Nella terra del Sol Levante

Viaggio in Giappone con tutta la famiglia per i 25 anni di matrimonio
 
Partenza il: 10/04/2014
Ritorno il: 23/04/2014
Viaggiatori: 4
Spesa: 2000 €

Il mattino seguente partiamo per il parco di Ueno, un parco molto grande con tanti ciliegi ed un lago. Proseguiamo per lo Zoo di Tokyo, su mia richiesta, dove vediamo due bellissimi panda e tanti altri animali, pranziamo e pronti per tornare ad Asakusa al tempio Senso-ji. Potremmo anche chiamarlo della lanterna gigante, perché all’ingresso del tempio c’è una lanterna rossa gigante, davvero imponente. Il viale che ci accompagna verso la seconda porta è pieno di bancarelle con souvenir di ogni tipo. Il tempio è tenuto davvero bene sia all’interno che all’esterno, lateralmente troviamo una pagoda di cinque piani e vicino ad essa troviamo un altro piccolo tempio con un piccolo ruscello raggiungibile tramite ponticelli. Qui incontriamo un gruppo di ragazze che indossano kimono con colori e fantasie particolari ed io non resisto, gli chiedo una foto e con molto piacere accettano e in giapponese ci fanno capire che amano molto il nostro paese.

Il mattino seguente facciamo colazione riprendiamo le nostre valigie e con il nostro JRP partiamo per Hakone. Dopo quattro cambi di treno e due funivie finalmente davanti ai miei occhi il monte Fuji, alla sua vista uno stupore generale. Dopo aver lasciato le valigie in hotel (Hotel green plaza) andiamo ad esplorare la zona. Facciamo un giro nel battello sul lago e visitiamo il tempio scintoista di Hakone. Poi riprendiamo la funivia e torniamo in cima al monte (vulcano inattivo) a vedere le fumarole, ma purtroppo non siamo riusciti a prendere le famosissime uova nere cotte nell’acqua bollente delle fumarole. Ormai sera torniamo nel nostro hotel per prendere la camera e come richiesto da noi dormire nei futon, inoltre ci hanno fornito lo yukata, con il quale siamo andati anche alle terme. Era quasi il tramonto e noi immersi dentro le terme, completamente nudi (uomini separati dalle donne) e sullo sfondo il magnifico Fuji-San, davvero una gran bella esperienza. Finite le nostre terme e ritemprati dalle fatiche del viaggio ci avviamo verso il salone dove ci attende la cena tipica giapponese, poi a nanna.

Il giorno successivo ci svegliamo con il monte Fuji davanti ai nostri occhi e per me è una grande emozione, perché ho sempre sognato di vederlo e faccio tante tante foto ma soprattutto cerco di ammirarlo il più possibile per tenerlo tra i miei ricordi. Inoltre ne approfittiamo per fare un altro bagno nelle terme. Facciamo colazione e riprendiamo i nostri treni e funivie e partiamo per Kyoto, qui incontriamo una coppia di italiani e durante il viaggio parliamo un po’. Arriviamo nel primo pomeriggio e scendiamo alla stazione centrale, qui ci salutiamo con la speranza di incontrarci di nuovo. Cerchiamo l’hotel (Rihga Royal Hotel), che è di fronte alla stazione e posato i bagagli andiamo alla ricerca della foresta di bambù. Facciamo appena in tempo a vedere questa splendida foresta, bella e suggestiva, specialmente vista al tramonto con i raggi del sole che entrano dentro questa fitta foresta. Se fossimo arrivati poco dopo non avremmo assistito a questo magnifico spettacolo. Da qui ci spostiamo nel quartiere di Gion con la speranza di avvistare una geisha ma ormai stanchi cerchiamo un ristorantino e incontriamo di nuovo i due ragazzi italiani. Decidiamo di cenare insieme nel vicolo Pontocho, un caratteristico vicolo sul fiume Kamo con ristoranti un po’ troppo cari. Ceniamo e poi in giro ma la stanchezza si fa sentire quindi ci salutiamo e andiamo a dormire.

