Lampedusa, l’estremo sud Italia

Una settimana in scooter e barca esplorando tutta l'isola
 
Partenza il: 10/08/2013
Ritorno il: 17/08/2013
Viaggiatori: 4
Spesa: 1000 €

Dopo la bellissima esperienza in Sardegna, noi quattro, Federica, Mariano, Wendy e Manuel decidiamo di organizzare anche quest’anno le vacanze assieme. L’Italia, il suo mare e il suo cibo non deludono mai, allora optiamo per il sud estremo: Lampedusa!

SABATO 10 agosto 2013

Ci affidiamo all’agenzia Pavin viaggi di Villa del Conte (pd) in quanto molto piu’ conveniente per volo+transfer+appartamento. Atterriamo con Meridiana fly alle 14.30 e subito ci accompagnano all’appartamento Angolo rosa, della proprietaria molto gentile Rosy, a due passi da via Roma, la via principale di Lampedusa. Noleggiamo anche subito lo scooter 125cc per 220 € a settimana ( purtroppo è la settimana di ferragosto). Non perdiamo altro tempo…il mare ci aspetta… Prima spiaggia è CALA CROCE, subito ci accorgiamo dei colori che ci accompagneranno in questi giorni…tutte le sfumature di blu possibili si aprono davanti ai nostri occhi! La spiaggia essendo sabbiosa è molto frequentata ma questo non turba la sua bellezza. Ceniamo da GLENADIN, in via ROMA un pub-ristorante consigliatoci all’arrivo : buonissima la tartare di tonno e gamberi !!!

DOMENICA 11 agosto

Sveglia alle 8 e mezza, rifornimento di frutta fresca in centro e ci dirigiamo verso est, essendoci il maestrale, questa parte è più riparata. Dall’alto della scogliera notiamo subito MARE MORTO e CALA CALANDRA bellissime insenature di colore blu e verde smeraldo…ottimo per lo snorkeling! Esploriamo tutto il fondale esplorabile raggiungendo anche le varie grotte. Poi in scooter giriamo la zona e infine raggiungiamo CALA CRETA collocata sotto il villaggio Borgo Grecale, cala di scogli molto carina. Alla sera brindiamo alla vacanza con un buon mojito al 13.5 locale per aperitivi in via Roma in cui dalle 19.30 alle 21.30 con 10 € di una consumazione ed eventualmente 5€ le successive si ha un buffet illimitato di primi, pizze, pesce ecc.

LUNEDÌ 12 agosto

Ci svegliamo con calma, ormai il maestrale ci sta abbandonando e raggiungiamo CALA GALERA .Per arrivare si deve camminare un po’, la spiaggia è carina ma le nuvole non ci lasciano apprezzare a pieno i colori. CALA MADONNA più stretta con un po’ di sabbia, quindi molto frequentata, ma bella! Verso le 19 partiamo per un’esperienza che penso non ci dimenticheremo mai per la bellezza, la pace e il romanticismo… Attraversiamo l’isola in lungo e arriviamo ad ALBERO SOLE l’estremità ovest…camminiamo ammirando le altissime scogliere in cui si infrangono le onde fino al punto più bello di fronte a un faraglione in cui ammirare il sole che pian piano svanisce sotto il mare… Il tramonto più bello della mia vita sospesa tra terra, mare e cielo. Ceniamo all’ANGOLO DEL PESCE al porto nuovo. Mangiato molto bene a prezzi contenuti anche se non hanno menù ed è un po’ troppo affollato. Consiglio di prenotare e andare sul presto altrimenti finiscono la maggior parte dei piatti e poi bisogna accontentarsi di quello che rimane.

