Massimo e Florence in Vietnam, Laos, Cambogia e Bangkok

Viaggio bellissimo con visita Luang Prebang, Siem Riep e poi crociera nella baia di Ha Long
 
Partenza il: 16/08/2012
Ritorno il: 31/08/2012
Viaggiatori: 4
Spesa: 4000 €

Per quest’estate anche se non è perfettamente la stagione, decidiamo per il sud- est asiatico. L’Asiatica Travel con sede ad Hanoi propone un tour di Vietnam Laos e Cambogia. Il prezzo è molto interessante quindi partiamo. I servizi di quest’agenzia sono molto precisi e ci si può fidare tranquillamente. Del resto non ci sono grosse alternative anche per un fanatico come me dei viaggi in fai da te. Infatti, anche se molto turistici questi paesi sono molto difficili da girare da soli. La rete ferroviaria e deputata soprattutto al trasporto merci. Riguardo all’auto non esiste il noleggio senza l’autista. Tanto vale affidarsi a un’agenzia. Iniziamo con i consigli di viaggio. Partiamo innanzitutto con il prezzo. Tutto compreso per il viaggio descritto, compresi voli aerei, soggiorno a Bangkok con relative escussioni, mance, pasti, bevande ed extra vari abbiamo speso circa € 3500 a persona. Conviene sempre a mio giudizio accoppiare sempre due meglio tre stati da fare insieme. In questa stagione piove spesso ma bisogna fare come i locali per i quali e come se niente fosse portare un paio di scarpe aperte di plastica e un impermeabile leggero di plastica. Non bisogna essere schizzinosi, le condizioni igieniche non sono proprio europee. Portare sempre dei dollari possibilmente di piccolo taglio (in Laos praticamente e la moneta circolante).

13/08/12 BANKOK

Arriviamo in perfetto orario con il nostro volo Lufthansa da Francoforte. Con un taxi arriviamo al nostro hotel piove a dirotto cominciamo bene. Facciamo una passeggiatina nei dintorni. C’è un variopinto mercato e siamo tentati di provare il cibo locale ma e troppo presto. Decidiamo quindi di cenare al ristorante dell’hotel a bordo della piscina dove c’è una splendida vista di tutta la citta. Sprofondiamo sfiniti nei nostri letti.

14/08/12 BANKOK

Avevamo già preso accordi con un italiano trasferito in Thailandia che fa la guida Lakis. In pulmino quindi iniziamo il giro dei templi. Il primo e Wat-Saket o Montagna d’oro. Costruito su una collina artificiale fatta di detriti vi si accede con una lunga scala spirale. Custodisce le ceneri del Buddha e dalla sommità si vede tutta la citta. Proseguiamo per Wat-Prakeao il complesso di monumenti che ingloba il Palazzo Reale e il Buddha di Smeraldo. Si tratta del tempio più importante per i credenti buddisti. L’interno è un susseguirsi di templi e pagode con il caratteristico stile architettonico Thai, ricchissimo di decorazioni floreali che potrebbe alla lontano ricordare il rococò. Per i nostri gusti occidentali e molto carico, ma c’è una tale esplosione di colori che risulta piacevole e armonioso. Il Palazzo Reale e visitabile solo dall’esterno ed e una sovrapposizione di stili architettonici quale neoclassico e rinascimentale con il tetto in stile thai. Pare che ciò sia stato voluto dai monarchi dell’era Bangkok aperti all’occidente. Dopo la pausa pranzo in cui ho mangiato il piatto più piccante della mia vita. Si trattava di noodels molto buoni che nonostante io abbia l’abitudine ai piatti piccanti mi hanno letteralmente bruciato la bocca. La visita procede con il Tempio del Buddha disteso Wat-Pho. Il tempio è molto bello con la solita esplosione di colori. La caratteristica e pero l’enorme statua del Buddha disteso lunga circa quarantasette metri e alta dodici. Come sempre con una piccola offerta si possono fare dei riti propiziatori in questo caso si buttano le monetine nei centootto contenitori in metallo a fianco della statua. Ciò provoca un tintinnio continuo caratteristico del tempio.

Ultima tappa dopo avere attraversato il fiume e il Tempio dell’alba Wat-Arun. Si tratta di un tempio diverso in stile nepalese ossia a piramide con scale ripidissime. Inizia a piovere a dirotto. Finiamo quindi la giornata nel famoso centro commerciale MBK. Si tratta di un posto particolare dove l’originale e il contraffatto coesistono fianco a fianco. Di fronte alla gioielleria con prezzi occidentali c’è il negozio che vende Rolex taroccati con tanto di catalogo. Ma il massimo sono i telefonini del momento taroccati. Con cinquanta euro si può avere sia l’iPhone 4 che il Samsung Galaxy III perfettamente funzionanti. Provare per credere. Ci facciamo portare a Pat Pong il quartiere a luci rosse. Qui il tarocco raggiunge la perfezione. I cataloghi Rolex sono originali e gli orologi contraffatti indistinguibili dall’originali. Infine l’attuazione del posto la fila interminabile delle ragazzine che si prostituiscono e localini a luci rosse propagandati da appiccicosi quanto fastidiosi pierre. Mangiamo in un tipico ristorante tailandese. Il tutto e buono ma le porzioni estremamente ridotte. Mentalmente rispondo alla domanda di come non si vede in giro neppure un thailandese in sovrappeso.

