New York non dorme mai

In giro per la grande mela con il naso all'insù e puntatina nella tranquilla Washington
 
Partenza il: 07/07/2015
Ritorno il: 16/07/2015
Viaggiatori: 4
Spesa: 1000 €

1° GIORNO (Martedì)

Io mia moglie Laura e i nostri figli Samuele (16) e Mattia (10) partiamo da Malpensa con volo Emirates (430 euro a persona a/r prenotato a fine Gennaio) e atterriamo a New York JFK con mezz’ora di anticipo alle 18.30 locali. Volo eccezionale comodissimo e tra film, cibo e musica le 8 ore abbondanti sono volate. Trasferimento in hotel tramite Airtrain fino a Jamaica Station (il biglietto di 5 dollari si effettua alla fine del tragitto) e poi metro fino all’Hotel (Comfort Inn Manhattan Bridge) in zona Chinatown a Euro 160 a notte per una quadrupla con prima colazione. La zona non è il massimo in particolare per i cattivi odori che pervadono il quartiere, l’Hotel è pulito il personale gentile metro a 3 minuti di distanza, unico neo lo spazio ristretto per la colazione (c.ca 20 posti a sedere in totale per più di 100 camere), anche se noi in piedi non siamo mai rimasti,

2° GIORNO (Mercoledì)

Prima cosa della giornata, la carta settimanale a usd 32 che ti permette di utilizzare la rete metropolitana e i bus senza limiti. Ci svegliamo, causa Jet lag alle 6 del mattino, colazione e partenza per la crociera a Liberty Island e Ellis Island con partenza dal molo di Battery Park (18 dollari adulti e 9 bambini fino a 12 anni). L’emozione di vedere la Statua della Libertà è enorme e le aspettative non sono certo tradite. Nota importante per chi vuole accedere alla corona e al piedistallo, è possibile farlo soltanto dietro prenotazione che consiglio di effettuare con molto anticipo, a Giugno era tutto sold out fino a Settembre!

Dopo foto e selfie di rito partiamo per Ellis Island (porta di accesso per chi tra la fine dell’800 e l’inizio del novecento desiderava trasferirsi negli Stati Uniti partendo dall’Europa. La visita con audio guida è veramente interessantissima e consiglio a tutti di non lasciarsela sfuggire. Tornati a Battery Park ci dirigiamo a Ground Zero dove rimaniamo enormemente colpiti dall’atmosfera che vi si respira, le due enormi fontane con i nomi delle vittime non lasciano certo indifferenti i visitatori. Rinunciamo a salire sulla Freedom Tower (la nuova bellissima torre costruita a Ground Zero) in quanto il cielo e’ piuttosto nuvoloso. Ci dirigiamo quindi all’enorme outlet 21th Century dove milioni di articoli di vestiario attirano chi è in cerca di griffe a prezzi scontatissimi. Rientro in Hotel, doccia un po’ di relax e via a godersi le luci di Time Square. E’ impressionante la quantità di luci che illumina la piazza, è un’esplosione di energia che trascinerebbe anche la persona più pacata di questo mondo. Tra suoni e luci sfavillanti entriamo e usciamo da vari negozi tra i quali l’ M&M Store. Tre piani di pastiglie colorate e gadget di ogni tipo dei simpaticissimi omini colorati. E’ possibile personalizzare le famose pastiglie ma a un costo piuttosto elevato.

3° GIORNO (Giovedì)

Oggi visita di Central Park inutile dire quanto è stupendo originale e enorme ma voglio darvi un consiglio qualora aveste intenzione di noleggiare una bicicletta (consigliato, a piedi è impossibile girarselo in un giorno). Non rivolgetevi ai noleggiatori all’ingresso del parco (14 dollari per un’ora) ma vi invito a provare Bikes all’incrocio tra 58th e Ninth Avenue a 5 minuti a piedi da Columbus Circle (15 dollari per l’intera giornata!). Girare Central Park in bici ti fa calare nello spirito dei newyorkesi che ogni giorno affollano questo immenso parco in cerca di relax o per mantenersi in forma praticando jogging, baseball negli spazi attrezzati, calcio e golf. Ci prendiamo una pausa dal Central Park per visitare l’American Museum of Natural History, noto a grandi e piccini per il film “Una Notte al Museo”. Importante sapere che è possibile accedere al museo effettuando una donazione anziché salassarsi acquistando il biglietto di ingresso. In questo modo sarai tu a decidere quanto spendere (non c’e’ un limite minimo alla donazione) anche se in questo modo potrai accedere a tutte le sale del museo ma non agli eventi speciali in programma quel giorno. Museo bellissimo per tutte le età e dopo aver fatto la conoscenza di Trixie, Dexter e Gum Gum di nuovo in sella alle bici e via attraverso Strawberry field (da non perdere il mosaico dedicato a John Lennon) e il restante tratto del parco. Restituite le biciclette decidiamo di cenare a Central Park mentre cala la sera e pian piano i grattacieli che le fanno da cornice cominciano ad illuminarsi. Ci rechiamo da Whole Food ( sulla Columbus Circle) una catena si supermercati sparsi per New York dove scegli che cosa mangiare (carne pesce verdure dolci riso etc ) riempi un contenitore te lo fai pesare e prezzare dopo di che vai alla cassa a pagare, il tutto può essere portato via oppure consumato negli appositi spazi all’uscita del supermercato (dotati di bicchieri, posate tovaglioli e salse). Abbiamo scelto pesce fritto coscette di pollo piccanti e verdure. Dopo aver cenato un improvviso nubifragio ci costringe a rientrare in albergo in fretta e furia.

