New York and Florida in the road

Ciao a tutti, mi chiamo sara e quest'estete io e mio marito abbiamo realizzato uno dei nostri sogni: partire per una mega vacanza negli stati uniti. Siamo partiti il giorno otto agosto dall'aereoporto G. Marconi di Bologna con volo diretto Eurofly per New York. La durate del volo è stato approssivamente di 9 ore. Siamo partite alle 14.00 del...
 
Partenza il: 08/08/2005
Ritorno il: 28/08/2005
Viaggiatori: in coppia

Ciao a tutti, mi chiamo sara e quest’estete io e mio marito abbiamo realizzato uno dei nostri sogni: partire per una mega vacanza negli stati uniti.

Siamo partiti il giorno otto agosto dall’aereoporto G. Marconi di Bologna con volo diretto Eurofly per New York. La durate del volo è stato approssivamente di 9 ore. Siamo partite alle 14.00 del pomeriggio e siamo atterrati al JFK alle 17.00 Pm ora locale.

Il volo è stato tranquillo, puntale ed il personale di bordo molto efficiente. Una volta sbrigate le formalità della dogana siamo usciti dall’aereoporto pronti per addentrarci nella città più bella del mondo. Con un taxi abbiamo raggiunto il nostro hotel che si trova nel Village, e più precisamente di fronte al Washington Square Park, l’hotel era molto carino le stanze pulite e nel prezzo era compresa una piccola colazione. La zona a mio parere è molto bella, adatta anche alle famiglie, alla sera nel parco si esibiscono molto artisti di strada, la zona inoltre è molto startegica per poter visitare la città, In quanto proprio dal Washongton Square Park iniza la 5° strada ed inoltre in pochi minuti di cammino si raggiungono i quartieri di Little Italy,Soho, Chinatown, Tribeca, Financial District ed il Battery Park da cui si raggiunge la Statua della Libertà.

Noi a New York in tutto abbiamo trascorso 4 giorni in cui abbiamo visto il più possibile facendo tutte le tappe abbligatorie ( Statua della Libertà, Empire State Building, Central Park, Time Square, Rockefeller Center, Moma, …) . Il tempo trascorso in questa città è stato bellissimo, abbiamo visto forse un decimo di quello che c’era da vedere anche perchè è una città in continua evoluzione.

Il giorno 13/08/05 siamo partiti con un volo interno per andare ad in Floridadove è iniziata la nostra avventura On The Road. Dopo un volo di circa 2 ore siamo finalmenti atterati nella città di Orlando. Una volta ritirati i nostri bagagli che nel frattempo erano già aumentati di n. 1 borsone pieno di Souvenirs della Geande Mela. Anche perchè in questo viaggio abbiamo avuto la fortuna di avere il dollare meno forte dell’Euro di conseguenza era molto conveniente fare spese di tutti i generi.

Comunque una volta arrivati con bus al noleggio Hertz abbiamo ritirato una Ford Taurus (modello mai visto in Italia ) completa di navigatore satellitare siamo partiti. Appena usciti dal parcheggio Hertz ci siamo fermati in localino per uno spuntino, appena varcata la soglia sembrava che fossimo tornati indietro di 50 anni, in quanti senza volerlo siamo entrati in tavola calda stile Happy Days, molto, caretteristico. Dopodichè abbiamo impostato l’indirizzo del hotel prescelto e via per l’avventura. L’hotel l’avevamo scelto sulla guida Lonely Planet, faceva parte della Catena Radisson che abbiamo scoperto molto belli, conforteli con stanze molto ampie e dotate di ogni confort, infatti per tutto il nostro viaggio cercheremo sempre di trovarne uno lungo la nostra strada. All’interno della Hall c’è una pizzaria Hut, un negozio di Souvenirs, ed un piccolo negozio di alimentari. L’hotel è composto di circa 300 stanze, ci sono delle bellisime piscine, che troviamo subito molto allentati per disfarci della stanchezza del viaggio.

Il giorno 14/08/05 mio marito ha realizzato unaltro dei miei sogni, mi concesso un intera giornata nel magico mondo di walt disney, e più precisamente abbiamo scelto il Magic Kingdom. Fortunatamente il nostro albergo prevedeva un Bus che ci portata direttamente al parco prescelto, il bus inoltre era completamente gratuito. In questo modo abbiamo risparmiato una giornata di parcheggio per l’auto che una volta arrivati al parco abbiamo constato che si trattava di uan sommetta non indifferente circa 20 $.

devo premettere che anche i bilgietti per il parco gli abbiamo acquistati all’inreno del Hall dell’alberga in quanto ogni mattina c’era un bachetto autorizzato, in questa maniera abbiamo risparmiato una bella coda all’interno del parco divertimenti.

Devo inoltre ammettare che una volta che si varca la porta del Magic Kingdom automaticamente ogni adulto torna bambino. Tutto è studiato nei minimi dettagli, siamo riusciti a fare le foto con tutti principali personaggi delle fiabe ( la sirenetta, la bella e la bestia, cenerentola, … Topolino, minni, pippo, cip e ciop, …). Abbiamo visto il musical di cenerentola, abbiamo visitato la casa di minni, abbiamo mangiato con paperino e tutta la sua allegra famiglia. Bisogna ammettere che tutti prezzi all’interno del parco sono quadruplicati rispetto ai prezzi esterni ma una volta che decide al diavolo queste cose. Devo inoltre riconoscere che come mio solito anche qui mi sono fatta prendere la mano dai troppi acquisti ma giuro che ogni pezzo ne è valso la pena. Altra cosa molto bello è il castello di cenerentola, dove si può amche mangiare ma bisogna prenetore il tavola subito alla mattina appena entrati , in quanto in altro modo è difficile trovare una tavolo disponibile. Ho travato emozionante la parata che si effettua ogni giorno lungo Main Street, una strada in stile vittoriano del parco, a questo evento partecipano tutti i personaggi, i figuranti che fanno gli spettacoli. All’interno del parco c’è un bellissimo negozio che vende esclusivamente articoli natalizi, entusiasmante.

Dopo una giornata cosi forte, siamo andati direttamente a dormire anche perchè il giorno successivo inizieremo il nostro intinerario, studiato molto attentamente a casa.

15/08/05 Oggi la sveglia è alle 8.30 carichiamo la nostra auto e ci mettiamo in viaggio. L’itinerario di oggi prevede la visita a Centro Spaziale Kennedy, eravamo pieni di aspettative, specio mio marito ma dobbiamo ammettere che siamo rimasti alquanto delusi in quanto dopo avere pagato un biglietto molto esose circa 40 $ a persona all’interno abbiamo trovato ben poche cose che non avessimo visto in parco divertimenti, diciamo che forse l’ora della visita non ha molto aiutato infatti siamo arrivati circa alle 11.45 con il sole che segnava circa 40°. Quindi dopo avere pranzato e fatto un rapido giro all’inetrno siamo riparti con destinazione Vero Beach una cittadina di villeggiatura non molto frequentata, in quanto si tratta di una comunità principalmente residenziale con superbe spiagge.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su cocoa-beach
    Diari di viaggio
    new york and florida in the road

    New York and Florida in the road

    Ciao a tutti, mi chiamo sara e quest'estete io e mio marito abbiamo realizzato uno dei nostri sogni: partire per una mega vacanza negli...