MARTEDÌ 13 agosto

Tramite Rosy la proprietaria dell’appartamento abbiamo prenotato il giro dell’isola in barca DAKA con suo papà Pasquale divertentissimo lampedusano. Il costo è 40€ a testa dalle 10.15 alle 17.30 ( in realtà è durato fino alle 19) con pranzo a bordo. Ci svegliamo presto, facciamo colazione al BAR DELL’AMICIZIA in via V.Emanuele una perpendicolare di via Roma. Purtroppo è sempre molto affollato ma ne vale la pena per le brioches di ogni tipo, i dolci, i gelati e le granite! Arriviamo al porto alle 9.30 per prenderci il posto migliore in barca 😉 Raggiungiamo tutte le insenature più belle tra cui la meravigliosa TABACCARA, entriamo nelle grotte dove ci facciamo catturare da colori bellissimi: le rocce marroni e grigie a striature beige e a pelo dell’acqua risultano addirittura viola, il mare smeraldo. Ci immergiamo in fondali azzurri circondati da tantissimi pesci e ci sembra di essere in un paradiso! Il pranzo è ottimo! Antipasti di pesce crudo freschissimo e linguine al pesce!! Vino, zibibbo e dolci tipici alla pasta di mandorle! Per la cena PAsquale ci consiglia il ristorante DELFINO AZZURRO del suo amico Mariano al porto vecchio. Prima ci prendiamo un aperitivo al locale di fianco……. Sconsigliato!!!! Prezzi altissimi!! Il ristorante non è dei più economici ma comunque molto meglio che dalle nostre parti in cui avremmo speso anche il doppio. Mangiamo molto bene, consiglio l’ antipasto di crudo e le grigliate! Dolcetti offerti alla ricotta e il limoncello 🙂

MERCOLEDÌ 14 agosto

Sveglia presto, direzione… la spiaggia nominata più bella del mondo…L’ISOLA DEI CONIGLI. I cancelli per accedervi aprono alle 8.30 perché è riserva naturale in cui le tartarughe caretta caretta depongono le uova, quindi deve restare tranquilla e indisturbata almeno per alcune ore. Arrivando tra i primi abbiamo potuto fare delle bellissime foto con la spiaggia ancora deserta! Poco dopo infatti arriva la mandria di persone che con asciugamani, tende e ombrelloni rovina la naturalezza del paesaggio. Per fortuna ci sono i volontari di Legambiente che controllano sempre che nessuno rovini o sporchi l’ambiente. Nonostante questo l’acqua è meravigliosa, non si può spiegare e nemmeno le foto rendono l’idea…bisogna viverla! Il sentiero del ritorno è, oserei dire il più faticoso…tutto in salita e al sole. Al pomeriggio pensiamo di andare a Cala Pulcino ma dei ragazzi ci scoraggiano per la difficoltà nel raggiungerla dicendo che non ne vale la pena, allora stanchi per la risalita di poco prima rinunciamo e andiamo a CALA MALUK più a est in cui ci riposiamo al sole. Alla sera ci facciamo tentare dal pesce fresco in pescheria e ci cuciniamo una buona pasta ai gamberoni e scampetti!

GIOVEDÌ 15 agosto

Dopo aver letto le recensioni su CALA PULCINO decidiamo di raggiungerla, nonostante ciò che ci avevano detto il giorno prima. Prendiamo degli arancini buonissimi alla GASTRONOMIA MANCINO e ci avviamo. Mai fatta scelta migliore !!! Il percorso è bellissimo, attraverso un canale di scolo, tra la pineta della riserva naturale, raggiungere Cala Pulcino vale la pena anche per questo percorso! Dura circa 20 minuti ma buona parte è all’ombra e poi si apre un paesaggio spettacolare! All’inizio sassi, poi sabbia bianchissima che rendono il mare di mille colori! C’è anche una grotta che ovviamente esploriamo con lo snorkeling…non sarei più andata via da lì… Decidiamo di salire a piedi la scogliera e di raggiungere dall’alto L’isola dei conigli. Scorci stupendi e vista meravigliosa! A metà pomeriggio cerchiamo CALA GRECA. In confronto alle precedenti spiagge questa non sembra spettacolare, in realtà è molto carina per lo snorkeling! Aperitivo/cena al 13.5 e gelato al bar dell’Amicizia 🙂 BELLISSIMO FERRAGOSTO!



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Cala Pulcino
    Diari di viaggio
    lampedusa, paradiso per le coppie

    Lampedusa, paradiso per le coppie

    I 25 anni di matrimonio ci hanno fruttato un bel regalo dai miei genitori e mio fratello: una vacanza tutto mare a Lampedusa. Conosciamo...

    Diari di viaggio
    tesori d’italia: agrigento e lampedusa

    Tesori d’Italia: Agrigento e Lampedusa

    buttiamo puntualmente in mare. Finita la cena, ovviamente a base di pesce locale, un po’ ubriachi e stanchi siamo letteralmente svenuti a...

    Diari di viaggio
    lampedusa, l'estremo sud italia

    Lampedusa, l’estremo sud Italia

    Dopo la bellissima esperienza in Sardegna, noi quattro, Federica, Mariano, Wendy e Manuel decidiamo di organizzare anche quest'anno le...