La nostra grossa, grassa, vacanza greca

Peloponneso 2006: Mercoledì 26 Luglio: Interrotto il conto alla rovescia a poco più di ventiquattrore dalla partenza, prevista inizialmente per il 22 di luglio, siamo riusciti a spostare la prenotazione del traghetto per oggi … La causa? Un improvviso attacco influenzale, decisamente fuori stagione, che ha colpito il piccolo, così dopo una...
 
Partenza il: 26/07/2006
Ritorno il: 12/08/2006
Viaggiatori: fino a 6
Spesa: 2000 €

Peloponneso 2006: Mercoledì 26 Luglio: Interrotto il conto alla rovescia a poco più di ventiquattrore dalla partenza, prevista inizialmente per il 22 di luglio, siamo riusciti a spostare la prenotazione del traghetto per oggi … La causa? Un improvviso attacco influenzale, decisamente fuori stagione, che ha colpito il piccolo, così dopo una settimana da incubo, trascorsa fra ambulatori medici e farmacie, per fortuna tutto è passato e adesso siamo pronti e ancor più desiderosi di goderci la nostra sacrosanta vacanza estiva.

Nella mattinata, con calma e con Federico di nuovo in forma e raggiante per l’imminente partenza, terminiamo di sistemare i bagagli … All’apparenza sono tanti e mi danno qualche pensiero, ma riesco a caricarli tutti nel portabagagli posteriore dell’auto e alle 11:30 siamo tutti a bordo, in procinto di affrontare questa nuova avventura.

Trascorsi dieci minuti dalla partenza imbocchiamo l’autostrada a Forlì diretti a sud: il traffico è intenso, nonostante sia un giorno feriale, ma tutto fila via liscio e dopo circa un’ora di viaggio siamo a Pesaro. Proseguiamo e poco più tardi, alle 12:45, ci fermiamo per uno spuntino in un Autogrill, nei pressi di Fano.

Giusto il tempo di consumare la nostra pasta fredda e alcuni minuti dopo le 13:00 siamo di nuovo in strada, per uscire, mezzora più tardi, in direzione di Ancona … Del capoluogo marchigiano raggiungiamo il porto, dal quale c’imbarcheremo per la Grecia e per Patrasso: l’obbiettivo, infatti, è visitare il Peloponneso, la più meridionale delle regioni continentali elleniche, che mancava al carnet delle nostre esperienze di viaggio e che, da lungo tempo, era nell’elenco delle possibili mete. Ci ha sempre incuriosito quel lembo di terra proteso come una mano aperta verso il centro del Mediterraneo ed ora eccoci qua, pronti ad esplorarlo e a coglierne gli aspetti storici e naturalistici che, potenzialmente, sembra poterci offrire.

L’enorme nave, “Olympic Champion”, della compagnia greca Anek che ci trasborderà, attraversando il Mare Adriatico prima e lo Ionio poi, è già all’ancora nel porto di Ancona e quando giungiamo al suo cospetto ci fanno parcheggiare in un attiguo piazzale nel quale il sole batte implacabile: il caldo, in questa giornata di fine luglio, è infernale ed il termometro segna più trentasei! Con Federico mi reco al check-in e poi torniamo da Sabrina che, eroica, era rimasta in auto ad aspettarci … L’attesa per l’imbarco per fortuna è breve e intorno alle 15:00 saliamo già sull’imbarcazione dove, parcheggiato il mezzo nei ponti inferiori, ci assegnano per la notte la nostra ordinaria tripla interna.

Tornati all’aria aperta ci sistemiamo a prua sui bordi della piscina ed in compagnia del piccolo mi concedo un refrigerante bagno, poi, quasi puntuale, poco dopo le 16:00, il grande traghetto molla gli ormeggi e stacca da riva … Appena preso il largo, con un accento straniero, mi sento chiamato al microfono e desiderato alla réception … Con sollecitudine mi reco verso il luogo, mentre penso di sapere quale possa essere il motivo … Infatti trovo ad aspettarmi Dimitri, un personaggio greco, abitante di Sparta, conosciuto tempo fa per lavoro che, ho saputo di recente, si trova a rientrare in patria sulla nostra stessa nave … Essendo venuto a conoscenza del viaggio che intraprenderemo dalle sue parti ora si sta prodigando, in tutti i modi, per rendersi ospitale e tanto per cominciare ha deciso di farci cambiare la nostra anonima cabina interna con una esterna, vista mare … Continuo a dirgli, come nei giorni scorsi, che non deve preoccuparsi, ma lui gentilissimo insiste e dice che dobbiamo andare a casa sua e che ci organizzerà l’intera vacanza … Chi vivrà vedrà! … Intanto, col suo socio Petro se ne va a dormire nella suite e noi torniamo di fianco alla piscina a goderci il pomeriggio, con Federico, per tutto il tempo, costantemente a bagno.

Più tardi anche Sabrina si ritira in cabina per un pisolino, mentre insieme al piccolo resto sul ponte fino alle 19:30, con il sole che rapidamente scende verso la linea dell’orizzonte.

