Lor roques

Dovevamo andare in India ma poi abbiamo deciso di passare una settimana al caldo dei tropici e la scelta fatta in pochi giorni è caduta su Los Roques (Venezuela) ed in particolare sulla Posada Lagunita, ma ecco i particolari del nostro viaggio che vogliamo mettere nel Web per chi, come noi, prima di decidere una meta turistica passa ore ed ore a...
 
Partenza il: 31/01/2004
Ritorno il: 09/02/2004
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 1000 €

Dovevamo andare in India ma poi abbiamo deciso di passare una settimana al caldo dei tropici e la scelta fatta in pochi giorni è caduta su Los Roques (Venezuela) ed in particolare sulla Posada Lagunita, ma ecco i particolari del nostro viaggio che vogliamo mettere nel Web per chi, come noi, prima di decidere una meta turistica passa ore ed ore a ricercare informazioni su internet: Volo: con la Tap Air Via Lisbona, costo 605 euro, buon servizio a bordo, sia in andata sia al ritorno scalo a Madeira Soggiorno: abbiamo trascorso sette notti sull’isola e una notte a Caracas dove siamo arrivati in serata. La notte nella capitale è quasi sempre inevitabile perché quando si arriva dall’Europa non ci sono più voli in coincidenza per l’isola, ed occorre attendere il mattino dopo. Tutto questo non è stato però un problema considerato che il servizio di trasferimento organizzato dalla posada è stato perfetto: incaricato che ci ha aspettato all’aeroporto e che ci ha accompagnato all’hotel alla sera; il mattino dopo analogo trasferimento dall’hotel all’aeroporto per il volo a Los Roques.

Abbiamo soggiornato alla Posada Lagunita che abbiamo trovato su Internet dove è presente con un apposito sito (www.Posadalagunita.Com) e via e.Mail abbiamo prenotato il soggiorno, i trasferimenti da/a aeroporto e la notte in transito a Caracas. La posada è gestita da una coppia di italiani Andrea e Claudia coadiuvati da Enrico che sanno garantire agli ospiti una giusta accoglienza: non troppo invadenti ma sempre presenti in caso si necessità.

Ci sono sette stanze che durante il nostro soggiorno erano complete. Bella la terrazza dove prima di cena viene servito l’aperitivo mentre la cena, sempre ottimamente cucinata (pasta e pesce in tutti i modi) veniva servita nel salone principale: si mangia tutti insieme in un clima di amicizia e tranquillità. Le uniche strutture turistiche sull’isola sono le posade, pensioncine con un numero limitato di stanze, molte delle quali gestite da italiani e facilmente contattabili via internet.

Escursioni: l’isola dove ci sono tutte la posade si chiama Gran Roque e non ha spiagge per la balneazione. Dal porto partono giornalmente delle escursioni verso le altre isole, alcune delle quale molto vicine, dove poter passare l’intera giornata sulla spiaggia. Seguendo i consigli di Andrea che ci ha organizzato i vari giri noi abbiamo visitato le seguenti isole: MADRISQUI , FRANZISQUI, KRASQUI (2 volte) , CAYO MUERTE, ESPENQUI, CAYO DE AGUA Le isole sono di varia grandezza: alcune sono abitate da pescatori, in altre c’è un ristorante, altre ancora sono completamente disabitate e alcune sono solo strisce di sabbia in mezzo all’oceano. In tutte comunque il mare è bellissimo, trasparente; la spiaggia è di sabbia bianca e fine . Durante il nostro soggiorno abbiamo trovato quasi sempre il sole , interrotto verso sera da qualche breve scroscio di pioggia e sempre il vento a volte anche fastidioso.

Madrisqui e Franzisqui sono le isole più vicine a Gran Roque, Krasqui quella che noi abbiamo preferito, Cayo Muerte la più piccola in cinque minuti se ne percorre il perimetro è solo sabbia senza un arbusto; Cayo de Agua forse la più bella ma anche la più lontana a oltre un ‘ora di motoscafo veloce dal porto.

Giudizio finale : vacanza da consigliare a chi ama il mare, il sole, l’abbronzatura (portarsi adeguata protezione), i ritmi lenti, la natura e la tranquillità’ e può considerarsi una meta ideale per chi vuole concedersi un periodo di evasione dal freddo e dallo stress dei nostri ritmi quotidiani. Ricordarsi che il posto è ancora un po’ spartano (in quasi tutte le posade ad esempio manca l’acqua calda) e quindi sconsigliato a chi vuole i villaggi turistici , i locali notturni, la vita mondana e le sistemazioni di lusso.

PAOLO E PAOLA [email protected]



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Venezuela
    Diari di viaggio
    da città del messico a fortaleza

    Da Città del Messico a Fortaleza

    Guardando per l'ennesima volta le foto dell'album di un viaggio che ho fatto molti anni fa mi è venuta voglia di raccontarvi questa...

    Diari di viaggio
    venezuela: natura e cultura

    Venezuela: natura e cultura

    Io e mia moglie Lori amiamo molto il Sud America. Prediligiamo gli aspetti naturalistici, archeologici, culturali, etnografici... ed...

    Diari di viaggio
    perù nel cuore

    Perù nel cuore

    donne che sono state strappate ad una condizione di schiavitù come collaboratrici domestiche e aiutano a gestire questo albergo. Il posto...

    Diari di viaggio
    los roques d’amare

    Los Roques d’amare

    Baciati da un sole caldissimo e sopportabilissimo grazie alla perenne brezza, bagnati da un mare incantevole in un arcipelago...

    Diari di viaggio
    venezuela, conocerla es tu destino

    Venezuela, conocerla es tu destino

    Partenza da Malpensa giovedì 8 agosto 2013, non senza ansie e preoccupazioni per l’allerta sicurezza. Più o meno tutti, informati e...

    Diari di viaggio
    magico venezuela

    Magico Venezuela

    Viaggio di grande fascino ed intense emozioni dedicato a una natura per molti aspetti ancora incontaminata. Il viaggio da me impostato (8...

    Diari di viaggio
    los roques, l'isola dei mille colori e dei cani felici

    Los Roques, l’isola dei mille colori e dei cani felici

    Abitiamo nella pianura padana e ad ottobre, anche se la campagna è più bella che ma, la voglia di mare e di sole si fa già sentire ed...

    Diari di viaggio
    viaggio in venezuela autogestito

    Viaggio in Venezuela autogestito

    Il nostro viaggio in VenezuelaViaggio di 4 settimane dal 29/10/2012 al 25/11/2012 effettuato da me e mia moglie Katy con zaino in...

    Diari di viaggio
    venezuela, un viaggio in paradiso

    Venezuela, un viaggio in Paradiso

    Finalmente si parte! L’appuntamento al Guglielmo Marconi di Bologna. Giorgio e Fiorenza (i nostri compagni di viaggio) ci vengono a...

    Diari di viaggio
    venezuela da sogno

    Venezuela da sogno

    1° GIORNO Finalmente dopo mesi di preparazione per questo viaggio da tempo tanto atteso tutti pronti e si parte! Sveglia alle 5 a.m. e...