15/07/12 BANKOK. Mercato galleggiante. Tempio Tigri

Abbiamo preso un tour organizzato ci prelevano quindi in pulmino dall’hotel. Ci dirigiamo alla volta del mercato galleggiante. La guida dell’autista è a dir poco spericolata e la velocita decisamente eccessiva per le strade. Florence da buona francese guarda il limite di velocita che e limitato a 70 km/h mentre il pulmino fila a 140. Arriviamo circa dopo un’ora e mezzo con un po’ di patema d’animo per questa velocita al mercato galleggiante. Sara per turisti ma a me è piaciuto molto con tutte queste barche cariche di mercanzia e di cibo. Le più caratteristiche sono sicuramente quelle che cucinano il cibo stesso sulla barca. Spinti dalla curiosità assaggiamo la stranissima frutta locale. Il ritorno e bellissimo con una corsa in barca per i canali pieni di fior di loto e bardate dalle abitazioni su palafitte. Ci dirigiamo quindi verso il ponte sul fiume Kuai. Sia il ponte sia che il museo della guerra annessi non sono niente di particolare se non fosse perché questi luoghi sono carichi di storia. Cambiamo autista se la guida del primo era spericolata questa e da formula uno. Ultima tappa della giornata il Tempio delle tigri. All’ingresso non e altro che una grande fattoria. Ma addentratoci non crediamo ai nostri occhi senza nessuna gabbia o protezione ci sono distese una quindicina di tigri che si fanno accarezzare come gatti. Ci mettiamo in fila per la foto. Presi uno ad uno facciamo le foto accarezzando le tigri. Veramente incredibile. Visti cosi da vicino questi felini danno una immagine di potenza impressionante. Al rientro in hotel sulla scorta di una delle mie trasmissioni preferite decidiamo di provare il cibo venduto in strada. Ci avventuriamo nel meratino e iniziamo ad assaggiare iniziamo con due tipi di spiedini. Poi una signora ci prepara due ottimi piatti di noodel con dentro praticamente di tutto e piccantissimi. Il tutto molto buono. Finiamo con due frutti tropicali stranissimi.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Bangkok
    Diari di viaggio
    l'arcipelago malese: un viaggio alla scoperta di questa lontana parte di mondo

    L’Arcipelago Malese: un viaggio alla scoperta di questa lontana parte di mondo

    Guardando le foto dell'album mi è venuta voglia di raccontare il mio viaggio. Dal 1 gennaio 2012 al 30 marzo 2012.Malesia 1...

    Diari di viaggio
    2 settimane fai da te in thailandia, tra bangkok, ayutthaya, sukhotai, chiang mai e phuket.

    2 settimane fai da te in Thailandia, tra Bangkok, Ayutthaya, Sukhotai, Chiang Mai e Phuket.

    Dopo un volo della Oman Air (compagnia aerea che consigliamo vivamente) partito da Bologna per Bangkok, con scalo a Muscat, atterriamo in...

    Diari di viaggio
    thailandia, paradiso all'improvviso

    Thailandia, paradiso all’improvviso

    Sono del parere che ci vorrebbero delle ferie per pianificare un viaggio, poi altre ferie per fare la valigia forse con un attimo più di...

    Diari di viaggio
    thailandia e cambogia 2020

    Thailandia e Cambogia 2020

    Scegliere questa meta per il nostro consueto viaggio di febbraio è stato abbastanza semplice: non avevamo a disposizione un budget...

    Diari di viaggio
    capodanno al caldo in thailandia
    Fef

    Capodanno al caldo in Thailandia

    A settembre abbiamo deciso di regalarci un Capodanno al caldo e così abbiamo scelto la Tailandia come destinazione per dicembre. Purtroppo...

    Diari di viaggio
    la nostra prima thailandia: nord, mare e bangkok

    La nostra Prima Thailandia: nord, mare e Bangkok

    24.12.19 VERONA Io e il mio compagno visiteremo per la prima volta questo paese. Partenza da casa nostra con l'ottimo servizio di Go-Opti,...

    Diari di viaggio
    a ovest della thailandia

    A ovest della Thailandia

    Raccontare i nostri viaggi è oramai un appuntamento necessario, utile a noi per ricordare nel tempo le nostre avventure e speriamo utile...

    Diari di viaggio
    amazing bangkok!

    Amazing Bangkok!

    Dieci giorni alla scoperta dell'incredibile capitale della Thailandia tra sapori, profumi, suoni e colori di una città che pur mantenendo...

    Diari di viaggio
    thailandia, al di sopra di ogni nostra immaginazione...

    Thailandia, al di sopra di ogni nostra immaginazione…

    Ad inizio novembre io e mio marito abbiamo iniziato ad organizzare un viaggio in Thailandia, per il mese di gennaio, prenotando i seguenti...

    Diari di viaggio
    bangkok e phi phi guida all'uso e consigli pratici

    Bangkok e Phi Phi guida all’uso e consigli pratici

    Giorno 1 Arriviamo all'aeroporto di Bangkok intorno alle 19 con volo Emirates. Aeroporto nuovissimo e all'avanguardia, stupisce la...