MAGICA AUSTRALIA:da Sydney a Melbourne on the road

MAGICA AUSTRALIA: da Sydney a Melbourne on the road, outback australiano e Queensland del nord. Il viaggio in Australia era il mio sogno ed è stato il regalo dei miei genitori per la laurea..e così con tanta voglia di girare e un po’ di incoscienza io e la mia cara amica partiamo! 18/07 Volo L’avventura inizia all’aeroporto di Roma dove...
 
Viaggiatori: in coppia

MAGICA AUSTRALIA: da Sydney a Melbourne on the road, outback australiano e Queensland del nord.

Il viaggio in Australia era il mio sogno ed è stato il regalo dei miei genitori per la laurea..E così con tanta voglia di girare e un po’ di incoscienza io e la mia cara amica partiamo! 18/07 Volo L’avventura inizia all’aeroporto di Roma dove alle 13.45 prendiamo il volo Roma – Sydney via Kuala Lumpur con la Malaysia Airlines. 19/07 Sydney Dopo un lunghissimo viaggio finalmente arriviamo a Sydney alle 19.35 ora locale, prendiamo un taxi e andiamo al nostro hotel, il “Travelodge Sydney”: hotel comodissimo a pochi passi dal centro! Siamo veramente stanche ma non rinunciamo a fare una passeggiata nei dintorni 20/7 Sydney Inizia la vacanza (finalmente!!) usciamo di buon ora, è una bella giornata anche se non calda..Ci dirigiamo subito verso l’area del Circular Quay, la zona portuale della città e già lì iniziamo a scattare mille foto.. Andiamo verso l’Harbour Bridge che al tempo della costruzione venne chiamato il Polmone d’acciaio e saliamo in cima al South Pylon dove il panorama è davvero mozzafiato. Visitiamo the Rocks, uno dei quartieri più antichi di Sydney che oggi appunto fa parte della caratteristica passeggiata che va dall’ Harbour Bridge all’Opera House. Impazzisco letteralmente quando vedo la tanto sognata Opera House, (purtroppo è chiusa non si può entrare) che mi è sembrata una sorta di visione: c’è un bellissimo sole e le volte sembrano risplendere. Andiamo verso il Domain, un parco dove c’è chi fa il pic nic, gioco..Un luogo di ritrovo e poi verso il bellissimo Royal Botanic Gardens, dove è bello camminare (anche se siamo circondate da persone che fanno footing..Anche mamma che corrono spingendo passeggini..Il paese degli sportivi!). la cosa che mi colpisce di più in questo grande giardino sono i numerosissimi pipistrelli che dormono appesi agli alti rami sopra le nostre teste. Vediamo il conservatorio, il “sedile di Mrs Macquaries per poi andare verso il palazzo del Parlamento..Da lì ci dirigiamo verso Kings Cross, piena di negozi, e poi direzione Hyde Park, vediamo la cattedrale di St Mary e concludiamo la giornata girando nella zona senza una meta precisa.

21/7 Sydney Visti i tanti km fatti a piedi ieri, oggi decidiamo di prendere il Bondi explorer , un autobus blu che permette di salire e scendere alle varie fermate con tanto di audio guida che porta ai quartieri orientali e alle spiagge di Sydney. Durante il tragitto scendiamo e saliamo più volte ammirando panorami della costa e dell’oceano, tra cui a Rose Bay, al Gap Park, al Macquarie Lighthouse e infine facciamo tappa più lunga a Bondi Beach. Nonostante il freddo scopriamo che tantissimi surfisti stanno cavalcando le onde! La spiaggia è davvero invitante, mentre i palazzi sul lungomare sono un po’ decadenti, ma l’atmosfera è comunque davvero coinvolgente. Riprendiamo l’autobus e torniamo verso il nostro hotel…Quella di oggi è stata una bella “gita fuori porta” che ci ha regalato dei panorami eccezionali.

22/7 Sydney La giornata inizia a Darling Harbour dove c’è un’ampia zona pedonale e entriamo all’Harbourside Shopping Centre, dove troviamo negozi, ristoranti e fast-food. Da non perdere il Chinese Garden. Questa area è piccola, ma (tanto per provare) prendiamo il treno monorotaia che collega i due lati del ponte Pymont con il Centro Esibizioni e il Giardino Cinese. Saliamo poi sulla AMP Tower dove godiamo di una vista a 360° della città. Finiamo la nostra ultima giornata passeggiando e girando per la favolosa città: meravigliosa Sydney! Non facciamo tardi perché domani inizia l’avventura.

