La mitica Route 66 da Chicago a Los Angeles

Martedi 25 aprile finalmente io, Ale, Manu e Giorgio partiamo dopo mesi di organizzazione alle 09.00 decolliamo da nizza e dopo uno scalo a Monaco di Baviera prendiamo il volo Luthfansa per Chicago dove arriviamo alle 14 locali. Alloggiamo al super 8 vicino all aereoporto e subito dopo visita alla citta', visitiamo il dowtown, il lago michigan e...
Scritto da: sci977
la mitica route 66 da chicago a los angeles
Viaggiatori: in gruppo

Dato che per visitare la Monument Valley ci siamo alzati presto e siamo ancora nel primo pomeriggio decidiamo di partire in direzione del Gran Canyon dove arriviamo prima del tramonto e a prima vista e’ un panorama che mozza il fiato dalla bellezza verso il tramonto e dalla colorazione rossa fuoco dei canyon. Alloggiamo al Best Wester di Williams che dista dal parco una 40 di miglia.

sabato 6 maggio Mattinata dedicata alla visita del gran canyon dove si osserva da vari punti e dove facciamo una piccola escursione sul South rim che ci permette di vedere un bellissimo panorama e sul nostro sentiero a pochi metri da noi riusciamo a vedere i cervi che mangiano, dato che il gran canyon e’ nominato in molti diari di viaggio non mi dilungo oltre per non annoiare.

Proseguiamo sulla route66 in direzione ovest e dopo aver attraversato il deserto dell Arizona e la citta’ di Kingman, dove lasciamo la nostra mitica route66, giungiamo sulla Hoover Dam una diga mastodontica che segna il confine fra lo stato dell’Arizona e del Nevada e che e’ visitabile all’interno e alloggiamo nell Acienda Hotel e Casino che domina il lago formato dalla Hoover Dam.

domenica 7 maggio.

Las Vegas. Dal nulla appare la citta’ con i suoi grattaceli e hotel, visita al Las Vegas bulevard ( lo strip) dove vediamo lungo questo blvd i super Hotel Casino e subito dopo grazie a un carissimo amico andiamo a posare i bagagli al nostro mega albergo il Venetian che all’interno ha i canali con le gondole come a Venezia.

Iniziamo a visitare all’interno i casino’ il Luxor ambientato nell antico Egitto, il MondoleyBay con la sua mega piscina con sabbia vera, il Caesar Palace ambientato nell antica Roma ecc. Ecc, andiamo anche al LasVegas Outlet dove compriamo jeans e maglie. Alla sera mega cena dal ristorante italiano Zeffirino con vista sul canal grande, cena veramente ottima, poi un saltino al casino’ e un giro per locali.

lunedi’ 8 maggio.

Sempre a Las Vegas visitiamo il Parigi con la Tour Eiffel e l arc de trionphe, il Bellagio che davanti a un mini Lago con bellissimi giochi d acqua e fontane e il Treasure Island ambientato in un isola dei caraibi. Proviamo i famosi buffet all you can it dove paghi l ingresso di circa 20 dollari e poi mangi quello che vuoi e quanto vuoi noi siamo andati a quello del Paris che penso sia uno dei piu’ buoni e abbiamo mangiato veramente bene.

Pultroppo dobbiamo lasciare Las Vegas e il nostro caro amico che ci ha scorazzato in giro per questa citta’ dei divertimenti e prendento la Interstate 25 ci dirigiamo verso la citta’ degli Angeli ovvero Los Angeles…California, dove arriviamo in tarda serata e alloggiamo a Santa Monica dopo aver visitato Malibu’ martedi’ 9 maggio.

Finalmente eccoci in California visitiamo Santa Monica dove sul suo molo finisce la route66, l UCLA, Westwood e Bel Air, passiamo da rodeo drive a Beverly hills, passiamo in auto lungo Sunset Boulevard dove ci sono le ville di BHills, vediamo all’improvviso la famosissima scritta Holliwood e visitiamo West Holliwood.

Nel pomeriggio imbocchiamo la H 101 fino a San Louis Obisco da dove prendiamo la 1 che e’ una strada panoramica che costeggia il mare veramente affascinante con mega spiagge e strapiombi sul mare dove magari per un lungo tratto non si incontra nessuno.

Ci fermiamo a San Simeon bellissimo paesino sul mare e alloggiamo al Motel 6.

mercoledi’ 10 maggio.

Vicino a San Simeon visitiamo il castello degli Hearts e ci fermiamo a vedere la colonia di leoni e elefanti marini che stanno riposando al sole in una spiaggia sulla statale 1 poi proseguiamo direzione San Francisco.

La statale e’ molto bella si alternano verdi pascoli con cavalli allo stato brado a scogliere e spiagge molto grandi, superiamo il parco statale di big sur e giungiamo in una delle citta’ per me piu’ belle degli Usa ovvero Santa Cruz dove ci spaparanziamo in spiaggia e facciamo il bagno nell’oceano Pacifico anche se l acqua e’ ancora molto fredda.

Dopo aver mangiato in un bel posto all aperto e vicino alla spiaggia facciamo un giro sul pontile e sul lungomare e poi nel tardo pomeriggio ripartiamo per San Francisco dove alloggiamo vicino all Aereoporto al Hotel Clarence.

giovedi 11 maggio.

Dopo aver percorso 4011 miglia equivalenti a circa 6450 Km lasciamo all aereoporto la compagna di questo bellissimo viaggio la nostra macchina soprannominata Shelby per il nome sulla sua targa e la lasciamo leggermente piu’ sporca di quando l abbiamo presa. Qui finisce la nostra avventura sulla madre di tutte le strade Usa la mitica Route 66 anche se il nostro viaggio prosegue con un bel week end a New York non vorrei dilungarmi piu’ di tanto con il mio racconto perche’ sicuramente avrete gia’ letto tantissimo sulla grande mela.

Venerdi 11, Sabato 12 e domenica 13.

Arriviamo a N.Y. In prima mattina con il diluvio. Nei 3 giorni che stiamo li visitiamo Manhattan, dove alloggiamo al Confort Inn, saliamo sull Empire State Building, andiamo a Central Park, la statua della Liberta’ e molti negozi, Time square, l ONU, Groun Zero e Wall Stret ma vi consiglio di fare il giro di manhattan in battello e’ veramente molto bello Infine domenica pomeriggio parteimo da Newar nel New Jersey e dopo uno scalo a Francoforte il lunedi mattina siamo a Nizza.



    Commenti

    Lascia un commento

    Albuquerque: leggi gli altri diari di viaggio