La Necropoli sotto San Pietro

Scopri un lato inedito di Roma!
 
Partenza il: 10/09/2010
Ritorno il: 12/09/2010
Viaggiatori: 5
Spesa: 500 €

Ci risiamo!!! Ennesimo viaggio a Roma. Ho perso il conto delle volte in cui ho visitato questa città. Ormai ho superato il numero 10 e, nonostante tutto, mancano all’appello ancora un sacco di “cose” da vedere. Siamo in 5; partiamo in macchina. Abbiamo prenotato (tramite agenzia) presso l’Hotel Emmaus***, a pochi passi da Piazza San Pietro. L’hotel è pulito ed il personale molto gentile e disponibile; unico punto “negativo” è la colazione che non è molto varia. Acquistiamo il BIG alla fermata della metro più vicina (Biglietto Integrato Giornaliero 4 €. Esiste anche un biglietto della durata di 3 giorni al prezzo di 11 €) che permette di utilizzare tutti i mezzi pubblici fino alle ore 24 del giorno dell’emissione. Prendiamo la linea A alla fermata Ottaviano, cambiamo a Termini e prendiamo la linea B, fermata Laurentina. Da qui, con l’autobus 761 (fermata davanti uscita metropolitana lungo la via Laurentina), ci rechiamo all’Abbazia delle Tre Fontane (3° fermata). Questo è il luogo in cui, secondo la tradizione, fu decapitato San Paolo. Il nome deriva dal fatto miracoloso dello zampillare dell’acqua nei tre punti in cui la testa dell’Apostolo rimbalzò. Il complesso è costituito dalle chiese dei SS. Vincenzo e Anastasio, di S. Maria Scala Coeli e di S. Paolo alle tre Fontane. Sulla facciata di quest’ultima si legge S PAULI APOSTOLI MARTYRII LOCUS UBI TRES FONTES MIRABILITER ERUPERUNT (luogo del martirio dell’apostolo S. Paolo dove mirabilmente scaturirono tre fonti).

Prendiamo ancora una volta il 761 per andare alla Basilica di San Paolo fuori le Mura (l’autobus ferma proprio lì vicino). La chiesa è costruita sopra la tomba dell’Apostolo Paolo, che si trova sotto l’altare maggiore. La prima basilica venne fatta costruire dall’imperatore Costantino; una seconda venne costruita nel 386, poi distrutta in incendio nel 1823. L’attuale basilica risale al 1854. Vi si accede da un quadriportico con al centro la statua dell’Apostolo. L’interno, a pianta a croce latina, è suddiviso in cinque navate; in alto si possono ammirare i ritratti di tutti i Papi, da San Pietro a Benedetto XVI. L’abside è decorato da un grandioso mosaico raffigurante Cristo in trono. L’altare maggiore è sormontato da un baldacchino che risale al 1285 e realizzato da Arnolfo di Cambio. Riprendiamo la metro e, scesi alla fermata Colosseo, visitiamo la Basilica di San Clemente (via San Giovanni in Laterano. Biglietto di accesso agli scavi 5 €). La chiesa attuale risale al 1108 ma alcuni scavi effettuati nel XIX secolo hanno riportato alla luce una più antica basilica risalente al II secolo e, sotto di essa, costruzione di epoca repubblicana. Dalla sacrestia si scende nella Basilica Inferiore e, da qui, alle costruzioni romane e al mitreo, il luogo del culto del dio Mitra. La chiesa medievale conserva affreschi di Masolino da Panicale.

A piedi andiamo alla Chiesa di Santa Croce in Gerusalemme (passando davanti la Basilica di San Giovanni in Laterano – che non visitiamo perché visitata già un sacco di volte) dove sono conservate, all’interno della Cappella delle Reliquie, le Reliquie della Croce, testimonianze della Passione di Cristo: pezzi del legno della croce, un chiodo, le spine della corona e parte del cartiglio (quello con la scritta INRI). Per un cristiano merita veramente una visita! Prendiamo l’autobus 571 (fermata in Piazza S. Croce in Gerusalemme) per tornare in hotel (fermata Cavalleggeri). Dopo un po’ di riposo è arrivata l’ora di cena. Mangiamo a Testaccio, al ristorante Al Bucatino (via Della Robbia 84/86) dove servono piatti tipici della cucina romana. Buono ma non molto a buon mercato.(Per arrivare a testaccio dall’hotel: autobus 64 e, subito dopo il tunnel, scendere. Lungotevere autobus 23 che porta a Testaccio fermata Mormorata. Per tornare in zona Vaticano c’è un autobus diretto, ma non ricordo il numero.)

