Napoli, Sorrento e Capri

viaggio con una bambina di 7 anni
 

In questi tempi di covid il last minute è diventato di rigore, a due settimane dalla partenza passiamo dall’Alsazia, Strasburgo e Parigi a Napoli, Capri e Sorrento: una scelta totalmente diversa.

Opzione treno è immediata, oramai con i voli è uno strazio la prenotazione, aggiungi bagaglio, pesa bagaglio, scegli il posto e senza accorgertene il biglietto da 29.99 è passato a 99.99. Partiamo domenica 12 giugno ore 7.15 da Milano Centrale, arrivo previsto a Napoli ore 11.53. Rientro sabato 18 giugno partenza da Napoli ore 16.20, arrivo Milano Centrale 21.15 = tot euro 180.

La mia idea è quella prenotare 3 notti a Napoli e 3 notti a Sorrento, ma i prezzi di Sorrento sono veramente altissimi, soprattutto quest’anno che è tutto schizzato alle stelle.

Ma all’ultimo minuto riesco a trovare delle buone soluzioni.

A Napoli alloggiamo al B&B come d’incanto a circa 500 mt dalla bellissima piazza Dante (c’è anche la fermata del metro). Spendiamo per 3 notti con colazione compresa di tasse euro 300.

La location è molto comoda in pieno centro siamo a due passi da Via dei Tribunali da via Toledo e a piedi puoi arrivare ovunque, anche per mangiare basta scendere in strada e trovi di tutto e per le lunghe tratte la fermata Dante è a 5 minuti. Hai vicino la Napoli sotterranea, il Chiostro di Santa Chiara, io direi la soluzione perfetta per vivere la vera Napoli. Non mancano il caos, l’odore che contraddistingue in centro di Napoli, ahimè la sporcizia, il centro purtroppo è inondato da tutto quello che sentiamo sempre in televisione, gente che sporca e comune che non pulisce.

La nostracamera è una quadrupla e molto spaziosa, il balcone dà sulla strada ma devo dire che chiuse le finestre il rumore assordante che dura fino alle 4 di notte resta fuori.

La colazione è molto easy, considerate che siamo in un B&B molto semplice ma devo dire molto pulito, non è nuovo ma a Napoli è bello vivere anche queste realtà entrare nei palazzi storici. Assolutamente consigliato.

A Sorrento alloggiamo al B&B il Saraceno e siamo molto fortunati perché ci viene dato l ‘appartamento, non possiamo usare i fornelli ma abbiamo un salotto e una camera quindi tanto spazio e comodità anche quando a pranzo decidiamo di prendere qualcosa in rosticceria per risparmiare un po’.

Il B&B si trova a circa 5 minuti scarsi dalla stazione non dalla parte del centro ma dalla parte opposta, quindi, dove c’è un attimo di pace e tranquillità. La struttura è nuovissima pulita e i ragazzi sono tutti molto gentili e carini, anche la colazione la servono in camera e ti fanno trovare tutto pronto, davvero un ottimo trattamento. Noi spendiamo per 3 notti comprese le tasse euro 348.

.. e ora si parte……

Arriviamo a Napoli in perfetto orario, Italo è stato preciso e rapido, raggiungiamo il B&B con 3 fermate di metro (noi acquistiamo per oggi il biglietto giornaliero di euro 3.5, solo per noi invece per la bambina anche se ha 7 anni la fanno passare gratuitamente), ci cambiamo e subito giù per il pranzo.

Quando riporto i miei racconti di viaggio di solito tendo a raccontare nel dettaglio giorno per giorno cosa abbiamo visto e dove abbiamo mangiato ma questa volta non è fattibile perché saremo passati in alcuni punti decine di volte, raccontare dove abbiamo mangiato sarebbe inutile perché tanto non riesci a rispettare quello che ti eri prefissato, io mi ero appuntata dei localini che avevo trovato con delle belle recensioni, ma poi arrivi davanti al locale e trovi coda, prenotare non è fattibile e quindi ne trovi un altro magari anche più caratteristico, buono e economico. A Napoli il problema del mangiare non sussiste. Puoi mangiare con 3 euro come con 30 o con 300, puoi mangiare pizza se vuoi tutti i giorni, o puoi assaggiare tutto il resto, vista la varietà esagerata della loro cucina, quindi un consiglio farsi consigliare dal proprio intuito, entrare girovagare e poi scegliere in base a dove si è, alla fame e a che cosa si ha voglia di mangiare. Ci saranno giorni dove si mangia pizza a pranzo e cena e poi per 5 giorni si assaggerà di tutto e di più.

