New York, New York a Capodanno

Data di partenza: 30 dicembre 2007 Data di ritorno: 6 gennaio 2008 Abbiamo deciso di passare Capodanno a NY ed abbiamo prenotato i voli con le miglia della Lufthansa a luglio (andata con la Swiss, ritorno con la LOT). Arrivo a NY alle 16.00, la coda per i taxi era infinita e quindi abbiamo preso il comodissimo skytrain + la metro (7$ a testa)....
 
Partenza il: 30/12/2007
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 1000 €

Data di partenza: 30 dicembre 2007 Data di ritorno: 6 gennaio 2008 Abbiamo deciso di passare Capodanno a NY ed abbiamo prenotato i voli con le miglia della Lufthansa a luglio (andata con la Swiss, ritorno con la LOT).

Arrivo a NY alle 16.00, la coda per i taxi era infinita e quindi abbiamo preso il comodissimo skytrain + la metro (7$ a testa). Abbiamo alloggiato all’hotel Night (www.Nighthotelny.Com), un boutique hotel molto particolare e super trendy! Colori molto scuri, luci soffuse, specchi e, nelle stanze (molto piccole ma con dettagli di design), lettoni king size con lenzuola di cotone egiziano, sound system della BOSE, mega schermo piatto a 42” ecc. Inoltre nella nostra tariffa era inclusa una deliziosa colazione a buffet (abbiamo speso 730€ a testa x 6 notti incluso tutto, colazione, tasse, minibar, telefonate e 1 cena). La cosa migliore dell’hotel, però, é sicuramente la posizione: si trova infatti a non più di 100 mt. Da Times Square, cosa che la notte di Capodanno ci ha dato accesso anche alle strade bloccate e ci ha consentito di uscire alle 23.15 ed assistere comunque a tutto lo spettacolo senza problemi. Altro hotel carino proprio di fronte: QT (www.Hotelqt.Com).

La posizione dell’hotel ci ha consentito, non appena arrivati, di fare subito un primo giro veloce nei dintorni e in Times Square, poi una cena veloce e subito a dormire. Se state nella zona dei teatri e non avete la colazione inclusa, anziché andare al solito Starbucks vi consiglio un locale proprio sulla piazza che si chiama Europa Café, ha dolci squisiti, spremute fresche ecc. Ed é un po’ diverso.

31 dicembre – appena svegli siamo andati a fare il giro sull’autobus hop-on hop-off, downtown loop (biglietti già acquistati via internet prima dell’arrivo a 25€ a testa su www.Viator.Com). Il bus consente molte fermate, sul sito ci sono i dettagli. Noi siamo scesi a Ground Zero dopo essere passati per Times Square, Macy’s, la 34a e l’Empire State Building, Union Square, il Flatiron building e Soho/Chinatown.

Abbiamo visitato il financial center (NB in Wall Street hanno appena aperto un nuovo negozio di Tiffany!), poi abbiamo ripreso il bus e siamo scesi al Seafront, una marina al porto molto piacevole nelle belle giornate. Ci sono parecchi locali per pranzare.

Anziché riprendere l’autobus siamo poi tornati indietro sulla Broadway all’altezza di Soho, dove abbiamo fatto i primi acquisti nei vari negozietti! siamo stati fortunati, c’erano anche i saldi! La sera abbiamo cenato in hotel (lo sconsiglio però, in quanto il meno consiste solo in alcuni appetizers da bar, tipo le chicken wings) e poi siamo andati in Times Square come da manuale. Il momento in cui si raggiunge la mezzanotte e cadono i coriandoli é stato reso ancora più magico dalle note di New York New York che uscivano dagli altoparlanti! 1° gennaio 2008 mattinata ‘at leasure’, ossia al cazzeggio. Siamo usciti tardi e siamo andati a vedere il Rockefeller Center con il suo mega albero e la pista di pattinaggio, poi al designer store del MOMA. Da lì abbiamo preso la metro e ci siamo diretti a Soho, in un ristorante bellissimo chiamato Kittichai (é il ristorante fusion dell’hotel 60 Thompson). Musica lounge, atmosfera supertrendy. Il cibo era buono… Lì per lì… Però se andate prendete solo un piatto e non esagerate con le porzioni, noi il giorno dopo non siamo stati molto bene…

La sera abbiamo incontrato una coppia di amici anche loro in vacanza a Ney York e siamo stati a cena a Little Italy. Il ristorante (chiamato ‘Paesano’) era decisamente molto carino, ma non facevano la pizza e il cibo non era davvero niente di che. Uno invece molto buono é il Peasant, provate quello.

Dopo cena ci siamo spostati in uno dei tipici localini jazz che abbondano nel village, il Bar 55, molto carino (entrata: 10$).

