Oman ed Emirati… in crociera

Cosa avrei voluto sapere sulla crociera Costa agli Emirati Arabi e Oman (Mille e una notte). Vorrei provare a raccontare le cose che avrei voluto sapere prima di partire. Spero servano ad altri
 
Partenza il: 17/12/2011
Ritorno il: 24/02/2012
Viaggiatori: 4
Spesa: 2000 €

Viaggio aereo (Milano – Dubai) con Neos: voto 0 * – Il viaggio è stato veramente da incubo. Siamo arrivati in cabina il 1° giorno alle ore 5 del mattino (dopo essere sbarcati alle 2 ed aver fatto una infinità di code, visto che la maggior parte delle persone si imbarcavano in nave nello stesso momento) e l’ultimo giorno siamo partiti alle 4 del mattino, lasciando la cabina alle 16. E non è tutto, abbiamo fatto un volo lungo (6 ore all’andata e quasi 9 al ritorno, causa scalo) su un aereo per tratte brevi completamente pieno: io sono una persona medio-alta, ma avevo meno di 1 cm tra le mie ginocchia ed il sedile davanti. Non ero comunque il solo ad essere insofferente per spazi così angusti (c’erano molte lamentele anche da persone più piccole). Il viaggio aereo è stata sicuramente la cosa peggiore della vacanza, ed una vacanza a 5 stelle (così come viene pubblicizzata) non può prevedere 2 giorni su 8 in condizioni invivibili.

Nave: bellissima, sicuramente 5*; Servizio in camera e ristorante: ottimo, sicuramente 5 * Tenete presente che vengono prelevati automaticamente dalla carta di credito, 49€ per il servizio; Pasti: discreti, ma nulla di più. Molto modesta la cena al self service (da evitare) Darei non più di 4 * alla cena al ristorante (di più al servizio); Spettacolo: a teatro solo 1 spettacolo fatto da professionisti esterni, per il resto balletti e canzoni, meglio l’animazione delle altre sale (giochi, ballo, …). Voto: insufficiente

Note varie sulla nave:

– Non è facile muoversi e gestirsi in nave, necessita essere abituati ad arrangiarsi. La vacanza non è adatta a persone che non rientrano in questo profilo (è molto più ‘facile’ una vacanza in un albergo)

– E’ possibile scegliere tra pranzo alle 18.45 (non necessita essere troppo puntuali) ed alle 21.30. Ma chi pranza alle 21.30 ha lo spettacolo alle 19.15. Non essendo un gran che lo spettacolo, suggerirei sicuramente il 2° turno

– Interminabili code i primi giorni per informazioni, escursioni… Meglio prenotare le escursioni da casa

– E’ sempre disponibile una buona acqua naturale gratuita anche a cena (basta chiedere)

Escursioni: notizie generali

– Le città sono sicure (molto più delle nostre) e non c’è difficoltà e pericolo a muoversi in autonomia (eravamo 2 coppie e comunque ci siamo mossi prettamente di giorno)

– Il big bus è un servizio di pulman a 2 piani parzialmente scoperti con cuffie e voce con commenti in italiano che descrivono i posti. Partono dal terminal del porto (all’uscita della nave) e consentono di girare Dubai ed Abu Dabi con 45€ al giorno (circa 60€ per 2 giorni). Il giro è molto completo e facile da gestire, consente di vedere molto di più di quello che si vedrebbe con le gite organizzate da Costa. NB! Il biglietto del big bus vale 24 ore e può essere preso alle 14 (arrivo a Dubai) e durare fino alle 14 del gg successivo (risalire sul bus entro le 14).

Poi si possono usare i Taxi – Negli Emirati i taxi costano pochissimo (circa 6€ per 30 minuti)

– L’acqua è abbastanza calda (attorno al 20 Dicembre) e corrisponde alle temperature della acqua della nostra Liguria di Giugno. Si può quindi pensare di fare il bagno al mare (Kashab, Abu Dabi, Dubai).

Le nostre escursioni

– 1° giorno: partenza da Dubai alle 13. E’ possibile sbarcare, ma bisogna gestirsi in autonomia e rientrare entro le 12 (alle 11.30 non ci hanno fatto più uscire). Da tenere presente che la maggior parte dei passeggeri arrivano in camera a mattinata inoltrata.

– 2° giorno – Muscat: escursione Costa “Muscat la mistica” (€ 52). Molto bella la grande moschea (imperdibile), interessante il souk e il piazzale antistante il palazzo Al-Alam. Da tenere presente che il souk è vicinissimo alla nave e quindi visitabile anche senza escursione. NB! Forse conviene andare alla moschea con un taxi e poi visitare il souk per conto proprio.

