MEXICO – YUCATAN un trionfo di flora e fauna

Riviera Maya - escursioni tra natura e cultura!
 
Partenza il: 24/08/2010
Ritorno il: 07/09/2010
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

Partenza 24 agosto 2010 –– arrivo 7 settembre 2010 Milano Mpx- Cancun con Livingston – 12 ore Offerta strepitosa 1500 a persona 2 settimane villaggio delux Barcelò – Maya Beach all inclusive Riviera Maya – Puerto Aventuras – Stato di Quintana-Roo. Tour Operator Condor Io e mia filgia Jasmine di 14 anni. ESCURSIONI: Chichen Itza (65€) Tulum e Playa Paraiso 45€) Biosfera di Sian Ka’an (80€) Cancun (25€) Playa del carmen (bus di linea) Xcaret (107€) CONSIGLI: Le telefonate sono carissime, prima di partire trovare un modo tipo skype per comunicare o un contratto idoneo. Telefonare con il cellulare è un infarto al conto corrente, triplo se si telefona dall’hotel…. Qui fanno pure gli gnorri quando dall’Italia vieni chiamato e ti perdono nei labirinti delle reception… Meglio dimenticarvi il cellulare nel cassetto. Ogni tanto fa bene “staccare” sul serio. Tutto cio’ che serve per i tropici: creme solari, cappellino, repellente zanzare, mascherina snorkeling, pinne e quant’altro… tanta pazienza ed adattabilità. Visa accettata ovunque in città, villaggio o ristoranti.. Meglio cambiare direttamente gli euro in pesos che convertirli in dollari americani e poi in pesos. (i negozietti accettano anche gli euro!) Gli sportellini per il cambio delle divise sono più favorevoli nelle citta’…(Cancun, Playa…) anziché in albergo. Comunque valutare il cambio esposto e controllare la contro valuta che ti danno perché fanno la cresta sul resto… su tutto in genere. I messicani sono persone tranquille, o meglio la popolazione Maya, mai sgarbati e molto “pole pole”… mi sono trovata benissimo, molto piu’ socievoli e meno pressanti delle altre popolazioni latine caraibiche. Mi sono sempre sentita al sicuro senza timore, però meglio stare attenti. Sempre. All’uscita in aeroporto ci vogliono IN CONTANTI 765 pesos o in dollari alla dogana. Non accettano euro, carte di credito o altre valute. CAMBIO: 100 €uro = 1540 pesos (100 pesos circa 7 €) Non tirare fuori le stelle marine dall’acqua!!!

24 AGOSTO – MARTEDI – arrivo a Cancun villaggio Barcelo’ Arrivate verso sera a Cancun, stremate…prendi la valigia dal tapis roulant, esci dalla dogana e ti arrivano incontro un sacco di personaggi che ti prendono la valigia (mancia) mentre tu cerchi il tour operator … finalmente il Condor. Salite sul bus, inventario delle persone e via distribuzione nei vari villaggi che si trovano disseminati lungo la strada statale che da Cancun scende verso Tulum. La nostra località si chiama Puerto Aventuras. Un’ora circa e siamo al nostro Barcelo’. Impressionante l’accuratezza degli enormi giardini con viale di palme sulla stradina interna al villaggio che collega i 5 hotels del Barcelo’. Noi siamo nel meno caro, ma comunque un vero extra lusso per noi… forse troppo. Ma al lusso si fa alla svelta ad adattarsi… Dobbiamo lasciare le valige alla reception stile coloniale, con pale a soffitto. Ci registrano e ci danno le chiavi magnetiche per la “Abitacion 2239” residence Coba…(ognuno ha il nome di un sito archeologico Maya); con la mappa riusciamo finalmente a trovarla. Bellissima, uno spettacolo, grandissima con balcone sul giardino tropicale… frigobar e santa aria condizionata!! Per accedere alla palazzina si attraversano viali lussureggianti di fiori e piante verdissime e ben curate. Successivamente ci invitano ad andare a mangiare al buffet. Tutto intorno c’è una piscinetta con fontana… pero’ è aperta. Quindi niente aria condizionata (forse per far fermare poco i clienti??) Io “grondo” vergognosamente e Jesy trascina le ciabattine. Abbiamo mangiato quello che piu’ ci ispirava, la scelta era vastissima,… tutto buono e per tutti i gusti. Saliamo in stanza, ma le valige non erano ancora arrivate … dormivamo in piedi e siamo andate a prendere le valige che “dormivano” pure loro ancora alla reception (filosofia di vita mexicana). Apertura provvisoria alla ricerca del pijama e nanna…

