Si fa presto a dire Grecia! IOS.. che Grecia!

In un piatto di Tzatziki, davanti a un mare trasparente, in una pace d'altri tempi riscopro il mio amore per la Grecia e le sue isole!
Partenza il: 08/09/2011
Ritorno il: 15/09/2011
Viaggiatori: 2
Spesa: Fino a €250 €

L’unica cosa certa quest’anno, quando è arrivato il momento di pensare alle ferie, era che sarei voluta tornare in Grecia! Si sente spesso dire riguardo alle sue isole “vista una, viste tutte”, ma dopo tanti anni dopo l’ultimo tuffo a Santorini ho pensato che era arrivato il momento di sfatare questo mito. La scelta di IOS è stata ben ponderata: ho letto, mi sono documentata e tra tutte era quella con le caratteristiche più vicine alle mie esigenze: volevo una vacanza romantica, una settimana tranquilla di pace e relax ,volevo partire a settembre quando tutti tornano, volevo un mare da cartolina di quelli da cui non usciresti mai, la libertà di un mezzo per raggiungere ogni giorno spiagge diverse e infine volevo spendere poco…e non ho affatto sbagliato nella scelta!

Ho prenotato con largo anticipo un volo da bologna con Meridiana fino a Santorini, il traghetto veloce fino a IOS e un appartamento in paese! Arrivati a Santorini abbiamo avuto il tempo di cominciare la vacanza con un piatto di tzatziki alla Taverna Lolos (kamari beach) aspettando il pomeriggio per il trasferimento in traghetto (mezz’ora circa) fino a IOS. All’arrivo al porto tantissime persone ti accolgono proponendoti il loro appartamento. Avevo letto in moltissime recensioni che non ci sarebbe stato bisogno di prenotare un posto dove dormire, io ho peccato in questo caso di eccessiva prudenza prenotando dall’ Italia, sono convinta che con loro è possibile anche contrattare il prezzo. Comunque la sistemazione all’appartamento Skala è stata ugualmente ottima: un posticino molto tranquillo, in cima alla collina che domina sul porto con una vista mozzafiato sulla città, delle persone gentili e una comoda piscina.

La prima cosa da fare è stata noleggiare un quad (20 euro al giorno). È il mezzo migliore per esplorare l’isola che ha un’unica strada principale che la attraversa da nord a sud e che porta alla meravigliosa spiaggia di Manganari e poi una serie di strade sterrate e strette, impossibili da fare in motorino, difficili anche con una jeep ma che portano a spiagge deserte, sperdute, con un mare incredibile, senza un cartello che ne renda più facile la ricerca, ma che sono la meraviglia indiscussa di quest’isola e la soddisfazione più grande della nostra vacanza. Ho notato comunque che non mancano bus navette e taxi ma portano solo alle due spiagge principali dell’isola. Quindi la nostra settimana non è stata altro che un viaggio in quad alla ricerca di questi paradisi terrestri.

L’isola ha un unico paese, Chora, con le sue tipiche casette bianche dai tetti azzurri che si arrampica dal porto fino alla punta piu alta della collina. Il centro con le sue stradine strette e labirintiche è pieno di negozietti e locali aperti fino a tardi (l’ingresso è spesso libero con consumazione obbligatoria) non ci sono discoteche ma soprattutto bar e ristorantini di ogni tipo. E’ un po’ più difficile fare la spesa, i market sono cari e poco forniti, per fare la spesa merita tornare al porto dove c’è un carrefour. Difficile resistere alla nutelleria che si trova lungo la strada principale.

Guarda la gallery
le spiagge di Manganari

le spiagge di Manganari

l'acqua trasparente di Manganari beach

l'acqua trasparente di Manganari beach

vista su Chora

vista su Chora

chora tra gli alberi

chora tra gli alberi

i sassi di Tzamaria

i sassi di Tzamaria

Mylopotas

Mylopotas

cala il sole a kumbara

cala il sole a kumbara

Caprette sul tetto di una chiesa a Ios

Caprette sul tetto di una chiesa a Ios



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
Il piccolo Borgo di San Vittore Terme, piccolo, silenzioso e quasi incantato

Il piccolo Borgo di San Vittore Terme, piccolo, silenzioso e quasi incantato

La stazione dei treni di San Vittore Terme è minuscola, circondata dal verde intenso...

Patrizio incontra Dellino Farmer, agro rapper

Patrizio incontra Dellino Farmer, agro rapper

Nell’immaginario collettivo il contadino è legato al liscio, ma oltre alla transizione...

Il viaggio dei viaggi: fino al circolo polare in auto

Il viaggio dei viaggi: fino al circolo polare in auto

Il primo grande viaggio, il viaggio dei viaggi, da Parma a Napapijri. Amici...

Leggi i Diari di viaggio su Chora
Diari di viaggio
Dieci giorni ad Alonissos

Dieci giorni ad Alonissos

piccolo cartello con disegnato (a pennarello) un ombrellone e il mare, decidiamo di provare e troviamo…il paradiso. Una spiaggia...

Diari di viaggio
Le cicladi dei greci: Tinos e Andros

Le cicladi dei greci: Tinos e Andros

Io e mio marito, appassionati da diversi anni della Grecia, abbiamo deciso di vistare due isole meno conosciute dai turisti italiani: Tinos...

Diari di viaggio
Si fa presto a dire Grecia! IOS.. che Grecia!

Si fa presto a dire Grecia! IOS.. che Grecia!

L'unica cosa certa quest'anno, quando è arrivato il momento di pensare alle ferie, era che sarei voluta tornare in Grecia! Si sente...

Diari di viaggio
Atene, Naxos, Santorini: SOLO informazioni pratiche

Atene, Naxos, Santorini: SOLO informazioni pratiche

e abbiamo visto il tramonto a Oia. Anche qui solito discorso: valige con ruote resistenti e cena fuori consigliata nei ristoranti che NON...

Diari di viaggio
Sporadi: il mare cristallino di Alonissos

Sporadi: il mare cristallino di Alonissos

Dopo aver visionato su internet le principali isole della Grecia optiamo per un viaggio alle Sporadi e principalmente Alonissos, meta...