LOS ROQUES al di fuori della realtà

LOS ROQUES SEMPLICITA’ E LIBERTA’ AL DI FUORI DELLA REALTA’ Da qualche tempo programmavamo un viaggio rilassante al mare ma fuori dalle solite rotte e abbiamo scelto Los Roques. Grazie a Buzzi, moderatore del forum sull’arcipelago, seguendo i suoi consigli e quelli dei vari diari abbiamo organizzato il viaggio contattando alcune posade e...
 
Partenza il: 15/02/2009
Ritorno il: 26/02/2009
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 1000 €

LOS ROQUES SEMPLICITA’ E LIBERTA’ AL DI FUORI DELLA REALTA’ Da qualche tempo programmavamo un viaggio rilassante al mare ma fuori dalle solite rotte e abbiamo scelto Los Roques.

Grazie a Buzzi, moderatore del forum sull’arcipelago, seguendo i suoi consigli e quelli dei vari diari abbiamo organizzato il viaggio contattando alcune posade e nel frattempo il volo con Air France che forse ci avrebbe fatto prendere il volo per Roque visto che doveva arrivare alle 14,45.

La scelta della posada e stata per la Lagunita (www.Posadalagunita.Com) veloce nella risposta chiara a sufficienza e nel complesso economico considerando che comprede colazione continentale, gita alle isole vicine, scontando Bl20 dalle altre isole, pranzo alle isole, merenda, cena.

Andrea il proprietario ci ha prenotato anche i voli con Chapy Air a\r con partenza alle ore 16,00 ultimo volo disponibile, purtroppo a causa ritardo del nostro volo e la lunga procedura di controllo passaporti non ci ha consentito di prendere il volo.

Fortunatamente avevamo scelto l’assistenza in aeroporto e grazie a Hector, uomo fidato della Lagunita, abbiamo spostato il volo per la mattina successiva e ci ha portato nell’albergo POSADA TURISTICA ACADEMICA (bl 230 a camera) e ci ha fatto cambiare in sicurezza; consiglio di prendere il volo il giorno successivo tanto si prende il primo volo della mattina.

Lunedì 16 Feb.

La mattina seguente ci ha riportati all’aeroporto e ci ha assistito fino alla nostra partenza delle ore 9,00, il bagaglio deve essere morbido e non deve superare i 10Kg compresi quelli a mano altrimenti si pagano Bl4 per Kg eccedente.

Prima di passare il controllo occorre pagare una tassa di Bl23 cad.

Arriviamo a Gran Roque che piove, paghiamo la tassa d’ingresso al parco di Bl28 cad e consegniamo i nostri bagagli a JeanCarlos factotum della posada che ci accompagna.

Arrivati in posada, ci riceve Enrico con la colazione pronta mostrandoci la nostra camera e facendoci sentire subito come a casa nostra.

La camera assegnata la N°8 è appena stata terminata, il bagno è al piano terra mentre la camera si trova sul soppalco molto carina.

Ci chiediamo subito come mai il tempo non migliora poiché le leggende narrano che a Los Roques non piove mai !!! Enrico ci consiglia di andare a Madrinsqui (Bl20 compresa) dove si trovano alcune abitazioni con porticato utili in caso di pioggia.

Partiamo con il Gordo, barca della posada, e apprezziamo subito le sfumature del mare e arriviamo subito all’isola.

La sabbia corallina e la vegetazione bassa sono una caratteristica comune di quest’arcipelago.

Facciamo subito amicizia con gli altri abitanti della posada che stanno mangiando il loro pasto contenuto nella cava (la cava e un frigo riempito con ghiaccio, bevande varie e il pranzo).

Passeggiamo sulla spiaggia ma purtroppo il tempo non migliora, decidiamo di rientrare usufruendo della merenda pomeridiana e scambiando le prime impressioni con i nostri compagni.

Dopo l’aperitivo in terrazza verso le 20,30 cena tutti insieme con dessert finale.

Martedì 17 Feb.

Il tempo non promette bene anche oggi ma verso le 10 c’è qualche possibilità di miglioramento e così andiamo a Francisqui (Bl20 compresa), l’isola ha un ristorante sulla spiaggia, dove si può magiare anche l’aragosta.

Il mare è fantastico con i suoi colori e varia anche di profondità formando una grande piscina di fronte al ristorante.

Al lato opposto rispetto al nostro accampamento si trova una piccola barriera, dove è possibile fare snorkeling.

Pranziamo sotto l’ombrellone e passiamo la giornata tra bagni e relax al sole.

Rientriamo verso le 17,00 e poiché la giornata è migliorata, decidiamo di andare a prendere l’aperitivo al BORA LA MAR dove si può ammirare il tramonto sulla spiaggia gustando un ottimo mojito (Bl25).

La serata dopo la cena la passiamo in posada spettegolando con Enrico sulle novità dell’isola.

