Malindi e kenya in febbraio

Questo viaggio ha lasciato un segno nei nostri cuori. I colori più intensi, i profumi diversi, la natura selvaggia e la gente ospitale, insomma adesso anche noi soffriamo di mal d’Africa. Presi da un’improvvisa voglia di fuga abbiamo prenotato una settimana in Kenya. Abbiamo prenotato questo viaggio con Teorema Tour presso il Coconut Village,...
 
Partenza il: 07/02/2009
Ritorno il: 14/02/2009
Viaggiatori: fino a 6
Spesa: 3500 €

Questo viaggio ha lasciato un segno nei nostri cuori. I colori più intensi, i profumi diversi, la natura selvaggia e la gente ospitale, insomma adesso anche noi soffriamo di mal d’Africa. Presi da un’improvvisa voglia di fuga abbiamo prenotato una settimana in Kenya.

Abbiamo prenotato questo viaggio con Teorema Tour presso il Coconut Village, all inclusive a Malindi.

SABATO Partenza da Milano Malpensa con volo charter della Lauda Air. Abbiamo parcheggiato al Malpensa Park Auto costo 51 euro. Giornata con tempo nebbioso e freddino, check in d’obbligo e via volo ore 17.00.

Arriviamo all’aeroporto di Mombasa alle 5.00 ora locale (+1 h) e l’impatto è durissimo, ci saranno già 30 gradi e sono solo le 5 di mattina. Passiamo dal maglioncino alla t-shirt e ci mettiamo subito in coda per il visto d’ingresso 40 dollari a testa. Finalmente dopo un po’ di confusione usciamo dall’aeroporto in cerca del pulmino che ci condurrà al nostro albergo. Sono le 5.30 del mattino e c’è una luce fantastica, colori più intensi, fiori profumati, insomma che dire siamo passati dalla nebbia al paradiso e ci sentiamo abbastanza euforici.

Il viaggio in pulmino è faticoso perché per fare 100 km per arrivare da Mombasa a Malindi ci impieghiamo 3 ore, ma è sempre interessante vedere posti e ritmi di vita nuovi anche dal pulmino; qui le strade non sono tutte asfaltate e se lo sono, sono strapiene di buche per cui si va a 50/60 all’ora.

Ma finalmente eccoci! Alle 9 siamo arrivati al nostro villaggio il Coconut Village e ad accoglierci troviamo due gentili inservienti: uno con un cocktail di frutta bello fresco, l’altro con un asciugamanino di spugna umido e freddo di frigorifero. Una goduria perché intanto la temperatura è salita… Palme arriviamo! Ci piazziamo a bordo piscina su un lettino (gli asciugamani li forniscono loro) crema solare protezione 50 (non fate i pigri qui siamo all’equatore, ci si brucia) e pisolino. Per oggi il programma è ozio totale, mare , piscina, cibo, bevande e spettacolo finale all’adiacente villaggio il Kilili che questa sera offre uno spettacolo dove i veri ed imponenti Masai si esibiranno in canti e danze del loro popolo.

DOMENICA Anche oggi la giornata prevede ozio e mare. Ci accompagnano lungo la spiaggia verso un’insenatura che qui chiamano le Jacuzzi (ai piedi della casa di Briatore): è una spiaggia con delle pozze di acqua cristallina e calda e dà proprio l’impressione di essere in una vasca da bagno. Oggi abbiamo scoperto i beach-boys . Lungo tutta la spiaggia sarete perennemente tormentati da ragazzi che insistentemente vi proporranno acquisti, scambi, viaggi, impossibile restare soli. TATTICA: vi scegliete un ragazzo che più vi è simpatico, comprate qualcosa da lui e dite a tutti gli altri che siete in affari solo con lui. Uno ve lo portate sempre appresso ma in compenso gli altri vi lasciano in pace. Pranzo e cena sono a buffet che troviamo molto vario, ben curato e di qualità. Per le 14 gli animatori del villaggio organizzano un giro per Malindi in tuktuk e visita ad una fabbrica del legno. Ci è sembrato proprio un giretto da turisti, Casinò, Torre di Vasco de Gama, ma nel complesso è stato carino, soprattutto vedere la fabbrica dove costruiscono tutti gli oggetti in legno, che sono un po’ più cari qui rispetto alle bancarelle dei beach boys, però si ha la certezza che i soldi arrivano proprio a chi lo lavora. LUNEDI Questa mattina mi sono svegliata ad un orario impossibile! Sono le 5.30 ma fuori il sole sta sorgendo ed è bellissimo e molto strano svegliarsi a quest’ora con una temperatura già alta e con i colori dell’alba che sono meravigliosi. Dopo la parte poetica mi piazzo sotto una palma in spiaggia e dormo un altro po’. (L’ho già detto che uscendo dalla nostra camera sono già in spiaggia?) All’equatore il sole sorge alle 6 e tramonta alle 18.00 e non c’è storia! Per oggi ci siamo accordati con il nostro beach boy per un giro sulla barriera corallina e quindi alle 8 con la bassa marea assistiamo ad uno spettacolo bellissimo… coralli, stelle marine, una vegetazione mai vista.

