Madrid e dintorni, degno Patrimonio dell’Umanità

Da Madrid a Madrid, passando per Segovia, La Granja, Salamanca, Avila, Toledo
 
Partenza il: 14/09/2013
Ritorno il: 22/09/2013
Viaggiatori: 2
Spesa: 1000 €

SABATO 14/9/2013 – VOLO RYANAIR DA BERGAMO – DIREZIONE MADRID

È possibile visitare un originale tempio egiziano a Madrid? E’ possibile visitare tutti i musei gratis?

Certo, vi spiego come fare.

Sistemiamo l’auto nel parcheggio Low Cost (che ci costerà al ritiro 26,50 euro) poco distante dall’aeroporto, perfettamente indicato, dove troviamo il bus navetta che ci porterà all’aeroporto.

Voliamo su Madrid in perfetto orario (Ryanair 140,oo euro per due), atterriamo felicemente. Percorriamo un bel tratto di strada a piedi all’interno dell’aeroporto, prima di trovare l’accesso alla Metro, davanti al quale è sapientemente posizionato l’ufficio del Turismo. Entriamo per acquistare la card valida per spostarci a piacimento con la metro per cinque giorni al costo complessivo, per entrambi, di euro 53,60. Costa un pò, ma se serve…

Arriviamo all’Ibis Budget Madrid – per 4 notti euro 139,00 la camera – intorno a mezzogiorno e troviamo una cameretta nuova e pulita. Come prima cosa ci precipitiamo al supermercato nella vicinissima strada per acquistare il “pranzo”; vista l’inesperienza e fiduciosi del banconiere, acquistiamo dell’ottimo jamon iberico, tagliato a mano, ma solo alla consegna della vaschetta col prezioso contenuto ci accorgiamo che il prezzo esposto è da intendersi per ¼ di kg! Ci rapinano dunque .. 60 euro/kg, ma ci sfamiamo con grande soddisfazione, il prosciutto è veramente ottimo.

Ristorati velocemente, partiamo alla conquista della capitale percorrendo subito La Gran Via, costantemente con il naso all’insù. L’impatto è molto positivo, ci sono ovunque bei palazzi e grandi spazi; svetta il grattacielo della Telefonica, l’edificio Metropolis e noi puntiamo subito al Circulo de bellas Artes, interessante edificio del 1926 con una bellissima scalinata. Dall’alto si gode dalla terrazza con ristorante annesso, la visione panoramica di Madrid e la vista sulla Gran Via (3 euro per salire, a testa).

Proseguiamo in seguito per Calle Alcalà, arriviamo a Piazza Cibeles, con relativa Fontana, che nemmeno il traffico incessante ci impedisce di apprezzare.

Entriamo a Palazzo Cibeles (cupola in cristallo), sede del Comune di Madrid. E’ davvero insolito, architettonicamente ha l’aspetto di un castello a mezzaluna, ben organizzato al suo interno a favore degli utenti e pure dei visitatori. Dalla piazza possiamo apprezzare anche gli altri imponenti edifici, la sede del Banco de Espana, il palazzo de Linares, il palazzo de Buenavista.

Raggiungiamo anche la vasta e circolare Piazza de la Independencia, al cui centro troneggia la Puerta de Alcalà, neoclassica del 1778, uno degli emblemi di Madrid.

Il nostro primo tour per la città è in funzione del vero evento del giorno: l’ingresso gratuito al REINA SOFIA!

Alle 19.00 siamo già in attesa da una mezz’ora davanti al museo; attendiamo insieme ad altri di entrare gratuitamente e felicemente. La principale attrattiva sembra essere Guernica, ma ci sono altre opere esemplari che obbligano ad entrare!

Cena al Carrefour, dove acquistiamo due vaschette di insalata mista confezionata con annesso condimento, per colmare l’arsura arrecata dal prosciutto del pranzo.

Ore 21.00 crolliamo in camera. La vita notturna ancora non fa per noi.

DOMENICA 15/9/2013 – MADRID

N.B. : Domenica dalle 17 alle 19 è gratuito l’ingresso al Museo del PRADO!

Iniziamo il secondo tour per la città, tenendo d’occhio l’orologio per non perdere la meravigliosa occasione di entrare gratuitamente al bellissimo Museo.

Passeggiamo serenamente in una bellissima giornata di sole per il Parco del Retiro, insieme a quasi tutta Madrid che cerca sollievo, ristoro e momenti di relax in questo grandissimo parco perfettamente ordinato e pieno di fiori. Approfittiamo dei passanti per chiedere una foto davanti al laghetto, dove ci sono tantissime barchette per lo svago dei madrileni e sulle rive del quale si erge il grande monumento ad Alfonso XII.

Tra i vari edifici che sorgono nel parco, sostiamo al Palacio de Velasquez, all’interno del quale c’è per l’occasione l’esposizione di tal Cildo Meireles, che non supera di certo in interesse e bellezza il Parco e il Palazzo!

La città potrebbe essere visitata quasi a caso, perché ovunque si possono trovare luoghi, palazzi, chiese che invitano a fermarsi! Sicuramente i visitatori futuri vedranno ciò che noi abbiamo visto ma nel caso ci fossero dubbi, questi sono i nostri suggerimenti e tra le tante tappe qui esprimiamo ciò che ci ha colpito maggiormente.

