Messico, consigli di viaggio

Un giro tra Playa del Carmen, Cancún, Coba, Tulum...
 
Partenza il: 28/02/2011
Ritorno il: 08/03/2011
Viaggiatori: 2
Spesa: 1000 €

Chichen Itza: è il più importante e meglio conservato sito archeologico dello Yucatan, nonché una delle 7 meraviglie del mondo, perciò non va assolutamente perso. Conviene visitarlo con un tour organizzato (o dal tour operator con cui si è in viaggio o da una delle mille agenzie che si trovano sul posto). Questo ha un duplice vantaggio:

  • se si fa base sulla costa, considerata la distanza (circa 3 ore di viaggio), fa risparmiare tempo e fatica rispetto ai mezzi pubblici, ed evita di avventurarsi per strade interne non sempre ben segnalate o presidiate in caso di auto a noleggio il tour prevede la guida in Italiano, perciò, il consiglio è quello di prevedere questa escursione all’inizio del viaggio, così che le informazioni fornite dalla guida (storiche, ma anche di costume e società) saranno utili anche nel prosieguo del viaggio e nelle successive visite agli altri siti archeologici (che invece potranno essere fatte in autonomia)
  • La visita occupa tutta la giornata. Costo intorno ai 40 dollari a persona (circa 28€)

Riepilogando: Chichen Itza – Da non perdere, da fare come prima visita, con un tour organizzato e guida in Italiano

Tulum: Da non perdere, in particolare per la posizione… sembra di essere in una scena dei Pirati dei Caraibi, o, per chi lo conosce, in un quadro di Monkey Island! E’ facilmente raggiungibile, in modo super economico, con il Còlectivo, il taxi collettivo che percorre avanti e indietro la statale che unisce i villaggi della costa. Questi taxi, che sono dei pulmini da 12-15 posti, non hanno fermate definite, per cui sulla strada basta fare cenno e l’autista, se ha posto, si ferma (ad ogni modo ne passano in continuazione perciò, se il primo non si ferma, basta avere un po’ di pazienza e 2 minuti dopo ne passa un altro). Salendo, è meglio dire all’autista dove si vuole scendere, così lui, arrivato al punto, si ferma. Per Tulum bisogna scendere a “Tulum Ruinas”. Costo da Playa del Carmen, 70 pesos, ovvero 4 €, in 2. Dal punto in cui si scende dal taxi, si fa una camminata di 400 mt circa fino all’ingresso del sito. Al punto informazioni all’inizio della strada vi proporranno: il trenino per arrivare all’ingresso, ma secondo me non ne vale la pena perchè la camminata è piacevole e non è lunga la visita guidata, che è inutile se avete fatto prima Chichen Itza. Basterà acquistare una guida cartacea nel bookshop all’ingresso (circa 50 pesos messicani, equivalente di circa 3€) che, tra l’altro, include anche Cobà

Portarsi dietro l’acqua e andare in bagno vicino alla biglietteria, perché all’interno del sito non ci sono servizi.

La visita occupa mezza giornata. L’ingresso semplice al sito costa intorno ai 50 pesos, circa 3€, a persona.

Riepilogando: Tulum – Da non perdere, da raggiungere con il taxi collettivo, da visitare in modo autonomo.

Cobà: da non perdere perché è il sito in cui, più di ogni altro, si torna indietro nel tempo. E’ il più antico e meno ben conservato, ma è anche l’unico in cui si può salire sulla piramide. La vista che si gode dalla cima vale la scalata, che è molto meno difficoltosa e faticosa di quanto possa sembrare dal basso. Il modo migliore per visitare il sito (che è molto vasto) è la bicicletta. C’è anche la possibilità di farsi portare su dei risciò trainati da uomini del posto, che a me però facevano una pena infinita…perciò, bicicletta!!!

Per arrivare a Cobà si può: prendere un pullman di linea (visita http://www.ado.com.mx/ado/index.jsp per orari e prezzi), che è una soluzione molto economica ma non comodissima, perché ce ne è solo 1 la mattina per andare e solo 1 il pomeriggio per tornare, quindi si perde parecchio tempo (però, se state 2 settimane potete tranquillamente prevedere una giornata intera per Cobà e andare con il pullman) accordarsi con un tassista (chiedere prima il prezzo). A noi, per l’equivalente di 90€, ci ha scorrazzato per tutta la giornata attendendoci durante le visite. Questo ci ha consentito, in un solo giorno e con partenza “comoda” alle 9.30, di visitare Cobà, fare il bagno in un Cenote molto bello e pressoché deserto che conosceva il tassista nei pressi del sito e infine di passare il pomeriggio a Playa Paraiso… Anche qui la visita guidata secondo me non serve se si è già fatta quella a Chichen Itza. In più, se siete già stati a Tulum, avete anche già la guida cartacea! Basta mezza giornata (ma se scegliete di andare in pullman dovete prevederne una intera). L’ingresso semplice al sito costa intorno ai 50 pesos, circa 3€, a persona.

