Pasqua ad Antigua

Antigua, terra di sole e di mare!
 
Partenza il: 16/04/2014
Ritorno il: 26/04/2014
Viaggiatori: 4
Spesa: 2000 €

Sono state il motivo principale per cui abbiamo scelto Antigua per il nostro viaggio pasquale, quindi tanto vale parlarne subito e toglierci il pensiero: le Spiagge! Le Spiagge, con la S maiuscola, ed il mare, ovviamente. Abbiamo visto altre isole tropicali prima di Antigua, non moltissime ma abbastanza per sapere che ogni isola ha la sua spiaggia top, una paradisiaca lingua di terra, sabbia candida, acque turchesi. Ma a fianco a una o due spiagge del genere, le altre spesso sono invece più ordinarie. Antigua è invece nota come l’isola delle 365 (trecentosessantacinque!) spiagge, ed anche se 365 sono forse un po’ troppe (molte hanno nomi diversi, e secondo me hanno contato i nomi e non le spiagge) vi garantisco che, anche limitandosi a una decina di spiagge diverse perché più di tante non entrano in un viaggio standard, ne abbiamo viste una più bella dell’altra, anche molto diverse tra loro, spesso deserte, quasi sempre accompagnate da uno o due ristorantini o beach bar dove mangiare con i piedi nella sabbia davanti ad uno spettacolo incredibile, e scusate se è poco. Il motivo di questa varietà è da cercare nella conformazione di Antigua, un’isola dal perimetro niente affatto regolare, estremamente frastagliato, pieno di insenature più o meno profonde, quando non addirittura piccoli fiordi, il che lo rende molto più lungo di quanto sia lecito aspettarsi da un’isola del genere che più di 25-30 km come distanza nord-sud o est-ovest non misura. Ma lungo questo perimetro si aprono così tante calette, spiagge e spiaggette che alla fine c’è solo l’imbarazzo della scelta.

La costa delle spiagge da cartolina è quella a sud-ovest, in pieno versante caraibico, dove praticamente una in fila all’altra troverete la Jolly Harbour Beach, la Valley Church, la Ffries, la Darkwood, la Turners. A posteriori posso dire di averle conosciute tutte quante, spiagge simili, eppure diverse, malgrado siano a poche centinaia di metri di distanza l’una dall’altra, e tutte bellissime. La Jolly Harbour Beach è la spiaggia più lunga e grande di Antigua, si può camminare per un paio di chilometri almeno e la spiaggia è anche molto larga e piena di palme. E’ la spiaggia del Jolly, uno dei resort più accessibili dell’isola, ma non perché sia brutto in senso assoluto, tutt’altro, sono gli altri ad essere spesso… incredibili! La Valley Church, piccolina, dalle acque straordinariamente placide e tranquille: bisogna seguire le indicazioni del ristobar “The Nest” per arrivarci, occhio però se siete con l’auto che il bar alle 18 chiude e con lui chiude anche la stradina sterrata che porta alla spiaggia. La Ffries è la spiaggia più bella dell’isola, a mio personale giudizio: ci abbiamo trascorso la domenica di Pasqua, e per molte ore c’eravamo praticamente solo noi. Abbiamo mangiato aragosta da “Dennis”, un ristorantino leggermente soprelevato sul promontorio a lato della spiaggia dal quale si gode una vista che toglie il fiat.

La Darkwood, che molti additano come la spiaggia migliore per vedere il tramonto: personalmente l’ho trovata troppo vicina alla strada, e per il tramonto secondo me andava più che bene anche la Ffries o la Jolly Beach. Infine, la Turners, sulla quale ci sono almeno due ristorantini, “Jackie O” e “O.J.”: li abbiamo provati entrambi. Menzione particolare per “Jackie O”, di proprietà di un signore inglese che, dove aver a lungo vissuto ad Annecy ed a Montecarlo (!) ha deciso di trasferirsi ad Antigua ed ha aperto questo ristorantino sulla spiaggia, il più elegante di tutti quelli che abbiamo provato. Si mangia molto bene, cucina caraibica rivisitata in chiave europea (o cucina europea rivisitata in chiave caraibica?), ma la qualità si paga ed il conto è salato.

Nella costa nord abbiamo provato la Dickenson Bay, che poi in realtà si affaccia anche lei ad ovest, sul mar dei Caraibi e viene annoverata tra le spiagge a nord solo perché è a nord della capitale St. John. La Dickenson è la spiaggia del Sandals, mega resort di stralusso che però a me sembrava un enorme casermone, e del più piccolo Buccaneer Beach, un resortino italiano che avevamo a lungo preso in considerazione ed alla fine scartato solo perché abbiamo preferito una posizione più strategica. Devo dire che avevo letto un sacco di cattiverie sulla Dickenson Bay, che fosse strapiena di turisti “vomitati” dalle navi da crociera, che “puzzasse” per via degli scarichi fognari a mare… mha, a me è sembrata una bellissima spiaggia, anche lei molto lunga se considerate anche la zona del Sandals, certo c’è un po’ più gente della Ffries ma ecco, non è certo come Rimini, come pure avevo letto da qualche altra parte. A noi è piaciuta, grazie anche al “Coconut Grove”, altro ristorantino sulla spiaggia meritevole di una visita!

