Marocco, ultimo tour off-road prima della pandemia Covid-19

6 giorni intensi off road attraverso le montagne dell’Atlante, i campi di zafferano, le piste sabbiose del deserto; non poco impegnativi gli sterrati per raggiungere le oasi, paesaggi lunari, villaggi sommersi dalla nebbia nei monti
 
Partenza il: 11/11/2019
Ritorno il: 16/11/2019
Viaggiatori: 2
Spesa: 1000 €

Tour novembre 2019

6 giorni off road alla scoperta del Marocco.

1 giorno Marrakech/Taliouine

Si parte da Marrakech verso le montagne dell’Alto Atlante attraversando il passo del Tizi-n-Test a 2093mt.slm. La giornata è tersa da un sole accecante ma il vento freddo ci fa rabbrividire quando scendiamo dall’auto per una sosta in un localino lungo la strada per assaporare un buon thè caldo.

Il passo del Tizi n’Test è spettacolare la strada però è un po’ pericolosa, in alcuni tratti bisogna fare attenzione ed è sconsigliabile in condizioni meteorologiche avverse (pioggia abbondante o neve).

Arriviamo a Taliouline (città famosa per la produzione dello zafferano) e raggiungiamo il Riad prenotato precedentemente su booking. Una bellissima sorpresa! La Maison d’Hotes Escale Rando si trova in una antichisssima kasbah ormai in rovina da cui hanno ristrutturato una parte di essa.

Il luogo è magico e suggestivo soprattutto visto dalla splendida terrazza sul tetto dove non si può perdere il tramonto e l’alba.

Riad pulito e curato da una carinissima famiglia che ci abita.

Il meraviglioso giardino interno sembra un’oasi con uccellini cinguettanti, piante di ulivo e melograno e tartarughe che girano indisturbate. Il sole era ancora alto quindi siamo andati a curiosare i dintorni, nel vicino villaggio troviamo un mercato che ormai stava chiudendo ma abbiamo fatto in tempo ad acquistare lo zafferano ad un prezzo accessibilissimo. Questi mercati sperduti nei villaggi sono la mia passione, qui si vede ancora l’autenticità del Marocco.

Tornando in albergo lungo la strada, ci incuriosisce una strana costruzione in lontananza somigliante Tempio della Concordia nella Valle dei Templi, ovviamente andiamo ad esplorarla e ad occhio ci ha dato l’impressione che fosse un tribunale. Dopo il tramonto assaporiamo un’ottima cena preparata con prodotti coltivati direttamente dalla famiglia che gestisce il Riad.

2 giorno Taliouine/Foum Zguid

Al mattino presto lascio dormire la mia compagna di stanza e mi vado a godere un’alba strepitosa tinta di viola.

Dopo una abbondante e sana colazione partiamo alla ricerca dei campi di zafferano, purtroppo l’orario non è quello giusto, bisognerebbe andare al mattino presto prima del sorgere del sole, noi siamo arrivati che le donne avevano già il loro raccolto nelle ceste. Sono state molto gentili ci hanno comunque lasciato ammirare da vicino questi bellissimi fiori e fare alcune foto.

Lasciamo la strada provinciale N10 e deviamo per la P1743 fino al villaggio rurale di Ifri a visitare il suo granaio (agadir) collettivo.

Si può accedere facilmente al villaggio di Ifri in auto e parcheggiare di fronte alla scuola, guidati da Aïcha il custode si attraversa questo villaggio e si continua in un facile sentiero

tra i campi.

Già a distanza notiamo l’imponenza di questo granaio, una miriade di porticine sparse qua e la incastonate nella roccia, alcune celle sono esterne altre sono collocate alla fine

di corridoi sotterranei, noi siamo saliti abbastanza in alto tanto da ammirare il paese e l’arida campagna circostante. Ormai questo granaio è fuori uso ma un tempo gli abitanti

dei villaggi custodivano i loro averi più cari; cibo quotidiano come datteri, fichi, pane di sale o oggetti più preziosi come pelli di pecora, armi e munizioni, abiti da festa, henné,

titoli di proprietà …..

