Normandia e Bretagna 2

Premetto fin da subito che il nostro viaggio in Francia è stato piuttosto distruttivo a livello fisico, in quanto abbiamo visitato un numero di luoghi esagerato come per altro è nostra abitudine. L'idea di questo viaggio in Normandia e Bretagna nasce come regalo per la mia laurea verso due regioni che da anni desideravo visitare e che non mi...
Partenza il: 17/08/2008
Ritorno il: 25/08/2008
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 1000 €

Premetto fin da subito che il nostro viaggio in Francia è stato piuttosto distruttivo a livello fisico, in quanto abbiamo visitato un numero di luoghi esagerato come per altro è nostra abitudine. L’idea di questo viaggio in Normandia e Bretagna nasce come regalo per la mia laurea verso due regioni che da anni desideravo visitare e che non mi hanno affatto delusa. Prima di descrivere velocemente quale sia stato lo svolgimento del viaggio vorrei lasciare qualche indicazione di tipo pratico considerando che anche noi, nell’organizzarlo ci siamo avvalsi largamente degli itinerari trovati qui e che si sono rivelati estremamente utili.

Innanzitutto si consideri che noi siamo andati direttamente in auto partendo da Siena e che quindi la maggior parte dei costi è stata assorbita dal gasolio e dalle spese di viaggio in generale, quindi: 1) negli ipermercati il costo è nettamente inferiore rispetto ai norali distributori; si passa dall 1.47 € all’1.25/1.28 € 2)le autostrade sono nettamente più care rispetto all’italia. Noi le abbiamo utilizzate il meno possibile onestamente. Oltre alla possibilità di godersi il paesaggio e fare piacevoli deviazioni di percorso si consideri che le statali hanno carattere praticamente autostradale specie in normandia. Sono ottime, a doppia corsia e l’unica differenza è il limite a 110 km/h invece che 130 3) va detto comunque che ci è parso che ci siano molti più controlli che in italia dato che noi siamo stati fermati 3 volte in 8 giorni di cui una volta ci hanno fatto il test del palloncino, menomale senza conseguenze 😉 per quanto riguarda il pernottamento noi abbiamo dormito tutte le sere in posti diversi (un po’ stancante di certo), scegliendo delle chambre d’hotes da internet, precedentemente prenotate. I costi, nonostante l’alta stagione, sono bassissimi, abbiamo pagato (in due) tra i 45 ed i 55 euro a notte compresa la colazione (tranne in uno); come sempre quella dei b&b si è rivelata la scelta migliore sia per i costi sia per la qualità, la disponibilità e la gentilezza delle persone che abbiamo trovato. Un po’ di problemi nel trovare alcuni posti sperduti (noi ci affidiamo ancora alla buona carta stradale!) ma è stato anche quello il bello della vacanza alla fine. A Quiberon non abbiamo trovato i padroni di casa, il posto era aperto e per un paio d’ore abbiamo dovuto attendere essendo anche irreperibili telefonicamente. Una volta arrivati si sono comportati come nulla fosse facendoci trovare una camera dopia invece della mtraimoniale e dicendo di unirci i letti (grazie..). Il posto era fantastico ma ecco l’accoglienza un po’ meno. Tutto sommato comunque è andata alla grande. Una cosa che ci ha lasciati sorpresi è che in tutti i centri cittadini si potesse arrivare in auto fin sotto le cattedrali in pratica, niente a che vedere con le nostre ztl. Questo non ci è piaciuto un granchè perchè è evidente che i monumenti ne risentono in maniera particolare e necessitano veramente di un restauro, infatti moltissimi lo erano…Comunque.. per quanto riguarda il tempo noi siamo stati fortunati: poca pioggia e solo durante gli spostamenti in auto. Moltissimo vento, temperature 15/22 gradi, parecchia umidità in normandia, molta variabilità. Giornate molto lunghe anche adesso col sole che tramontava dopo le 21. Tutto sommato noi siamo stati fortunati era ideale per non farsi fiaccare dal caldo nel girellare come trottole! Dunque eccoci alle tappe del nostro viaggio: DOMENICA 17 partenza da siena alle 11.30 in direzione Annemasse dove avremmo pernottato. Visita a Losanna e Ginevra oltre a brevi soste in graziosissimi paesini svizzeri. È stata per lo più una giornata di viaggio con brevissime soste.


Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo

Fuerteventura: due settimane di primavera a Novembre

Nonostante la pandemia Covid, in ambito europeo ci si può muovere sia pure con qualche...

Festival degli aquiloni

festival degli aquiloni

Patrizio Roversi e Chef Hiro

Slow Tour Padano, 6 puntata: passato e futuro

Nella sesta ed ultima puntata di Slow Tour Padano, in onda sabato 4 dicembre alle 15.35...

Leggi i Diari di viaggio su Francia
Diari di viaggio

Provenza, Svizzera Francese ed Italiana in tenda

Premessa: i protagonisti del viaggio sono una coppia di ragazzi di 25 anni, un’auto ed una tenda canadese. Eravamo alla ricerca di una...

Diari di viaggio

LA TRAVERSATA LONGITUDINALE DELLA ALPI: da Trieste a Nizza in bicicletta

24/07/21 Inizia una nuova avventura in sella. Oggi giornata dedicata al trasferimento da casa a Trieste in treno. Pedaliamo fino alla...

Diari di viaggio

IL MEDOC DELLE MERAVIGLIE

Non ero mai stata in Médoc e l'occasione giunge andando a trovare un amico innamorato delle sue foreste e del suo oceano. Ho vissuto così...

Diari di viaggio

Fine settimana a Nizza spendendo poco

Quando si pensa alla Costa Azzurra vengono i mente i festival del cinema il lusso degli yacht parcheggiati nella darsena di Cannes e i...

Diari di viaggio

Normandia e Bretagna 3

Le piccole case a graticcio di Rouen, le impressionanti falesie bianche e i panorami mozzafiato di Fecamp ed Etretat, il brutalismo di Le...

Diari di viaggio

JUMIEGES: le rovine più belle di Francia

Partecipanti: la sottoscritta insieme al marito PRIMA DI PARTIRE Victor Hugo le definiva “le più belle rovine di Francia” ed...

Diari di viaggio

Reims e il gotico francese

Partecipanti: La sottoscritta e mio marito INTRODUZIONE Sono una grande amante dell’architettura gotica, con una predilezione per...

Diari di viaggio

Provenza on the road 2

A giugno 2018 decidiamo di partire alla ricerca di campi di lavanda in Francia per poterci immergere in quel viola intenso che ho...

Diari di viaggio

Nella patria di Don Chisciotte

Verso metà febbraio, in occasione del nostro anniversario di matrimonio, tutti gli anni partiamo per un week end mentre quest’anno,...

Diari di viaggio
Assaggio di primavera in Olanda

Assaggio di primavera in Olanda

È da un po' che vogliamo andare a vedere la fioritura dei tulipani... e cosi partiamo per l'Olanda, sei giorni ad Amsterdam e tre a...