione un budget...

    Diari di viaggio
    capodanno al caldo in thailandia
    Fef

    Capodanno al caldo in Thailandia

    A settembre abbiamo deciso di regalarci un Capodanno al caldo e così abbiamo scelto la Tailandia come destinazione per dicembre. Purtroppo...

    Diari di viaggio
    la nostra prima thailandia: nord, mare e bangkok

    La nostra Prima Thailandia: nord, mare e Bangkok

    24.12.19 VERONA Io e il mio compagno visiteremo per la prima volta questo paese. Partenza da casa nostra con l'ottimo servizio di Go-Opti,...

    Diari di viaggio
    a ovest della thailandia

    A ovest della Thailandia

    Raccontare i nostri viaggi è oramai un appuntamento necessario, utile a noi per ricordare nel tempo le nostre avventure e speriamo utile...

    Diari di viaggio
    amazing bangkok!

    Amazing Bangkok!

    Dieci giorni alla scoperta dell'incredibile capitale della Thailandia tra sapori, profumi, suoni e colori di una città che pur mantenendo...

    Diari di viaggio
    thailandia, al di sopra di ogni nostra immaginazione...

    Thailandia, al di sopra di ogni nostra immaginazione…

    Ad inizio novembre io e mio marito abbiamo iniziato ad organizzare un viaggio in Thailandia, per il mese di gennaio, prenotando i seguenti...

    Diari di viaggio
    bangkok e phi phi guida all'uso e consigli pratici

    Bangkok e Phi Phi guida all’uso e consigli pratici

    Giorno 1 Arriviamo all'aeroporto di Bangkok intorno alle 19 con volo Emirates. Aeroporto nuovissimo e all'avanguardia, stupisce la...