Per cena, tanto per entrare in clima, mangiamo “giros-pita”, quindi incontriamo Dimitri e dopo una lunga chiacchierata circa i nostri programmi, ormai stanchi, ce ne andiamo a dormire, così spostiamo anche le lancette dell’orologio sul fuso greco (più avanti di un’ora), ed in breve è … … Giovedì 27 Luglio: Si è dormito benissimo nell’aria condizionata della cabina … abbiamo fatto scalo a Igoumenitsa, nel nord della Grecia, e praticamente non ce ne siamo accorti: apro gli occhi che sono già passate le 10:00 e usciamo dal nostro nido quasi un’ora più tardi.

La nave scivola via sulle acque di un Mar Ionio completamente piatto, mentre s’intravedono le coste elleniche ad oriente: riconosciamo infatti l’isola di Leucade, anche se la densa foschia mediterranea ne confonde il severo profilo … Poco più tardi, sul lato opposto della rotta, appare anche Itaca, leggendaria isola di Ulisse e preludio al golfo di Patrasso verso il quale spediti stiamo navigando.

Alle 14:00 in punto, in perfetto orario (più svizzero che greco!) attracchiamo al molo del porto di Patrasso: salutiamo Dimitri, che credo rivedremo presto, e scesi dalla nave cominciamo la nostra avventura per le strade del Peloponneso.

Andiamo a sud, lungo la E55, che corre sempre distante dalla costa: in effetti il percorso è piuttosto noioso e solo alcune folcloristiche e coloratissime bancarelle, che vendono zucche di tutte le forme e dimensioni e cocomeri, ravvivano un po’ la situazione.

A Pirgos svoltiamo ancor più verso l’interno e intorno alle 16:00 giungiamo ad Olympia, mitico luogo che stuzzica la fantasia e prima significativa tappa del nostro viaggio.

Troviamo alloggio a breve distanza dal centro nella spartana (per modo di dire) Pensione Leonideos: portiamo in camera i bagagli e subito scendiamo per dedicarci alla visita dell’antica Olympia, o meglio, di ciò che ne resta … La sua storia è universalmente nota: in questo luogo si tennero i giochi olimpici a partire dal 776 a.C., e ne furono disputate ben 291 edizioni. Vi partecipavano tutte le città dell’Ellade e nel periodo del loro svolgimento (ogni quattro anni) si sospendevano addirittura le guerre e veniva offerto un salvacondotto speciale a tutti i partecipanti … Ma l’ideale sportivo, lo “spirito di Olympia”, introdotto nelle Olimpiadi moderne dal Barone Pierre de Coubertin, dove “l’importante non è vincere ma partecipare”, a quei tempi era tutt’altra cosa ed il verso omerico “Essere sempre il migliore e superiore agli altri” esprime a pieno l’antico modello di atleta, che non coincide con la nostra visione dello sport: da una parte stava il vincitore, splendente ed unico come un dio, dall’altra la massa dei perdenti, senza secondi o terzi posti da premiare.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Elafonissos
    Diari di viaggio
    viaggio nel mani, peloponneso

    Viaggio nel Mani, Peloponneso

    La regione del Mani si trova nel Sud del Peloponneso, tra Messenia e Laconia.Un viaggio nel Mani è un viaggio alla scoperta di...

    Diari di viaggio
    3 settimane tra il peloponneso e lefkada

    3 settimane tra il Peloponneso e Lefkada

    Viaggio on the road tra viste mozzafiato e sapori autentici04 agosto - Roma - Bari - Traghetto Superfast Ferries - Patrasso Partenza...

    Diari di viaggio
    peloponneso, le sue dita

    Peloponneso, le sue dita

    Giorno 1 - Partenza da Bologna il 18 maggio alle 8.20 con RyanAir. Arrivo puntuale alle 11.30 all'aeroporto di Atene dove ci attendeva la...

    Diari di viaggio
    p.p. di peloponneso perfetto

    P.P. di Peloponneso perfetto

    Costi per 4 persone (2 adulti + 2 bambini): - Volo Easyjet Malpensa - Atene: 336 Euro per 4 persone (prenotato a Novembre...

    Diari di viaggio
    tour del peloponneso di laconia

    Tour del Peloponneso di Laconia

    26 maggio 2017 Se avessimo imparato una frase in greco ogni volta che siamo giunti in questa terra, potremmo narrare le avventure dei...

    Diari di viaggio
    peloponneso itinerante

    Peloponneso itinerante

    Venerdì 16.06.2017: Partenza con volo Ryanair da Bergamo alle ore 16:10 e arrivo ad Atene alle 19:20 ora locale (1 ora in più rispetto...

    Diari di viaggio
    grecia continentale fai da te

    Grecia continentale fai da te

    Da tempo volevamo visitare la Grecia continentale per vedere i resti di un popolo che ha partecipato attivamente alle origini della nostra...

    Diari di viaggio
    atene e peloponneso in famiglia

    Atene e Peloponneso in famiglia

    ATENE, PELOPONNESO, ELAFONISOS E KYTHIRA IN FAMIGLIA 12/8/2015 Famiglia di 4 persone con figli di 13 e 10 anniArrivo in mattinata con...

    Diari di viaggio
    vacanze in grecia

    Vacanze in Grecia

    Saldiamo il nostro debito di riconoscenza verso i tanti Turisti per caso che, con le loro storie di viaggio, tante idee e tante preziose...

    Diari di viaggio
    gavdos e creta... bingo!

    Gavdos e Creta… bingo!

    Abbiamo pianificato il viaggio pensando di dedicare 4 giorni alla piccola isola di Gavdos e i rimanenti 7 a Creta con base Chania,...