4° GIORNO (Venerdì)

Ci svegliamo il sole risplende e il cielo è limpido di conseguenza approfittiamo per salire sul Empire State Building e goderci la vista a 360 gradi della big apple. Fortunatamente non dobbiamo fare una gran fila per entrare e comunque sia e’ possibile ingannare l’attesa grazie all’audioguida stile smartphone dove brevi filmati mostrano i suggestivi giochi luminosi che l’Empire mostra ai newyorkesi e non durante eventi come il 4 Luglio, Halloween, Notte di San Silvestro e così via. E’ Il visitatore ha la possibilità di scegliere l’ingresso fino al 86mo piano (dollari 32 adulto e 26 fino a 12 anni) e quello fino al 102mo (dollari 52 e 46). Noi vista la spesa optiamo per il primo. La vista sulla città è veramente eccezionale e credo, data la posizione centrale della struttura, sia la migliore di tutta New York. Finita la visita facciamo rotta verso il Madison Square Garden (visitiamo soltanto lo store) e successivamente al Rockfeller center. Seduti su una panchina di fronte all’imponente grattacielo del magnate americano cerchiamo di immaginarsi come può essere durante il periodo natalizio con la pista di pattinaggio e l’immenso albero di Natale. Tappa successiva la cattedrale di San Patrizio (un contrasto molto forte con i grattacieli che la circondano) della quale non siamo in grado di goderci gli interni a causa di lavori di restauro in corso (da non perdere la cappella di Nostra Signora). Oggi e’ Venerdì e considerando che dalle 16 alle 19 l’ingresso al Moma (museo di arte moderna) è gratuito ne approfittiamo per passarci un paio di piacevolissime ore. I biglietti vengono distribuiti fuori dal museo sulla 6th Avenue. Da non perdere il 5 piano con le opere di Van Gogh, Gaugin, De Chirico e Picasso e la sala dedicata a Andy Warhol. Puntatina poi al Nba Store sulla 5th Avenue in prossimità della 48ma strada. Gli appassionati di basket non rimarranno delusi ma a svuotare il portafoglio ci si mette un attimo. Ritorno in Hotel per doccia e relax e via di nuovo ad abbagliarsi con le luci di Time Square.

Guarda la gallery
cultura-thg67

Ellis Island

cultura-k454h

Vista dall' Empire

cultura-mu77k

Statua della Libertà

cultura-cuc6w

Central park

cultura-c9jku

The White House

cultura-nxatt

Empire State Building

cultura-8xmkw

Vista notturna da Brooklyn



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su New York
    Diari di viaggio
    capodanno a new york

    Capodanno a New York

    28 dicembre 2021Volo Milano Malpensa – New York JFK con Delta Airlines.Arrivati a New York procediamo con il disbrigo delle...

    Diari di viaggio
    capodanno a new york

    Capodanno a New York

    Il nostro viaggio indimenticabile nella Grande Mela Uno dei giorni più attesi dell’anno è, probabilmente, la notte di San Silvestro....

    Diari di viaggio
    maraton...ando per new york!

    Maraton…ando per New York!

    Lo scopo della mia partenza per New York, essendo un appassionato runner, era di correre la Maratona di New York: una delle 5 maratone più...

    Diari di viaggio
    natale a new york 5

    Natale a New York 5

    stanchezza, decidiamo di dirigerci verso un altro must new yorkese del periodo natalizio: Dyker Heights, il quartiere delle case addobbate...

    Diari di viaggio
    da washington a chicago: costa est degli states on the road

    Da Washington a Chicago: Costa Est degli States on the road

    In una delle tante fredde serate invernali passate in birreria, io, Steve e Andry decidiamo di fare una vacanza insieme negli Stati Uniti....

    Diari di viaggio
    primavera a new york 2

    Primavera a New York 2

    Questa primavera cogliamo l’occasione di una defezione da parte di un paio colleghi, per partecipare all’ultimo momento a un viaggio di...

    Diari di viaggio
    un sogno chiamato america

    Un sogno chiamato America

    È dal dopo guerra che il tutti desiderano conquistare un solo luogo. Lontano, sfarzoso, sognante: l'America. Io non sono da meno. Non nego...

    Diari di viaggio
    usa coast to coast: nyc-la

    USA coast to coast: NYC-LA

    L’esperienza americana nel sud est asiatico, leggasi, la guerra del Vietnam o la american war come la definiscono i Vietnamiti, è la mia...

    Diari di viaggio
    nord est usa

    Nord Est USA

    Info pratiche17 giorni/16 notti Noleggio auto per 13 giorni. 2800 km percorsi. Costo totale per 3 persone: 6900 euroDettaglio: ...

    Diari di viaggio
    nyc e cascate del niagara on the road

    NYC e Cascate del Niagara on the road

    Partiti da MXP per NY il 15 giugno, al JFK abbiamo dei problemi ai controlli della dogana perché sui nostri passaporti c'era il timbro...

    Video Itinerari