Nel pomeriggio facciamo visita al Reptilarium. Che bello! E’ pieno di coccodrilli, quelli piccoli ve li fanno prendere in braccio, quelli grandi e meglio guardarli da lontano. C’è un cartello che indica: divieto di accesso, chi oltrepassa viene mangiato! Fico! E poi ci sono le tartarughe giganti che vi inseguono per avere una banana di cui sono ghiotte e poi i serpenti e se avete coraggio vi prestano un bel pitone grossogrosso con cui fare la foto.

MARTEDI Per oggi c’è in programma il safari. L’abbiamo prenotato direttamente con il villaggio, costo per 3 persone 465 dollari, ma se volete risparmiare, potrete farlo tramite il vostro beach boy. La sveglia è alle 4.45, breve ed assonnata colazione ed alle 5.30 siamo in jeep diretti al parco dello Tsavo East (2) (3).

La durata del viaggio è di circa 2 ore ed appena entrati ci accolgono degli splendidi elefanti. Che emozione! E poi giraffe, impala, gazzelle, babbuini, coccodrilli lungo il fiume. Non c’è racconto fatto che possa preparare a questo! E’ uno spettacolo che lascia senza fiato e che ti fa sembrare che lo sguardo non sia sufficiente ad abbracciare lo splendido panorama con sullo sfondo il Kilimanjaro e gli animali di cui noi siamo soltanto degli intrusi spettatori.

All’ora di pranzo si fa sosta ad un campo appositamente allestito Tahri Eco Camp ed avvolti dal caldo ci rifocilliamo con un buffet molto vario e gustoso. Si riparte poi alla ricerca di scimmie ed ippopotami ma evidentemente il caldo è troppo anche per loro.

Un consiglio per chi lo può fare: un giorno di safari è bello e più economico, ma molto stancante se potete, state fuori due giorni, così la notte potrete vedere i leoni ed i leopardi che escono a caccia, mentre di giorno dormono al fresco rintanati da qualche parte. Noi abbiamo fatto solo un giorno perché ci siamo fatti le pare con la malaria di cui non avevamo fatto la profilassi, e le zanzare ci sono solo la notte.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Kenya
    Diari di viaggio
    kenya bis

    Kenya Bis

    In Kenya c’eravamo già stati nel settembre 2010, ma abbiamo deciso di tornare per far sì che nostro figlio di due anni e mezzo potesse...

    Diari di viaggio
    watamu top - treno nbo mombasa. la mia esperienza

    Watamu TOP – Treno NBO Mombasa. La mia esperienza

    Appena rientrato dal Kenya. Dopo aver visitato questa estate il Madagascar, mi sono affacciato per la prima volta in Kenya merito di...

    Diari di viaggio
    consigli in pillole per il kenya in autonomia

    Consigli in pillole per il Kenya in autonomia

    Il Kenya sta al safari come il safari sta al Kenya: questa la semplice equazione di questo paese africano. Il mare è solo una bella...

    Diari di viaggio
    kenya, un paradiso dimenticato

    Kenya, un paradiso dimenticato

    Quando si arriva in Kenya si entra in un universo parallelo. Un mondo silenzioso, pacifico, di naturale bellezza e ricco di sentimenti. Un...

    Diari di viaggio
    uganda e kenya low budget per sei

    Uganda e Kenya low budget per sei

    leggera. Ma il "Villaggio" ti fa rileggere, nel suo finto stile veneziano, il tuo mondo occidentale come se tutta la nostra storia e...

    Diari di viaggio
    kenya fai da te: si può fare?

    Kenya fai da te: si può fare?

    Questa mia breve guida servirà d'aiuto a capire se è possibile organizzare una vacanza fai da te sulla costa e nei parchi del Kenya. Non...

    Diari di viaggio
    fantastico kenya, tra giraffe e bassa marea

    Fantastico Kenya, tra giraffe e bassa marea

    Ciao a tutti! Ho trascorso 2 settimane in Kenya dal 26/12/2016 al 07/01/2017 e vorrei condividere la mia esperienza per essere utile a chi...

    Diari di viaggio
    sogno kenya e incubo istanbul

    Sogno Kenya e incubo Istanbul

    Ieri sera ci sono finalmente arrivate a casa le valigie tramite corriere, da Fiumicino, dopo una settimana dal nostro rientro allucinante...

    Diari di viaggio
    in kenya tra mare e safari

    In Kenya tra mare e safari

    Giovedì 17 dicembre, Venerdì 18 dicembre: MALPENSA, CAIRO, ENTEBBE, NAIROBI, MALINDI Beh, se è vero che un’esperienza...

    Diari di viaggio
    la terra dei popoli

    La Terra dei Popoli

    Premessa Innamorati dell’Africa e soprattutto dell’area degli altopiani, per il terzo anno consecutivo partiamo alla scoperta...