Nuova Caledonia fai da te

Viaggio di coppia in autonomia, provenendo dalla Polinesia Francese e proseguendo per la Corea del Sud
 
Partenza il: 05/06/2017
Ritorno il: 15/06/2017
Viaggiatori: 2
Spesa: 3000 €

Vata. Il biglietto costa 210 CPF e si compra dall’autista, bus con aria condizionata e musica. La spiaggia non è molto larga ma è molto lunga con due isolotti davanti collegati con un mototaxi alla Anse Vata. Ci sono molti negozi e bar/ristoranti ed anche numerose bancarelle. Noi abbiamo comprato il cibo nelle bancarelle e poi mangiato nei tavoli da pic-nic fronte mare. Dopo pranzo abbiamo ripreso il bus e siamo scesi da dove eravamo partiti, cioè la piazza del mercato. Qui c’è il capolinea del bus 40 che ha l’altro capolinea al Centro Culturale Tjibaou, costruzione strana e area molto vasta con tante cose da vedere e wi-fi libero: certamente merita una visita ma mi è piaciuto di più il museo della Nuova Caledonia. Dopo la visita abbiamo ripreso il bus 40 e siamo tornati alla solita piazza. A piedi siamo andati verso il porto dove c’è l’ufficio turistico per prendere un aperitivo al tramonto in uno dei bar accanto all’ufficio turistico, ma c’era un solo bar aperto e non faceva aperitivi. Dopo il bel tramonto ritorno in albergo, cena nel ristorante nello stesso palazzo dell’albergo e alle 21:15 è passato il minibus per l’aeroporto. Oggi abbiamo visto meglio e con più calma Noumea e ci è piaciuta, con belle villette e condominii nuovi pieni di terrazze, tante zone di negozi, moltissimo verde ben curato, tutta la città sulle colline quindi con belle vedute, strade pulite e traffico ordinato con grande rispetto per i pedoni. L’unica nota stonata sono le scritte su dovunque si possa scrivere, compresi i cartelli stradali segnaletici. La popolazione fa un po’ paura per il loro aspetto e per come si vestono (tanti sono anche scalzi) ma sicuramente sono più innocui di quello che sembra. Anche le tante baie e spiagge sono belle. I prezzi sono elevati per qualsiasi cosa si voglia comprare. Siamo arrivati all’aeroporto verso le 22:10, parecchia gente in coda al check-in, nessun problema per il bagaglio a mano, nessuna carta di imbarco per il volo Osaka-Seoul che ci verrà data al gate d’imbarco a Osaka. Aspettiamo l’imbarco per il volo delle 0:10 che partirà in orario.

CONSIDERAZIONI FINALI

Mi aspettavo di più dalla Nuova Caledonia: non so perché ma pensavo che fosse più ‘’selvaggia’’ con una natura più rigogliosa e montagne più aspre e colorate.

Comunque la visita, seppur breve, è stata molto interessante, toccando con mano la quantità di tribù che abitano sia l’isola principale che l’Isola dei Pini, e il solco che c’è ancora tra popolazione indigena e occidentali: sembrano mondi completamente diversi.

Il turismo è praticamente assente (tranne che a Noumea) con pochi alberghi e ristoranti. Ci sono molte zanzare. Clima variabile molto più freddo della Polinesia Francese.

L’Isola dei Pini è bellissima, ma nel complesso la Nuova Caledonia, a mio avviso, non merita un costoso e complicato viaggio dall’Italia per visitarla, mentre il discorso è diverso se si è già in zona come noi.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Australia
    Diari di viaggio
    luna di miele tra australia e polinesia francese!

    Luna di Miele tra Australia e Polinesia Francese!

    Il 2019 è stato l’anno che ci ha visto convolare a nozze e come meta della nostra luna di miele abbiamo scelto un mondo lontano dove...

    Diari di viaggio
    e all'improvviso... australia

    E all’improvviso… Australia

    E all'improvviso… Australia, una meta che non mi aspettavo, nemmeno presa in considerazione, prezzi e lunghezza del volo… e la mia...

    Diari di viaggio
    overland italia australia: navigazione e arrivo!

    Overland Italia Australia: navigazione e arrivo!

    Buon anno! Sono arrivato in Australia, ci sono riuscito! Ecco l'ultimo aggiornamento del viaggio partendo da dove ci eravamo lasciati. Ero...

    Diari di viaggio
    cartoline dal down under

    Cartoline dal Down Under

    L’Australia è famosa nel mondo per le sue meraviglie naturali: barriera corallina, foreste pluviali lussureggianti, i deserti...

    Diari di viaggio
    australia 2019

    Australia 2019

    Ancora Australia, e per noi questa è la sesta volta… Si parte il 09 Agosto con Emirates, scalo a Dubai, cambio di aeromobile e poi altre...

    Diari di viaggio
    overland italia australia: sulle sponde del baikal

    Overland Italia Australia: sulle sponde del Baikal

    Proseguendo il mio diario, il giorno dopo l’arrivo burrascoso a Irkutsk, lo splendore del lago Baikal mi ha ampiamente ripagato delle...

    Diari di viaggio
    overland italia australia: verso vladivostock

    Overland Italia Australia: verso Vladivostock

    Passato il Km 2102 della Transiberiana, sono entrato geograficamente in Siberia. Nei due giorni di stop a Novosibirsk, oltre a visitare la...

    Diari di viaggio
    overland italia australia: l'arrivo a mosca!

    Overland Italia Australia: l’arrivo a Mosca!

    Ci sono riuscito, cinquantuno ore e sei treni dopo la partenza da Sesto Calende, ho raggiunto Mosca. Ho lasciato il mondo latino, quello...

    Diari di viaggio
    western australia: in trailfinder camper da perth a darwin via gibb river road

    Western Australia: in trailfinder camper da Perth a Darwin via Gibb River Road

    di Marina e Andrea Siamo una coppia di Milano a cui piace viaggiare alla scoperta, dove possibile, di Paesi o zone poco turistiche. A volte...

    Diari di viaggio
    viaggio nella ventosa australia

    Viaggio nella ventosa Australia

    Quest’anno mio marito aveva le idee ben chiare su dove andare in vacanza. Nonostante avessimo solo 16 giorni a fine agosto non c’è...