Proseguiamo lungo la pista P1743 verso il Sud che si snoda tra tratti di sterrato, piste veloci e canyon, un percorso spettacolare dove incontriamo piccoli villaggi con la sua

Popolazione accogliente e ospitale.

Ad un tratto, all’improvviso dall’alto del dirupo tra le montagne scure ci appare come un lampo verde smeraldo l’Oasi di Aguinane. (una meta che ci avevamo prefissato)

Proseguiamo verso Tissint in un susseguirsi di piccole oasi dove i contadini cercano di coltivare piccoli orticelli , donne che provvedono al bucato e bambini che ci corrono incontro

festosi…

Ci immettiamo infine nella N12 e arriviamo al piccolo villaggio rurale di Tissint, noto per le Cascate di Attiq , e anche perché per un lungo periodo visse Charles De Foucauld,

il religioso francese esploratore del deserto del Sahara e studioso della cultura araba e del popolo Tuareg.

Dalle montagne al deserto!

E’ quasi sera quando arriviamo a Foum Zguid una cittadina ai margini del deserto dove all’interno di un palmeto nascosto nel foum ci attende una bella doccia e una meritata

cena all’Hotel Bab Rimal.

3 tappa Foum Zguid/Erg Chegaga

Lasciamo il villaggio per inoltrarci nella pista verso il deserto, verso le grandi dune dell’Erg Chegaga, le “mie” piste, quelle che mi portano nell’Africa che più amo, quella dei silenzi,del vuoto e della polvere che ristagna immobile nell’aria per ore dopo il nostro passaggio.

Dopo pochi km in un paesaggio arido interrotto qua e la da alti cespugli di Tamerici, ci appare come un miraggio l’oasi Madouar El Kebir, un piccolo palmeto con lo sfondo una spettacolare catena montuosa, il Djebel Madouar El Kebir la Monument Valley del Marocco!

Ci fermiamo per il pranzo in un accampamento in prossimità delle primissime dune del Chegaga, il caldo si fa sentire qui ma a noi fa soltanto piacere, mangiamo un buonissimo tajine accompagnato da frutta e l’immancabile thè.

Ecco che dopo una lunga corsa tra le piste in lontananza ci appaiono le maestose dune dell’Erg Chegaga.

Arriviamo all’accampamento in tempo per una piacevole cammellata e per ammirare un magico tramonto.

L’accampamento è un luxury camp “Caravane du Sud” tenda privata con bagno e doccia e un lettone extra large comodissimo. Dopo cena ci vene offerto uno spettacolo di musica e danze molto suggestivo, finalmente poi tutto tace e non ci resta che ammirare nel silenzio più assoluto un cielo illuminato da migliaia di stelle!

4 giorno Erg Chegaga/Agdz

Al mattino sveglia all’alba per contemplare con meraviglia il sorgere del sole.

Ci sembra di volare mentre corriamo attraverso le piste del deserto attenti a non insabbiarci, non siamo soli però, troviamo una donna che da sola espone i suoi prodotti artigianali (piccoli dromedari in lana, pietre che lei chiama fossili e altre cianfrusaglie) i suoi occhi si sono illuminati quando ha visto che abbiamo tirato fuori i soldi per comprare qualcosa.