Detto che le spiagge prettamente a nord sono molto ventose ed adatte a certi sport acquatici più che alla normale balneazione, spostiamoci quindi sulla costa est, dove ci sono un paio di spiagge più lontane ma degne di essere visitate, la Long Bay e la Half Moon Bay. Diciamo subito che qui siamo sulla costa atlantica, quindi il mare è molto diverso, più profondo, più freddo (diciamo meno caldo, vah), e il clima è più ventoso. La Long Bay non so chi l’ha chiamata così perché non è affatto molto “long”, noi l’abbiamo simpaticamente ribattezzata la “shortarell bay”: una buona metà è anche occupata da un resort mentre sulla piccola scogliera dall’altra parte c’è una piccola zona adatta allo snorkelling dove abbiamo giocato con i pesci trombetta ed altri piccoli abitanti del mare. Un paio di uomini rasta sulla spiaggia vendono piccoli ananas e noci di cocco, dal succo caldo e dolce: “it’s a natural viagra… the secret of rasta men!”. Un tizio inglese dietro di me ne compra tre. Se non avete mai assaggiato il cocco non fatevelo scappare, non ha NULLA, assolutamente NULLA in comune con il “cocco bello cocco fresco” delle nostre spiagge. Nelle vicinanze della spiaggia merita una rapida visita il “Devil’s Bridge”, un particolare punto della costa dove le onde dell’oceano si infilano dando luogo ad un bello spettacolo: troverete l’imbocco della sterrata che ci arriva poco prima di arrivare alla spiaggia, sulla destra.

Guarda la gallery
mare-2a3yf

La spiaggia del Jolly

mare-kktac

La piscina del Jolly

mare-xbjxk

Dickenson Bay

mare-22w1p

La Turners Beach

mare-epksp

Tramonto ad Antigua

mare-4xvcr

La Ffries vista da "Dennis"

mare-h2vhc

La Valley Church Beach

mare-fbk3f

La Turners Beach

mare-9k23n

La Ffries Beach

mare-5qq5m

La Ffries vista da "Dennis"

mare-d7axa

La spiaggia del Jolly

mare-n422r

Green Island

mare-9c4zu

Green Island

mare-5g2yd

Green Island

mare-bj1sb

Vista dall'Harmony Hall

mare-p3qva

Johnson Point

mare-z8ebr

Una spiaggia vista dal catamarano

mare-mp4z4

Half Moon Bay

mare-wx217

Half Moon Bay dall'alto

mare-xkfux

Long Bay

mare-rsdyx

Il tramonto da Shirley Heights



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Antigua e Barbuda
    Diari di viaggio
    guatemala, messico e florida tra vulcani, spiagge e siti maya

    Guatemala, Messico e Florida tra vulcani, spiagge e siti maya

    Key West è certamente piacevole, anche se ormai piuttosto lontana da quell’atmosfera...

    Diari di viaggio
    da barbados a barbuda

    Da Barbados a Barbuda

    questo rende il luogo anche piuttosto affollato (nel nostro caso specificamente da croceristi italiani – quindi nessun problema a trovare...

    Diari di viaggio
    yucatan, chiapas e guatemala in autonomia

    Yucatan, Chiapas e Guatemala in autonomia

    Introduzione Questo racconto sarà così organizzato: all'inizio raccoglierò una serie di consigli utili per coloro che vogliono...

    Diari di viaggio
    guatemala e un pizzico di honduras

    Guatemala e un pizzico di Honduras

    GUATEMALA E HONDURAS 29.12.2016 – 09.01.2017 29.12.2016 – Voli:Lufthansa Firenze/Francoforte e Francoforte/Mexico City – Aeromexico...

    Diari di viaggio
    tour del guatemala 2

    Tour del Guatemala 2

    GUATEMALA - EL SALVADOR (gennaio 2017) Di DerekQuesto report è la descrizione sintetica dell’estensione privata, mia e del mio...

    Diari di viaggio
    il paese degli uomini che vivono tre volte

    Il Paese degli uomini che vivono tre volte

    Dalle stele ancora fissano, pietrificati, le radici serpeggianti scalzare i gradoni dei palazzi, i secoli sgretolare le acropoli altezzose,...

    Diari di viaggio
    guatemala e messico di in bus

    Guatemala e Messico di in bus

    Day 1 L'avventura sembrava essere iniziata nella sventura. Dopo aver fatto uno scalo tecnico a Houston per ritardo del volo di 14h! Meno...

    Diari di viaggio
    antigua & barbuda: caldo inverno

    Antigua & Barbuda: caldo inverno

    Venerdì 10.03.2017 Partenza prevista con volo Neos da Malpensa ore 13:00 ritardata di circa 3 ore (decollo effettivo alle 16:20) per un...

    Diari di viaggio
    antigua fai da te

    Antigua fai da te

    Ad Antigua si possono fare due tipi di vacanze: extra lusso nei resort oppure a contatto con le persone in B&B o piccoli...

    Diari di viaggio
    guatemala e belize in fai da te... dai monti al mare

    Guatemala e Belize in fai da te… dai monti al mare

    Guatemala e Belize: viaggio fai da te dai monti al mare Periodo: 8 - 22 Gennaio 2015; Spesa: 1840 € a testa; Itinerario: Citta del...

    Video Itinerari