Normandia e Bretagna 2022

Road trip tra Normandia e Bretagna (2022)
 

La notte la passiamo in un alloggio chiamato Smart Appart, piccolo ma economico e molto centrale, io lo consiglio.

Giorno 4: Spiagge dello Sbarco (mar 9/8/22)

  • Tappe: Arromanches, Longues Sur Mer, Omaha Beach
  • Notte: sopra Bayeux – Clos de l’Ancien Pressoir
  • Trasporti: Caen-Arromanches (35 min), Arromanches- Longues Sur Mer (15 min),  Longues Sur Mer-Omaha Beach (20 min)

Questo giorno è interamente dedicato alla storia dello sbarco in Normandia.

La prima tappa è Arromanches, dove è possibile visitare il museo dello sbarco, in cui viene spiegata la storia dietro questo evento e le modalità di sbarco, e Arromanches 360, un cinema a 360°che offre una esperienza molto toccante.

La seconda tappa è Longues Sur Mer, dove è possibile camminare tra le batterie tedesche.

Infine, abbiamo visitato il cimitero di Omaha Beach.

Due osservazioni personali: questi luoghi storici sono molto valorizzati e ben spiegati, ugualmente se avete il budget io vi consiglierei di fare un tour guidato. Inoltre noi pensavamo che il giro ci avrebbe preso tutta la giornata, ma anche andando con calma e visitando con attenzione i musei, verso il primo pomeriggio avevamo terminato (considerate anche che noi siamo partiti presto).

La cena e la notte l’abbiamo passata tra le campagne fuori Bayeux, in un luogo magico e rilassante chiamato Clos de l’Ancien Pressoir, che vi consiglio.

Giorno 5: L’Arazzo e Mont Saint Michel (mer 10/8/22)

  • Tappe: Bayeux, Mont Saint Michel
  • Notte: appena fuori Mont Saint Michel – Hotel Vert
  • Trasporti: Bayeux-Mont Saint Michel (1.30 h)

Al mattino, ci dirigiamo nella vicina Bayeux per visitare il museo dell’arazzo. Questo manufatto è interessante e la visita è ben organizzata, c’è un’audioguida che vi descrive ogni scena dell’arazzo.

Verso l’ora di pranzo ci spostiamo verso Mont Saint Michel. Per me, questo è il posto più bello del mondo. Chiaramente ci sarà gente ad agosto, ma per me ne vale sempre la pena.

Attualmente c’è una passerella che vi permette di saltare le maree e delle navette gratuite, se volete comunque pucciare i piedi (come noi) ricordatevi di indossare vestiti facilmente lavabili e portare salviette perchè il fondale è fangoso. Noi abbiamo prima fatto un giro intorno alle mura, e poi una visita all’abbazia (vi consiglio di prenotarla, specie in alta stagione). Infine un giro per i viottoli della città.

Per cena, molti posti erano chiusi ed è sicuramente tutto molto più caro, noi abbiamo scelto moules et frites e siamo poi usciti ad aspettare il tramonto.

Per quanto riguarda la notte, noi eravamo all’hotel Vert, appena fuori. Secondo me, vale assolutamente soggiornare all’interno della baia, ci sono navette gratuite fino a MSM, è comodissimo perchè vi permette di avere accesso al parcheggio -altrimenti passerete tempo in coda al casello più indietro per parcheggiare l’auto nel parcheggio pubblico – e potete facilmente tornare anche sul tardi indietro, godendovi il tramonto. Inoltre è più economico che dormire dentro MSM, tra l’altro portare su le valigie per le viottole del monte può non essere la cosa più comoda del mondo. L’hotel secondo me è conveniente per il prezzo che ha, pulito e funzionale per il suo scopo  pur essendo economico quindi in generale il bilancio è più che positivo.

Giorno 6: Città Corsare (gio 11/8/22)

  • Tappe: Saint Malo, Cancale, Dinan
  • Notte: Dinan – Hotel de la Porte
  • Trasporti: Mont Saint Michel-Saint Malo (1 h), Saint Malo-Cancale (30 min), Cancale-Dinan (30 min)

Arriviamo finalmente in Bretagna.

Ci accoglie la città corsara di Saint Malo, lasciamo la macchina fuori dalle mura e iniziamo ad esplorarla a piedi. Il mio consiglio è di procedere in senso orario lungo le mura, e verso la metà rientrare per poter apprezzare tutte le sfumature della città, la passeggiata dura circa 1-1.30 h. I punti di interesse sono:

  • Moles des Noires: da qui si può avere un bel panorama sulla città
  • Bastion de la Holland, vi potrete godere una bella passeggiata sui bastioni con il panorama sulla spiaggia e sulla piscina della spiaggia di Bon Secours, una piscina naturale che si riempie con la marea.
  • Place du Quebec
  • Cattedrale di San Vincenzo: uno dei rosoni più belli visti
  • Castello di Saint Malo: era chiuso quando eravamo lì noi
  • Casa del corsaire: questa casa offre visite guidate esclusivamente in francese in una casa d’epoca corsara. Noi, non conoscendo così bene il francese e non avendo tempo, l’abbiamo saltata, ma sembrava interessante.