Quando arriviamo in Piazza de Espana, ci sono tantissime persone fanno la foto davanti al monumento in pietra a Cervantes; c’è un bella fontana, che un burlone ha voluto riempire di schiuma e che comunque non impedisce di notare anche i bei palazzi attorno, tra cui Casa Gallardo edificio modernista del 1911.

Ci è piaciuto molto il Tempio egizio di DEBOD (in Spagna dal 1968) – ingresso gratuito – anche perchè posizionato in un rilassante angolo della città, lontano dal caos e da dove, al tramonto, di può guardare il panorama e il sole andare a riposare. Tutto all’improvviso è pervaso da una luce molto particolare che rende il luogo davvero suggestivo, nella sua semplicità.

Fantastico il Museo CERRALBO del tardo ‘800 del 17° Marchese di Cerralbo, stipatissimo delle sue ricche collezioni e raccolte d’arte e dell’arredamento originario. Sembra di fare un tuffo nel passato. La collezione della pinacoteca è talmente vasta che non sapendo più dove appendere i quadri, il Marchese ne ha inchiodati alcuni dietro le porte. Domenica gratis dalle ore 10 alle 15.

Arriviamo a Porta del Sol (km zero di Spagna!), vivacissima piazza fitta di gente; bella la Casa del Correo (la Posta) di stile neoclassico e carinissima l’Orsa! – simbolo di Madrid – che ruba il corbezzolo direttamente dalla pianta. La foto è d’obbligo, anche se sarà la stessa riportata sulla guida, bisogna cogliere davvero il momento giusto per non prendere tutte le altre teste oltre all’orsa!

Ecco LA PIAZZA per eccellenza: Piazza MAYOR, con statua al centro di Filippo III e casa della Panaderia (affrescata). Vi si accede da svariati punti ed ogni volta, visto che avremo in seguito modo di ripassare, ci appare sempre diversa e pur sempre bella. Uscendo da una delle tante viuzze che la circondano, ammiriamo, è il caso di dirlo, la Casa del Peine, antico albergo del 1610, restaurato e magnifico! Ed ancora in uso!

Guarda la gallery
avila-ybysw

Segovia Cattedrale

avila-whye3

Madrid Caixa Forum

avila-nxemb

Madrid Cattedrale

avila-reyaw

Avila di notte

avila-b9t1z

La Granja

avila-a4g3b

Avila

avila-48ujr

Salamanca Palazzo Monterrey

avila-ng7xk

Madrid Torri oblique

avila-dqca2

Museo Cerralbo Madrid

avila-42t4w

Madrid Plaza de la Villa

avila-bfn6w

Madrid Tempio di Debod

avila-kur6e

Salamanca Casa delle conchiglie



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su el avila
    Diari di viaggio
    natale a madrid

    Natale a Madrid

    Le feste natalizie a Madrid: cosa fare Periodo 23-27 dicembre 2019 Circa dieci giorni prima della partenza abbiamo trovato...

    Diari di viaggio
    spagna: i parte camino del norte + palencia, salamanca, segovia

    Spagna: I parte Camino del Norte + Palencia, Salamanca, Segovia

    Convento di S. Esteban, poi Casa de las Conchas (che ci riporta al Camino) e tanti altri siti, piazze incredibili, scorci scenografici...

    Diari di viaggio
    in giro per la castiglia tra la mancha e leon

    In giro per la Castiglia tra La Mancha e Leon

    Con una sola settimana libera a giugno subito dopo la chiusura delle scuole delle bambine, l’interrogativo è “Dove si va?” la scelta...

    Diari di viaggio
    madrid e dintorni con tour finale nel nord della spagna

    Madrid e dintorni con tour finale nel nord della Spagna

    Informazioni generali Anche quest’anno abbiamo deciso di fare l’esperienza di uno scambio di casa per le vacanze estive. Siamo stati...

    Diari di viaggio
    castiglia, on the road rapido

    Castiglia, on the road rapido

    Questa spedizione è stata organizzata a metà tra la trasferta di lavoro ed il "solito" mio on the road: con la scusa di accompagnare la...

    Diari di viaggio
    por la carretera: viaggio inusuale nella caliente spagna

    Por la carretera: viaggio inusuale nella caliente Spagna

    Dopo diverso tempo torniamo a fare un viaggio itinerante in Spagna. Premetto che la Spagna la conosciamo molto bene pertanto l’itinerario...

    Diari di viaggio
    madrid e dintorni, degno patrimonio dell'umanità

    Madrid e dintorni, degno Patrimonio dell’Umanità

    SABATO 14/9/2013 – VOLO RYANAIR DA BERGAMO - DIREZIONE MADRIDÈ possibile visitare un originale tempio egiziano a Madrid? E’...

    Diari di viaggio
    madrid e dintorni 2

    Madrid e dintorni 2

    24 aprile/1 maggio 2013 24 aprile mercoledì Siamo un gruppetto di amici e abbiamo organizzato, soprattutto con l’aiuto del nostro...

    Diari di viaggio
    girotondo tra castiglia e leon

    Girotondo tra Castiglia e Leon

    Le rotte low cost sono così...sono volubili... finchè ci sono bisogna sfruttarle il più possibile perchè dopo un anno o due facilmente...

    Diari di viaggio
    alla scoperta della castiglia

    Alla scoperta della Castiglia

    L’auto viaggia costante nella notte lasciandosi alle spalle Madrid per andare incontro a cittadine e territori attorno alla capitale...

    Video Itinerari