Un giorno a Parma ed un giorno ai castelli limitrofi

Gita culturale e mangereccia
 

Arriviamo a Parma dopo tre ore d’auto. Parcheggiamo al centralissimo e comodo parcheggio coperto Toschi, in Viale Novembre 4, al costo di euro 2 all’ora (pagamento anche con Telepass).

Uscendo dal parcheggio ci troviamo praticamente al Palazzo della Pilotta, austero edificio, sede di musei, del Teatro Farnese e della biblioteca Palatina, circondato da un grande prato e punto di sosta con sedute e piscinette d’acqua.

Passiamo davanti al Teatro Regio per poi arrivare alla bella Piazza Garibaldi, centro vitale di Parma, contornata da storici ed eleganti palazzi: Palazzo del Governatore, Palazzo del Comune e chiesa di San Pietro.

Superata la piazza, ci fermiamo da Pepen, in Borgo Sant’Ambrogio, a consumare i suoi mitici panini.

Dopo la sosta pranzo e le foto di rito alla piazza Garibaldi, arriviamo alla piazza religiosa, ossia in piazza Duomo su cui si ereggono la cattedrale e il Battistero. Varchiamo l’ingresso della chiesa, fiancheggiato da 2 leoni, uno per colore, per poi ammirare gli splendidi interni: la cupola affrescata da Correggio, la scultura La deposizione della Croce di Antelami, il pulpito ligneo egregiamente scolpito, oltre che altri dipinti di artisti locali. Inserendo una moneta da 2 euro, l’interno si illumina per qualche minuto, serve nel caso di una giornata non soleggiata.

Usciamo quindi nella piazza e decidiamo di entrare a vedere il Battistero: i biglietti si acquistano in fondo alla piazza, dove si trova l’ingresso ai musei diocesani al costo di 12,00 euro. Quindi chi interessato può vedere il museo diocesano oltre al battistero. Noi visitiamo quest’ultimo, ottagonale, in marmo rosa, progettato da Antelami. Bella la cupola, le logge, gli archetti le nicchie e le varie statue, ma a parere nostro non giustifica il prezzo.

A seguire visita alla maestosa Basilica di Santa Maria della Steccata (orari 7.30-12.00//15.00-18.30) edificio con pianta a croce greca con le sue cupole, numerosi affreschi e begli interni. Anche qui chi vuole mette 2 euro per illuminare.

Di fronte si trova la chiesa di Sant’Alessandro, non menzionata dai siti turistici, ma comunque bella da vedere e con una storia antica alle spalle. In origine monastero per sole donne, poi demolito per lasciare spazio al teatro regio, oggi è considerata una chiesa minore nonostante la sua ricca storia di regine, santi e sfortunate badesse.

Ora ci avviamo verso il complesso di San Giovanni Evangelista (apertura pomeridiana ore 16.00), che comprende la chiesa, il monastero e l’antica spezieria. L’interno della chiesa, a 3 navate, con 12 cappelle laterali, una parte in restauro e cupola affrescata dal Coreggio, eseguita prima di quella della cattedrale. A fianco il monastero con i suoi 3 chiostri.

Ritorniamo in Piazza Garibaldi, per poi arrivare ad attraversare il Ponte di Mezzo, la Strada del Farnese sino ad entrare nel Parco Ducale. Ci addentriamo nel parco, sino ad arrivare al Palazzo Ducale, ora sede dei Carabinieri, per poi fare una sosta al chiosco che si trova prima di arrivare al laghetto del parco.

Andiamo quindi a fare il chek-in in Hotel Best Western situato a pochi chilometri dalla città.

Cena presso la Trattoria Rigoletto, dove consumiamo un’ottima cena a prezzi onesti.

Guarda la gallery
20220517_222537

20220518_142743

img_0986

img_0991

img_0993



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Parma
    Diari di viaggio
    un giorno a parma ed un giorno ai castelli limitrofi

    Un giorno a Parma ed un giorno ai castelli limitrofi

    Arriviamo a Parma dopo tre ore d'auto. Parcheggiamo al centralissimo e comodo parcheggio coperto Toschi, in Viale Novembre 4, al costo di...

    Diari di viaggio
    parma, füssen, norimberga, praga, salisburgo, parma

    Parma, Füssen, Norimberga, Praga, Salisburgo, Parma

    Parma, Füssen, Norimberga, Praga, Salisburgo, ParmaSiamo a Settembre quatto amici e il fido cagnolino Willi partiamo per un viaggio...

    Diari di viaggio
    parma 20.20. l'incrocio di una vita

    Parma 20.20. L’incrocio di una vita

    E sono a Parma. Questa volta non come Turista “per Caso” ma come ospite! Ho soggiornato per tre lunghi anni in questa città e vi...

    Diari di viaggio
    parma: la città grassa a misura d'uomo

    Parma: la città “grassa” a misura d’uomo

    Due giorni in quella che sarà la capitale della cultura 2020! Partiamo il 4 dicembre 2019 per Parma, io e mio marito da Torino,...

    Diari di viaggio
    halloween a parma e provincia

    Halloween a Parma e provincia

    a Basilicanova è un single track su un arginello in aperta campagna, ma con le opportune cautele si può fare anche con la city bike. Non...

    Diari di viaggio
    parma: anche nella botte piccola c'è il vino buono

    Parma: anche nella botte piccola c’è il vino buono

    Come ogni lunedì di Pasqua che si rispetti anche quest'anno non potevamo rinunciare alla classica gita fuori-porta. Ai blocchi di partenza...

    Diari di viaggio
    in moto nelle terre del liga di correggio e dintorni

    In moto nelle Terre del Liga di Correggio e dintorni

    Lo scopo del nostro viaggio in moto è quello di incontrare amici provenienti da altre parti d’Italia (Ancona e Trieste) in un punto...

    Diari di viaggio
    weekend alla scoperta del lago trasimeno

    Weekend alla scoperta del Lago Trasimeno

    Buongiorno, io e la mia ragazza abbiamo deciso di passare qualche giorno per il ponte del 1° novembre in Umbria utilizzando un coupon che...

    Diari di viaggio
    il gusto di viaggiare... in emilia romagna

    Il gusto di viaggiare… in Emilia Romagna

    Viaggio rilassato ad andatura da macchina d’altri tempi, 90km/h in autostrada. Ammiro ubertosi paesaggi agresti, inorridisco di fronte a...

    Diari di viaggio
    un viaggio nato nel viaggio

    Un viaggio nato nel viaggio

    Un viaggio nato di giorno in giorno, tra le tazze di caffè e i cornetti delle abbondanti colazioni con i miei amici...