– 3° giorno – Fujairah: escursione Costa “Tour in fuoristrada nel deserto” (€112). Interessante il tragitto cittadino costellato da depositi di petrolio, la visita ad un allevamento di dromedari e la passeggiata sulle dune rosse (la parte migliore della gita). Nulla di più, comunque … la consiglio anche se molto cara. NB! Come indicato da Costa, è impossibile trovare un bagno, se non quasi alla fine della escursione (dopo circa 5 ore dalla partenza)

– 4° giorno – Abu Dabi: visita autogestita utilizzando una macchina con autista per 6 ore, a 60€ (in 4 persone) Da vedere la Sheikh Zayed Mosque (impedibile e richiede circa ½ giornata, da sola vale la vacanza) e alcuni scorci sui grattacieli (si vedono bene facendo una passeggiata sulla cornique ed una sosta all’Heritage Village). All’Heritage Villane abbiamo mangiato spendendo poco nel risorante sul mare, subito di fronte all’ingresso. NB! non è stato possibile avvicinarci al palazzo degli emirati (necessita prenotare dall’Italia, almeno un tè oppure usufruire delle costosissime escursioni Costa)

– 5° giorno – Kashab: escursione Costa “safari per Jebel Harim” (74€) – gita in fuoristrada nel deserto di sassi (nel pomeriggio). Non un gran che, ma non ci sono molte alternative se si vuole vedere qualcosa. La mattina è possibile farsi portare per 5€ nel paese. E’ un paese normale, ma vale la pena di dedicare un po’ di tempo per vedere anche una città ‘vera’, oltre alle solite città per turisti.

– 6°-7° giorno – Dubai (1 + ½ giorno): escursione autogestita in big bus + taxi Il tempo a disposizione era poco rispetto alle cose da vedere ed abbiamo fatto tutto di corsa. Escursione in down sul Creek (interessante per il bellissimo scorcio sui grattacieli – per risparmiare tempo, si potrebbe valutare un passeggiata lungo il Creek), il quartiere Al Bastakia ricostruito per i turisti (consiglio di dedicarci al più qualche minuto), souk delle spezie e dell’ora (molto bene referenziato, ma non mi è piaciuto molto), spiaggia e vista sul Buri Al Arab alla fermata 15 del big.bus (bella vista sulla ‘vela’, dove però non abbiamo provato ad entrare), Traditional souk (evitabile), hotel Atlantis (lo consiglio – per entrare in alcune sale abbiamo dovuto fare un biglietto per l’acquario, è inoltre disponibile un biglietto completo che potrebbe valerne la pena, anche se in questo caso bisogna pensare di dedicarci ½ giornata), salita sul grattacielo più alto del mondo (Bhuri Khalifa) con biglietto prenotato dall’Italia (da non perdere per il magnifico paesaggio – prenotare in orari con poca foschia), Dubai Mall con al suo interno un acquario ed una pista di pattinaggio su ghiaccio (da vedere) e Sky Dubai (sicuramente da visitare) situato all‘interno del Mall of the Emirates.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Abu Dhabi
    Diari di viaggio
    1 settimana a dubai

    1 settimana a Dubai

    Giorno 1: Marzo 2020, è appena scoppiata la pandemia Corona Virus in Italia ma ancora non hanno imposto nessuna restrizione a livello...

    Diari di viaggio
    crociera emirati e oman

    Crociera Emirati e Oman

    Da qualche anno abbiamo iniziato ad inserire tra le varie tipologie di viaggio ogni tanto una crociera. Dopo averci provato, abbiamo vinto...

    Diari di viaggio
    emirati arabi ed oman da nord a sud a natale: 2.700 km in 4x4, in autonomia, uno spettacolo!

    Emirati Arabi ed Oman da nord a sud a Natale: 2.700 km in 4×4, in autonomia, uno spettacolo!

    con l’impiegato siamo andati al parcheggio, l’auto è diventata una Suzuki Grand Vitara. Stanchi del lungo trasferimento da Dubai,...

    Diari di viaggio
    dubai, abu dhabi, giava e bali: il nostro viaggio di nozze fai da te

    Dubai, Abu Dhabi, Giava e Bali: il nostro viaggio di nozze fai da te

    5 agosto Arriviamo a Dubai al mattino presto, dopo 6 ore di volo tranquille con Emirates. Dopo una veloce colazione in aeroporto, ci...

    Diari di viaggio
    long weekend ad abu dhabi

    Long weekend ad Abu Dhabi

    Lungo fine settimana ad Abu Dhabi Dal 22 al 27 febbraio 2018A Roma fa freddo e con mia moglie decidiamo di concederci un fine...

    Diari di viaggio
    dubai: da scettico a meravigliato

    Dubai: da scettico a meravigliato

    Siamo appena tornati da Dubai, io e mia moglie, e devo dire che, nonostante i miei dubbi iniziali, ne è valsa davvero la pena, la rifarei...

    Diari di viaggio
    abu dhabi e dubai: una settimana negli emirati arabi

    Abu Dhabi e Dubai: una settimana negli Emirati Arabi

    o su relitto; sapendo che la barriera corallina in questa zona non è particolarmente interessante, abbiamo optato per i relitti nella zona...

    Diari di viaggio
    emirati arabi: verso il quarto vuoto

    Emirati Arabi: verso il Quarto Vuoto

    Sorvoliamo Abu Dhabi che è già sera. Nuvole e lampi all’orizzonte, l’aereo ritarda ad atterrare a causa del temporale che ha allagato...

    Diari di viaggio
    emirati arabi uniti e oman, l'arabia di ieri e quella di domani

    Emirati Arabi Uniti e Oman, l’Arabia di ieri e quella di domani

    preghiera davvero meravigliosa, sormontata da una coloratissima cupola ed un lampadario enorme, e la città vecchia di Muscat circondata da...

    Diari di viaggio
    dubai in pratica

    Dubai in pratica

    Non riuscivo a immagine a cosa sarei andata incontro. Non ho problemi a immaginarmi camminare per Madrid o Parigi, ma quando si è trattato...