Riepilogando: Cobà – Da non perdere, da raggiungere con il taxi (abbinando altre visite nella giornata per ammortizzare il costo), da visitare in modo autonomo.

Cenotes: sono delle piscine sotterranee naturali di acqua dolce. Sono una caratteristica della penisola dello Yucatan, perciò vanno assolutamente visitati. Anzi, essendocene una grande varietà (completamente sotterranei, aperti e con la vegetazione che entra dentro, collegati da una serie di fiumi navigabili, etc.) è bello visitarne più di uno e possibilmente di diverso tipo. Lungo la statale che collega Cancun a Tulum ce ne sono moltissimi (che sono anche quelli più turistici) ma tutta la penisola ne è piena. Vale la pena chiedere alla gente del posto o cercare sui siti qualche informazione per raggiungere quelli meno “battuti”….fare il bagno praticamente da soli è tutta un’altra cosa!!! Evitare le visite guidate….sarebbe come fare il bagno a Ostia.

Riepilogando: Cenotes – Da non perdere, visitarne almeno 2 di tipo diverso, cercare quelli meno turistici.

Isla Contoy: è un’isola situata tra Isla Mujeres e Cuba. E’ un Parco Nazionale ed è il punto in cui inizia El Gran Arrecife Mesoamericano, la barriera corallina che corre lungo tutta la costa dello Yucatan che affaccia sul Mar dei Caraibi e che termina addirittura in Honduras. L’escursione deve essere per forza fatta con un tour organizzato, sia perché non esistono traghetti di linea che ci arrivano, sia perché per fare snorkelling lungo la barriera corallina è necessario avere una guida esperta che vi sappia guidare e illustrare cosa state vedendo…ma ne vale la pena. Noi, sebbene il mare fosse mosso, abbiamo visto una grande varietà di pesci (io ho anche avuto un vìs-a-vìs con una tartaruga…bellissima). La spiaggia dell’isola poi è fantastica. Impegna tutta la giornata. Costo intorno agli 80 dollari a persona (circa 55€).



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Cancún
    Diari di viaggio
    messico pueblo magico

    Messico Pueblo Magico

    Svegli da quasi 48 ore, nel primo aereo era impossibile dormire causa vicino con attacchi di panico da dover gestire con tanto di mano di...

    Diari di viaggio
    messico e nuvole 9

    Messico e nuvole 9

    17/12/2019 Quest’anno saltiamo il Natale e tutte le feste a piè pari e ce ne andiamo in Messico! È finalmente arrivato l’atteso...

    Diari di viaggio
    tre settimane nel messico del sud

    Tre settimane nel Messico del sud

    me se non per farci una passeggiata, magari la sera per godersi lo spettacolo delle luci. Vicino l’imbarcadero c’è una piacevole...

    Diari di viaggio
    yucatan on the road

    Yucatan on the road

    a casa, raggiungiamo di nuovo Chiquilà dove ci aspetta un furgoncino che ci porterà direttamente in aeroporto a Cancún…Hasta...

    Diari di viaggio
    tour fai da te in guatemala

    Tour “fai da te” in Guatemala

    Eccoci qui al nostro quarto viaggio “fai da te”. Siamo partiti da Milano Malpensa il 28 gennaio per Guatemala City con American...

    Diari di viaggio
    in messico dallo yucatan al chiapas

    In Messico dallo Yucatan al Chiapas

    la pena x quest'esperienza. Ritorniamo, pranziamo e ci dirigiamo verso Bonanpak... un gioiello… il tour ideale. Siamo giunti in un posto...

    Diari di viaggio
    alla scoperta dei maya

    Alla scoperta dei Maya

    23/12/2016 Quest’anno abbiamo deciso di cambiare completamente meta per le nostre vacanze. Non ci muoveremo più verso l’Oriente,...

    Diari di viaggio
    magico yucatan

    Magico Yucatan

    Sul viaggio fai da te nello Yucatan, devo essere sincera, ci ho pensato e ripensato più volte: non tanto perché le foto delle sue spiagge...

    Diari di viaggio
    cancun e yucatan zaino in spalla con bimbo al seguito

    Cancun e Yucatan zaino in spalla con bimbo al seguito

    Approfittando dell’anno lavorativo trascorso a Città del Messico, ho visitato con mio figlio di 8 anni Cancún e la riviera Maya ben tre...

    Diari di viaggio
    alla scoperta del messico autentico

    Alla scoperta del Messico autentico

    La programmazione di questo meraviglioso viaggio è partita a Settembre 2016, una volta presi i biglietti aerei che da Roma Fiumicino ci...