SECONDO GIORNO: sabato

La mattina è dedicata alla visita della Necropoli sotto la Basilica di san Pietro in Vaticano. Per poter accedere alla zona archeologica c’è da fare richiesta all’Ufficio Scavi del Vaticano (via e-mail: [email protected] oppure via Fax: 06 69873017 oppure direttamente in Ufficio Scavi indicando numero esatto dei partecipanti, nomi dei partecipanti, lingua richiesta della visita, periodo di giorni durante i quali l’Uff. Può permettere la visita, modalità di risposta. L’ora della visita è decisa dall’Uff.). Dato il gran numero di richieste, non a tutti è concesso il permesso della visita. La visita è esclusivamente guidata, dura circa 1 ora e costa 12 € a persona. I bambini sotto i 15 anni non possono entrare. E’ d’obbligo un abbigliamento adeguato (spalle coperte e pantaloni lunghi. Nella necropoli c’è molta umidità e fa molto caldo, perciò non copriteli troppo) e non si possono portare borse. Il nostro turno di visita inizia alle 10 in punto: la guida viene a prenderci direttamente all’Uff. Scavi. I primi scavi furono eseguiti per volontà di Papa Pio XII nel 1957. La necropoli, che si trova sotto il pavimento delle Grotte Vaticane in corrispondenza della navata centrale dell’attuale basilica, sorgeva sul Colle Vaticano e “ospitava” mausolei pagani. Dopo la crocifissione (64 d.C.), San Pietro venne sepolto su questo colle (non lontano dal Circo di Nerone, che oggi non esiste più) e, circa tre secoli dopo, Costantino fece costruire la prima Basilica di san Pietro proprio sulla sua tomba (i lavori per la costruzione dell’attuale Basilica iniziarono nel 1506 sotto il pontificato di Papa Giulio II che fece demolire la basilica costantiniana). Circa 50 anni dopo la morte di San Pietro, cominciarono a costruire vicino alla sua tomba dei sepolcri pagani. La necropoli, secondo la legge romana che proibiva di seppellire i morti all’interno delle città, si trovava fuori città, in aperta campagna, e quando l’imperatore decise di iniziare la costruzione della chiesa, fece livellare il colle e la terra venne riversata sulla necropoli che si trovò così sotto la navata centrale della prima basilica. I vari mausolei erano decorati con affreschi e mosaici che, grazie alla terra contenuta al loro interno, si sono conservati per circa 2000 anni quasi intatti. Percorrendo i 70 metri, questa è la lunghezza della necropoli, scopriamo l’antico Colle Vaticano dato che camminiamo proprio su una salita.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Città del Vaticano
    Diari di viaggio
    viaggio nella città eterna

    Viaggio nella Città Eterna

    Ottobre 2021, io e la mia ragazza avevamo da tempo deciso di prenderci una settimana di vacanza a metà mese per un viaggio a New York, ma...

    Diari di viaggio
    ponte dell'immacolata a roma

    Ponte dell’Immacolata a Roma

    Roma, 8-11 dicembre 2016 Partecipanti: io e FrancaPartenza il 7/12 ore 18.00Ritorno l'11/12 ore 17.55Biglietti Frecciarossa...

    Diari di viaggio
    roma, città eterna

    Roma, città eterna

    Roma, città eterna (by Luca, Sabrina e Leonardo) Giovedì 21 Aprile Eccoci così al 21 di aprile… quante volte siamo partiti per un...

    Diari di viaggio
    quanto sei bella roma

    Quanto sei bella Roma

    aperti per osservare lo splendore che via via si avvicina.Trovarsi in Piazza San Pietro è un'emozione che non si può rivivere in...

    Diari di viaggio
    weekend a roma con figli al seguito

    Weekend a Roma con figli al seguito

    Roma è una città che conosco abbastanza bene, ci sono stata più volte, un po' per studi un po' per svago, ma mai insieme a i miei figli!...

    Diari di viaggio
    itinerari romani

    Itinerari romani

    Partiamo in 9 amici col treno Frecciarossa. Mi raccomando prenotate per tempo e approfittate degli sconti che si trovano sul sito! Dormiamo...

    Diari di viaggio
    via francigena improvvisata

    Via Francigena improvvisata

    Sono un ex scout e da tanti anni avrei voluto fare una vacanza simile, camminando in mezzo alla natura e in paesi sperduti, vivendo alcuni...

    Roma, Vaticano, Tivoli

    1° giugno 2011 - Partenza dopo il lavoro da Milano- Arrivo a Roma Termini con AV in tre ore..viaggio confortevole e indolore… (senza...

    Diari di viaggio
    ville di tivoli e musei vaticani

    Ville di Tivoli e Musei Vaticani

    Durata: 2 giorni e mezzo Viaggio: auto Persone: 5 Hotel Villa Plauzi*** (Tivoli) Ottimo rapporto qualità/prezzo, gentilezza del personale,...

    Diari di viaggio
    la necropoli sotto san pietro

    La Necropoli sotto San Pietro

    Ci risiamo!!! Ennesimo viaggio a Roma. Ho perso il conto delle volte in cui ho visitato questa città. Ormai ho superato il numero 10 e,...