Malesia e Borneo malese 2

Terra di leggende e di culture diverse, con tradizioni uniche, dove si dà da mangiare agli spiriti affamati
Scritto da: coppiafelice
malesia e borneo malese 2
Partenza il: 04/06/2015
Ritorno il: 25/06/2015
Viaggiatori: 4
Spesa: 2000 €

Rientriamo a Kuching e per cena andiamo al ristorante vietnamita dove mangiamo bene ma la spesa è più alta del solito (194 myr).

MARTEDì 9 GIUGNO

Si parte per la nuova destinazione, il Parco naturale di Bako. Prendiamo un taxi dall’hotel alla stazione dei bus ( 30 myr ) poi il bus per Bako (14 myr ). In realtà si poteva evitare il taxi perché il bus una volta partito attraversa la città passando anche davanti al nostro hotel.

Arrivati al piccolo porto di Bako bisogna salire sulla barca diretta alla riserva naturale. Ci accorgiamo che rispetto alle indicazioni della LP tutto è cambiato, le barche non sono collettive ma più piccole, per singole famiglie e quindi costano di più (80 myr solo andata), il biglietto d’ingresso al parco costa 67 myr. Il viaggio in barca è piacevole, il fiume è meraviglioso e molto ampio, durante la navigazione incrociamo una scimmia nasica che nuota da riva a riva controllata a distanza da un altro gruppo scimmie che abbarbicate su un grande albero, controllano l’attraversata dell’amica avvertendola di eventuali pericoli ( noi ). Arrivati al parco ci registriamo presso la direzione, il bungalow sarà disponibile dalle ore 14 e quindi decidiamo fare un primo trekking lungo uno dei tanti sentieri ben segnalati, non prima di aver annotato presso la direzione, il percorso da noi scelto. Iniziamo il cammino sotto la pioggia, che continuerà per tutto il tragitto; visto che ormai era tardi avevamo l’intenzione di fare il percorso denominato “giallo” ma in realtà ci troveremo per errore a fare un percorso più lungo, il “rosso” di 6 km, quindi faremo rientro alla base alle 14.15, bagnati fradici e affamati. Pranzo presso il self-service nell’area comune dei ranger (74 myr), che poi è l’unico posto dove si può mangiare. Dopo pranzo finalmente otteniamo il bungalow, è una sistemazione immersa nella foresta, in legno, piuttosto grande, divisa in due camere separate e indipendenti, con ingresso e bagno. Davanti al ristorante c’è un’ampia spiaggia ma oggi non c’è il sole… peccato! Il clima è molto umido, nulla si asciuga e si suda ad ogni minimo movimento. Fino alle 16 c’è molta gente in giro, in particolare nei pressi della struttura dei ranger, sono in gran parte escursionisti giornalieri, ma poi dopo la partenza delle ultime barche tutto è più tranquillo, rimangono solo quelli che pernottano nel parco.

Cena sempre a buffet, stesse pietanze del pranzo e visto che non c’è altro da fare giochiamo a carte nel salone del ristorante, che diventa sala tv e sala ritrovo fino alla chiusura delle … 21 !!! Tutti a nanna cullati dai suoni della foresta.

MERCOLEDì 10 GIUGNO

Dopo una colazione in stile… asiatico, poco differenziata dal pranzo e cena, si parte per il secondo trekking, questa volta abbiamo scelto un sentiero che porta ad una spiaggia. Quando arriviamo troviamo altri escursionisti e poco dopo arrivano purtroppo delle barche cariche di turisti giornalieri, prevalentemente cinesi. Inizia a piovere ma nonostante ciò riprendiamo il trek per rientrare al bungalow. Dopo pranzo un po’ di riposo, poi i vecchi partono per un altro trekking e i giovani occupano il tempo tra il lodge e locali comuni del parco. Questa volta scegliamo il sentiero che ci porterà sulla cima di un promontorio da dove si gode uno splendido panorama di tutta la baia. Al rientro raggiungiamo la spiaggia davanti al ristorante che con la bassa marea è diventata immensa e spettacolare, abbiamo anche la fortuna di incontrare un folto gruppo di scimmie nasiche composto da un maschio ed un harem di femmine intente a mangiare foglie di un enorme albero.

GIOVEDì 11 GIUGNO

Oggi si riparte, ci dispiace andarcene perché il posto è veramente molto bello, destinazione Santubong. Il ritorno in barca (80 myr) è piacevole, anche perché c’è il sole e il Bako è meraviglioso così. Arriviamo a Kuching in bus (14 myr) precisamente alla stazione centrale, da dove partono gli autobus per tutte le località del Sarawak. Il bus per Santubong (32 myr) partirà dopo due ore quindi decidiamo di andare a pranzo in un centro commerciale dove cambiamo anche un po’ di denaro.

Il viaggio in bus durerà un’ora, in compagnia di un simpatico autista. A Santubong pernottiamo al Permai Rainforest, in un lodge, immerso nella foresta tropicale a due passi dalla spiaggia (1240 myr per 4 notti con colazione), due camere molto grandi un bel bagno ampio e un disimpegno utile con ampie porte finestre che affacciano sulla jungla! All’interno del resort c’è un ristorante/bar con punto wi fi, con una splendida vista sulla baia, c’è anche una piscina tra le rocce, alimentata da un ruscello!

Un po’ di mare e spiaggia per aspettare lo splendido tramonto che ammiriamo dalla terrazza del ristorante, sorseggiando un buon aperitivo. Buona cena (109 myr) al ristorante del resort e passeggiata serale fino ad un centro commerciale, unico centro della zona con negozi e ristoranti e punto di ritrovo per giovani del posto.

VENERDì 12 GIUGNO

Nottata di piogge intense e temporali, dopo una buona colazione a buffet andiamo a visitare il Sarawak Cultural Village (255 myr). Il tempo rimane pessimo ma il posto merita e anche lo spettacolo di musiche e danze tradizionali organizzato all’ interno è molto bello! Pranzo all’interno del centro culturale (28 myr) e cena al centro commerciale presso il ristorante “Escobar” dove sono in mostra tanti ritratti del noto e ormai defunto, narcotrafficante colombiano…mah! Mangiamo discretamente e spendiamo troppo (200 myr).

SABATO 13 GIUGNO

Oggi c’è il sole e dopo colazione ci dividiamo, le figlie in spiaggia e noi a fare trekking nella foresta. Percorso non lungo ma interessante, abbastanza impegnativo, una grande sudata; ci arrampichiamo con corde, attraversiamo ponti tibetani e guadiamo torrenti! Pomeriggio relax in spiaggia, la sera cena (92 myr) al ristorante del resort, perché piove molto ma anche perché, probabilmente è il migliore della zona.

DOMENICA 14 GIUGNO

Giornata di sole mare e spiaggia, è domenica quindi il resort, la spiaggia e la piscina si riempiono di vacanzieri locali, vengono anche organizzati giochi, tornei e attività in spiaggia e in mare. Oggi ci dedichiamo anche all’organizzazione delle prossime due tappe: Sematan e Kuala Lumpur. Raggiungere Sematan non sarà semplice e neanche veloce, concordiamo con la Reception per un minibus per le 8 del giorno dopo che ci porterà alla stazione dei bus express di Kuching vicino all’aeroporto (120 myr). Piogge intense per tutta la notte!



    Commenti

    Lascia un commento

    Borneo: leggi gli altri diari di viaggio