23/ 7 Camberra Oggi inizia la vera avventura visto che da qui in poi non abbiamo prenotato nessun hotel, ma in compenso abbiamo un carnet di voucher da utilizzare negli hotel convenzionati (della catena “flag choice”:con questa formula open noi abbiamo pagato all’agenzia in Italia le varie notti e ci hanno consegnato un libro con i dettagli e gli indirizzi dei tantissimi hotel convenzionati sparsi in tutta l’Australia. Formula comodissima perché abbiamo potuto così costruire giorno per giorno il nostro itinerario: se un posto ci piace ci fermiamo e cerchiamo l’hotel altrimenti si riparte). Ritiriamo la nostra auto alla Hertz al centro di Sydney, una Pulsar della Nissan (auto da me sconosciuta) e devo dire che ho preso subito confidenza con la guida a sinistra..Anche perché c’era così tanto traffico in uscita che bastava seguire il flusso di macchine. Con la cartina alla mano (senza navigatore) puntiamo verso Camberra dove arriviamo dopo 4 ore, tolta la breve sosta a Goulburn, capitale mondiale della lana! Un freddo gelido ci dà il benvenuto a Camberra: dopo aver parcheggiato andiamo subito verso il “triangolo del parlamento” che culmina con Capitol Hill dove alla sommità c’è il palazzo del Parlamento, un edificio maestoso, che visitiamo con un tour guidato: rimango colpita dal Foyer d’ingresso dove tantissimi pilastri vogliono richiamare idealmente un bosco di eucalipti, vediamo la Great hall, una delle sale principali e concludiamo con il cortile interno. Riprendiamo la macchina e andiamo verso la Telstra Tower, sulla sommità delle Black Mountain per ammirare il panorama dall’alto di Camberra. La città non mi ha entusiasmato molto (forse anche a causa del brutto tempo, più rigido rispetto Sydney), molto grigia e molto commerciale anche se una tappa è obbligatoria soprattutto per la visita del parlamento. Siamo stanche quindi facciamo un po’ di strada e decidiamo di fermarci a Queanbeyan, località di passaggio il cui unico motivi per fermarsi e per fare una sosta! 24/7 Costa del Nuovo Galles del sud Continua il nostro viaggio verso sud e decidiamo di percorrere la strada che corre lungo la costa..A proposito nel guidare attenzione ai canguri che al tramonto possono attraversare la strada (per questo purtroppo vediamo tanti canguri morti lungo le carreggiate delle strade) I panorami son bellissimi, facciamo molte soste (appena uno scorcio ci “ispira” ci fermiamo e facciamo la sosta per le foto!). Siamo quasi al confine con Victoria e la costa devo dire è molto suggestiva: un mix di spiagge bianche, villaggi di pescatori e macchia costiera! Facciamo sosta a Batemans Bay, successivamente a Central Tilba, un villaggio rurale storico ricco di architetture in legno, per continuare poi a scendere verso sud. Vediamo “tathra beach” (anche qst villaggio di pescatori con un bel porticciolo) e arriviamo poi a Merimbula. Siamo un po’ stanche (ancora accusiamo un po’ il fuso orario) il tempo non è bellissimo e così decidiamo di trovare in questo paese una sistemazione per la notte. Consultiamo la nostra guida degli hotel convenzionati e troviamo subito posto al “Comfort Inn Merimbula”. Ci riposiamo giusto un attimo e facciamo una visita di Merimbula, rinomato centro turistico della zona noto per le spiagge bianche (peccato non sia estate !!), la pesca e le ostriche ! Il villaggio è piccolo e così riprendiamo la macchina e andiamo a vedere Eden: nella Twofold Bay è un bel centro di pescatori di tonno e di artigiani del legno e anche qui spiagge bellissime. Non distante da qui c’è il parco nazionale del Ben Boyd. Esauste rientriamo a Merimbula e ci prepariamo per la giornata successiva 25/7 Costa del Gippsland – Victoria orientale Oggi è una bella giornata e siamo felici: tempo ideale per percorrere e apprezzare la meravigliosa costa del Gippsland: baie bellissime, spiagge e insenature deserte, tratti di costa rocciosa e stupendi laghi. Facciamo tantissime soste, il panorama merita: l’atmosfera è particolarissima ci fermiamo in posti dove siamo assolutamente solo io e la mia amica, al massimo si incontrano 1 o 2 pescatori: il silenzio regna sovrano, è bellissimo! In particolare ci fermiamo a Marlo, una località turistica nata sull’imboccatura di un grande fiume, passiamo per Orbost senza fermarci e arriviamo a Lakes Entrance. E’ così bello il paesaggio che decidiamo di fermarci qui per la notte e andiamo al “Comfort Inn&Suites Emmanuel” carino e confortevole (in tutti gli hotel si parcheggia sempre l’auto davanti alla porta della stanza). Il posto è magico, Lakes Entrance è praticamente l’unico punto di accesso al mare dai laghi di Gippsland ricchi di lagune, stagni, isole. Con la macchina arriviamo a Metung ricca di stagni di acqua calda e ci divertiamo a guardare le varie barche che stanno rientrando. Ormai è tardi e torniamo al nostro hotel 26/7 Victoria orientale Prosegue la nostra avventura e scendendo lungo la costa ci vediamo a Bairnsdale facendo un giro in macchina veloce per poi proseguire verso Philip Island per vedere i famosi pinguini, ma ahimè al nostro arrivo scopriamo con nostro rammarico che stanno dormendo e non si possono vedere!!! Ci dicono che Avremmo dovuto aspettare il pomeriggio, ma non possiamo perdere troppo tempo lì e così salutiamo i pinguini da lontano!! Andiamo verso Seal Rocks dove ci sono aspre scogliere e ci dirigiamo poi verso Cape Woolamai per ammirare le scogliere rosse e infine mangiamo qualcosa a Cowes . Prossima tappa nella Penisola di Mornington ricca di stagni rocciosi: ormai è tardi e decidiamo di dormire nella zona di Melbourne e precisamente a Cranbourne al “comfort inn mahogany park” molto carino, ideale per viaggiatori di passaggio.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Australia
    Diari di viaggio
    luna di miele tra australia e polinesia francese!