2 gennaio 2008: per questa mattina abbiamo prenotato il tour di Harlem (non essendo in città la domenica abbiamo preso quello del mercoledì, comprato sempre su viator.Com a 35€ a testa. Il tour é stato molto interessante e il concerto gospel davvero bello, hanno voci incantevoli. Pomeriggio di shopping sulla Quinta, Sak’s ci da particolari soddisfazioni! La cena era prevista al Buddakan, l’avevo prenotato un mese prima e non vedevo l’ora di andarci. Invece causa avvelenamento la cosa é stata annullata… Sembra davvero bellissimo, se voi state bene come vi auguro vi consiglio proprio di andare! (www.Buddakannyc.Com). Invece siamo andati direttamente al Birdland, noto e storico Jazz club di NY fondato da Charlie Parker, a vedere il concerto ‘Jazz Tribute to Frank Sinatra’ (biglietti acquistabili sul sito tramite ‘instant seats’, 30$ a testa.) Al Birdland si può anche mangiare mentre si guarda lo spettacolo senza aver prenotato in precedenza. Spettacolo molto bello, peccato non sia durato più di 1 ora.

3 gennaio 2008 – mattinata dedicata alla salita sull’Empire State Building. Avevo prenotato i biglietti su viator per evitare almeno la coda alla biglietteria. Ebbene, lasciate perdere, perché tanto quello che danno é un voucher, e per farvelo cambiare in biglietto la coda bisogna farsela comunque! In ogni caso noi ci siamo andati verso le 9.00 e c’era pochissima gente, ci avremo messo non più di 20 minuti a salire. Vista ovviamente impressionante, foto stupende! Successivo giro alla Virgin, dove ci siamo comprati ben 12 CD!!!! e pranzo all’Hard Rock per comodità.

Pomeriggio tra l’Apple Store e Saks, io catturata da una borsa di Marc Jacobs alla metà dei nostri prezzi, il mio fidanzato dal reparto Ralph Lauren! Alla sera, crociera con cena intorno a Manhattan (compagnia: Bateaux New York)… Non so se lo consiglierei. Sicuramente lo skyline e la statua della libertà illuminati valgono ogni euro, però la crociera rimane cara (300$ circa in 2 incluso upgrade con free bar, champagne, cioccolatini ecc.), ma l’atmosfera non é poi così romantica e l’intrattenimento (un gruppo in teoria di jazz) piuttosto scadente. Cibo niente di speciale. Penso che facciano crociere al tramonto anche senza cena, che consentono comunque la vista senza tutto il resto e spendendo molto meno.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su New York
    Diari di viaggio
    capodanno a new york

    Capodanno a New York

    28 dicembre 2021Volo Milano Malpensa – New York JFK con Delta Airlines.Arrivati a New York procediamo con il disbrigo delle...

    Diari di viaggio
    capodanno a new york

    Capodanno a New York

    Il nostro viaggio indimenticabile nella Grande Mela Uno dei giorni più attesi dell’anno è, probabilmente, la notte di San Silvestro....

    Diari di viaggio
    maraton...ando per new york!

    Maraton…ando per New York!

    Lo scopo della mia partenza per New York, essendo un appassionato runner, era di correre la Maratona di New York: una delle 5 maratone più...

    Diari di viaggio
    natale a new york 5

    Natale a New York 5

    Team USA composto da ben sei persone: io e Claudia, i miei genitori per la prima volta proiettati in un viaggio così “lontano” da...

    Diari di viaggio
    da washington a chicago: costa est degli states on the road

    Da Washington a Chicago: Costa Est degli States on the road

    In una delle tante fredde serate invernali passate in birreria, io, Steve e Andry decidiamo di fare una vacanza insieme negli Stati Uniti....

    Diari di viaggio
    primavera a new york 2

    Primavera a New York 2

    Questa primavera cogliamo l’occasione di una defezione da parte di un paio colleghi, per partecipare all’ultimo momento a un viaggio di...

    Diari di viaggio
    un sogno chiamato america

    Un sogno chiamato America

    È dal dopo guerra che il tutti desiderano conquistare un solo luogo. Lontano, sfarzoso, sognante: l'America. Io non sono da meno. Non nego...

    Diari di viaggio
    usa coast to coast: nyc-la

    USA coast to coast: NYC-LA

    L’esperienza americana nel sud est asiatico, leggasi, la guerra del Vietnam o la american war come la definiscono i Vietnamiti, è la mia...

    Diari di viaggio
    nord est usa

    Nord Est USA

    Info pratiche17 giorni/16 notti Noleggio auto per 13 giorni. 2800 km percorsi. Costo totale per 3 persone: 6900 euroDettaglio: ...

    Diari di viaggio
    nyc e cascate del niagara on the road

    NYC e Cascate del Niagara on the road

    Partiti da MXP per NY il 15 giugno, al JFK abbiamo dei problemi ai controlli della dogana perché sui nostri passaporti c'era il timbro...