25 AGOSTO – MERCOLEDI – confidenza con villaggio e riunione tour operator Mi sveglio di buon ora grazie al fuso, sento nel giardino uccelli “cornacchie” con la coda lunga, che cantano, “wicchuu witchhhuuu”, forte ed acuto. Le foglie delle palme ondeggiano alla brezza e si sente il mare come sottofondo… Sono di buona premessa per questo viaggio un po’ turistico ma eccezionale nella sua diversità. Il caldo è inimmaginabile!!! Un’afa spaventosa, sudo come se stessi facendo la doccia. Fumare la sigaretta diventa una tortura… va beh . La temperatura è circa sui 38° celsius. Il buffet della sera precedente, alla mattina si trasforma in buffet “breakfast”… trovi di tutto e di piu’, ed io immancabile mangio i miei adorati pancakes!!! Poco mexicani, ma cosa vuoi, la gola prevale a volte. Direzione mare, incontriamo subito una iguana gigante (50 cm) nel giardino che pacifica ci guarda. Ne troveremo sparse dappertutto ed in tutte le escursioni (il maschio si riconosce perché ha la cresta fino sulla testa) Il mare è bellissimo ma tira aria ed è un po’ mosso … quindi amaca in piscina che è splendida, grande con tanto di bar nell’acqua. L’acqua è talmente calda che ci tuffiamo, tanto non puo’ venirci una congestione! Tra i vari complessi residenziali ci sono dei sentierini scorciatoia in mezzo al giardino-foresta equatoriale dove trovi tante farfalle giganti blu, iguane, basilischi, lucertole che spiccano salti inverosimili, rane, scoiattoli…. E ogni tanto c’è una pietra “miliare” con la figura e la descrizione degli animali che è possibile incontrare. Tra tanti vediamo il “Sereque”… tipo un porcellino d’india con le gambe piu’ lunghe. Jasmine impazzisce e deve vederlo!!! Tutte le mattine o sere, passeremo in lungo e in largo tutti i sentieri, a volte infestati di mosquito, per cercare “donde està el sereque?”… lo chiediamo persino ai giardinieri, che sorridono e ci dicono di qua e di la’, alla sera o al mattino. Ci sono pure due enormi teatri dove ogni sera c’è qualche spettacolino.(belli) Bisogna guardare anche nell’altro teatro cosa c’è da vedere perché l’abbiamo saputo la settimana successiva che l’altro teatro era migliore. Incontriamo intorno alla piscina, nelle piccole oasi di fiori, un grosso granchio, uno scoiattolo furbetto ed una ranina marrone che salviamo dalla piscina perché non riusciva piu’ a salire il gradino troppo liscio. Il villaggio è a dir poco enorme… 2 km di spiaggia!! Noi oggi visitiamo solo il nostro Maya Beach e quello accanto, il Caribe che è speculare al nostro, sia come ristoranti che come piscine e beach restaurant. Asciugamani scalcinati bordeaux contro la card fornita alla reception vengono distribuiti in una casetta vicino alla spiaggia. Notiamo che, a caro prezzo, si puo’ decorare delle ceramiche bianche con gli sgargianti colori messicani. C’è il vasetto o la tartaruga o portafoto, etc… quasi quasi… Comunque verso le 13:30 arriva Marzia, della condor. Carina, organizzata e pratica… senza tanti fronzoli. Pero’ troppo “venditrice”. Praticamente ti ritrovi a dover programmare tutte e due le settimane su quello che vuoi fare e ovvio…pagare! Insiste che è meglio prenotare per non venire esclusi da qualche tour perché troppo pieno. Mmmmhh … Prenoto e pago solo per questa settimana, l’altra si vedra’. Deciso: domani si va a Chitchen Itza. Finalmente.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Cancún
    Diari di viaggio
    messico pueblo magico

    Messico Pueblo Magico

    Svegli da quasi 48 ore, nel primo aereo era impossibile dormire causa vicino con attacchi di panico da dover gestire con tanto di mano di...

    Diari di viaggio
    messico e nuvole 9

    Messico e nuvole 9

    17/12/2019 Quest’anno saltiamo il Natale e tutte le feste a piè pari e ce ne andiamo in Messico! È finalmente arrivato l’atteso...

    Diari di viaggio
    tre settimane nel messico del sud

    Tre settimane nel Messico del sud

    me se non per farci una passeggiata, magari la sera per godersi lo spettacolo delle luci. Vicino l’imbarcadero c’è una piacevole...

    Diari di viaggio
    yucatan on the road

    Yucatan on the road

    a casa, raggiungiamo di nuovo Chiquilà dove ci aspetta un furgoncino che ci porterà direttamente in aeroporto a Cancún…Hasta...

    Diari di viaggio
    tour fai da te in guatemala

    Tour “fai da te” in Guatemala

    Eccoci qui al nostro quarto viaggio “fai da te”. Siamo partiti da Milano Malpensa il 28 gennaio per Guatemala City con American...

    Diari di viaggio
    in messico dallo yucatan al chiapas

    In Messico dallo Yucatan al Chiapas

    la pena x quest'esperienza. Ritorniamo, pranziamo e ci dirigiamo verso Bonanpak... un gioiello… il tour ideale. Siamo giunti in un posto...

    Diari di viaggio
    alla scoperta dei maya

    Alla scoperta dei Maya

    23/12/2016 Quest’anno abbiamo deciso di cambiare completamente meta per le nostre vacanze. Non ci muoveremo più verso l’Oriente,...

    Diari di viaggio
    magico yucatan

    Magico Yucatan

    Sul viaggio fai da te nello Yucatan, devo essere sincera, ci ho pensato e ripensato più volte: non tanto perché le foto delle sue spiagge...

    Diari di viaggio
    cancun e yucatan zaino in spalla con bimbo al seguito

    Cancun e Yucatan zaino in spalla con bimbo al seguito

    Approfittando dell’anno lavorativo trascorso a Città del Messico, ho visitato con mio figlio di 8 anni Cancún e la riviera Maya ben tre...

    Diari di viaggio
    alla scoperta del messico autentico

    Alla scoperta del Messico autentico

    La programmazione di questo meraviglioso viaggio è partita a Settembre 2016, una volta presi i biglietti aerei che da Roma Fiumicino ci...