Per pranzo ci spostiamo a Cancale, città delle ostriche. Cercate di arrivare presto, o tutti i parcheggi saranno presi. Noi abbiamo mangiato direttamente al mercato (economico ma erano più buone quelle di Triouville) e poi abbiamo visitato la Ferme Marine, la farm di ostriche. Il parcheggio è lì davanti ed è stato molto interessante, chiaramente devono interessarvi le ostriche! La visita comprende spiegazioni, visita della farm e assaggio delle ostriche, al momento della nostra visita l’unico tour in inglese era alle 14.

Nel tardo pomeriggio arriviamo a Dinan, una cittadina medievale nell’entro terra in cui vi consiglio di passare la serata e la notte. Noi abbiamo prenotato una crociera sulla Ranche (27 euro in due) e fatto una passeggiata per le vie (in salita). Ceniamo con una galette/entrecote a La Bigoudene.

La notte la passiamo all’hotel de la Port, veramente molto bello e in una buona posizione.

Giorno 7: Ile de Brehat (ven 12/8/22)

  • Tappe: Ile De Brehat
  • Notte: Pelubian – AirBnB di Dominique
  • Trasporti: Dinan- Paimpol (1.20min) + traghetto fino all’isola (10 min) + bici a noleggio

Partiamo da Dinan e ci dirigiamo a l’Arcouest, nei pressi di Paimpol, dove ci aspetta il traghetto per l’Ile de Brehat. Noi lo abbiamo prenotato, non è necessario selezionare un orario perchè avrete diritto ai vari traghetti che partono in giornata ma vi eviterete la coda alla biglietteria. La traversata dura una decina di minuti e sul posto abbiamo noleggiato le bici elettriche (anche qui, il mio consiglio è di prenotare, molti si sono ritrovati senza bici) per girare l’isola.

La bici vi permette di girare facilmente l’isola ed esplorarla nella sua interezza, vi sconsigliamo di farla a piedi, vedrete molto meno e con molta più fatica. Noi le abbiamo noleggiate elettriche alle Vedette De Brehat, vicino al porto, per 58 euro in due.  La varietà di paesaggi all’interno di questo piccolo isolotto, dai rigidi scogli rossi alle piccole casette, dai prati verdi e spiaggette ci hanno conquistato, questi sono stati i nostri punti di riferimento per muoverci:

Guarda la gallery
img_9070_media_media

img_9948_media_media

img_9893_media_media

img_9851_media_media

img_9797_media_media

img_9731_media_media

img_9633_media_media

img_9415_media_media

img_9386_media_media

img_9305_media_media

img_9197_media_media

img_9070_media_media

img_9034_media_media

img_8981_media_media

img_8941_media_media

img_0414_media_media

img_0375_media_media

img_0331_media_media

img_0235_media_media

img_0175_media_media

img_0068_media_media



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Bretagna
    Diari di viaggio
    normandia e bretagna 2022

    Normandia e Bretagna 2022

    Diario di viaggio in Normandia e Bretagna (Francia)Considerazioni generali e info utiliPersone: 2 adulti Spesa finale: circa 1400...

    Diari di viaggio
    bretagna e normandia on the road 2

    Bretagna e Normandia on the road 2

    MONT SAINT-MICHEL, NORMANDIA E DINTORNI (17-21/05/2018) Mont Saint-Michel è sempre stato per me un luogo magico, ma chissà...

    Diari di viaggio
    assaggio di francia

    Assaggio di Francia

    Siamo atterrati a Parigi Beauvais nel tardo pomeriggio, giusto il tempo di prendere l’auto in affitto già prenotata su internet, e...

    Diari di viaggio
    bretagna on the road 2

    Bretagna on the road 2

    Partenza il 12 agosto all’alba da Druento (TO) e via Briançon dopo 830 Km e 9h e 15’ di viaggio siamo a Tours, dove pernottiamo....

    Diari di viaggio
    in bretagna tra oceano e antiche tradizioni

    In Bretagna tra oceano e antiche tradizioni

    Iraq, i ruggenti anni ’60 americani, ecc.), una fantastica sezione dedicata alla Formula Uno (con foto, cimeli, filmati e ovviamente...

    Diari di viaggio
    normandia e bretagna 10

    Normandia e Bretagna 10

    DIARIO DI VIAGGIO- NORMANDIA –BRETAGNA , dal 29.7 al 13.8.2013 Dino e Rita anni 59, Cerro Veronese (Verona) - AUDI A4 –...

    Diari di viaggio
    sbarco in normandia 2

    Sbarco in Normandia 2

    soddisfatti e ci dirigiamo verso Rouen. Capitale storica della Normandia, Rouen fu teatro del martirio di Giovanna d’Arco condannata al...

    Diari di viaggio
    meravigliosa bretagna

    Meravigliosa Bretagna

    ITINERARIO BRETAGNA: questo è un diario di viaggio per dare un’idea di quali paesi visitare e di quelli che è meglio evitare....

    Diari di viaggio
    uno scrigno chiamato bretagna

    Uno scrigno chiamato Bretagna

    In verità non sapevo proprio bene cosa aspettarmi, pensavo però che ormai dopo il boom del mercato immobiliare che ha rovinato tanti...

    Diari di viaggio
    normandia e bretagna più paris

    Normandia e Bretagna più Paris

    Questo è il resoconto del nostro viaggio che ha toccato Parigi, la Normandia, la Bretagna e la valle della Loira. Tutto in auto da Milano...

    Video Itinerari