Parigi, consigli molto pratici

Nessun noioso diario, solo qualche consiglio per godervi al meglio la capitale francese
 
Partenza il: 18/05/2015
Ritorno il: 21/05/2015
Viaggiatori: 2
Spesa: 500 €

AEREO

Noi siamo andati con RyanAir avendo trovato un prezzaccio (45 Euro in totale Andata e Ritorno), ma considerate che aeroporto di Bouvais è a poco meno di 2 ore di pullman da parigi e che la navetta A/R vi costerà 34 euro a testa.

DORMIRE

Abbiamo soggiornato a Studio Petit Pompidou, sono appartamenti un po’ bruttini, ma in una posizione fantastica in rue Geoffroy Langevin, cioè a 2 passi da Pompidou e a 5 minuti da Notre Dame. Nella stessa via ce ne sono altri che probabilmente hanno camere migliori, ma costano leggermente di più. In realtà tale posizione offre anche altri grossi vantaggi, il quartiere Marais a parigi è ottimo, ha tantissimi locali e negozietti, è davvero una grande base di partenza per girovagare a Parigi. In più sono presenti 2 supermercati (avevamo cucina) e farmacia proprio dietro l’angolo. Vi consiglio un giro per via Ramboteau dove c’è anche metro anche se la migliore fermata per spostarsi è quella a Hotel de Ville essendo su metro 1, facendo due passi c’è anche RER C che ferma a Notre Damme

CIBO

Proprio di fronte a appartamento c’è un ristorante validissimo che si chiama Ange20 non è super economico (circa 30 euro a testa con antipasto, portata principale e vino), ma merita davvero. Sempre in zona c’è Minzon (rue de Ecouffes 22) un israeliano dove personale è simpaticissimo e molto gentile, si mangiano delle pita spettacolari accompagnate da patate dolci e a prezzi modici. Mangiare vicino a les iles non sarà economico, ma esiste un posto chiamato Così (rue de la Seine 54) dove mangiate pane appena sfornato farcito che è davvero un bella soluzione. Nel quartiere latino e molto vicino al Pantheon non perdetevi Au P’tit Grec che si trova in rue Mouffetard 68, intanto perchè fa delle Crepe spettacolari e enormi e poi perchè la via è ottima per una passeggiata. Ricordatevi che prendere bottigliette d’acqua è costoso, vi consiglio di sfruttare fontanelle quando le trovate e portavela sempre con voi.

VISITE

Dipende ovviamente cosa vi interessa io vi consiglio di fare la Paris Museum Pass, perchè anche se non vi fa saltare la fila per la salita a Notre Dame o alla sainte chapelle diventerà fondamentale per entrare al museo D’Orsè o al Louvre. Vi consiglio di mettere il Louvre a inizio della vostra visita perchè è davvero enorme e per godervelo è meglio se non siete troppo stanchi. Altro consiglio è di non essere “golosi”, capite cosa vi interessa e gustatevi quello, altrimenti rischiate di non vedere nulla. Anche se non vi interessa arte moderna andate a vedere le Ninfee di monet all’Orangerie sono stupende e davvero particolari, potete ammirarle solo li e se avete la museum pass entrate subito, nel caso uscite dopo aver visto questa sala che è subito all’inizio.

Versailles la eviterei, nel palazzo non è rimasto molto e i giardini seppur bellissimi in genere hanno fontane spente, quindi se andate assicuratevi che sia giorno di accensione altrimenti non vale la pena.

Da vedere invece fontainebleau, questo si è conservato molto meglio e l’interno è splendido, si raggiunge con un treno che parte dalla Gare de Lyon e poi fuori dalla stazione di Avon si prende il bus 1 che in 15 minuti vi porta al castello, basta usare il biglietto delle metro valido per le zone 1-5.

Per gli amanti della fotografia vi consiglio di evitare la fondazione Henri Cartier-Bresson a meno che non ospiti una mostra che davvero vi interessa, pensavo che contenesse una collezione maggiore di opere del maestro, ma in realtà sono solo una decina. Invece davvero bella è la Maison Européenne de la Photographie, quando sono stato avevo 4 mostre davvero molto interessanti, merita sicuramente un giro. Vi consiglio anche un giro serale sui bateau mouche che partono da pont de l’alma, il giro dura circa un’ora ed è davvero carino, ma copritevi bene!

SPOSTAMENTI

Metro se nè prendono parecchie quindi di fate subito la Paris a Visitte, attenti a conservarla bene perchè a diversi il biglietto si è smagnetizzato.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Francia
    Diari di viaggio
    normandia e bretagna 2022

    Normandia e Bretagna 2022

    Diario di viaggio in Normandia e Bretagna (Francia)Considerazioni generali e info utiliPersone: 2 adulti Spesa finale: circa 1400...

    Diari di viaggio
    la lavanda in provenza

    La lavanda in Provenza

    La lavanda fiorisce in Provenza da metà giugno e raggiunge il culmine solitamente verso la metà di luglio, dopodiché viene tagliata e...

    Diari di viaggio
    provenza: go camping

    Provenza: Go Camping

    Descrizione pratica di un viaggio di due settimane on-the-road (9/14 agosto 2021), itinerante e un po' barboneggiante nella regione...

    Diari di viaggio
    da parma a annecy, nancy, stoccarda: un viaggio fai da te come piace a noi!

    Da Parma a Annecy, Nancy, Stoccarda: un viaggio “fai da te” come piace a noi!

    Da Parma a Annecy, Nancy, e Stoccarda, sempre due coppie e il mitico WuilliNoi e la nostra passione "viaggi in auto fai da...

    Diari di viaggio
    provenza, svizzera francese ed italiana in tenda

    Provenza, Svizzera Francese ed Italiana in tenda

    Premessa: i protagonisti del viaggio sono una coppia di ragazzi di 25 anni, un’auto ed una tenda canadese. Eravamo alla ricerca di una...

    Diari di viaggio
    la traversata longitudinale della alpi: da trieste a nizza in bicicletta

    LA TRAVERSATA LONGITUDINALE DELLA ALPI: da Trieste a Nizza in bicicletta

    24/07/21 Inizia una nuova avventura in sella. Oggi giornata dedicata al trasferimento da casa a Trieste in treno.Pedaliamo fino alla...

    Diari di viaggio
    il medoc delle meraviglie

    IL MEDOC DELLE MERAVIGLIE

    Non ero mai stata in Médoc e l'occasione giunge andando a trovare un amico innamorato delle sue foreste e del suo oceano. Ho vissuto...

    Diari di viaggio
    un grazioso fine settimana a nizza

    Un grazioso fine settimana a Nizza

    Un grazioso fine settimana a Nizza (spendendo poco)Quando si pensa alla Costa Azzurra vengono i mente i festival del cinema il lusso...

    Diari di viaggio
    normandia e bretagna 3

    Normandia e Bretagna 3

    Le piccole case a graticcio di Rouen, le impressionanti falesie bianche e i panorami mozzafiato di Fecamp ed Etretat, il brutalismo di Le...

    Diari di viaggio
    jumieges: le rovine più belle di francia

    JUMIEGES: le rovine più belle di Francia

    Partecipanti: la sottoscritta insieme al maritoPRIMA DI PARTIRE Victor Hugo le definiva “le più belle rovine di Francia” ed in...