Guarda la gallery
marocco-y7d6g

Cammellata

marocco-zvja4

Kasbah Timdaf

marocco-2n7u5

Strada per Demnate

marocco-hd9d2

Villaggio

marocco-161v2

Demnate

marocco-uyr2k

Olive

marocco-gum28

Panorama

marocco-j9ynz

Grigliata

marocco-pg5pe

Cascate Ouzoud

marocco-zv8mm

Cascate Ouzoud

marocco-kydtm

Nomade

marocco-zab79

Carovana

marocco-wpxxy

Tissint

marocco-mnf3p

Cascate Attiq

marocco-1s3ua

Foum Zguid

marocco-hsfhd

Foum Zguid

marocco-u5fuc

Foum Zguid

marocco-gh6es

Dromedario a riposo

marocco-rf5ad

Thè di benvenuto

marocco-rcc9j

Accampamento

marocco-pce4c

Cascate Ouzoud

marocco-u9p6k

Oasis de Draa

marocco-ua1b3

Tizi'n-Tinififft

marocco-k3mkd

Kasbah Taourirt

marocco-pnnpg

Un pozzo

marocco-neqwv

L'alba

marocco-9c4ts

M'Hamid

marocco-436jv

Bancarella nel deserto

marocco-yua2m

Panorama verso Demnate

marocco-3yeyd

Pane

marocco-ffs6h

Monte Kissane

marocco-r1jqd

Taliouine

marocco-cucha

Tizi n'Test

marocco-12e4s

Tizi n'Test

marocco-r19wp

Zafferano a Talioune

marocco-zjy18

Ifri Agadir collettivo

marocco-wtysd

Taliouine

marocco-axe7c

Maison d'Hotel Escale Rando

marocco-dt3n6

Pista Oasis Aguinane

marocco-q75dj

Oasis Aguinane



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Marocco
    Diari di viaggio
    una settimana in marocco

    Una settimana in Marocco

    Diario di viaggio di una settimana in Marocco.Giorno 1 (03/05/2022) Partiamo da Torino Caselle con il volo diretto delle 19:45, il...

    Diari di viaggio
    marrakech 2

    Marrakech 2

    La città di Marrakech è diventata una meta di viaggio sempre più abbordabile da quando le compagnie aeree a basso costo hanno...

    Diari di viaggio
    la dakar al contrario

    LA “DAKAR” AL CONTRARIO

    LA “DAKAR” AL CONTRARIO Testo di Marco Ronzoni - Foto di Marco Ronzoni e Paolo CiapessoniSono le quattro del mattino di un...

    Diari di viaggio
    marocco, ultimo tour off-road prima della pandemia covid-19

    Marocco, ultimo tour off-road prima della pandemia Covid-19

    Tour novembre 2019 6 giorni off road alla scoperta del Marocco.1 giorno Marrakech/TaliouineSi parte da Marrakech verso le...

    Diari di viaggio
    un weekend lungo in marocco, tra fès e chefchaouen

    Un weekend lungo in Marocco, tra Fès e Chefchaouen

    Il nostro weekend a Fès è stato una toccata e fuga durata per l’esattezza 2 giorni e mezzo; non mi sono tuttavia accontentata di...

    Diari di viaggio
    in scooter dall'italia alla guinea bissau

    In scooter dall’Italia alla Guinea Bissau

    ATTRAVERSO L'AFRICA OCCIDENTALE SU DUE RUOTE. ANZI TRE… Dall'Italia alla Guinea Bissau. Due amici, due scooter a tre ruote e tanta voglia...

    Diari di viaggio
    weekend a marrakech per mamma e bambino

    Weekend a Marrakech per mamma e bambino

    Partenza da Malpensa il 27 febbraio come programmato. All’aeroporto di Marrakech ci controllano la temperatura è ci fanno compilare un...

    Diari di viaggio
    marocco on the road tra città imperiali e piccole perle

    Marocco on the road tra città imperiali e piccole perle

    Il Marocco è indubbiamente entusiasmante e penso che la sua bellezza stia nella varietà incredibile di ciò che vi si può trovare: un...

    Diari di viaggio
    marocco on the road e fai da te

    Marocco on the road e fai da te

    Trasporti: voli prenotati con Ryanair, circa 3 mesi prima della partenza, per Marrakech, spesa complessiva circa 145€ per due persone,...

    Diari di viaggio
    proviamo insieme traversata del deserto marocchino a piedi e in carrozzina

    “Proviamo insieme” traversata del deserto marocchino a piedi e in carrozzina

    Da Zagora a M’Hamid El Gizlane, circa 400km attraverso il deserto del Marocco. Un’avventura che Giulia e Stefano hanno ribattezzato...

    Video Itinerari