Moena e dintorni

La bellezza dei nostri monti e laghi vista in quattro giorni
 

La bellezza dei nostri monti e laghi vista in quattro giorni indimenticabili. Per sfuggire al caldo torrido della città, abbiamo pensato di trascorre alcuni giorni ai monti e, precisamente a Moena in Val di Fassa e dintorni.

Rivediamo, dopo alcuni anni, questa cittadina con piacere: ordinata, pulita, gli immancabili fiori sui terrazzi e balconi degli hotels e tantissimi ospiti-turisti. Notiamo che anche qui, a 1.180 metri di altezza la temperatura è alta: 32 gradi alle cinque del pomeriggio, ma non per questo ci scoraggiamo e, dopo esserci rilassati nella stanza assegnataci nell’hotel Ciampian, andiamo a fare un giro in centro.

I negozi di souvenir e di prodotti tipici sono presi d’assalto dai villeggianti. Siamo fortunati nel trovare un bar-pasticceria con un tavolo libero e qui, ci sediamo a prendere qualcosa di fresco.

Primo giorno

Visita al Lago di Carezza che si trova ad un’altezza di mt. 1520. Il gruppo del Latemar si trova alle sue spalle e sembra di toccare la montagna tanto è vicina.  Il lago con le sue acque dal colore verde smeraldo è un po’ a secco causa la siccità delle scorse settimane, ma ugualmente riusciamo ad ammirarlo. Decidiamo di fare il giro dello stesso in un percorso facilissimo e breve, cogliendo punti panoramici strepitosi. E’lungo 300 mt. e facilissimo da percorrere.

Secondo giorno

Visitiamo un altro lago: il San Pellegrino. Arriviamo sopra il passo a 1900 metri e, dopo aver parcheggiato l’auto in un comodo e grande parcheggio, ci incamminiamo verso il lago. Neanche dieci minuti a piedi e siamo arrivati. Veramente un lago incantato!  Tanti alberi di larice lo circondano. Nell’acqua cristallina ci sguazza felice un gruppo di anatre selvatiche. Facciamo il giro anche di questo lago (impieghiamo circa mezz’ora) e strada facendo, notiamo interessanti sculture in legno posizionate quasi sulla sua sponda.

Risaliamo in auto e dopo mezz’ora siamo a Canazei, cittadina dall’impronta ladina. Un po’ caotica per via della trafficatissima statale che passa al centro della città, ma ugualmente interessante. Bella la casa “La Floriana” tutta stucchi e merletti, situata nel centro storico e vicino alla chiesa di San Floriano.

La cena in hotel si presenta interessante. Cena ladina con le cameriere vestite nei tipici abiti, pietanze con ingredienti semplici ma buonissimi tra cui speck, salsicce affumicate, costine di maiale, gulasch, canederli e naturalmente il re dei dolci di queste parti, lo strudel.

Terzo giorno

Camminata su stradina asfaltata a ridosso del bosco che da Moena conduce a Pozza di Fassa e Canazei.

Bello il percorso, quasi immerso nella natura, con vista sulla Marmolada e Catinaccio. Percorso amato da tantissimi ciclisti che ci sfiorano a velocità esagerata col rischio di farci rovinare a terra. Abbiamo pranzato all’esterno di un locale in riva al fiume e sotto i pini sentendo il frinire ininterrotto delle cicale.

Quarto giorno

Visita veloce a Predazzo, tranquillo paese a mille metri d’altitudine. Bello il Museo geologico delle Dolomiti e la chiesa neogotica di San Filippo e Giacomo.

Lasciata questa cittadina, ci dirigiamo a Tesero. Piccola località situata anch’essa a mille metri d’altezza, famosa per il suo lago dove viene praticato d’inverno lo sci da fondo.

Arriviamo a Cavalese appartenente alla val di Fiemme e subito notiamo la similitudine con Moena, dovuta alle numerose botteghe artigiane, ristoranti, pub. Bello è passeggiare nel centro chiuso al traffico. Interessante la chiesa di San Sebastiano con il campanile a forma di torre civica.

La sera in hotel, si conclude nell’ascoltare un bravo cantante-strumentista che sparge la sua melodia fino nelle vie adiacenti.

Domani torniamo al caldo della città, rimpiangendo queste verdi e fresche valli.

Guarda la gallery
moena, trentino

sam_6758

sam_6769

sam_6775

sam_6777

sam_6778

sam_6783

sam_6787

sam_6789

sam_6792

sam_6800

sam_6802



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Moena
    Diari di viaggio
    moena e dintorni

    Moena e dintorni

    La bellezza dei nostri monti e laghi vista in quattro giorni indimenticabili. Per sfuggire al caldo torrido della città, abbiamo pensato...

    Diari di viaggio
    i ponti coperti del trentino: val d'ega, val di fassa e val di fiemme

    I ponti coperti del Trentino: Val d’Ega, Val di Fassa e Val di Fiemme

    Da qualche anno, ogni estate, trascorriamo una settimana di vacanza in montagna. La nostra meta preferita è il Trentino Alto Adige che, a...

    Diari di viaggio
    ritorno in val di fassa...e non solo

    Ritorno in Val di Fassa…e non solo

    1° Giorno 18 Settembre 2018: Montefiascone – Trento – Moena. Stamattina alle ore 8.15 abbiamo lasciato Montefiascone per le tanto...

    Diari di viaggio
    trentino alto adige fuori stagione

    Trentino Alto Adige fuori stagione

    Ho scoperto per caso (dopo avere già prenotato l’hotel) che maggio, in Trentino Alto Adige, è mese di bassa stagione. In questo periodo...

    Diari di viaggio
    moena, la perla delle dolomiti

    Moena, la perla delle Dolomiti

    Amo molto la montagna, conosco bene il trentino ma la val di Fassa l’avevo solo visitata e da tanto volevo fare un soggiorno; abbiamo...

    Diari di viaggio
    trentino alto adige: bolzano, bressanone e il sole della val di fassa

    Trentino Alto Adige: Bolzano, Bressanone e il sole della Val di Fassa

    Ed è così che dopo un semestre di studi universitari/fatiche generali/sfighe/ma anche momenti divertenti decidiamo di prenotare le nostre...

    Diari di viaggio
    sotto una buona stella

    Sotto una buona stella

    La preparazione di un viaggio è fatta di tante accortezze. Premure e preoccupazioni che vanno dalla ricerca del luogo di destinazione in...

    Diari di viaggio
    le dolomiti a moena, che sorpresa

    Le Dolomiti a Moena, che sorpresa

    Agosto: tempo di mare, di sole, di bagni in acque cristalline, di viaggi oltreoceano o comunque lontano il "più lontanissimo" che si può,...