Pantelleria tutta da scoprire

Ogni giorno un panorama nuovo che ti lascia a bocca aperta
Scritto da: nikovr
pantelleria tutta da scoprire
Partenza il: 17/06/2011
Ritorno il: 24/06/2011
Viaggiatori: 3
Spesa: 1000 €

Siamo partiti in orario da Bergamo con la compagnia aerea Mistral (buona compagnia), dopo un ora e mezza di volo siamo atterrati nel piccolo aereporto di Pantelleria. Dopo aver ritirato l’automobile a noleggio ci siamo recati alle KUDDIEROSSE il residence dove eravamo alloggiati.Le Kuddierosse è un buona struttura, gli appartamenti sono puliti, ben arredati, funzioniali e tutti con vista sul mare della località Mursia. Ad accoglierci abbiamo trovato il sig. Erick che assieme al suo collega sig. Pietro sono stati molto disponibili per tutta la ns. vacanza. Nella settimana che abbiamo trascorso abbiamo cercato di visitare più posti possibili. Il primo giorno siamo stati a Punta Spadillo, scesi al Laghetto delle Ondine , ci siamo arrampicati sugli scogli fino ad arrivare al Laghetto dei Gamberi. Siamo stati a punta Gattara. Abbiamo pranzato presso il ristorante JAMAL, il primo giorno abbiamo mangiato bene e pagato il giusto (20 Euro a persona) mentre in una seconda occasione abbiamo mangiato bene, però ci hanno portato degli antipasti che non avevano ordinato (sembrava fossero un omaggio della casa) e poi al momento del conto gli abbiamo pagati.

Il secondo giorno siamo stati a Gadir (al mattino presto è l’ideale perchè alle vasche di acqua calda c’è poca gente), poi nel pomeriggio siamo andati a Cala Tramontana, Cala Levante e Arco dell’Elefante. Abbiamo pranzato presso IL PRINCIPE E IL PIRATA (ottimo ristorante il cui costo va dalle 30/35 Euro a persona), Nel tardo pomeriggio siamo andati a Sataria , grotta con vasche di acqua calda sulla riva del mare, l’ideale è al tramonto, (belle ma un pò trascurate).

Il terzo giorno siamo stati a Cala Rotonda (ci si arriva dalla discesa a mare di Martingana) dove c’è una bellissima grotta raggiungibile a nuoto e si trova a sinistra guardando il mare. Nel pomeriggio siamo andati a Ballata dei Turchi, la strada per arrivarci è una vera avventura, ci sono circa 20 minuti di strada molto dissestata, ma ne vale la pena,. Non arrendetevi arrivate fino al parcheggio.

Quarto giorno: siamo andati al Nicà, dopo un piccolo tratto del sentiero che porta alla baia di Nicà troverete un cartello di legno che segna a sinistra, seguendo questo sentiero che costeggia il primo Dammuso che trovate, arriverete alla baia dove ci sono le acque calde che escono da bocche sul fondale del mare (a sinistra).

Quinto giorno: Giro dell’isola in barca. Noi ci siamo affidati a FABIO di Vivere Il Mare. Ha una piccola imbarcazione che può ospitare al massimo una decina di persone, ciò è l’ideale perchè ha la possibilità di raccontarti bene l’isola. Ti porta in quei punti dove dalla terraferma non arrivi facendoti fare il bagno il posti unici (lui è un ex sub conosce bene ogni anfratto dell’isola). Mangiato a bordo specialità casalinghe di Pantelleria.

Sesto giorno abbiamo ripetuto le Cale che ci avevano emozionato di più, facendo un pò di snorkelling.

Settimo giorno. al mattino siamo stati alla grotta di Benikulà su Montagna Grande. Grotta dove si fa la sauna naturale (esperienza incredibile)., il pomeriggio avevamo l’aereo del rientro alle 16.20, ma c’è stato un ritardo di qualche ora dovuta alla nuvola che persisteva sopra l’aeroporto di Pantelleria (La pista è corta e se la visibilità è scarsa gli aerei non atterrano.)

Alcune sere (e anche a mezzogiorno) abbiamo pranzato presso il ristorante LE LAMPARE che si trova nell’hotel MURSIA, si manga molto bene (si paga il giusto).

Certamente ci ritorniamo anche in futuro, come avevamo letto è un isola che ti rimane nel cuore e ti richiama a sé.

Guarda la gallery
pantelleria-j5cc9

pantelleria tutta da scoprire

pantelleria-sm2ff

pantelleria tutta da scoprire

pantelleria-ghgfh

pantelleria tutta da scoprire

pantelleria-kqdpf

pantelleria tutta da scoprire

pantelleria-rzxtq

pantelleria tutta da scoprire

pantelleria-yu8g7

pantelleria tutta da scoprire



    Commenti

    Lascia un commento

    Italia: leggi gli altri diari di viaggio

    Video Itinerari