Messico per due

Due settimane per scoprire un Paese ricco di storia, paesaggi e culture
 
Partenza il: 20/12/2014
Ritorno il: 04/01/2015
Viaggiatori: 2
Spesa: 3000 €

Ho deciso di scrivere qui questio viaggio, per raccontare e dare qualche informazione sul viaggio in Messico che ho fatto con mio marito questo inverno. Spero in questo modo di essere utile a quanti stanno pensando a questa meta e di ringraziare indirettamente tutti i vari utenti di forum e blog da cui ho carpito consigli, idee e informazioni!

Siamo viaggiatori che si adattano facilmente ed abbiamo preferito crearci l’itinerario su misura, prendendo spunto da guide di viaggio (Lonely Planet, Routard – anche se un po’ vecchiotta, Rough Guide) e dai vari forum e blog in rete. All’inizio volevamo appoggiarci ad un’agenzia turistica, poi abbiamo visto i costi dei vari tour e siamo rimasti così O_o , oltre all’idea di dover convivere per due settimane con una carovana di persone sconosciute e doverci adattare alle diverse esigenze che non ci convinceva affatto. Carta e pc alla mano, piano piano abbiamo costruito le varie tappe, a partire dalla prenotazione dei voli, seguendo poi con gli hotel (la maggior parte su Booking) e servizi accessori come gite e autobus. Siamo stati pienamente soddisfatti dell’itinerario e delle scelte, con qualche piccola riserva che scriverò più avanti.

Questo resoconto cercherà di coniugare informazioni logistiche alla parte un po’ più esperenziale del viaggio… buona lettura!

Tutti i costi si intendono per due persone

Volo prenotato ad agosto 2014- Roma – Città del Messico a/r 1800€, dal 20/12 al 4/01 (British Airways con uno scalo a Londra)

Voli interni: Città del Messico – Tuxtla Gutierrez (Interjet) – 235€ (prenotato a Settembre 2014)

Cancun – Città del Messico (Volaris) – 330€ (prenotato ad Agosto 2014)

Sabato 20 Dicembre

Volo all’alba da Fiumicino con scalo a Londra di circa due ore. Ci imbarchiamo per Città del Messico e il nostro aereo è una chiavica! Sedili vicinissimi e poco spazio per muoversi. Pazienza! Trascorreremo le undici ore guardando film e cercando di dormire. Una volta arrivati a D.F., così si chiama la città, superiamo i controlli per l’immigrazione e prendiamo un ticket per il taxi (330 pesos) che ci condurrà verso l’Hotel Plaza Garibaldi. Facciamo il check in in hotel e cerchiamo qualcosa da mangiare, in una piazza che scopriamo (l’avevamo letto in rete ma non immaginavamo tanto) invasa dai mariachi. Il tutto è davvero molto pittoresco e la piazza è molto frequentata. Decidiamo di andare a mangiare al mercato che da sulla piazza: ci teniamo leggeri ordinando alcuni tacos, l’ambiente è molto autentico e vogliamo andarci piano con condimenti e salse appena arrivati. L’hotel è stato appena ristrutturato e le camere sono molto carine( via Booking, 120 euro per tre notti e colazione). Un’accortezza: portatevi i tappi per le orecchie perché tra mariachi e locali di musica messicana nei dintorni il sonno potrebbe soffrirne non poco.

Domenica 21 Dicembre

Ci dirigiamo in metropolitana verso il Museo di Antropologia. Consiglio: affittate un audioguida (o una guida in gruppo) e selezionate le sale relative alle aree che visiterete in seguito, altrimenti rischiate di passare tutto il giorno vagabondando nell’enorme e bellissimo museo senza capire nulla! Attenzione: il museo, così come gli altri musei in città, sono chiusi il lunedì. Appena usciti dal museo ci imbattiamo, proprio nella piazza davanti, nello spettacolo dei voladores, molto suggestivo. Proseguiamo la giornata nel parco Chapultepec, enorme e molto frequentato e visitando il castello, che ospita il museo della storia messicana. Questa volta ceniamo al Cafè de Tacuba, locale supersegnalato e frequentato anche da locali (360pesos).

Lunedì 22 Dicembre

Il nostro ultimo giorno a DF lo trascorriamo passeggiando per lo Zocalo strapieno di gente, tanto da sentirci sopraffatti da una tale e tanta presenza umana! Persone, auto, rumori, DF è proprio “tanta” e, a volte “troppa”. Resta il rimpianto di non averla potuta apprezzare al meglio, magari godendo delle architetture moderniste o contemporanee, oltre alle piramidi e al quartiere che ospita la casa di Frida. Sarà per la prossima volta. Per la cena scegliamo il ritorante Sambrons ospitato nella Casa de los Azulejos (311pesos) .