Mercoledì 18 Feb Il cielo è nuovamente coperto decidiamo di andare a Noronqui (Bl60) a circa 20 min, il mare è mosso e in barca si balla un po’.

L’isola presenta una sola spiaggia corallina con ampia baia con acqua bassa con colori spettacolari, dove abbiamo avvistato la tartaruga marina e vari pesci.

L’isolotto è ventilato, al di fuori della baia la spiaggia è formata da rocce e coralli morti.

Giovedi 19 Feb La notte diluvio ma la mattina il cielo è limpido, decidiamo di fare il tour di Sebastopol circa 40 min (Bl120).

Il tragitto in barca ci consente di ammirare le varie sfumature del mare, vari affioramenti a volte con vegetazione altre solo sabbiose.

Ci fermiamo a Boca de Cote per fare alcune foto al limite della barriera corallina con il mare aperto.

Ripartiamo e sostiamo dopo pochi minuti vicini a un relitto di nave incagliato negli scogli, il fondale presenta vari tipi di coralli e pesci, dove avvistiamo anche uno squalo nutrice.

Richiamati dal capitano ripartiamo per cayo Sardina, un minuscolo isolotto corallino che in pratica occupiamo con i nostri ombrelloni e sdrai.

Il mare mostra tutto il suo splendore acqua bassissima, leggera brezza .. È il paradiso.

Dopo il pranzo camminando nell’acqua ammiriamo parecchie stelle marine .

Rientrati in posada ammagliati da questo tour, ci ricordiamo che oggi è carnevale ma purtroppo non ci sono feste.

Venerdì 26 Feb.

Tempo incerto saliamo al faro circa 10 min con tranquillità lungo un sentiero ben segnalato alla fine del paese. Facciamo alcune fotografie panoramiche da questo splendido punto panoramico.

Rientrati decidiamo di andare a Crasqui (Bl60) circa 20 min.

L’isola ha una lunghissima spiaggia bianca con un mare che mostra tutte le sue tonalità.

Sulla spiaggia si trovano due ristoranti di pesce tra cui la famosa Juanita.

Passeggiamo più volte lungo questa stupenda spiaggia e attraversiamo anche il sentiero segnalato da conchiglie che porta a una piccola laguna dove si può fare snorkeling che consente di vedere vari pesci, tra cui un gruppo di barracuda, e coralli.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Venezuela
    Diari di viaggio
    da città del messico a fortaleza

    Da Città del Messico a Fortaleza

    Guardando per l'ennesima volta le foto dell'album di un viaggio che ho fatto molti anni fa mi è venuta voglia di raccontarvi questa...

    Diari di viaggio
    venezuela: natura e cultura

    Venezuela: natura e cultura

    Io e mia moglie Lori amiamo molto il Sud America. Prediligiamo gli aspetti naturalistici, archeologici, culturali, etnografici... ed...

    Diari di viaggio
    perù nel cuore

    Perù nel cuore

    donne che sono state strappate ad una condizione di schiavitù come collaboratrici domestiche e aiutano a gestire questo albergo. Il posto...

    Diari di viaggio
    los roques d’amare

    Los Roques d’amare

    Baciati da un sole caldissimo e sopportabilissimo grazie alla perenne brezza, bagnati da un mare incantevole in un arcipelago...

    Diari di viaggio
    venezuela, conocerla es tu destino

    Venezuela, conocerla es tu destino

    Partenza da Malpensa giovedì 8 agosto 2013, non senza ansie e preoccupazioni per l’allerta sicurezza. Più o meno tutti, informati e...

    Diari di viaggio
    magico venezuela

    Magico Venezuela

    Viaggio di grande fascino ed intense emozioni dedicato a una natura per molti aspetti ancora incontaminata. Il viaggio da me impostato (8...

    Diari di viaggio
    los roques, l'isola dei mille colori e dei cani felici

    Los Roques, l’isola dei mille colori e dei cani felici

    Abitiamo nella pianura padana e ad ottobre, anche se la campagna è più bella che ma, la voglia di mare e di sole si fa già sentire ed...

    Diari di viaggio
    viaggio in venezuela autogestito

    Viaggio in Venezuela autogestito

    Il nostro viaggio in VenezuelaViaggio di 4 settimane dal 29/10/2012 al 25/11/2012 effettuato da me e mia moglie Katy con zaino in...

    Diari di viaggio
    venezuela, un viaggio in paradiso

    Venezuela, un viaggio in Paradiso

    Finalmente si parte! L’appuntamento al Guglielmo Marconi di Bologna. Giorgio e Fiorenza (i nostri compagni di viaggio) ci vengono a...

    Diari di viaggio
    venezuela da sogno

    Venezuela da sogno

    1° GIORNO Finalmente dopo mesi di preparazione per questo viaggio da tempo tanto atteso tutti pronti e si parte! Sveglia alle 5 a.m. e...