Meravigliosa Cambogia: profumi e polvere

Premessa: non amiamo viaggiare frequentando gli hotel di lusso né i ristoranti a cucina internazionale, non ci spaventano i disagi dei viaggi in luoghi poco attrezzati turisticamente; nella scelta di hotel e ristoranti diamo la priorità esclusiva all’igiene e alla pulizia e li vediamo come funzionali solo alla permanenza e agli spostamenti nel...
 
Partenza il: 28/10/2007
Ritorno il: 19/11/2007
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 1000 €

Premessa: non amiamo viaggiare frequentando gli hotel di lusso né i ristoranti a cucina internazionale, non ci spaventano i disagi dei viaggi in luoghi poco attrezzati turisticamente; nella scelta di hotel e ristoranti diamo la priorità esclusiva all’igiene e alla pulizia e li vediamo come funzionali solo alla permanenza e agli spostamenti nel paese.

Di un paese ci interessano gli aspetti storici, geografici, artistici, ma soprattutto ci piace conoscere la gente, cercare di carpirne le abitudini, la cultura, i sentimenti. Il nostro viaggio in Cambogia è stato meraviglioso sotto ogni punto di vista, abbiamo scoperto una natura ancora prevalentemente incontaminata, monumenti grandiosi e poco conosciuti, una cucina deliziosa, gente genuina ed accogliente, dignitosa nella sua estrema povertà.

Siamo tornati in Italia portandoci le immagini indimenticabili di spiagge paradisiache e pressoché irraggiungibili, fiumi tumultuosi, campagne struggenti, cascate nella giungla alla Rudyard Kipling, profumi, colori. Nel cuore ci sono rimasti la dolcezza e la malinconia di tutti i conducenti di tuk-tuk, dei moto-drivers e alcune loro famiglie, i sogni semplici delle guide-parco, i vezzi dei piccoli venditori, la rassegnazione dei professori, le speranze di futuro dei piccoli scolari in divisa: persone con cui siamo venuti in contatto e a cui abbiamo dedicato alcune ore del nostro viaggio.

Se non avete paura di polvere e fango, sudore e lunghe attese, se amate l’avventura, se ritenete il “diverso” da voi degno di essere conosciuto e capito organizzatevi il viaggio da soli (è facilissimo, a patto che contattiate drivers e guide che parlino un po’ di inglese). Visitate la Cambogia “vera”, non solo quella di Phnom Penh e di Siem Reap, avventuratevi nelle regioni più remote, visitate i parchi meravigliosi, i villaggi delle minoranze etniche, cercate il contatto con la gente, tornerete in Italia immensamente più ricchi.

Il viaggio è durato 23 giorni; il costo dei due biglietti aerei con Thai Airways (Torino-Roma-Bankok-Phnom Penh e ritorno) è stato di 894 Euro.

La spesa per la permanenza di 21 giorni in Cambogia (esclusi ovviamente regali ecc.) comprensiva di visti di ingresso e uscita ( 45 $ a persona), pernottamenti, pasti, ingressi a musei e parchi, trasporti (bus, barche, tuk-tuk e spesso due moto con driver a disposizione per l’intera giornata) è stata di 450 Euro a persona circa.

ITINERARIO Abbiamo scelto l’itinerario basandoci sulle indicazioni della Lonley Planet e di relazioni di viaggio tratte dal sito Turisti per Caso (alcune più preziose della L.P. Stessa!).

1° giorno) Arrivo a Phnom Penh in mattinata; viaggio in taxi dall’aereoporto all’hotel 7$.

tarda mattinata e pomeriggio:  passeggiata verso il lungo-fiume, ingaggio dell’autista di tuk-tuk (utilizzato anche nei giorni successivi e al ritorno a P.P. Prima del rientro in Italia).

 visita ad un mercato ruspante, occhiata allo Psar Tuol Tom Pong.

 visita al Museo Nazionale.

 visita al Wat Phnom 2° giorno) Phnom Penh mattino:  visita al Palazzo Reale e alla Pagoda d’argento.

pomeriggio:  visita al museo Tuol Sleng.

 passeggiata serale sul lungo-fiume.

 cena ottima in ristorante khmer sul lungo-fiume (segnalatoci dall’autista del tuk-tuk) Pernottamento: abbiamo alloggiato al Golden Gate Hotel, prenotato via Internet dall’Italia ( 20 $ per camera doppia con bagno, condizionatore e doccia calda, pulitissimo ma senza finestra). Il personale di questo hotel parla un buon inglese, è ben informato e disponibile, vende anche i biglietti dei bus e dei battelli.

Il nostro conducente di tuk-tuk è stato da noi scelto perché ha chiesto tariffe meno alte di quelli che stazionavano davanti al Golden Gate. Parla abbastanza bene l’inglese, è garbato e disponibile: si chiama Um Sinuon, detto Sa. Il numero di cellulare è 012 1873396; staziona principalmente davanti ai giardini antistanti il Museo Nazionale.

3° giorno) Phnom Penh – Siem Reap mattino presto:  partenza per Siem Reap con il bus Meckong Express (6 ore di viaggio): i biglietti si comprano nell’hotel e la compagnia manda a prelevare i viaggiatori con un pulmino portandoli alla stazione (tutto compreso nel prezzo di 10 $ a persona).

