Isole di Krk e Cres: sole, spiagge solitarie, fichi e vino bianco…

Sei adulti e tre bambini in giro per l'isola di Krk e Cres per una settimana piena di sole e mare cristallino anche se un po' freddo
Scritto da: mvp
isole di krk e cres: sole, spiagge solitarie, fichi e vino bianco...
Partenza il: 17/08/2013
Ritorno il: 24/08/2013
Viaggiatori: 9
Spesa: 500 €

Natura ancora incontaminata in tanti luoghi delle isole ma anche spiagge per chi ama la vita di mare con tutte le comodità… e luoghi interessanti da visitare nel caso di un giorno di bora!

Abbiamo prenotato un alloggio a Pinezici a 10 km da Krk città (zona residenziale – solo case per vacanza – con un piccolo, utile e purtroppo non molto economico market!) per il gruppo di 9 persone. L’alloggio è grande con un terrazzo splendido dove mangeremo spesso vista mare e la padrona di casa che abita sotto ci fornisce le prime indicazioni utili per il nostro soggiorno. Andiamo subito alla spiaggia (Bandiera blu) di Jert (splendida) con un bar e giochi in acqua per i bambini… ci torneremo e pur essendo alta stagione non abbiamo mai trovato molte persone!

2° giorno

Andiamo a Malinska; forse perchè è domenica, forse perchè ci sono pullman di turisti scaricati per la giornata ma ci sembra di essere in un girone dantesco! E’ incredibile il numero di persone sui gradoni di cemento e allora rimaniamo solo il tempo di fare il bagno in un mare bello e pulito e poi ce ne andiamo. Torniamo a Pinezici e percorrendo un sentiero per 20 minuti ci troviamo in una piccola baia deserta! Il posto giusto per noi!

3° giorno

Andiamo a Stara Baska; in realtà la spiaggia di Oprnat è 2 km prima del paese, la si vede dalla strada dove si deve lasciare l’auto e raggiungerla a piedi. E’ comoda da raggiungere e meravigliosa: trascorriamo tutta la mattina ad esplorare scogli e acque limpide (portatevi da mangiare – c’è un bar che però apre più tardi). Al pomeriggio andiamo a Baska – l’unica spiaggia di sabbia, dice la guida – in realtà è ghiaia color nocciola molto fine, ma non la vediamo! E’ completamente coperta da teli da mare e ombrelloni! In compenso il paese è molto grazioso! e ci concediamo l’immancabile birra ozuisko e la limonata (acqua e succo di limone molto dissetante!)

4° giorno Bora!

Quindi andiamo a visitare la città di Krk e poi ci spostiamo a Vrbnik per degustare il famoso vino bianco della zona e … anche qui immancabili fichi!

5°giorno Partenza con traghetto da Valbiska (vicino a Pinezici per fortuna!) con il traghetto delle 7.15 per Cres Arriviamo a Cres alle 8 e andiamo a fare colazione nella piazza centrale: poca gente, luce di mare al mattino che ci prepara positivamente per tutta la giornata! Andiamo a fare il bagno a Cikat, più per curiosità … e in effetti non è il luogo ideale per noi: troppa gente, musica ma è comunque divertente fare il bagno di fronte alle bellissime ville fatte costruire dalla nobiltà austro-ungarica… Ci spostiamo a Veli Zel che apprezziamo molto di più! Raggiungiamo in auto naturalmente Osor e Lussingrande, un villaggio davvero piacevole… Cena a Cres e traghetto alle 23! Bella giornata anche se un po’ faticosa!

6° giorno

Abbiamo prenotato una gita in barca (220 Kune per gli adulti e 110 per i bambini) con pranzo a bordo e scalo a Rab città – da vedere! – e Pag – paese di Lun (dove crediamo ci abbiano portato solo per poter dire che nel giro è compresa anche l’isola di Pag! Non c’è nulla se non un bel mare e degli ulivi millenari). Al ritorno bagno alla Golden Beach , splendida con la luce del tramonto! i delfini che altri turisti hanno visto, si nascondono quando passiamo noi, pazienza! Ne è comunque valsa la pena, ai bambini è piaciuta la barca (anche a noi!) e Rab è davvero da visitare.

7° giorno Spiaggia vicino a casa a Glavotok, bandiera blu decisamente meritata: sembra di essere in un acquario! pesci, stella marina e … ancora purtroppo acqua non troppo calda!!

Poi si ritorna a casa … ci fermiamo in Istria a visitare Porec e fare un bagno a Novigrad ma non è il mare a cui ci siamo abituati in questi giorni… troppe alghe sul fondo e poco limpido!

CONSIGLI Procurarsi assolutamente le scarpette per spiagge e mare (si trovano ovunque da acquistare anche là) Non abbiamo cambiato euro in Kune – pagando in euro danno il resto in kune e poi abbiamo prelevato dal bancomat. Per trovare delle spiagge non affollate si deve camminare, quindi sandali comodi o scarpe da ginnastica! Supermercato con prezzi buoni è Plodine e frutta ai banchetti lungo le strade.

Isole molto frequentate e comode da raggiungere ma che mantengono ancora una natura incontaminata e luoghi davvero belli da scoprire per dei vagabondi come noi che non resistono in una spiaggia più di alcune ore!



    Commenti

    Lascia un commento

    Croazia: leggi gli altri diari di viaggio