Il giorno successivo dopo una bella colazione ci incamminiamo per il tempio Kiyomizudera. Lungo la strada troviamo molti negozi caratteristici. Una volta entrati nel tempio ci troviamo davanti una terrazza e sullo sfondo una piccola pagoda e la meravigliosa Kyoto, all’ uscita del tempio incontriamo un monaco che chiede l’elemosina. Oggi decidiamo di pranzare in una specie di supermercato, davvero simpatico, c’è un po’ di tutto, mentre sono alla cassa si avvicina una bambina con gli occhi nerissimi e a mandorla molto paffutella e a gesti mi chiede di prenderla in braccio… Rimango… Cosa fare? Poi la mamma si avvicina e tenta di portarla via ma lei si arrabbia si divincola dalla mamma e mi torna incontro, la mamma interviene in maniera più forte e riesce a portarla via. Questo episodio mi è rimasto impresso soprattutto gli occhi di questa piccola bambina giapponese. Il pomeriggio visitiamo il tempio Shoren-in dove ci sono gli alberi millenari di canfora davvero bellissimi e imponenti, a pensare che sono lì da così tanto tempo fa una certa impressione, successivamente ci dirigiamo verso il tempio di Chion-in. La porta esterna del tempio è gigantesca, ad essa è attaccato un enorme drappo viola, per arrivare al tempio ci sono diversi scalini. Usciti dal tempio ci dirigiamo verso un giardino dove si trova un ciliegio molto antico. Da qui raggiungiamo il tempio Yasaka, il tempio dove vengono a pregare le geishe, all’uscita ci troviamo di fronte una bancarella che vende spiedini di polpo e proviamo ad assaggiarle, insomma niente di che. Vista l’ora decidiamo di visitare l’Heian-jingumae, interessante soprattutto il giardino. Bellissimo, con ciliegi dalle forme strane e con glicini grandissimi che con i loro fiori profumano tutto l’ambiente, all’interno si trova anche un laghetto con aironi intenti a pescare piccoli pesci. Usciti prendiamo l’autobus per raggiungere il tempio Kinkaku-ji, arriviamo verso il tramonto ed è la vista è da mozzare il fiato, i raggi del sole e il laghetto sottostante lo rende uno spettacolo unico. Ormai è quasi sera e torniamo nel quartiere di Gion, girelliamo per i vicoli, e improvvisamente ci imbattiamo in due geishe, facciamo appena in tempo a fotografarle, perché camminano molto svelte, poi dopo un po’ ne vediamo altre poi altre, in totale ne riusciamo a vedere circa dodici, non avrei mai sperato di vederne tante a questo punto decidiamo che siamo stati molto fortunati. È stato un giorno abbastanza lungo e faticoso, ora cerchiamo un ristorantino e optiamo per un ristorante cinese. Strano? Abbastanza ma vedendo tanti giapponesi seduti dentro ci hanno incuriosito, e abbiamo mangiato molto bene. Andiamo un po’ in giro per fotografare la torre di Kyoto e la stazione di sera sono ancora più belle.

Guarda la gallery
cultura-7qy6g

Santuario Meiji

cultura-eq6mq

Matrimonio giapponese

cultura-p4p21

Santuario di Itsukushima

cultura-hdbve

Fontana per purificarsi

cultura-uhbu4

Heian jingu



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Giappone
    Diari di viaggio
    giappone, terra di contrasti

    Giappone, terra di contrasti

    Non potevamo che decidere di esplorare questo paese straordinario con il suo mezzo più veloce ed efficiente: il treno. Possiamo...

    Diari di viaggio
    da dotombori a osaka castle, per vivere le due facce di osaka

    Da Dotombori a Osaka Castle, per vivere le due facce di Osaka

    La città di Osaka è un mix di trambusto e quiete che si alterna piacevolmente lasciando in bocca il dolce sapore di una città che,...

    Diari di viaggio
    più cervi o persone? questo il dubbio che rimane visitando la città giapponese di nara

    Più cervi o persone? Questo il dubbio che rimane visitando la città giapponese di Nara

    Quando ho deciso di visitare Nara devo ammettere che il mio obbiettivo principale era incontrare quella che consideravo la vera attrazione...

    Diari di viaggio
    fushimi inari, un sogno giapponese tra fortuna e natura

    Fushimi Inari, un sogno giapponese tra fortuna e natura

    Quando immaginavo il mio viaggio in Giappone gli obbiettivi sono sempre stati due: uno l'arcipelago di Okinawa, e l'altro il tempio dai...

    Diari di viaggio
    va dove ti portano i pokemon!

    Va dove ti portano i Pokemon!

    Si può fare un regalo alternativo al proprio figlio Oscar di soli 9 anni per la sua comunione? Certamente basta essere una madre atipica e...

    Diari di viaggio
    giappone: un viaggio di nozze strepitoso!

    GIAPPONE: un viaggio di nozze strepitoso!

    Da tempo ci sarebbe piaciuto visitare il Giappone. Dopo aver letto qui su Turisti per caso la recensione di SandraG1974 “Stupefacente e...

    Diari di viaggio
    i colori dell'autunno in giappone, viaggio di 3 settimane di con auto e treno

    I colori dell’autunno in Giappone, viaggio di 3 settimane di con auto e treno

    Viaggio di nozze di tre settimane in Giappone, una full-immersion nipponica che ti cambia dentro (al rientro in Italia, ci inchinavamo per...

    Diari di viaggio
    tre settimane in giappone self made spendendo poco

    Tre settimane in giappone self made spendendo poco

    Sfatiamo il mito che il Giappone è carissimo! Dipende da come ci si approccia, se si va con l’agenzia turistica certo i prezzi salgono,...

    Diari di viaggio
    giappone, viaggio nella terra dei samurai

    Giappone, viaggio nella terra dei samurai

    Mercoledì 10 aprile e giovedì 11 aprile: Venezia-Tokyo Partenza mercoledì 10 aprile da Venezia con volo Swiss e arrivo all’aeroporto...

    Diari di viaggio
    da tokyo a hiroshima, prima volta nel sol levante

    Da Tokyo a Hiroshima, Prima volta nel Sol Levante

    Dopo aver letto tantissimo di cose giapponesi tra libri, giornali, diari di viaggio e siti internet, dopo aver collezionato libri,...

    Video Itinerari