Anche vedere Napoli stesso discorso, mi ero fatta un percorso, stabiliti dei punti e poi niente abbiamo seguito l’istinto.

Ad esempio, il primo giorno. Ci siamo ritrovati parecchio spaesati dal caos dei motorini che sfrecciano anche nei sensi unici e anche nei divieti più assoluti, in 3 o 4 con e senza casco. Ci siamo persi tra le strade chiassose e colorate, abbiamo scoperto botteghe tipiche e ci siamo proprio lasciati travolgere dall’atmosfera del centro storico andando in giro senza meta: tra via dei Tribunali (strada presa d’assolto per le numerose pizzerie, ricca di pasticcerie e friggitorie, di botteghe di artigiano locale e del calore della gente) a via San Gregorio Armeno detta anche via dei Presepi (tutto l’anno qui si possono trovare botteghe che vendono piccole opere d’arte, presepi e personaggi della cultura popolare) al Duomo (a me non ha assolutamente colpito granché forse perché m’immaginano l’imponenza del duomo di Milano), fino a piazza del Gesù con la sua bellissima chiesa, entrate se la trovate aperta perché a mio avviso è una delle chiese più scenografiche ed eleganti della città.

Il centro storico di Napoli si dipanano alcune delle vie più famose e frequentate dalla città, sia dai locali sia dai turisti: la cosiddetta Spaccanapoli.

Avremo fatto queste vie non so quante volte e poi mentre eravamo in via Toledo (una delle vie più commerciali della città, brulica di negozi, pasticcerie, splendidi palazzi e piazza meravigliose come la mia preferita piazza Dante) dopo aver ammirato la sua fermata famosa perché alzando il naso all’insù sembra di essere catapultati in un mondo sommerso e si rimane ammaliati da un formidabile gioco di luci e forme inaspettate, diretti a piazza plebiscito, cosi all’ improvviso vedo la fermata della funicolare e via per il Vomero cambiando improvvisamente itinerario.

Guarda la gallery
20220612_152411_1_

20220613_105452_1_

20220617_122037_1_

20220617_152737_1_



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Capri
    Diari di viaggio
    il magico incantesimo di capri e procida

    Il magico incantesimo di Capri e Procida

    ”La mia casa deve essere aperta al sole e al vento e alle voci del mare – come un tempio greco – e luce, luce, luce...

    Diari di viaggio
    napoli, sorrento e capri

    Napoli, Sorrento e Capri

    In questi tempi di covid il last minute è diventato di rigore, a due settimane dalla partenza passiamo dall’Alsazia, Strasburgo e Parigi...

    Diari di viaggio
    la costiera amalfitana

    La costiera amalfitana

    pesto di alici.

    Diari di viaggio
    ponte di primavera tra napoli e la costiera amalfitana

    Ponte di primavera tra Napoli e la Costiera Amalfitana

    e ancora più spettacolare sarà al ritorno all’imbrunire, illuminata.Arriviamo ad Amalfi, andiamo nella piazzetta dove c’è il...

    Diari di viaggio
    capri: l'isola dell'amore

    Capri: l’isola dell’amore

    Questo non è un diario vero e proprio, piuttosto una serie di considerazioni personali per condividere con altri viaggiatori emozioni...

    Diari di viaggio
    amalfi e dintorni

    Amalfi e dintorni

    COSTIERA AMALFITANA, PONTE DEL 25/04/2017 LUCIA-PAOLA-RITA-GIULIA & (Special Guest) GABRY1° GIORNO - SABATO 22 APRILE 2017:...

    Diari di viaggio
    weekend tra napoli e capri

    Weekend tra Napoli e Capri

    72h ora a Capri, organizzate con scarso anticipo, ma riuscite benissimo. Io e Marco, mio marito, partiamo giovedi' da Ancona alla volta di...

    Diari di viaggio
    napoli, che bella cosa na jurnata 'e sole

    Napoli, che bella cosa na jurnata ‘e sole

    Un italiano del “Nord” che va a Napoli, che lo voglia o no, ci arriva con un minimo di pregiudizi, alimentati da una certa cronaca...

    Diari di viaggio
    sui tetti di via toledo

    Sui tetti di Via Toledo

    Piazzetta, incontrando bambini che escono da scuola, persone che portano a passeggio il cane o vanno a fare la spesa: questa quotidianità...

    Diari di viaggio
    paestum e la costiera amalfitana

    Paestum e la Costiera Amalfitana

    in hotel per mega doccia defaticante.4° Giorno, Mercoledì 16 Settembre 2015: Amalfi – Capri – Amalfi Stamattina sveglia prima...

    Video Itinerari