Malta una piacevole sorpresa

Vacanze in famiglia in un bellissimo posto
Scritto da: red66
malta una piacevole sorpresa
Partenza il: 20/06/2010
Ritorno il: 28/06/2010
Viaggiatori: 3
Spesa: 500 €

Quest’anno io, mio marito (coppia di quarantenni) e mia figlia quindicenne abbiamo trascorso una settimana di vacanze a Malta, meta scelta per le ottime offerte di volo di RyanAir, anche se al momento della prenotazione non sapevamo nulla dell’isola, ma come sempre accade prima di partire conoscevo già molto bene la storia e la geografia del posto!! Prima della partenza come sempre ho sfruttato i tanti racconti di chi era andato sull’isola prima di noi e quindi eccomi qui a “pagare” il mio obolo affinché anche la nostra esperienza possa essere utile a qualcuno. Malta è stata una piacevolissima sorpresa e ci ha conquistati completamente. Malta ci è entrata nel cuore. Malta con il suo colore pietra giallognola, con i suoi grandi e fioriti oleandri colorati, con le sue case da presepe senza tetto, tutte rettangolari e vicine: Malta con i suoi bow window colorati, con le strade un po’ dissestate e gli autobus molto folckoristici: Malta con le sue numerose e bellissime chiese, con il Mare azzurro e limpido, con un cielo veramente blu. Malta esaltata per questi mondiali di calcio come neppure un Paese come il nostro riesce ad esserlo, con le sue persone molto disponibili e poliglotte: Malta con il suo clima caldo e le serate fresche, con i suoi mille sapori nel cibo, con il Kinni e i pastizzi, con i prezzi al ristorante più bassi: Malta con tutte le sue imperfezioni ci ha proprio conquistato.

Ecco alcune indicazioni generali:

VOLO: noi abbiamo viaggiato Ryanair da Bologna. Ci siamo trovati bene, voli puntuali, personale cordiale e soprattutto abbiamo pagato il biglietto circa 80 Euro a testa comprensivo di tutto. Attenzione al peso della valigia, non superate i 15 Kg, altrimenti per ogni kg. in più pagherete 20 Euro a tratta, e attenzione ad avere un solo bagaglio a mano, la borsetta delle donne è già considerata un bagaglio, quindi o la mettete dentro al trolley oppure usate un marsupio.

ALBERGO: abbiamo prenotato con Booking.com che non ci ha mai traditi e permette di pagare il conto sul posto. Il nostro albergo era HOTEL BELLA VISTA a Qawra vicino a Bugibba, una tripla per otto notti con prima colazione a 375 Euro. L’albergo non era troppo centrale, circa 10 minuti a piedi dalla piazzetta di Bugibba. Tranquillo, silenzioso, fermata del bus sia per Valletta che per il mare davanti all’albergo. Piscina esterna ed interna, solarium sul tetto con vasca idromassaggio. Albergo consigliato per famiglie perché troppo distante dal centro dei divertimenti di Paceville o Silema e alla sera non ci sono bus comodi per queste località. Ottima la prima colazione in albergo, personale cordiale, ottimo rapporto qualità prezzo. La parte comune e i servizi valevano le 4 stelle dell’albergo. La camera era da 3 stelle, ampia, pulita con lenzuola pulite ma lise, aria condizionata, pala sul letto, mentre il bagno era da 2 stelle o meno, doccia dentro la vasca non nuovissima, non c’era la finestra e neppure la ventola, solo una presa d’aria che era momentaneamente occupata da un nido di uccellini che alla mattina ci facevano compagnia ma di tanto in tanto cadeva una pagliuzza nella vasca, quindi se scegliete questo albergo portatevi, come sempre, le salviette disinfettanti !!

SPIAGGE: A Malta tutti trovano la spiaggia ideale. Queste quelle viste personalmente, Mellieha è di sabbia chiara, mare limpido che degrada dolcemente, ombrelloni e lettini a nolo. Golden Bay con paesaggio simile alla Sardegna, degrada meno lentamente e nel primo tratto ci sono i sassi, anche qui nolo di lettini e ombrelloni. Entrambe molto comode con il bus che si ferma a pochi passi. Paradise Bay a terrazza a 1 km dalla fermata del bus. Bugibba in centro ci sono le rocce piatte su cui prendere il sole, cementate con lettini e ombrelloni e un mare splendido dove si scende da scalette adatto a fare snorkeling. Comino la Laguna blu, una vera favola anche se occorre andare prima delle 11.30 oppure dopo le 16.00 perché altrimenti troppo affollata.

COME MUOVERSI: Noi abbiamo usato sempre i bus, molto economici, comodi e non abbiamo mai aspettato troppo il loro arrivo. Abbiamo fatto l’abbonamento settimanale con quasi 14 Euro ed eravamo liberi di prendere quello che volevamo. La guida sull’isola è a destra come gli inglese, per questo motivo, per le strade non perfette e poco segnalate e per mancanza di parcheggi abbiamo preferito non prendere l’auto a nolo. Se pensate invece che per i vostri spostamenti sia indispensabile fatelo direttamente sull’isola e non dall’Italia perché si risparmia. Nel nostro albergo una piccola auto era noleggiata a circa 30 Euro al giorno e in un nolo a Bugibba a 50 Euro per tre giorni.

MANGIARE: I prezzi a Malta sono inferiori rispetto ai nostri ristoranti. Non usano tanto tovagliette e molto spesso abbiamo mangiato direttamente sul tavolo. Abbiamo assaggiato i bragioli, un grosso involtino di carne in un sugo molto speziato con patate arrosto e verdure varie, i maccaroni che sono una pasta al forno con un sugo di pomodoro profumato, i ravioli alla maltese con ripieno di ricotta e sugo di pomodoro, il polipo alla maltese cotto con un misto di olive, capperi, pomodori ecc.., i pastizzi (25 centesimi circa) che sono una specie di pastarella di pasta sfoglia con ricotta serviti caldi, c’è la variante ai piselli ma a noi è piaciuta meno, i roller souce che sono dei wurstel con formaggio avvolti in pasta sfoglia (85 centesimi circa dipende da dove si compra), la ftira che è un pane tondo ripieno di tonno, capperi, olive, carote, cipolle … sono grandi e appetitosi molto apprezzati come pranzo sulla spiaggia (intorno ai 2 Euro) e gli hamburger del posto che sono molto grandi buoni, grandi vari e a buon mercato. Abbiamo mangiato un gelato buonissimo a Bugibba vicino al ristorante di Geronimo e la torta al cioccolato più buona del mondo da Fontanella a Mdina. Da bere il Kinni, un chinotto di produzione solo maltese che è la fine del mondo. Cisk la loro birra non male. La birra alla spina a Bugibba costava 1-1,5 Euro alla pinta.



    Commenti

    Lascia un commento

    Bugibba: leggi gli altri diari di viaggio