Martedì 23 Dicembre

Prendiamo il taxi, prenotato dal nostro hotel (200 pesos) e ci dirigiamo verso l’aeroporto, attraversando le periferie di Città del Messico. Qui ci attende il volo per Tuxtla Gutierrez, capoluogo del Chiapas, che decidiamo di non visitare e di usare solo come sponda verso altri luoghi. Ad attenderci in aeroporto, al nostro arrivo c’è un pulmino, prenotato dall’Italia (90 euro, Transportadora Turistica Moreno, consigliata) che ci condurrà al Canyon Sumidero e a San Cristobal de las Casas. Il Canyon merita davvero, rimane uno dei posti più incredibili che abbia mai visto. Mentre il pomeriggio boccheggiavamo dal caldo, la sera a San Cristobal quasi battiamo i denti dal freddo: l’altitudine si fa sentire. L’hotel (Canadas del Sureste, Booking, 54 euro per due notti) in cui alloggiamo è ben tenuto, anche se modesto, e le nostre stanze non hanno i riscaldamenti: la stanza è così raccolta e le coperte così spesse che non ce ne accorgiamo nemmeno! La città è davvero un gioiello di architettura coloniale, con la sua piazza centrale e le case basse, le strade acciottolate e le persone che vi passeggiano.

Mercoledì 24 Dicembre

Dall’Italia abbiamo prenotato una gita nei villaggi vicini di San Juan Chamula e Zinacantán, con le loro culture che hanno intrecciato l’eredità precolombiana con alcuni elementi del cattolicesimo. Ci hanno accompagnato due guide dell’agenzia Alex y Raul Tour (400 pesos), molto competenti e davvero capaci di raccontare e far partecipare queste diverse culture. Consiglio davvero di trascorrere una mattinata con loro, è un’esperienza che conserverò per sempre.

Il pomeriggio saliamo su uno dei due colli che domina la città di San Cristobal, e ci imbattiamo in una messa della vigilia del Natale, con tanto di presepe vivente e fuochi d’artificio.

Giovedì 25 Dicembre

Il nostro Natale inizia con la sveglia all’alba: alle 5 passerà a prenderci un pulmino che ci porterà a Palenque, fermandoci per strada alle cascate di Agua Azul e Misol Ha (prenotato dall’Italia, Transportadora Turistica Moreno, 60 euro). Il viaggio è lunghissimo, impieghiamo 6 ore per arrivare alla prima cascata, altre tre ore per la seconda ed infine arriviamo a Palenque, che merita lo strazio. La strada non solo è tanta, ma è piena di curve e di topes (dossi), quindi la velocità viaggia intorno ai 50 km/h. per me che soffro l’auto è stata davvero dura. Concordiamo con il gruppo una visita guidata al sito, spendendo in due 100 pesos. Consiglio sempre nei vari siti di prendere una guida, altrimenti vi perderete molti degli aneddoti e spiegazioni che rendono questi luoghi magici. Arriviamo devastati alla nostra posada (aguila Real, Booking, 77 euro due notti) a Palenque città. L’hotel è davvero grazioso ma nulla può contro la bruttezza della città, due strade e solo ristoranti per turisti. Consiglierei il pernottamento a Palenque ruinas, nella giungla..li si che sarebbe stato bello! La nostra cena di Natale si tiene in un ristorante proprio accanto al nostro hotel, Las Tinajas, spendendo 310 pesos.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Campeche
    Diari di viaggio
    tre settimane nel messico del sud

    Tre settimane nel Messico del sud

    me se non per farci una passeggiata, magari la sera per godersi lo spettacolo delle luci. Vicino l’imbarcadero c’è una piacevole...

    Diari di viaggio
    alla scoperta del messico autentico

    Alla scoperta del Messico autentico

    La programmazione di questo meraviglioso viaggio è partita a Settembre 2016, una volta presi i biglietti aerei che da Roma Fiumicino ci...

    Diari di viaggio
    in yucatan con un salto in chiapas

    In Yucatan con un salto in Chiapas

    Eccomi qua a descrivere quella che per me è stata un’esperienza unica alla luce del fatto che fino a ieri avevo girato in lungo in largo...

    Diari di viaggio
    messico on the road fra maya e mare

    Messico on the road fra Maya e mare

    Consigli generali · Moneta: potete prelevare direttamente nei caselli ATM delle città. Noi non abbiamo riscontrato nessun...

    Diari di viaggio
    sulle strade del messico

    Sulle strade del Messico

    Il nuovo anno è iniziato al lavoro, ma poco importa siccome dopo qualche ora sarei partita per il Messico. E così il 2017 non poteva...

    Diari di viaggio
    messico: consigli per un viaggio fai da te

    Messico: consigli per un viaggio fai da te

    Un saluto a tutti da Dario e Mari ed eccoci alle prese con un altro diario di viaggio. Dopo la Turchia dello scorso anno, è ora la volta...

    Diari di viaggio
    emozionante messico e spettacolare belize

    Emozionante Messico e spettacolare Belize

    dove troviamo il nostro hotel Plaza Mirador, carino ma non eccezionale. Andiamo in giro per la città e pranziamo all’interno del...

    Diari di viaggio
    yucatan & chipas: un viaggio da fare

    Yucatan & Chipas: un viaggio da fare

    Premetto che questo diario sí vuole essere un racconto della nostra esperienza in Yucatan e Chipas, ma non mi soffermerò in dettagli di...

    Diari di viaggio
    messico per due

    Messico per due

    Ho deciso di scrivere qui questio viaggio, per raccontare e dare qualche informazione sul viaggio in Messico che ho fatto con mio marito...

    Diari di viaggio
    yucatan e chiapas 5

    Yucatan e Chiapas 5

    Partenza con blue panorama da roma con scalo tecnico a L'Avana, ritorno volo diretto Cancun-Roma costo 800 euro a persona (costo totale...