Se siete schizzinosi fatevi preparare i panini per il viaggio dall’hotel, perché i posti di sosta (ogni 2 ore circa) a parte frutta, bevande e qualche pacco di biscotti stantii o patatine non offrono nulla di igienicamente accettabile per noi occidentali.

pomeriggio:  passeggiata a piedi nella via principale di Siem Reap  visita alla Scuola di formazione artistica Les Chantiers Écoles e al relativo bellissimo negozio Artisans d’Angkor serata:  visita allo Psar Chaa  cena allo Khmer Kitchen Restaurant (ottima) Pernottamento: a Siem Reap abbiamo alloggiato al Jasmine Lodge, prenotato via internet dall’Italia ( 8 $ per bellissima camera doppia con ventilatore, bagno, doccia calda e finestra). Lo consigliamo caldamente: è pulito ed accogliente.

4° giorno) Siem Reap mattino:  gita a Beng Mealea in tuk-tuk con sosta lungo la strada per visitare una scuola di villaggio; la strada per Beng Mealea corre fra villaggi molto belli.

pomeriggio:  escursione al villaggio di Kompong Phhluk e foresta alluvionale di Kompong Phhluk (stupendi!). Ci siamo arrivati al ritorno da Beng Mealea passando dalla cittadina di Roluos in tuk-tuk fin dove è stato possibile, poi noleggiando un battello fino al villaggio di palafitte ( ore 3 andata e ritorno) ed infine una spaventosa barchetta a remi più simile ad una canoa che ad una barca (condotta da una vecchietta a prua e dalla nipotina di non più di 5 anni a poppa, abilissima vogatrice: nel silenzio irreale della foresta alluvionale più elfi che esseri umani!) per addentrarci nella foresta sommersa. Costo di battello e barca 25 $ in due, ma abbiamo accettato il prezzo richiestoci senza contrattare.

serata:  cena al Jasmine Lodge; il servizio è lento ma la cucina è ottima e soprattutto l’ambiente è accogliente dopo una giornata splendida, ma faticosa! 5° giorno) Siem Reap mattino:  visita ai templi di Angkor (abbiamo acquistato il biglietto per 3 giorni)  Angkor Wat  Angkor Thom:  Bayon  Terrazza del Re Lebbroso  Terrazza degli Elefanti  Preah Palilay (visitatelo anche se è un po’ fuori mano!) pomeriggio:  Ta Prohm serata:  cena al Jasmine Lodge 6° giorno) Dintorni di Siem Reap mattino:  Preah Kan  Ta Som  Pre Rup  pranzo in ristorante khmer che si affaccia su un bel lago su indicazione del conducente di tuk-tuk.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Cambogia
    Diari di viaggio
    thailandia, cambogia e vietnam: ventinove giorni in un viaggio dicembrino

    Thailandia, Cambogia e Vietnam: ventinove giorni in un viaggio dicembrino

    14 dicembre 2014 - Dov’è il mio limone?! La giornata è partita col piede sbagliato.Ieri Masha, per lavare la sua stiratrice a...

    Diari di viaggio
    giornate in relax nella piccola città cambogiana di siem reap, tra escursioni nella natura, shopping e yoga

    Giornate in relax nella piccola città cambogiana di Siem Reap, tra escursioni nella natura, shopping e yoga

    La Cambogia è uno di quei paesi del Sud Est Asiatico nel quale si ha la sensazione che il tempo si sia fermato e nonostante ormai il...

    Diari di viaggio
    angkor wat 2

    Angkor Wat 2

    Prima di venire qui ho cercato rapidamente alcune informazioni su ciò che stavo per visitare. La domanda è, da dove posso cominciare?!?!...

    Diari di viaggio
    thailandia e cambogia 2020

    Thailandia e Cambogia 2020

    Scegliere questa meta per il nostro consueto viaggio di febbraio è stato abbastanza semplice: non avevamo a disposizione un budget...

    Diari di viaggio
    overland italia australia: cambogia e thailandia

    Overland Italia Australia: Cambogia e Thailandia

    Un'altra frontiera, un'altra tappa! Entrato in Cambogia dal Vietnam, il minibus dopo un’oretta mi lascia sul lungofiume di Kampot. No...

    Diari di viaggio
    vietnam e cambogia, la semplice felicità

    Vietnam e Cambogia, la semplice felicità

    Vietnam e Cambogia 2018 21/9/18 venerdì - Ore 6 il mio gatto Birra ci da la sveglia, oggi si parte, Vietnam e Cambogia ci aspettano,...

    Diari di viaggio
    overland italia australia: sulle sponde del baikal

    Overland Italia Australia: sulle sponde del Baikal

    Proseguendo il mio diario, il giorno dopo l’arrivo burrascoso a Irkutsk, lo splendore del lago Baikal mi ha ampiamente ripagato delle...

    Diari di viaggio
    overland italia australia: l'arrivo a mosca!

    Overland Italia Australia: l’arrivo a Mosca!

    Ci sono riuscito, cinquantuno ore e sei treni dopo la partenza da Sesto Calende, ho raggiunto Mosca. Ho lasciato il mondo latino, quello...

    Diari di viaggio
    tour della cambogia e 3 giorni a hong kong

    Tour della Cambogia e 3 giorni a Hong Kong

    altre persone.Al prossimo racconto!

    Diari di viaggio
    vietnam e cambogia fai da te

    Vietnam e Cambogia fai da te

    Quest’anno è il mio turno di decidere la meta delle vacanze estive, si torna ad Est e visiteremo Vietnam e Cambogia. Con noi ci sarà...