Marocco Orientale… autentico e incontaminato!

Dopo aver esplorato la costa Mediterranea e la costa Atlantica nel nord del Marocco, scesi fino a Ifrane e risaliti fino a Taza, riprendiamo da Taza la seconda parte di questo viaggio all'avventurosa scoperta del Marocco Orientale.
 
Partenza il: 20/06/2018
Ritorno il: 26/06/2018
Viaggiatori: 2
Spesa: 1000 €

ci fermiamo, purtroppo non c’è il mercato (solo martedì-giovedì-domenica) però adoro questa città, ci facciamo una bella passeggiata nel suq, compriamo i famosi datteri e spezie. Proseguiamo verso Alnif fino a Nkob dove ci fermiamo a mangiare alla Kasbah Ennakhile in una splendida terrazza con piscina che purtroppo non abbiamo potuto usufruire per il poco tempo a disposizione, in compenso la vista sul palmeto era a dir poco strabiliante. Da Nkob dovevamo andare alla Valle del Dades e allora abbiamo preso a dx una vecchia pista verso il passo del Tizi n’Tazazert che fortunatamente stanno asfaltando, l’avevo fatta un paio di anni fa ed era impegnativa e si poteva fare solo con il 4×4. Panorami mozzafiato lassù con il Jebel Saghro da sfondo sembra di essere nel Montana. Arriviamo Boumalne Dades nel tardo pomeriggio e ci inoltriamo nella vallata, la strada si snoda lungo il corso del fiume in un susseguirsi di scenari sempre più belli e molto fotogenici; c’è un forte contrasto tra il verde dei palmeti, le pareti delle montagne rocciose di pietra calcarea color ocra e di arenaria rossa, le numerose kasbah fortificate ed il blu del cielo. Colori che rendono il paesaggio uno spettacolo. Cena e notte nel bellissimo Riad Dar Essyaha, struttura posizionata nella bellissima vallata! Dopocena passato tranquillamente al fresco della terrazza in compagnia vecchi di amici che ci sono venuti a trovare.

26 giugno Dades/Marrakech

Al mattino dopo una abbondante ripartiamo in direzione Marrakech. Poco prima di raggiungere il bivio a Boumalne deviamo a dx (la pista è segnata sulle mappe). Ci accoglie un paesaggio lunare simile all’Arizzona, le montagne assumono dei colori pazzeschi, dal rosso all’oro. Saliamo fino al grazioso villaggio di terra a merletti di Bou Tharar dove la vita scorre tranquilla come un tempo e noi ci sentiamo degli intrusi nonostante i calorosi saluti che riceviamo. Scendiamo per la bellissima strada panoramica (asfaltata) della Valle delle Rose che costeggia il fiume M’Gouna e arriviamo a Kelaat Mgouna. La pista non è molto difficoltosa, prudenza nella prima parte. Tappa in una cooperativa per l’acquisto dei famosi prodotti alla rosa. Ormai il viaggio è al termine, prima d’intraprendere il Passo del Tichka ci fermiamo in un locale lungo la strada a mangiare le ormai classiche e saporite grigliate di carne. Noto che i lavori di ampliamento della strada vanno avanti, ruspe, camion e polvere ma il panorama dall’alto è strabiliante! Arriviamo a Marrakech nel tardo pomeriggio, il frastuono del traffico e dei rumori della città già mi fa rimpiangere i giorni passati nel quasi totale silenzio e a contatto con una natura ancora incontaminata. Salutiamo con le lacrime agli occhi il caro Mohamed anche se dentro di me sto già pensando al prossimo tour da fare con lui… inchallah. Io e Cristina ci dirigiamo spedite al Riad l’Harmattan dove dopo una doccia veloce co fiondiamo subito ad esplorare la città. Non mi dilungo su Marrakech e Essaouira che decidiamo di visitare il giorno successivo, sono posti noti e hanno scritto già in tanti, magari dedicherò un diario più approfondito più avanti.

Conclusione: ho respirato l’atmosfera unica del Marocco ancora vergine dal turismo di massa. Un paese ricco di bellezza e di storia, dove tutto emana un’aura di cultura marocchina con l’ospitalità e la grande dignità del suo popolo; un continuo susseguirsi d’emozioni. Ringrazio Mohamed per questo viaggio che è stato possibile realizzare soprattutto grazie a lui che ci ha portato negli angoli più sperduti del Marocco.

Guarda la gallery
marocco-f16w1

Guercif

marocco-88uzc

Figuig

marocco-xaykb

Figuig

marocco-npbnn

Pianta pietra

marocco-xexf1

Ain Chair

marocco-z5xtw

Figuig

marocco-gjsp5

Tenda nomade

marocco-q8cfz

Ras Laksar

marocco-fzqe6

Figuig

marocco-vh6mj

Bounid

marocco-z59ut

Bou Tharar

marocco-z8k78

Rissani

marocco-hrha7

Valle Dades

marocco-2bm4u

Dromedario

marocco-nrp64

Parco Nazionale di Tazekka

marocco-88sxd

Valle delle rose

marocco-m873b

Taouz

marocco-qza7t

Merzouga

marocco-43ymj

Tizi n’Tazazert



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Figuig
    Diari di viaggio
    marocco orientale… autentico e incontaminato!

    Marocco Orientale… autentico e incontaminato!

    ci fermiamo, purtroppo non c’è il mercato (solo martedì-giovedì-domenica) però adoro questa città, ci facciamo una bella...

    Video Itinerari