    Luna di Miele tra Australia e Polinesia Francese!

    Il 2019 è stato l’anno che ci ha visto convolare a nozze e come meta della nostra luna di miele abbiamo scelto un mondo lontano dove...

    Diari di viaggio
    e all'improvviso... australia

    E all’improvviso… Australia

    E all'improvviso… Australia, una meta che non mi aspettavo, nemmeno presa in considerazione, prezzi e lunghezza del volo… e la mia...

    Diari di viaggio
    overland italia australia: navigazione e arrivo!

    Overland Italia Australia: navigazione e arrivo!

    Buon anno! Sono arrivato in Australia, ci sono riuscito! Ecco l'ultimo aggiornamento del viaggio partendo da dove ci eravamo lasciati. Ero...

    Diari di viaggio
    cartoline dal down under

    Cartoline dal Down Under

    L’Australia è famosa nel mondo per le sue meraviglie naturali: barriera corallina, foreste pluviali lussureggianti, i deserti...

    Diari di viaggio
    australia 2019

    Australia 2019

    Ancora Australia, e per noi questa è la sesta volta… Si parte il 09 Agosto con Emirates, scalo a Dubai, cambio di aeromobile e poi altre...

    Diari di viaggio
    overland italia australia: sulle sponde del baikal

    Overland Italia Australia: sulle sponde del Baikal

    Proseguendo il mio diario, il giorno dopo l’arrivo burrascoso a Irkutsk, lo splendore del lago Baikal mi ha ampiamente ripagato delle...

    Diari di viaggio
    overland italia australia: verso vladivostock

    Overland Italia Australia: verso Vladivostock

    Passato il Km 2102 della Transiberiana, sono entrato geograficamente in Siberia. Nei due giorni di stop a Novosibirsk, oltre a visitare la...

    Diari di viaggio
    overland italia australia: l'arrivo a mosca!

    Overland Italia Australia: l’arrivo a Mosca!

    Ci sono riuscito, cinquantuno ore e sei treni dopo la partenza da Sesto Calende, ho raggiunto Mosca. Ho lasciato il mondo latino, quello...

    Diari di viaggio
    western australia: in trailfinder camper da perth a darwin via gibb river road

    Western Australia: in trailfinder camper da Perth a Darwin via Gibb River Road

    di Marina e Andrea Siamo una coppia di Milano a cui piace viaggiare alla scoperta, dove possibile, di Paesi o zone poco turistiche. A volte...

    Diari di viaggio
    viaggio nella ventosa australia

    Viaggio nella ventosa Australia

    Quest’anno mio marito aveva le idee ben chiare su dove andare in vacanza. Nonostante avessimo solo 16 giorni a fine agosto non c’è...